Salta i links e vai al contenuto

Lavoro e contratti truffa

La disoccupazione al sud è dilagante e molti sono quelli che cercano lavoro negli annunci , in internet e nelle locandine private. In uno dei tanti annunci che leggete potrebbe esserci un’azienda che vi propone un contratto di questo tipo:

Allegato B

PROSPETTO RETRIBUTIVO
I COMPENSI DI CUI AL PUNTO 2 DEL CONTRATTO, SARANNO I SEGUENTI:

In considerazione dell’incarico assegnatovi di promuovere contratti di fornitura di ………..(qualsiasi cosa) con i clienti idonei finali, nelle varie tipologie del mercato presenti, Vi sarà corrisposto un gettone lordo fisso mensile.

IMPORTO REMUNERATIVO MENSILE FISSO 850 EURO.
INCENTIVAZIONE E PREMI DI RENDIMENTO

AL RAGGIUNGIMENTO DI BASE MENSILE DELLA SOTTOSCRIZIONE DI UNA QUANTITà STABILITA DI CONTRATTI VALIDI DI………. SARANNO EROGATE ULTERIORI SOMME DI INCENTIVAZIONE LORDE COME DA TABELLA SOTTOSTANTE

CONTRATTI 88 MESE EURO 850
CONTRATTI 132 MESE 950 EURO
CONTRATTI 132 MESE EURO 1000 EURO
CONTRATTI 264 MESE 1100 EURO

ALLA FINE POTRESTE AVERE UNA BUSTA PAGA in QUANTO SEGUE:

NUMERO CONTRATTI VALIDI 26 IMPORTO 250,90
RITENUTA IMPOSTA DEL 23% su 78% dell’imponibile 45,01
NETTO DA PAGARE 205,89

A questo punto tutti vi sarete chiesti dove sono queste famose 850 euro fisse al mese? Bubole non ve le daranno mai, anzi su quel poco che vi danno ritarderanno anche e nessuno vi spiegherà che per procacciarvi i suddetti contratti starete tutta la santa giornata fuori e nessuno di voi arriverà mai a farne 88 al mese perchè nessuno ci riesce mai. E’ un contratto studiato per fargli fare soldi e per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo sulla vostra pelle. Impediteglielo.! L’unica cosa che vi resta da fare è denunciarli alle autorità competenti cioè all’ufficio provinciale del lavoro . E anche là dovrete fare i conti con gli avvocati di queste grosse aziende atte a fare soldi a discapito dei cittadini. Buona fortuna!.

L'autore ha scritto 107 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Lavoro

9 commenti

  1. 1
    Domenico -

    Queste cose mi fanno infuriare. La legislazione italiana, in molti, punti va modificata. Non è possibile che esita ancora questo tipo di sfruttamento a danno di persone, che si dannano per cercare di fare del loro meglio, e vengono in modo sistematico, prese in giro (per non dire altro). Non è possibile che poi sento in televisione che si parla PACS SI, PACS NO, 400 INVESTIGATORI STANNO LAVORANDO PER CERCARE L’ASSASINO DI RACITI (E DICO 400, massimo rispetto per la morte di questo polizziotto, ma non esistono cittadini di serie A e di serie B), MANDIAMO I NOSTRI MILITARI O NO, …..poi leggo queste cose e comincio a non comprendere…..

  2. 2
    Riccardo -

    Contatta la FNAARC,
    http://www.fnaarc.com
    è la Federazione Nazionale Agenti e Rappresentanti di Commercio.
    Loro possono consigliare e suggerire un’azione concreta.
    Comunque, ho la netta sensazione che queste situazioni servano alla gente x crescere in fretta.
    Al di là che non mi sono voluto spremere le meningi per calcolare l’esatto conteggio economico, se questo fosse realmente un inganno non credo si possa perseguire.
    Purtroppo non esistono grandi tutele per chi “vende”.
    Il venditore in molti casi non viene realmente rispettato per il ruolo chiave che ha.
    è anche vero, che ci sono anche molti venditori che non hanno etica, a volte “costretti” dal meccanismo del mondo che è quello che è, a volte perchè spregiudicati e menefreghisti.
    La cosa milgiore da fare quindi, è promuovere la cultura di non accettare mai un contrato se non bene informati. Contattate sempre l’associazione di categoria del settore in cui volete lavorare e fatevi consigliare.
    In modo da non arrivare dopo un mese di lavoro o peggio dopo molto più tempo, ad accorgersi di aver lavorato gratis per quel tipo di “aziende” che come strategia, usano proprio il venditore usa e getta!

  3. 3
    mirko -

    Penso che il mercato del lavoro, non solo al Sud, sia un gran presa per il culo in quasi tutti i settori, ma cosa vi aspettavate da un paese di spaghettari come il nostro?

  4. 4
    viseminara -

    Caro riccardo, ti ringrazio per i suggerimenti, ma credo invece che contratti di questo tipo possano essere portati in giudizio, perchè sono indice di lavoro diciamo a” cottimo” non chiaramente esplicito, in questo caso cottimo a tempo. Purtroppo però e grazie anche al defunto D’antona, questo tipo di politica conviene alle aziende. Un tempo negli anni 70 si condannò questa forma di sfruttamento, oggi invece va di moda riattuarlo. L’articolo 2099 del codice civile stabilisce che la misura della retribuzione deve essere determinata dal contratto collettivo. In mancanza di norme collettivo o accordo con le parti la retribuzione è determinata dal giudice.Il cottimo a tempo potrebbe essere usato dal datore di lavoro a discapito dei lavoratori dipendenti , A tal fine il contratto collettivo prevede norme che regolano in modo dettagliato tale forma di regolamentazione soprattutto con lo scopo di tutelare il lavoratore fornendo garanzie nella formazione di tariffe di cottimo e nel controllo dei dati , alla comunicazione che costituiscono le tariffe , le lavorazioni da eseguirsi e così via. Diffidate di quei contratti ove non sono specificate paga base, contingenza , scatti di anzianità. Per cui l’articolo 36 della costituzione stabilisce che la retribuzione del lavoratore dipendente deve essere proporzionata alla qualità e quantità del lavoro e deve essere in ogni caso sufficiente ad assicurare , a lui e alla sua famiglia un’esistenza libera e dignitosa .Diffidate del fisso fantasmagorico, ma solo se riuscite ad andare sulla luna e ritorno. Diffidate da chi si fa scudo dicendo che i nominativi ve li da lui , perchè il 90 per cento di quelle persone forse non li hanno mai neanche sentiti nominare o non lo ricordano, diffidate di gente che prevede rendimenti che mai avrete, perchè non viene calcolato il caso o perchè gli asini non volano . Quindi, mio caro riccardo io credo che siano perseguibilissimi, e che siano contratti che sfuttano i lavoratori. Quando sentite fisso di un miliardo, ma lavoro diciamo “semi” autonomo e non perfettamente chiaro neanche sulle norme che garantiscano la salute del lavoratore fuggite. A gambe levate. E state tranquilli perchè qualche guidice prima o poi li perseguirà. . E andate avanti . Grazie di essere intervenuto a questo dibattito Distinti Saluti Vittoria Seminara

  5. 5
    viseminara -

    Curioso che lei sia di ficuzza? Corleone? Sarò sincera non amo questi comuni………….Di wikipedia ? E da quando ero bambina che detesto la c, in generale, per me è come le idi di marzo………, ma fortunatamente io non sono cesare……..conosce? Glielo assicuro………

  6. 6
    viseminara -

    CUorioso che lo stesso riccardo risponda ai blog del cosentino su trenitalia? Ma siamo uomini o caporali o strozzini, nel suo caso? Infine speriamo non circonvenzioni o corrompa più gli avvocati di nessuno e guarderei ottimista dall’aria vagamente socialista.infine questo commento rappresenta il diritto all’opinione, e smetta di scempiare ancora la letteratura, è sempre un parere tecnico.

  7. 7
    viseminara -

    ancora aspettiamo che il giudice deliberi su questa causa che si trascina dal 2007, vorremmo che le istituzioni facessero luce sulle condizioni di lavoro di chi capita in questi contratti truffa?

  8. 8
    Morando Sergio -

    Contratti di lavoro..ma se il lavoro quando questo c’è è solo quasi unicamente con contratti interinali, coco, a progetto, a ritenuta d’acconto, cantiere lavoro etc. similari usati sia da multinazionali che da enti pubblici vi è un fatto assai grave che non viene quasi mai menzionato: il RAGGIRO delle leggi sulla sicurezza sul lavoro! Che cadono a ridosso di visite mediche NON fatte o se fatte NON adeguate alle qualifiche, a corsi di legge obbligatori di qualifica NON fatti e indumenti di protezioni NON adeguati cosa che si riperquote poi sugli oggetti costruiti e poi venduti difettati perciò si convolgono altre persone estranee a questi contratti atipici! Si la pericolosità va oltre perchè se ad esempio si salda senza patentini senza corsi per carrellisti gru etc.etc in generale i rischi si moltiplicano all’infinito! ! ! Agli Ispettori ASL Spresal Ispettori del lavoro Carabinieri Guardia di Finanza etc. basterebbe che questi facessero le ispezioni già incominciando semplicemente dai centri per l’impiego pubblici chiedendo il modello di noi tutti: C2. In questo modello si possono riscontrare tutte le nostre qualifiche..e scoprire tutti i misfatti anche retroattivi! Che non valgono solo di contribuzioni e versamementi obbligatori sempre guarda il caso a nostro danno..ma qui si possono scoprire anche le qualifiche comunicate dalle aziende interinali e non..e cioè se si fa ad esempio il saldatore..ma sul modello C2 è stato comunicato manovale..gli Ispettori potrebbero verificare che NON sono stati fatti i corsi di legge sulla sicurezza ! Visite mediche ! Vestiario protezione individuale ! e così facendo magari senza i patentini di saldatura etc. si coinvolge anche chi compra certi prodotti costruiti senza precauzioni di sicurezza da personale non qualificato e ricadono sui prodotti costruiti persino difettati ! Che fare a tutto questo noi lavoratori ? Parlare scrivere come qui di queste verità ? O stare in silenzio non scrivere ? Se non si parla e non si scrive si ci si rende compartecipi di eventuali infortuni o peggio morti non solo sul lavoro..se si parla e si scrive si rischia la denuncia..Cosa è preferibile fare od avere sulla propria coscienza? Scrivere certe cose è dovere civile perchè salvaguardia la propria incolumità e quella di altri ma si rischia la denuncia..Per questo certe istituzioni Magistratura Carabinieri Ispettori Inail del Lavoro Asl Spresal Vigili del fuoco etc.etc. dovrebbero aiutarci a farlo sempre che se ne scrivano o dicano verità! Io nel mio piccolo l’ho fatto HO SCRITTO e facendolo NON mi rendo compartecipe di eventuali infortuni o peggio di morti ma la verità si sa offende..Ma solo con il nostro coinvolgimento e l’aiuto delle Istituzioni preposte si possono evitare ulteriori infortuni e morti! Il caso Thyssen Krupp di Torino può dare la svolta giusta a questo sistema ma bisogna PREVENIRE piuttosto che fare i processi dopo con morti e feriti con infortuni continui..prevenire è meglio che curare.
    Sergio Morando

  9. 9
    sarago d'oro34 -

    Alla fine neanche la giustizia trionfa, perchè gli amministratori di queste aziende tutte in odore di mafia, trovano anche giudici compiacenti che non stanno mai dalla parte del povero lavoratore che non solo è sfruttato ma che per giunta deve pagare di tasca sua? dov’è la giustizia in questo caso, sonnecchia, non è scrupolosa? dorme?mi piacerebbe tanto saperlo!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili