Salta i links e vai al contenuto

Lettera alla EX (2)

Lettere scritte dall'autore  

Vengo spesso su questo forum qualche volta per commentare ma molto spesso per vedere e capire il pensiero di chi sta attraversando momenti difficili della vita… Ultimamente vedo molte lettere di ragazzi che vengono lasciati dalla propria ex per un motivo futile o immaturità di dialogo.
Volevo sfogarmi con una lettera che scrivo di pugno.
Sono stanco di sentire sempre il solito copione, tanto quello che soffre è sempre quello che viene lasciato, quello che subisce la decisione della persona che ha accanto, una specie di morte tua vita mia.

Mi hai lasciato così dopo una crisi di un mese dove te mi hai detto all’improvviso che avevi dubbi sui tuoi sentimenti che poi si sono rivelati più capricci di una persona immatura. Abbiamo condiviso 2000 cose insieme il viaggio in Libia, quello in Danimarca e le numerose gite che ci piaceva organizzare, sempre fuori sempre con il sorriso sulle labbra e sempre quella passione che ci dimostravamo l’uno con l’altro, al cinema al ristorante, nei giardini sempre la coppia più affiatata e che rideva sempre a crepapelle, ci confidavamo su tutto e su ogni cosa, quando ti suonavo la chitarra cantavamo e dopo facevamo l’amore, ti preparavo le cene e dopo volavamo a vedere un bel film… si come la nostra storia un film con una bellissima fine.
Tutte cose, pensa questo povero stupido, che siano le radici basilari di una coppia, e vede in essa una bella quercia che nemmeno il vento lo può abbattere. Ma invece che il vento è bastato un soffio per spazzarla via… Mi hai lasciato dopo che io ti ho dato tutto me stesso dopo che ti ho trattato come una principessa. chi ci vedeva diceva sempre che bella coppia che siete… Ma ora basta mi hai lasciato con motivazioni subdole e prive di sentimento, il voler vivere la vita al 100% il voler fare esperienza, il tuo sentirti soffocare da una persona che non ti ha mai oppresso, mai un litigio mai una noia, e mentre mi sorridevi affilavi in pugnale per piantarlo nel cuore e girarlo ben bene… Ti ritieni onesta e con le p… e perché mi hai detto le cose in faccia, ma le motivazioni dove le metti? motivazioni egoistiche ed infantili. Penso che le vere p… e uno le abbia quando dice al proprio compagno parliamo di noi, risolviamo il problema, guardiamo cosa sta andando male perché in una storia quando ci voltiamo uno deve saper osservare ciò che ha seminato e non vivere la giornata al massimo come mi hai detto.
Infine penso che tu non mi meriti per come ti sei rivelata, trovati il 100% nelle discoteche, nel farti vedere nei posti che contano veramente con le tue amiche bambinette e con la superficialità che mi hai dimostrato nel momento più difficile, mentre quando eri te in panne ti venivo sempre a sostenere e a darti forza spronandoti e facendoti reagire.
Mi hai contattato solo perché ho cacellato le foto su Facebook e non per chiedermi come stai dell’operazione, ma ti rendi conto?
Sono stufo di sentire persone che vengono lasciate perché il proprio partner vuole vivere la superficialità al massimo.
Siccome non sei mai stata lasciata e non sai quello che uno prova, te lo riassumo io: dolore, insonnia, perdita dell’appetito, insicurezza, autostima che ti scende sotto terra, depressione, stordimento verso tutto ciò che ti circonda.
Ecco cosa prova una persona che ha amato con tutto se stesso quando viene lasciato e la prassi è uguale per tutti.
Non ti auguro il male nella vita perché nessuno se lo merita, ma spero che la ruota giri e prima o poi queste esperienze tocchino anche a te che scansi ogni male per prenderti solo il meglio da tutto, così ti renderai conto cosa vuol dire essere lasciati.
Vorrei tanto dirtele in faccia queste cose ma conoscendoti rivolteresti la frittata facendomi passare come un mostro che purtroppo afferma quello che sei, privandoti della tua perfetta visione del mondo.
Le mie parole sono dettate forse anche dal rancore, ma anche da quella rabbia che uno si ritrova fra le mani quando da tutto se stesso e viene lasciato così solo per motivi sciocchi, da una persona che ritenevi profonda.
Scusate lo sfogo ma è triste vedere tante cose buttate al vento così… Ne usciremo più forti di prima lo so ma il cuore non si può ingessare e quindi qualche volta le cicatrici tornano a galla all’improvviso quando meno te lo aspetti…. Ma da esse potremo ricordarci di quanto siamo forti nei momenti difficili

L'autore ha scritto 10 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

19 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Eva -

    Tranquillo, è normale sfogarsi così, quando si sta male si sta male e basta, sicuramente una storia importante liquidata senza troppe spiegazioni lascia l’amaro in bocca, chissà forse le vere motivazioni ha preferito non dirtele. Io sono sempre dell’idea che quando tutto finisce così all’improvviso avviene per una causa forte e immediata..poi forse col passare del tempo avrai delle risposte!!
    I sintomi di cui parli li conosco molto bene, li ho provati sulla mia pelle..sì è vero il tempo guarisce le ferite ma per chi c’è in mezzo è dura vedere l’orizzonte, ma credimi ugualmente quando ti dico che passerà..poi quando, come nel nostro caso, si sono condivise così tante cose insieme probabilmente è ancora più difficile..ma ne farai altre e con qualcuno che magari ti farà tornare a sorridere e non rimpiangere nulla di quel che è stato..un abbraccio..

  2. 2
    cogito -

    I tempi sono cambiati.
    Fino alle ns mamme, le ragazze ricevevano un’educazione finalizzata alla famiglia. Quindi si fidanzavano, si sposavano e facevano i figli..e soprattutto stringevano i denti difronte le difficoltà (soprattutto di coppia!) perché erano le mamme delle nostre mamme a dir loro che bisognava fare così!
    Poi c’è stata l’emancipazione…e così la quasi totalità delle ragazze di quegli anni hanno cominciato a sentirsi libere di fare tutto quello che volevano in barba a qualsiasi regola e rispetto (interpretando erroneamente quel fenomeno come se fosse una rivoluzione anarchica!!) sentendosi giustificate da un modello sociale e culturale totalmente orientato al “fai tutto quello che ti pare e soprattutto pensa a te stessa prima di tutto e tutti!”.
    Lo vedo coi miei occhi nel 99,99% delle mamme di oggi: giustificano qualsiasi comportamento dei figli (e soprattutto delle figlie!!) in nome della suddetta regola.
    Oggi un qualsiasi essere umano femminile che nasce ha un percorso quasi obbligato: studiare fino a prendersi una laurea, poi trovare un lavoro che piace per fare tutto quello che si vuole.
    in questa cultura non c’è più spazio per la famiglia!! al contrario quello che viene indotto mentalmente è: goditela più che puoi! ovviamente la tv è complice primario in questo: telenovelas, reality e quant’altro è tutto finalizzato a questo!
    è un problema di programmazione mentale! e la programmazione mentale è tutto nella vita!! con la programmazione mentale si manipola un essere umano al punto di farlo autodistruggere in funzione di un’ideale che gli è stato radicato in testa! basta immaginare i kamikaze giapponesi che si schiantavano in nome di una nazione..così come i martiri di al queda. da noi le ragazze fin da piccole vengono manipolate mentalmente alla soddisfazione personale ad ogni costo! costruire una storia d’amore..metter su famiglia..fare dei figli comporta grossi sacrifici. proprio quegli stessi sacrifici che da sempre hanno forgiato le donne di ogni generazione e cultura pre-emancipazione e che oggi, al contrario, vengono additati come “il male” da evitare. così si arriva al paradosso che dopo 3-4-5-…n anni di storia, mentre noi pensiamo di aver costruito qualcosa di solido e stabile nel tempo, per loro diventa un peso, una noia, una vita piatta da evitare a tutti i costi e così, complice appunto la società e la telecultura, arrivano alla conclusione che l’unica soluzione possibile e giusta sia mollare tutto e ricercare nuove emozioni in un altro uomo!
    certo noi siamo la prima generazione a vivere questo..il concetto di famiglia ormai non esiste più e la società futura sarà sempre più costituita da singoli! io sono convinto che molte ragazze superficiali di oggi (come giustamente le chiami tu tagete!) si pentiranno amaramente delle scelte che fanno. ma tant’è. un essere umano capisce le cose solo quando le sperimenta sulla sua pellaccia..
    quindi, cari uomini, dobbiamo adattarci ai tempi. non credere più nell’amore e…

  3. 3
    cogito -

    ..nella vita di coppia. la coppia così com’è stata sempre concepita, non esiste di fatto più!
    mi ripeto: le ragazze oggi vivono in una società che le tutela e le riempie di diritti e concede loro tanti privilegi e fin da piccole le indottrina all’edonismo individualista. le mamme di oggi giustificano qualsiasi porcata che fanno, i mass media le pongono sul trono (tant’è che basta valutare i programmi radiotv di oggi: spessore culturale praticamente nullo!). noi contro tutto questo non possiamo competere. possiamo solo chiuderci in noi stessi, come sempre più uomini di fatto stanno facendo..o costruire una relazione seria con una over 50enne, cresciuta con altri valori pre-emancipazione. troppo vecchia per farci dei figli, ma almeno capace di vivere una storia d’amore d’altri tempi..”finche morte non ci separi”!

  4. 4
    enù -

    Bella lettera.
    Ti capisco…in tanti ti capiamo, purtroppo e fin troppo bene.
    La vita è anche questo. Convinciamoci che ne usciremo solo più forti.
    Magari quello che verrà dopo, sarà anche meglio…
    Ciao!

  5. 5
    Amica76 -

    Ciao a tutti, la vita non e’ bianca o nera ragazzi. Le persone sono tante, le anime sono tante e anche le storie. E’ vero cogito, ci sono ragazze cosi ma ci sono a che donne, come mi ritengo io, pronte per una famiglia e piene di valori che si sono viste lasciare a 33 anni dopo 4 anni di storia perche’ dall’altra parte non c’era voglia di sbattimenti, di lottare per risolvere i problemi, di impegnarsi davvero a costruire qualcosa con la propria compagna. Cosa dovrei pensare allora io? Che tutti gli uomini siano superficiali come il mio ex ( che tra l’altro si e’ rifidanzato con una che dice sempre si e senza personalita’ perche’ ovviamente per chi vuole una vita facile e’ la strada obbligata), che trovano le donne solide e forti come me troppo “impegnative” (questo il termine usato per definirmi). Io credo ancora che ci siano uomini validi e con valori, credo e soprattutto spero di trovarne uno che voglia costruire quella famiglia che tu dici le donne rifuggono. Ci voglio credere perche’ e’ l’amore che muove il mondo! Ciao ragazzi

  6. 6
    Untore -

    @Cogito sei un grande,bellissimo e assolutamente veritiero dipinto della società odierna! Chiedo il tuo permesso di poter copiare e incollare nelle note del mio spazio Facebook la tua lettera,naturalmente specificando che l’hai scritta tu!! Plauso!

  7. 7
    felix1976 -

    Ciao amico,
    Come ti capisco,ho vissuto la stessa cosa tanti anni fà,da colei che credevo il primo ed unico amore della mia vita,mi lasciò senza motivi solo per capricci,perchè voleva fare esperienza,poichè io ero il suo primo amore;
    Ti assicuro che col tempo se ne pentirà e forse si farà sotto di nuovo.
    Col tempo imparerai che quello che conta in amore sei solo tu,e più amerai te stesso più gli altri ameranno te,e non parlo di essere egoista.
    Passerà e ti innamorerai di nuovo.

  8. 8
    Matteo -

    Leggendo le vostre lettere almeno capisco che non sono l’unico ad essere messo da parte per una cosa inesistente o come dice Eva una cosa che c’è ma non mi è dato sapere al momento. So solo che la prassi e i sentimenti sono gli stessi, mesi e mesi di attività insieme le più disparate, ogni minima cosa era bellissima se fatta insieme e poi puff..
    ” Credi che non mi mancherà la nostra stupenda Routine? Però sono giovane ho 26 anni voglio girare e fare esperienze che mi riempano l’anima lo so che un giorno mi sveglierò e penserò di aver fatto la cazzata più grande del mondo a lasciarti e quando ti cercherò tu sarai impegnato perchè sei meraviglioso ma non sento più quello di prima verso di te”
    Scusa e io a 25 anni mi stavo dannando l’anima per laurearmi e trovare lavoro per poter inziare un nuovo capitolo della storia sono il c…e di turno? O io sono un 25enne che pensa come un 50enne o sei tu a ragionare in un modo immaturo..
    Immagino di non essere l’unico ad essere stato trattato così e sapete la cosa che mi fa più rabbia? che con qualche moina o magari con qualche gesto carino perdonerei tutto, le notti insonne i kili persi, le giornate in divano a vedere il muro bianco e a struggersi per ogni ricordo, a scoppiare in lacrime per ogni cosa che avevamo fatto insieme e mi si ripresentava davanti, ad ammutolirmi in mezzo alla gente se per caso sentivo il suo nome rimbalzare verso di me da un dailogo di altre persone e cento altre cose.
    All’inizio della nostra storia mi disse ” sembra tu abbia un’armatura devi aprirti di più fai vedere alle persone cosa c’è sotto tutti ti credono stronzo e superficiale ma tu mi hai fatto vedere cosa c’è sotto” io l’armatura l’ho tolta e cosa ne ho avuto in cambio? Una paletta piena di cocci del mio cuore..

  9. 9
    sospeso -

    maledetto patriarcato che ci ha rovinato la vita con queste illusioni che generano queste sofferenze cosi’ lancinanti e debilitanti. Ti capisco benissimo, io uguale…oggi tanto sconforto, nostalgia,dolore. Non amero’ mai più nessuna, lo so di certo. E’ già passato un anno ma non ne sono più capace, non mi fiderei mai più di nessuna, qualsiasi cosa faccia o dica. Anzi mi disgustano, mi appaiono tutte così egoiste e superficiali. MIi ricordo le sue parole…”cannello fidati di me, sei speciale, nessuno mi fa stare tanto bene..io voglio solo te…”.Finì tutto dall’oggi al domani, senza provare a salvare niente, anzi disfandosene al più presto come fosse un peso insopportabile (mi aveva tenuto nascosto qualcosa nell’ultimo periodo!)

    Provai ad andare sotto casa sua dopo qualche mese di silenzio, per vederla, parlarle. Neanche una conversazione tra persone normali mi concesse..da buoni conoscenti che in passato avevano condiviso la propria carne ed il proprio cuore. Niente, mi tratto’ come un lebbroso, uno sconosciuto, e la sera stessa mi chiamò pure dal suo numero di tel…ma non era lei..era il suo nuovo ragazzo che diceva di non cercarla più!! Già lui conosceva i genitori ed era ufficialmente riconosciuto il loro rapporto!!! Dopo 6 mesi dalla fine del nostro!!! Mi ha ucciso quel giorno, definitivamente. Tutto l’amore, l’entusiasmo e la gioia di vivere che mi rimanevano dentro me li ha portati via. Sta qui gli aveva pure dato il mio numero, senza un minimo di scrupolo!!!!E’incredibile..mi ha proprio “sputato in faccia”. Ed io non le avevo mai fatto niente di male…assillata o perseguitata o costretta o menata. L’avevo lasciata in pace. E poi.. niente,le volevo solo bene e mi mancava tanto, avevo bisogno di rivederla. Cuore di pietra.

    Ps. Ieri mi fermo a mangiare una piada..chiedo informazione ad un ragazzo ed una ragazza, due amici credo, lei bellissima come non mai. Alla fine parliamo e ci conosciamo mentre attendiamo il nostro “pasto”. Lì alla cassa. Ci stiamo simpatici, lui a me molto…ma lei è così bella, mi attraeva da impazzire..ed il suo sguardo “sembrava così dolce e femminile”. Lui esce per una telefonata e lei mi parla e mi sorride, siamo soli..ne sono certo le piacevo e lui neanche lo conoscevo…magari neppure erano insieme penso!! Quindi potrei cercare di conoscerla, sfruttare il momento per chiederle il numero…ma niente. Penso solo a lui…poverino magari le piace ed io non c’entro niente. ECCO Sono pronte le piade!Lei mi sta parlando di sè ma io le afferro e scappo via.. lei ci rimane male. Persa un’occasione? Forse, ma ormai ho il rigetto, la repulsione totale. Non ci casco +. non mi abbasserò mai più a corteggiare nessuna..mi faccio pena a farlo e mi fanno pena quelli che lo fanno.sciocchi.Ho amato e nn amerò mai più e ness. potrà mai + ferirmi.perchè ormai sono morto dentro. Mi vien da ridere se penso: “tutto questo per una stupida illusione culturale che tutti difendono ma che spiega benissimo xchè tutto ciò accade”

  10. 10
    cassandra8 -

    “Tagete” ho letto altri tuoi commenti e si capisce che hai sofferto enormemente…Capisco lo sfogo e condivido quello che pensi.Purtroppo la società è cambiata: si vive solo di superficialità.Le persone non hanno voglia di imbarcarsi in situazioni difficili e non cercano più di aggiustare il rapporto ma preferiscono averne di nuovi.Non ci sono più i valori di una volta,proprio come dice “Cogito”.Si da importanza alle cose effimere credendo che quelle possano portare alla felicità,ma non capiscono che le cose ottenute con sacrificio possano dare più soddisfazione e gioia di quelle ottenute senza alcun sforzo.L’immaturità ormai è all’ordine del giorno.Mi sembrano tutte pecore che hanno paura di vivere fuori dal gregge…Siamo circondati da persone vuote,deboli e senza personalità.Che amarezza!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili