Salta i links e vai al contenuto

Meno male che Silvio c’è

Lettere scritte dall'autore  

Grazie Silvio per il dono che sei per me,
per me Cristiano, per me giovane, per me uomo.
Grazie a te ho capito che chi ama fa cose grandi pur essendo solo un uomo
Grazie a te ho capito che la parola privatizzare non è la lontana dalla parola privare
Grazie a te ho capito che l’uomo non è il suo peccato ma lo può diventare se sceglie di andarci a nozze
Grazie a te ho capito che la Verità non può essere uccisa dalla falsità
Grazie a te ho capito che siamo figli di uno stesso Padre e che il figlio al prodigo non fa sempre la stessa scelta di tornare ed essere perdonato
Grazie a te ho capito meglio le parole del Vangelo “difficilmente un ricco entrerà nel regno dei cieli”
Grazie a te ho capito che non voglio avere più privilegi di un immigrato, di un nomade, di un cassintegrato, di un anziano insomma di chi non ne ha
Grazie a te ho capito che la paura dell’altro porta ad eliminarlo, a farlo fuori
Grazie a te ho visto che la politica così come è non potrà mai essere democratica
Grazie a te ho capito che l’essere fratelli gli uni servi degli altri è l’unica vera politica che può restare in piedi
Grazie a te vedo soltanto una società del gratuito non Silvio-centrica ma Amore-centrica
Grazie a te ho capito che il vero potere viene dai più deboli, dagli sconfitti, dai crocefissi di tutti i tempi, di tutte le società, di tutte le nazioni
Grazie a te gusto la bellezza di una donna fatta per essere madre, per essere viva, per essere dono
Grazie a te ascolto tante ragazze che stanno nel marciapiede sentendomi solo di fronte alla sofferenza
Grazie a te gusto un vero sorriso di un padre verso il proprio figlio mentre gli spiega che non potrà comprarsi quello che gli altri hanno
Grazie a te gusto la nonviolenza più forte che non giudica ma punta al bene che manca
Grazie a te ho scoperto che chi sta’ dalla parte dei poveri è come loro e non scende a compromessi
Grazie a te ho riscoperto il valore della famiglia fatta di relazioni gratuite e rigeneranti
Grazie a te la mia coscienza mi dice di non tacere di fronte all’ingiustizia
Grazie a te la mia coscienza mi dice non collaborare con il male ma di disobbedirlo
Grazie a te la mia coscienza mi dice che dobbiamo agire come in pieno giorno non per paura di essere intercettati ma perché da Dio siamo scrutati
Grazie a te la mia coscienza mi grida “basta umiliare l’uomo!”
Grazie a te non ho paura di essere giudicato e abbandonato perché non sto’ dalla parte dei più forti
Grazie a te vedo che la vera forza della Chiesa non sta’ nei patti lateranensi ma nella pietre scartate dai costruttori della società
Grazie a te vedo che la vera bellezza non si può comprare e toccare ma solo contemplare
Grazie a te mi sento bisognoso di perdono per tutte le volte che non ho amato
Grazie a te riprendo a sognare e a sperare pur peccatore come te
Grazie a te mi sveglio e mi accorgo che non devo dire solo grazie a te ma anche a chi sta in silenzio e nasconde dietro di te il vero problema della società

Carlo Cabras

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

10 commenti

  1. 1
    KRI5TIAN -

    Grazie a lui hai capito tante cose, le hai capite perchè ti rendi conto che lui tutte ste belle cose non le mette in atto…

  2. 2
    Fab77 -

    Mi viene il vomito solo a sentire la parola “berlusconi” …schifosamente egocentrico , arrivista , egoista , privo di dignità , tumore d’Italia…

  3. 3
    FAx -

    molto toccante … si capisce che sei di sinistra… anzi probabilmente democristiano

  4. 4
    Io&me -

    Grazie a te ho capito che voglio studiare Giurisprudenza, diventare Magistrato e avere la soddisfazione di vederti sbattere in galera da me o da un mio collega

    Grazie a te ho conosciuto gli “antropologicamente diversi”, stimandoli e avvicinandomi a loro..grazie davvero!

    Grazie a te mi riconosco Donna e non sgualdrina, in quanto non mi farei mai comprare come fai tu con le tue prostitute, o come le chiami..”escort”

    Grazie a te mi sento Onesta, tu con i soldi compri tutto quel che vedi e senza di loro sei un bel zero, per me vale il perfetto contrario, edifico su me stessa

    Grazie a te non guardo più Mediaset..e neanche la Rai. Ogni volta che vedo la tua faccia di plastica per non dire altro che è poco consono alla buona educazione cambio canale.

    Grazie a te ho visto con i miei occhi la Demagogia personificata per capire che sei un caso da studiare…ma per bene!

    Grazie a te ho imparato ad amare ancora di più i lavoratori, quelli veri dico, quelli che prendono al mese ciò che tu prendi al giorno

    Grazie a te ho capito che i vermi strisciano bene

    Grazie a te ho capito che i nonni stanno bene a passeggio coi nipoti, impomatati di fronte alla telecamera han un che di grottesco

  5. 5
    Io&Me -

    Grazie a te, stupratore della Libertà e della Democrazia, ho capito che vale la pena scendere in piazza costi la domenica libera e il giorno in cui ti manderanno fuori dalle scatole, comprerò lo spumante e la torta…: si dice così no? Lo chiederemo agli aquilani, i terremotati del 2009, chissà che ne pensano!

  6. 6
    picci -

    Ti stimo Carlo cabras, chiunque tu siaaa!!!!

  7. 7
    eyes -

    Non sono ne di sinistra, ne di destra, ne un democristiano, so solo che il mio maestro è stato crocefisso al “centro” in mezzo a due ladroni, e quello che si è pentito era a “sinistra”, però nono sono neanche di centro sinistra, ne di centro destra, insomma non stò dalla parte giusta bensì da quella sbagliata
    grazie per i bei commenti
    continuiamo a sognare da svegli!
    da Carlo

  8. 8
    Rossella -

    Io lo stimo perché non mette in crisi il mio concetto di verità. Io parto dal presupposto che la storia della chiesa ci ha dimostrato i limiti del pensiero cosiddetto pacificato. Pensiamo a papa Alessandro Borgia. Il suo pontificato non è stato esente da contraddizione, ma in quel pensiero di Dio io trovo la risposta ai sensi di colpa degli uomini. Detto questo non voglio ridimensionare gli scandali che hanno portato a suo tempo alla crisi di governo. Non m’interessa il politico. Dico semplicemente che la sua visione rispecchia i miei ideali. Siamo tutti di carne, ma ci sono cose che ti pesano perché le vivi come una sorta di sopruso quando non dovresti. Tu stai da una parte con la tua miseria e l’altro sta dall’altra parte con la sua, senza ripercussioni a livello di emarginazione sociale perché nessuno t’impedisce di crescere per conto tuo. Quando pensi di poter stare sulla stessa lunghezza d’onda di qualcuno che rappresenta l’edonismo emerge il lato integralista e razzista. E questa è storia dei nostri giorni. Non penso di dire niente che non si può verificare semplicemente comprando un quotidiano.

  9. 9
    Maresciallo. -

    “Io lo stimo perché non mette in crisi il mio concetto di verità.”

    ‘Azz. Ha capito tutto Rossella.

  10. 10
    suzanne -

    In effetti, non mette in crisi il concetto di relativismo etico e colora di mille sfumature l’aggettivo “verace”…Però dopo questo commento di Rossella mi è caduto un mito 🙁

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili