Salta i links e vai al contenuto

Maledetto Facebook

Salve, avevo già scritto qui sopra ( la ragazza di circa 27 anni, poi compiuti, ma tranquillizzo tutti dicendo che non mi toglirei mai assolutamente la vita, non ne sarei capace, ma ora c’è un altro problema : Facebook mi ha rovinato la vita, scrivo tante cose piene di odio e rabbia, talmente piene che ormai quasi tutte le mamme lì sopra mi odiano, me ne dicono di tutti i colori, in primis che io sono un pericolo x i loro figli, poi anche che sono str… a, cretina ecc eppure io voglio lavorare con bimbi e adolescenti e ho paura che le mamme non vorranno nemmeno farmi avvicinare ai propri figli, la mia psicologa mi dice che loro non si ricordano di me, ma loro si ricordano eccome, ho paura di dover dire addio ai miei sogni. Cosa devo fare?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

23 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Gabriele -

    La soluzione è molto semplice: toglietelo. Non usarlo più. Ho letto anche la lettera che avevi scritto prima di questa, caratterizzata dalla stessa capacità di rendere il malessere in modo molto conciso. Io personalmente sono contrario a Facebook, poiché pone un filtro, inutile tra i rapporti umani che invece dovrebbero essere diretti. Facebook, favorisce la distorsione della realtà e della percezione di persona. Ecco Perchè è facile scrivere cattiverie. Anche questi forum non sono da meno, ma almeno qui, si può intavolare una discussione, su Facebook bisogna avere l’autorizzazione dell’amministratore della pagina per poter replicare, e questo dà la libertà di porre in essere il cyber bullismo, un problema vero.
    La domanda poi da porsi è Perchè usi Facebook per scrivere cattiverie. Dovresti sfogarti in altro modo. Tieni presente che io ho 26 anni, e sono giovane e con Facebook, Twitter e compagnia ci sono nato, quindi so di che cosa sto parlando. E ti dico serenamente che non mi piacciono.

  2. 2
    Gabriele -

    Se vuoi lavorare con bimbi ed adolescenti, scrivere commenti offensivi, non è proprio un bell’esempio da dare, io non porterei mai mio nipote da una persona che si comporta così. Se vuoi esprimere delle opinioni e dei commenti sei liberissima di farlo, in maniera pacata però. Molte volte la discussione tramite i social, quando si ingaggiano dei discorsi, tendono a scandere nel linguaggio da osteria più becero e scurrile.
    In ogni caso, evita di usare Facebook e simili, per avere a che fare con la gente, non è giusto e non è sano che sia la sola modalità che usi per entrare in contatto con gli altri; tra l’altro da ciò che racconti litigando.

  3. 3
    Yog -

    E, se proprio devi usare Facebook, metti una foto decente nel profilo, il cesso fotografato con le lenti appannate non è il top. Si chiama Facebook perché devi metterci la faccia.

  4. 4
    alzeo -

    lascia perdere gli psicologi, se servissero a qualcosa ti avrebbero fatto smettere di scrivere commenti arrabbiati su facebook.

    https://www.youtube.com/watch?v=AA2KarNwqbk

  5. 5
    maria elena coppola -

    Complimenti a tutti ,invece di aiutarmi mi avete giudicata !!! Io volevo un aiuto ,dei consigli ,non insulti e giudizi ,ma come vi permettete ,chi vi credete di essere ? Non mi avete aiutata affatto !!! E tanto x chiarirci ,adesso su FB ho la mia foto e il mio nome !!!Praticamente mi state dicendo che devo rinunciare ai miei sogni !!! Complimenti ( ovviamente in senso ironico ) tu Gabriele ( ti do’ del tu tanto siamo quasi coetanei ) dovresti essere più sensibile !!!

  6. 6
    alzeo -

    Io non ti giudico, giudico gli psicologi ho provato a andarci e non mi sono serviti a niente, se ti serve continua pure a andarci per me non funzionano, costano cari e raddoppiano la durata spesso si va di nascosto e ti fan venire dubbi sulla fede diventano un idolo, Dio mi ha vietato chiaramente di continuare ad andarci. Poi molti psicologi applicano tecniche meditative come la mindfulness, che derivano da religioni orientali come il Buddismo e quindi anche l’auto-deificazione, infatti una che conosco poi è diventata buddista pure. Ti dirò che sono pericolosi per la fede come molte teorie new age. Poi dipende da caso a caso un po di fobia sociale non è la stessa cosa di schizofrenia. Comunque è vero non devi mica per forza usarlo Facebook si vive anche senza, anche da giovani della nostra età, infondo è tempo sprecato non è meglio leggere la Bibbia o giocare ai videogiochi o guardare i cartoni? almeno ti diverti e sei contento.

  7. 7
    maria elena coppola -

    Alzeo ,x curiosità sei un Testimone di Geova o un cristiano evangelico ?

  8. 8
    Yog -

    Mmmmh, già.
    Mi sa che nel tuo caso ha ragione Alzeo. Leggi qualcosa piuttosto e lascia perdere Facebook.
    E va a fare sport, molto.

  9. 9
    alzeo -

    non mi ritengo appartenente a nessuna denominazione per adesso, sono battezzato cattolico anche se ormai non ci credo più, guardo gli evangelici e i calvinisti su youtube e alla televisione anche se non condivido tutto, non vado in nessuna chiesa.

  10. 10
    Rossella -

    Ti consiglio di guardarti intorno perché le tue reazioni molto probabilmente potrebbero dipendere dal fatto che la professione (e il progresso più in generale) è del tutto incompatibile con alcuni tipi di unioni. Dio è l’elemento comune di un’equazione spazio temporale in cui la terra sta all’universo come la vita umana sta all’eternità. La negazione di Dio a differenza di quanti molti credono non è la soluzione a questo problema. Dare sostanza a certi orientamenti teologici significa essere scomunicati. La negazione di Dio porta verso l’affermazione feroce della natura. Dentro di te non puoi essere così ipocrita da credere che quella storia ha un valore. Non ha valore alcuno. A tuo modo vorresti dire questo. Ma chi te lo fa fare? Chiudi il profilo e trova un ragazzo adatto a te. Sposati. La famiglia è ciò che conta. Non pensare agli studi, all’affermazione lavorativa. Non è tempo. Tutto questo finirà e finirà molto male.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili