Salta i links e vai al contenuto

I libri che vi piacciono di più?

Lettere scritte dall'autore  

Mi piace tanto leggere mi piacciono le storie belle un pò frizzanti, un po’ colorate, che raccontano la vita e la realtà cn un po’ di leggerezza…e che però dicano cose belle,che facciano riflettere e che infondano speranza in noi stessi e nel mondo che ci circonda…chi ha dei bei libri da consigliarmi..? Avete mai sentito parlare di un libro che si chiama ‘Viaggio da sola’? Se si, potete dirmi se è bello e se vale la pena acquistarlo? O comunque datemi altri titoli se volete..

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Cultura

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Pino -

    Schopenhauer, te lo consiglio.

  2. 2
    Aton -

    Quoto quanto sopra detto. Con i tuoi gusti devi assolutamente partire da Schopenhauer,non perdere tempo con altro.

  3. 3
    Angelo9 -

    Ti consiglio anche i Pensieri di Pascal. Nell’ambito strettamente letterario i decadenti, ad esempio le piesie di Baudelaire e Verlaine, i romanzi di Svevo. Altrimenti puoi cominciare con testi non pesanti ma che invitano a riflettere sulla crisi dell’ uomo contemporaneo: “Il deserto dei Tartari” di D. Buzzati ( bellissimo ), gli stupendi racconti di Kafka, in particolare “La metamorfosi” e “Il messaggio dell’imperatore”. Quest’ultimo e’ un racconto brevissimo ma lo ritengo sublime ( prova…). Puoi trovare questi testi su siti internet
    se preferisci. Ma la lista potrebbe essere molto più lunga. Quando si tratta di libri rischio di non fermarmi mai. Perciò per il momento mi fermo ma quando vuoi ho almeno altri mille titoli. Buona lettura.

  4. 4
    Katy -

    Ciao!

    Schopenhauer è stato un grandissimo pensatore e fisolofo, però ti consiglierei di andarci pianino perchè è in buona sostanza un “pessimista”.

    La sua visione del mondo è “negativa”, non nel senso brutto del termine, ma lui pensa che

    “il dolore è la realtà prima, e la felicità non è che la negazione di questo, per cui la negatività della felicità sta nel fatto che sarà sempre liberazione da un desiderio, un dolore, un bisogno”.

    Secondo me autori come Emerson, Thaureau, Marco Aurelio, sono pieni di positività e possono esserti molto utili.

    Buona lettura!

  5. 5
    Uffy -

    Oh scusate ma non mi piacciono i filosofi, al massimo leggerei jung..ma preferisco qualche autore contemporaneo…comunque darò un’ occhiata a qualche opera di shopy…voi che mi consigliate nella fattispecie?

  6. 6
    Angelo9 -

    Jung è eccezionale. Te lo consiglio, visto che hai mostrato interesse. E Schopenhauer è un grande ( v. “Il mondo come volontà e rappresentazione” ). Considera, però, che possono risultare “pesanti”. Dipende dal momento che vivi, soprattutto a livello emotivo, e dalle tue motivazioni alla lettura: meglio ora un filosofo o un’opera letteraria? o magari entrambi contemporaneamente? A te la scelta.

  7. 7
    michele -

    Macche’ filosofi..prova qualcosa di moderno..tipo Fabio Volo

  8. 8
    Angwhy -

    Io a scuola sono stato ridicolizzato per aver letto il giornalino di gianburrasca.Da grande mi sono ritrovato berlusconi presidente del consiglio

  9. 9
    Aton -

    Era peggio se avevi letto Phinocchio, chissà con chi ti ritrovavi adesso.

  10. 10
    Aton -

    Doppia h non casuale.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili