Salta i links e vai al contenuto

Marchionne e i politicanti

Fanno ridere i politicanti come Fini e i nostalgici di sinistra, quando accusano Marchionne di comportarsi da “straniero”!
Tutti pronti a dichiararsi globalisti e solidali col terzo mondo quando si tratta di accogliere milioni di poveri africani, salvo poi diventare strenui difensori dei confini dell’Italietta, quando si parla di difendere i diritti acquisiti dai super-protetti lavoratori dipendenti italiani.
Non sanno i poverini che ormai ce l’hanno in quel posto!
Tra qualche anno accadrà che le industrie butteranno a mare i contratti collettivi e daranno lavoro solo ai disoccupati extra-comunitari, a 500 euro al mese.
Globalizzazione significa che nel giro di qualche lustro, stipendi italiani, polacchi e cinesi saranno tutti allo stesso livello, così come i tenori di vita.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Politica

2 commenti a

Marchionne e i politicanti

  1. 1
    colam's -

    Concordo ! La soluzione che avrei pero’ sarebbe se non utopica almeno molto difficile da mettere in atto ora.. Aspettiamo che il sistema crolli, allora le vecchie ricette ci torneranno in mente

  2. 2
    magirama -

    Ciao. Marchionne ha detto che la FIAT senza l’Italia andrebbe molto bene… Beh, anche l’Italia senza la FIAT andrebbe molto meglio!!! Con questa battuta non voglio mancare di rispetto a tutti gli operai di questa azienda, sono loro la vera parte lesa di questa triste realtà, sono solo loro che hanno reso grande questo marchio italiano e sono le uniche vittime delle porcate che hanno fatto politici e industriali. La verità è che il sig. Marchionne dimentica che se la FIAT è rimasta a galla tutti questi anni, lo deve solo allo Stato Italiano e ai suoi contribuenti.
    Un tempo producevamo automobili e le vendevamo in tutto il mondo, oggi invece vogliamo produrre automobili nel resto del mondo per venderle in Italia e scriverci pure sopra “made in Italy”… ma per favore!!! Evidentemente la coca di Lapo costa molto cara…
    Marchionne, così come tutti i managers, così come tutti i politici, sindacati e compagnia bella, sono la rovina di questo paese, sono gentaglia che senza produrre nulla di utile si mangiano dei gran soldi mettendo in crisi le aziende e tutte le persone che ci lavorano, gente che non si compra la Ferrari o che prende delle buoneuscite milionarie, è povera gente che deve guadagnarsi da vivere per mantenere la famiglia e tirare la fine del mese. VERGOGNA!!!
    Giusto ieri ho scritto una lettera (“Allez la France”) per far notare che tutti i TG stanno oscurando gli sviluppi della protesta che si sta verificando in Francia per via di lavoro e pensioni, tra breve penso che ne scriverò una nuova per trattare il tema delle migliaia di posti di lavoro disponibili ma dell’incapacità dei giovani di impegnarli, tuttavia bisogna riconoscere che in Italia quando qualcosa non la si vuole far andare bene perchè ci sono troppi interessi dietro, non c’è nulla da fare.
    Il problema nel senso pratico sono loro, ma il vero problema da un certo punto di vista siamo noi, la nostra mentalità, il fatto che i furbetti che ci governano sono l’immagine di quello che siamo noi. Se fossimo tutti uniti, coesi, decisi e più nazionalisti, se pensassimo meno ai nostri stretti interessi e alle cazzate, andremmo seriamente in piazza a protestare e potremmo portare avanti le nostre ragioni, finchè questi signori non “rischieranno lo scalpo”, andranno sempre avanti a farsi gli affari loro e noi a prenderlo nel… BEEEEP…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili