Salta i links e vai al contenuto

Mancanza di passione

Lettere scritte dall'autore  

Salve,

ho 43 anni, mia moglie 39, sono sposato da 17 anni e da circa 3 anni, ho rapporti sessuali con mia moglie scadenti, ne abbiamo parlato più volte e lei dice che la causa di questa mancata passione è la conseguenza di una simpatia che 4 anni fa avevo provato per una collega di lavoro che era rimasta nel campo della semplice amicizia scambio di email, qualche cena con i colleghi di ufficio, attualmente il problema non esiste più, purtroppo sono in cassa integrazione da quasi 2 anni, lei mi dice che si sentita trascurata che ha fatto l’amore per obbligo ed ora ha paura a rimettersi in gioco sul nostro rapporto. Io le ho chiesto perdono se in qualche modo l’ho ferita, il suo motto è la frase di Gesù : “la verità vi renderà liberi” anche io sono d’accordo con questa frase.

Mentre facevamo l’amore più di una volta ha provato sentimenti di profonda tristezza eppure il nostro rapporto non è male, secondo me, facciamo passeggiate insieme, vediamo film, condividiamo tanti interessi per la natura, i concerti, tra di noi c’è tanta tenerezza baci sulle guance, abbracci e carezze, siamo molto presi entrambi dalla nostra famiglia abbiamo tre figli di 15 anni la femmina e 12 anni 2 gemelli di cui uno autistico che seguiamo con tanta passione, oggi mi ha detto che in caso di separazione l’unica cosa che non gli mancherebbe sarebbero solo i rapporti sessuali.

Da due mesi a questa parte, venendo anche da un periodo particolarmente stressante al lavoro, dice di non volere avere rapporti sessuali forzati, io l’ho lasciata libera ma raramente riesce a baciarmi ed amarmi non ha alcun tipo di attrazione per me e non sente il bisogno di fare l’amore. Quello che più mi preoccupa è il fatto che non credo dipenda da me perché non ha attrazione verso nessun altro. Ho bisogno di risolvere il problema, lei non vive male senza fare l’amore, ma io ne soffro.

Andrea

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    tommaso -

    Secondo me non puoi permettere che continui a pensare soltanto a se stessa trascurando il fatto che una coppia ha bisogno di essere tale anche nell’intesa sessuale.
    Penso che il sesso sia una necessità che quando manca produce un monte di effetti negativi scatenati dalla negazione di una esigenza che la natura stessa regola con le fasi della vita dall’adolescenza alla vecchiaia passando per la maturità che desidera un rapporto equilibrato, diverso da quello del liceo ma completo e ancora pieno di desiderio.
    Non voglio buttar benzina sul fuoco ma cerca assieme a lei la vera origine che dopo tanti anni non possono essere mail di un rapporto non consumato che probabilmente era il primo segnale di un rapporto incompleto.

  2. 2
    rossana -

    Andrea,
    purtroppo la difficoltà che esprimi si verifica sovente nelle donne, vuoi perchè troppo sicure di aver acquisito un compagno in modo permanente, vuoi per carenza genetica di sensualità, che si disperde dopo i primi 10-15 anni di relazione.

    è un errore di comportamento di cui a volte le donne si rendono conto troppo tardi, e anche, a mio avviso, carenza d’amore.

    puoi provare a corteggiarla di più, a farle sentire il tuo desiderio, cosa che gli uomini lasciano cadere quasi subito quando sentono di aver conquistato una compagna.

    un rapporto per poter restare vitale dev’essere coltivato quotidianamente da entrambi i partner.

    anch’io, a suo tempo, ho creduto nella verità a ogni costo, rendendomi conto in seguito che in amore forse sarebbe meglio mantenere qualche ombra, per evitare che tutto diventi troppo evidente o troppo scontato…

    auguri affinchè tutto si possa risolvere al meglio.

  3. 3
    p -

    Secondo me quando cominciano a citare Gesu e’ meglio abbandonare la nave…
    Sfido chiunque a mangiare lo stesso piatto per 17 anni e ad avere ancora qualche slancio…
    Fare l’amore ha un senso: fondersi, e generare. Generare l’avete fatto abbastanza, capisco che non sia più la molla, e per volersi fondere occorre vedere l’altra/o come un qualcosa di bello, che ci arricchisce, senza cui non possiamo vivere. Non ti vede più cosi’, tu saprai come e se puoi ricreare il clima di quando vi siete conosciuti o se e’ in fase mistico-delirante. Vi serve un nuovo progetto comune: una nuova casa, una nuova attivita’, qualcosa in cui credere che stravolga la routine… E per piacere smetti di farti la spia da solo se provi qualche simpatia! ; )

  4. 4
    colam's -

    @”p” : la tua frase su Gesu la trovo offensiva e gratuita.

  5. 5
    p -

    @ colam’s: ne prendo atto, e ribadisco: quando per giustificare loro
    mancanze o azioni lesive degli altrui diritti e dignità cominciano a
    citare la volontà di Dio, Gesù, la Madonna, la Verità, i Santi, Padre
    Pio e chi più ne ha più ne metta, meglio abbandonare la nave…

  6. 6
    Mau -

    Buongiorno Andrea.
    Credo sia molto difficile poter dire qualcosa in merito alla tua lettera, il cui contenuto porge una serie di problematiche, senza cadere nella trappola della banalità e superficialità.
    Cioè quindi fare commenti, o dare consigli, che sono inconsistenti o addirittura stupidi rispetto ai problemi da te sottoposti.
    Della tua lettera la cosa che mi colpisce di più è l’accenno che fai a uno dei tuoi figli, quello autistico.
    Posso solo lontanamente immaginare quanto amore e tempo dedichiate a questo vostro figlio.
    E comunque avere tre figli adolescenti è certamente un onere non indifferente.
    La vostra vita credo che ruoti intorno ai vostri figli, alla scuola, ai loro desideri, alle loro necessità.
    In questo contesto, appesantito, mi sembra di capire, da problemi di lavoro non indifferenti, credo che solo accennare ad una eventuale separazione sia follia.
    Forse, dico forse, il peso di tutta questa situazione ha portato in tua moglie una latente depressione che si manifesta in questa alterazione del desiderio e della libido.
    Non mi sento però in grado di darti un consiglio, non credo di esserne all’altezza.
    Ma tu accenni alla tanta tenerezza che c’è tra te e tua moglie e le tante cose che comunque continuate a condividere.
    Ecco, credo che il vostro rapporto debba ripartire da lì.
    Non è certamente un problema di facile soluzione e penso ci voglia del tempo e tanta pazienza.
    Ma tenere la famiglia unita credo che al momento debba essere il tuo scopo principale.
    Con l’allontanarsi delle nubi e con una ritrovata forza e unità famigliare anche la passione, il sesso, tornerà ad essere da entrambi desiderato, e cercato, come una volta.
    Non mi sento di dire di più se non farti gli auguri che nel 2011 possiate ritrovare amore e felicità.

    Mau.

  7. 7
    dancan -

    ma… fare una terapia di coppia, no?

  8. 8
    colam's -

    P : detto cosi sono d’accordo anche io con te.

    Un conto e’ abbandonare la nave quando “tirano fuori Gesu” come hai detto prima, un conto e’ quando “tirano fuori Gesu per giustificare atteggiamenti negativi”, il che e’ ben diverso !

  9. 9
    Sissi -

    Mi piacerebbe trovare un moroso,a volte mi sento triste e mi spaventa se dovessi ritrovarmi sola.
    A volte penso che sono strana ,perchè sono molto timida ,non riesco a comunicare facilmente,a volte preferisco starmenene per le mie.Mi piacerebbe conoscere gente nuova.sissi79

  10. 10
    sissi -

    ciao ragazzo serio ,se vuoi scrivermi sissi1550@virgilio.it

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili