Salta i links e vai al contenuto

Lettera di protesta al direttore di La7 Enrico Mentana

Buon giorno direttore. Come assiduo fruitore della rete da lei diretta sono allibito per l’episodio che ha portato all’esclusione del giornalista del Fatto Quotidiano Gianni Barbacetto dalla rubrica Coffee Break su pressione di Brunetta perché da lui non gradito. Le segnalo inoltre il mio disappunto per il tono irridente con cui è stata trattata la notizia, data da un eletto del movimento 5 stelle, sul progetto di dotare gli esseri umani di chip identificativi a radiofrequenza (RFID). L’accusa di “complottismo” – per chi si informi minimamente – è essa stessa risibile. Le mando un paio di link alla pubblicità che la IBM sta facendo al progetto stesso almeno da 5 anni. La informo che il primo passo, per abituare all’idea i cittadini statunitensi, è l’introduzione di carte RFID obbligatorie nelle Università. E’ di pochi mesi fa la notizia di una studentessa discriminata per essersi rifiutata di usarlo all’interno del College. (Esclusa dalle attività extra all’interno della struttura.) Credo che dovrebbe essere compito dei giornalisti denunciare tutti i rischi che corre la democrazia nel mondo, stando dalla parte dei cittadini, ma sembrerebbe che il motto della maggior parte di essi sia “tengo famiglia”… Se desidera avere notizie “complottiste” confortate da documenti inoppugnabili si rivolga pure a me. Sarò lieto di sottometterglieli. Cordiali saluti.

PS:
A proposito del commento irridente fatto dal suo TG nei confronti di un eletto del M5S, tacciato di complottismo, mi scuso per aver dimenticato di inserire i link promessi sulla pubblicità della IBM al microchip sottocutaneo a radiofrequenza (RFID) . Come si evidenzia nelle pubblicità, non solo i prodotti prelevati nei supermercati ne sono dotati, permettendo di eseguire il conto in tempo reale, (anche se i prodotti sono nascosti dal cliente) ma il microchip sottocutaneo del “cliente” funge, in questo caso, da carta di credito, permettendo al cliente di pagare il conto in tempo reale. Come evidenziato, il cliente non deve far altro che staccare lo scontrino di avvenuto pagamento. Ho anche allegato alcuni filmati sulla discussione in corso negli USA tra cui l’opinione di Ron Paul sull’incostituzionalità di tale sistema perchè violerebbe la privacy individuale, essendo possibile monitorare attraverso ricevitori idonei ogni singolo spostamento dei cittadini.

YouTube 1
YouTube 2
YouTube 3
YouTube 4
YouTube 5
YouTube 6

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità

64 commenti a

Lettera di protesta al direttore di La7 Enrico Mentana

Pagine: 1 2 3 7

  1. 1
    Silvio Porrera -

    Gentilissimo Direttore, ieri sera ho assistito ad un fatto increscioso. Nella trasmissione ” Piazza Pulita ” il conduttore o i suoi collaboratori, hanno tenuto un comportamento disdicevole se non sintomo di pessimo giornalismo. Con la scusa di parlare del conclave hanno invitato un cardinale. Il porporato intervenuto si è subito accorto che l’invito non era onesto ma una vera imboscata,poichè la puntata verteva sulla podofilia nella chiesa. In modo educato e imbarazzato, in quanto preso alla sprovvista, il prelato ha mantenuto la sua postazione,un’altra persona se ne sarebbe subito andata, e ha cercato di giustificare posizioni, che mi trovano in netto contrasto. La pedofilia, purtroppo, è un pessimo fenomeno che investe tutti i settori della nostra vita quotidiana e che deve essere estirpato, però deve essere affrontato nella giusta maniera e nei luoghi e modi approppriati. Un giornalista dovrebbe essere sempre corretto e spiegare all’intervistato il motivo esatto dell’intervista. Ha purtroppo ragione Grillo che non fa rilasciare interviste ai suoi sapendo che i giornalisti non desiderano l’intervista ma il pretesto per dimostrare che i grillini sono impreparati e ingenui. Io personalmente preferisco una persona che non conosce il numero dei senatori ma che si comporta onestamente. A proposito l’altra sera Sallustri prendeva in giro i grillini affermando che si vedrà come faranno a vivere a Roma con 2500 euro. Il grande giornalista Bocca affermava che i primi parlamentari piemontesi quando presenziavamo alle sedute romane si trasferivano in treno, seconda classe, e poichè la diaria era troppo bassa andavano a dormire dalle suore. La storia insegna e a buon intenditore poche parole.
    Per concludere, pago il canone TV solo per poter assistere ai Tg di Mentana e alla rubrica della bravissima Gruber, ma di VERI giornalisti ce ne sono ancora tanti ????

  2. 2
    Antonio -

    Egr. dott. Mentana, spesso non ho condiviso le Sue idee ed in particolare i Suoi deboli commenti, spesso in equilibrio e senza la necessaria chiarezza.
    Ieri 18 giugno, invece, a proposito di alcuni Magistrati che infangarono, condannarono ed uccisero “ingiustificatamente e con palese dolo (per una serie di motivazioni ed utilità inconfessate e carrieristiche” l’indubitabile innocente Tortora, Ella ha diffuso un parziale servizio di verità – quella certa ed inequivocabile -, senza però gli altri artefici di quel massacro, che nulla hanno pagato ed anzi hanno ricevuto lauti ed ignobili stipendi, privilegi inauditi e pensioni d’oro (quelle che rovinano gli italiani), eccetera e primarie compagnie assicuratrici si avvalgono ancora oggi persino dell’opera professionale di qualcuno di quelli.
    Prosegua con questa informazione e Le sono grato con un pensiero a quel gentiluomo di Tortora. Saluti A. Leone

  3. 3
    Rodolfo Callegari -

    Buongiorno Direttore. Purtroppo dovrò smettere di seguire i talk show politici: il mio fegato rischia di rovinarsi troppo! Sono uno statale con 32 anni di anzianità e vado verso i 60 (siamo della stessa leva). Il mio stipendio, pur essendo di un livello pre-dirigenza, viaggia sui 1600 € ed è bloccato da 5 anni. L’altro ieri mi sono sentito preso in giro:
    -i presunti tagli agli stipendi dei dipendenti di Camera e Senato (statali come me che percepiscono in due mesi quello che io prendo in un anno) sono una bufala! Tra indennità e benefit vari continueranno come prima.
    – Ieri sera un signore NON ELETTO ha detto che con il TFR in busta paga aumenterà gli stipendi 100 €: ma lo so, quel signore, che la liquidazione è ,grosso modo, uno stipendio all’anno? Se me ne dessero il 50%, io mi attesterei sui 65€ e sono, nello Stato, tra quelli alti ; ma che dati ha ??
    – La regione Trentino Alto Adige ha dato la possibilità agli ex consiglieri di percepire, oltre al famigerato vitalizio, una sorta di “buonuscita” che per molti ha superato il milione di Euro. A me la settimana scorsa, essendo il più alto in grado del reparto, è toccato l’onere/onore di firmare la richiesta per dotare la stanza di carta igienica!!!
    Non c’è stato nessuno che abbia fatto uno studio su quanto costino alla collettività questi sprechi e quanto si potrebbe risparmiare eliminandoli? E non venga fuori nessun giudice a dire che sono “diritti acquisiti”: diritti un c….!!!
    Tra i giovani, in certi casi, si sta creando un clima simile a quello di “Furore” di Steimbeck: guerra tra poveri.I nostri maggiorenti si devono rendere conto che il clima non è più tanto calmo e qualcuno pronto a fare la pazzia è sempre più facile trovarlo. Temo che la rivoluzione sia dietro l’angolo.
    E’ ora di finirla, basta con il pressapochismo e le promesse. Se la risoluzione è uscire dall’Euro facciamolo. I contrari sono gli stessi che ne sostenevano la necessità: se tanto mi da tanto!!
    Saluti e scusi lo sfogo…

  4. 4
    Silvio Porrera -

    Gentile Direttore, ci accusano di non spendere e di essere una delle cause della crisi e della chiusura delle fabbriche. Io un tempo, in agosto, acquistavo in saldo dei camiciotti di marca a lire 49.000 ora gli stessi camiciotti, sempre in saldo, mi vengono offerti a euro 49, cioè lire 94.877,23 con un aumento del 100%, e pertanto la mia conclusione è stata che non li compero più. Questo vale per moltissimi altri generi. Nessuno evidenzia che, alla fonte, si è usata la scusa dell’euro per fare aumenti folli mentro l’euro, che è solo una parità, non ha modificato nè gli stipendi nè le pensioni.Ora la gente si avvicina agli acquisti sono se vi sono sconti del 50%, che riportano i prezzi ai valori anti euro. Lo Stato avrebbe dovuto fare maggiori controlli ma mi viene il sospetto che ottenendo il raddoppio dell’IVA il problema sia stato accettato e voluto.
    Ora che i risparmi si stanno erodendo si cerca di correre ai ripari, ma ancora oggi in molti scomparti i prezzi non sono assolutamente diminuiti e pertanto noi consumatori ci limitiamo ad utilizzare l’unica arma a nostra disposizione e cioè il non comperare o limitare al minimo i nostri acquisti.

  5. 5
    maurizio emiliani -

    Egr. Direttore gradirei una rettifica sul servizio andato in onda al tg delle 20,30 di ieri 17/11/2014 riguardo la contestazione alla Senatrice Paola Taverna durante la visita a “tor sapienza”. La contestatrice Sandra Zammataro e’ veramente stata una candidata PD alle ultime elezioni comunali? Se si urge rettifica, coerenza e liberta’ d’informazione. Grazie

  6. 6
    Silvio Porrera -

    Gentile Direttore, in TV ho sentito una affermazione a dir poco allucinante. Il sindaco di Roma Sig. Marino, attaccaco per le multe prese,e non pagate, transitando a Roma con la sua Panda in zona vietata, così ribatteva ” Ma perchè ve la prendete con me quando l’ex sindaco che mi ha preceduto ha ancora un’auto blu e una scorda di quattro agenti ??? ” La mia domanda è questa , perchè oltre allo scandalo dei vitalizzi concessi ai Consiglieri Regionali non si pubblicizza anche questo scandalo. Il presidente degli Stati Uniti, Sig. Clinton il giorno successivo alle sue dimissioni è diventato un cittadino comune, senza alcuna scorta armata, da noi, che siamo più ricchi, questo non avviene ….scandaloso .

  7. 7
    roberto de lucia -

    Egr. Direttore sono da sempre un suo estimatore, ma l’apprezzamento vagheggia quando vedo nelle trasmissioni di dibattito politico tipo omnibus e simili personaggi politici che hanno avuto a che fare con la magistratura e hanno mostrato palesemente disonesta politica e personale.cordiali saluti

  8. 8
    SILVIO PORRERA -

    Da un po’ di tempo ho notato che alcune marche estere ci propinano pubblicità con i dialoghi in inglese. Mi hanno detto che ciò avviene perchè è pubblicità utilizzata in America e per risparmiare non la doppiano.
    Io da moltissimo tempo consumo solo prodotti italiani.
    Siamo troppo esterofili e poi ci lamentiamo che le nostre ditte chiudono, invito tutti a seguire il mio esempio e chissà che le cose cambino.

  9. 9
    rosella rota -

    Gentile Direttore, sono un’assidua spettatrice del programma di Mirta Merlino “L’aria che Tira” e non capisco per quale ragione la signora vesta sempre abiti così “estivi” in pieno inverno. I riflettori scalderanno molto ma osservo che gli ospiti e il pubblico sono ben coperti.Qualche giorno fa un senzatetto che vive su una panchina non lontano da casa mia è stato ricoverato per congelamento e sarebbe carino, per rispetto verso queste persone non ostentare tale tipo di abbigliamento. Noto anche che la signora (che peraltro apprezzo moltissimo) è spesso raffreddata! Mi creda, non si tratta di essere bacchettoni, in realtà mi è capitato di vedere annunciata su un TG (non il suo) la morte per il freddo di un clochard con un abbigliamento da mare!L’ho trovato non solo di cattivo gusto, ma profondamente irrispettoso verso persone tanto sfortunate. So che lei è persona sensibile che almeno tenterà di far passare queste considerazioni anche tra le sue colleghe giornaliste di altre reti. E comunque la ringrazio per aver pazientato nel leggere i pensieri di questa vecchia signora.
    Cordiali saluti

  10. 10
    Giuseppe -

    Egregio direttore,ieri sera a Piazza pulita appena un pensionato ha preso la parola lo ha interrotto, con un piglio aggressivo lo avvertito di non accusare i politici di rubare perché lui con il suo comportamento li imitava.
    Prima di tutto i vitalizi ed i vari rimborsi se li sono suonati e cantati tra di loro, invece la pensione del signore in questione non è stata auto assegnata.
    Pertanto il paragone che lei con energia voleva far passare è improprio.
    Quando al pensionato è ritornato il permesso di parlare Formigli ha sentenziato “ora finisca” insomma l’opinione dei soliti noti conta di più..
    Quel pensionato poteva dire, se gli veniva dato il tempo, che da 15-20 anni le pensioni vengono assegnate dopo 37-40-41 di contributi più le finestre, e pertanto anche se il calcolo è retributivo quella pensione è giustificata. Per questo motivo che il fondo dei lavoratori dipendenti del privato è forse l’unico in attivo, ma non lo si dice.
    Poteva dire che la carriera degli anziani dal 2000 non è assolutamente continua, pertanto molto spesso la retribuzione degli ultimi anni è inferire di quelle precedenti.
    Ma lei è proprio convinto che i soldi restituiti ai pensionati siano usati peggio di quelli lasciati allo stato? Visto i precedenti io ho qualche dubbio
    “Si da ai padri e si toglie ai giovani” in effetti è vero in questi anni si è regalato 5-6 anni di lavoro in più agli anziani togliendo qualche possibilità in più ai giovani. Poi un’ altra cosa ha fatto il salva italia che non si dice
    “A seguito della fusione decisa con il decreto “salva italia” varato dal governo Monti lo scorso dicembre, l’Inpdap ha scaricato nel bilancio dell’Inps un disavanzo patrimoniale di ben 10,2 miliardi di euro e quasi 5,8 miliardi di passivo nel bilancio 2012″ corriere della sera Qualche volta, cosi senza esagerare, ditelo che lo stato non versava i contributi e ora mi sembra giusto che integri.La invito a leggere la lettera aperta a T.Boeri di Gallino su Repubblica,…

Pagine: 1 2 3 7

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili