Salta i links e vai al contenuto

Lettera alla mia ex… dal cuore

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti, questa è la lettere per la mia ormai ex ragazza, condivido con voi il mio malessere di questi giorni, nella speranza che questa lettera ossa essere utile a noi. Ho usato nomi di fantasia. Grazie a tutti!

Ciao Silvia,
dopo il nostro incontro, rivelatosi difficile e traumatico per me, posso dire che
purtroppo io non ho il dono della parola fluente ed efficace e mi faccio prendere dalla frenesia e dalle emozioni, ma ci ho provato a comunicare e comunque
sono stato contento di averlo fatto malgrado la tua reazione.
io mi sono aperto…ma dalla tua reazione mi sono sentito mio malgrado scoperto, denigrato, deriso e sminuito. Mi dispiace aver sentito tanto astio.
Se tu mi conoscessi capiresti che mi sono sforzato e speravo che apprezzassi che combattevo contro i miei errori e limiti.
Ma così non è stato.
la cattiveria gratuita credo sempre che non serve..ma è successo così e devo accettarlo.
Quindi visto che la comunicazione verbale non è efficace perchè hai deciso di non cercare di comprendermi, e non mi lasci esprimere come dovrei interrompendomi con fermezza e provocandomi..
devo per forza di cose ricorrere alla scrittura.
Dopotutto io non so stare senza fare nulla..io non mi arrendo..anche se vedo che non hai interesse per nulla..neanche dei semplici rapporti umani…io l’unica cosa che posso fare contro questo sordo muro
è agire con amore…perchè è quello che serve..i rancori, le ire, le cattiverie non servono a nulla.
per come è andata quella sera posso dire che mi sono sentito ferito…che le tue parole sono state dure e a tratti sprezzanti..ho sentito tanta
cattiveria e davvero non me l’aspettavo. Sono rimasto sbalordito, non eri la Silvia che credevo di conoscere, e ho visto un lato di te che non conoscevo e mi aspettavo.
Non a caso ho sempre sostenuto che io e te non ci conosciamo bene…quello che hai visto nei mesi addietro non era il vero Andrea e so che quella che ho visto quella sera non è la vera Silvia.
Credo che non abbiamo mai comunicato efficacemente e non ci conosciamo come dovremmo conoscerci, per quanto concerne il nostro essere persone con emozioni e sentimenti…il nostro rapporto doveva
andare in profondità..ed era quello che desideravo, ma non ci siamo riusciti..doveva essere di più di quello che abbiamo vissuto..doveva coinvolgere le nostre emozioni profonde e non
solo lo stare bene assieme facendo cose piacevoli..e mi chiedo: dove era la conoscenza reciproca dei nostri cuori? questo è stato il nostro errore.
Non abbiamo saputo gestirci ed aprirci l’uno all’altro…questo purtroppo ci ha portato a tutto questo.
Tu hai visto cose di me brutte che non mi rappresentano perchè quello non sono io.
Mi rendo conto che ho sbagliato e che sono caduto in stupidi errori.
Ti ho detto e ti ho fatto cose cattive….sono un cretino che pensa di essere forte e dice cose che crede siano vere per tenere sull’attenti il rapporto,
ma faccio solo del male.
Mi rendo conto che non avendo mai sanato i miei dolori, insicurezze…mi sono trovato ad un certo momento a non voler più stare male come ho vissuto in passato e mi sono chiuso..e per difendermi
da una possibile delusione mi sono chiuso troppo e ho generato quei comportamenti facendo anche il poco affettuoso…ma non volevo davvero.
Sono un immaturo e non voglio più esserlo..quello che ho fatto in terapia mirava a questo..a crescere ed essere consapevole di me e di ciò che voglio…e a relazionarmi in modo corretto
senza paura..ed è quello che ora so e riconosco di me.
L’amore..il vero amore supera e risolve ogni incomprensione e difficoltà…io lo sento e lo vivo dentro di me..e vorrei condividerlo ancora con te..perchè?
perchè sono innamorato di te..lo sono sempre stato..anche se a volte non lo percepivi.
Voglio sentire il cuore di Silvia..che so che c’è e che è grande… voglio vivere l’amore che è ciò che conta..tutto il resto lascia il tempo che trova.
Malgrado tutto, malgrado le incomprensioni, la durezza, gli errori io sono qua a dirti che ti amo.
bisogna avere coraggio e so che tu ce l’hai..ma ora sei ferita e lo so bene, ma io e te so che abbiamo tanto da poter fare ed essere assieme.. e credo che non devi avere paura.
ti amo per quello che sei..e a te non rinucio..all’amore non si rinuncia..a quello vero..anche se ora si è lontani…
io ti aspetto… so aspettare…se il tuo era vero amore, e voglio credere che lo fosse, ritorna e lo voglio vivere…
apri il cuore e fidati ancora di me Silvia.
Non voglio perderti, che senso ha? Non ho mai creduto che tu non che non fossi la persona a cui dedicare il mio amore,non l’ho mai pensato..volevo solo conoscerti meglio..per quello che sei..
la Silvia che sa amare con il cuore…la Silvia che si commuove e piange davanti ad un film…la Silvia che aiuta tutti e che ha un cuore grande..questo penso che sei tu…e questo vorrei rivivere.
Ovviamente siamo esseri umani e abbiamo i nostri difetti e non siamo perfetti..il rapporto perfetto non esiste..ma non fa nulla..ne si è consapevoli..e lo si gestisce.
Ora sai quello che provo…ed è l’unica cosa che mi consola..nella speranza che tu lo possa capire e accogliere in te.
vorrei che ti ricordassi anche delle cose belle..tra noi ce ne sono tante..sono queste che dobbiamo tenere vive nel cuore..e queste devono farci vedere che ne vale la pena.
Andrea non scappa anche se lo si ammazza a parole…anche se non gli si crede e non gli si da mai una opportunità perchè
Andrea sa ascoltare, sa perdonare e sa provare empatia…io non ce l’ho con te, per me tutto ciò di doloroso e duro che mi è arrivato è già passato..
è lì in un angolo e non serve a nulla a me, non serve a te, e non servirà a nessuno.
io non so portare rancore…a me non piace perdere le persone…è come morire per me…è una cosa brutta e senza senso.
purtroppo la sensibilità a volte mi frega e mi fa soffrire tanto, ma è il mio carattere..e non sarei io se fossi freddo e distante, cosa che purtropo ti ho dimostrato in passato,
ma lì davvero non ero io…era la falsa copia di Andrea..era quello che aveva paura di stare male ancora e si difendeva così.
Ma siamo imperfetti e c’è sempre qualcosa che non farà piacere all’altro..è la nostra natura..è così..e dobbiamo imparare a gestire anche queste cose.
ho letto questa frase poco tempo fà:
‘Solo un atto di vero amore può sciogliere un cuore di ghiaccio.’
ed è vero non posso far altro che dimostrarti amore nella speranza che lo accogli e lo senti nel tuo cuore.
e l’atto di amore è quello di cercare di esserci sempre per te, di rispettarti e di non scappare e di aiutarti se ne hai bisogno e credo che anche tu come me hai bisogno di aiuto e comprensione.
perchè sotto quella durezza credo che ci sia tanta fragilità ed insicurezza.
io so che Silvia ha sofferto, e so anche immaginare quanto…e ti capisco…e devo tenere conto di questo quando mi relaziono con te.
Vorrei che ti aprissi nei sentimenti ed emozioni, non tanto per me, ma per te..perchè è quello che ci rende persone speciali e vere…
dentro di me so che stai chiedendo solo amore…e se ti fiderai io saprò dartelo..ma ti devi fidare.
Tempo fa avevo anche pensato che si poteva fare terapia di coppia..ci ho creduto e ci ho sperato, non te ne ho mai parlato perchè vedevo chiusura da te.
servirebbe per conoscerci meglio, sarebbe utile…perchè fondamentamentale siamo in difficoltà ad aprirci..sia io..che te…ma come mi ha detto la persona che mi aiuta: ‘qui ci sei solo tu..
Silvia non è qui…Silvia ha scelto di non esserci ora’…..che brutto pensiero ma vero.
Ha ragione, ma io ci sono e so attendere perchè sei ciò che desidero…e vorrei davvero che tu fossi parte di me..che fossi davvero la mia famiglia.
Vorrei costruire qualcosa con te..perchè amo te..così come sei..anche se a volte non ci capiamo..e abbiamo idee diverse…ma è normale.
ed essere qui ora ed essere consci di questo per me è un grande motivo di crescita e credo che vada colto…e vissuto…a prescindere da quello che pensi di me e di noi.
credo che non ci sia niente di più bello che voler cambiare per amore…e io questa cosa l’ho voluta fortemente in questi mesi..
Mi sono fermato e ho detto..ora cresci…ora fai qualcosa per te..cambia tu per primo e dimostralo. a chi vuoi bene ed ami…apri il cuore e agisci con amore.
Mio papà mi ha detto: se Silvia ci tiene a te…e capite i vostri errori..e che non vi siete confrontati e capiti e conosciuti come si doveva fare…allora vedrai che ritorna.
…io lo spero davvero…dopotutto la persona ‘giusta’ è solo quella che si ama…e io so di amarti.
E poichè vogliamo essere felici e l’unico modo per esserlo è amare..io scelgo di amare te incondizionatamente…anche se ora non sei qui.
E’ necessario imparare ad amare in un modo più vero e consono..io lo sto facendo…
e questo comporta che bisogna saper comprendere l’altro…rispettarlo..condividere con l’altro chi siamo..avere interesse sincero per l’altro e perdonarlo sempre.
il percorso è questo ed è in evoluzione…io non ti chiedo di essere il mio test, perchè non deve essere così..ma ti chiedo solo di fidarti..e usare sempre il cuore…che è grande e io lo so che lo è.
‘Ogni cuore è una valle: se ci riversate amore, risponderà.’
Ciao
Andrea

 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

14 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Bruce100 -

    Se non gliela hai ancora spedita ti prego di non farlo . Non agire di impulso aspetta . Poi stracciala e scompari dalla sua vita. Ti prego preserva la tua dignità … e’ L unica cosa che non può portarti via se tu non glielo consenti

  2. 2
    Rossella -

    Ciao,
    sei stato molto carino. Sai, purtroppo la manifestazione dell’amore talvolta viene percepita come una forma di ostentazione della felicità, come il prodotto di un’idea; perché purtroppo i sentimenti nobili sono ben altri. La vita sociale condiziona anche l’entusiasmo, tende a farlo scemare. Più entri nella società e, aimè, meno stimoli hai per aprire il cuore e quindi per far nascere sentimenti puri, non mediati dalla volontà e della vanità. L’entusiasmo ti rende plastico nel giorno del matrimonio o quando si percepisce il clima festoso creato ad uso e consumo dei bambini o di qualche compagno. Vuoi fare un regalo da zia? Con il tuo entusiasmo (la tua idea di armonia) ti metti alla ricerca di un pigiama e proprio quell’entusiasmo ti porta sulla “cattiva strada”. Si vedono tante cose. Quando determinati acquisti si concludevano nelle mercerie le strategie di vendita erano più efficaci e i capi non si svalutavano. Io in vita mia non avevo mai capito la busta… è facile dire “la malizia sta negli occhi di chi guarda!”

  3. 3
    Rossella -

    Nel confronto con il mondo alla mia età ti senti quasi in dovere di vivere la cosa con un’ironia che da una parte ti toglie la malizia e dall’altra ti snatura. Capisco i tuoi buoni sentimenti e penso che molto spesso ci manchi la fede per avere almeno lo spirito critico dei nostri genitori. Si vede che non era presa al punto da filtrare i tuoi sentimenti attraverso le sue emozioni. Ci sono uomini più sentimentali di altri. Non ti ha compreso . Se ti avesse compreso si sarebbe sentita rinfrancata. Non te la prendere!

  4. 4
    Golem -

    Troppo lunga. Silvia, non essendo nel tuo stesso stato d’animo – per ovvi motivo – a metà si stancherà, puoi giurarci.
    Se vuoi te la scrivo io, e vedrai che torna.
    Vedi tu. Sono in vena di bontà natalizie; altrimenti puoi usare i post di Rossye al maschile e sei a posto. E, che dire, non ti scoraggiare.
    Auguri.

  5. 5
    Whites -

    Ciao a tutti, grazie per i pensieri.
    non l’ho ancora mandata…Golem se vuoi scrivermela tu io accetto volentieri il tuo aiuto…

  6. 6
    christian -

    Sei finito nel classico tranello della femmina, cioè far Sentire il compagno un cretino. No contact e trovatene una da scopare e basta,esci e vai a feste e dimentica questo essere mostruoso e malvagio. Facile che ritorna in lacrime

  7. 7
    Golem -

    “Ciao Silvia, tu sei lontana in questo momento e io avrei tante cose da dirti, cose che non sono mai riuscito a dirti di persona, ma che oggi voglio mettere in questa lettera.
    Non so cosa sia accaduto tra di noi, forse non lo sapremo mai. L’amore ha vie misteriose per manifestarsi e a volte per andarsene, ma so per certo che non ci siamo detti tutto per poter giurare che la nostra storia non aveva futuro.
    Io ho avuto tempo di riflettere, di capire le mie lacune e i miei errori, ma so che se questi ci sono stati erano in buona fede, per ignoranza. Nessuno sa come amare, è una lezione che si impara strada facendo, attraverso sbagli, tentativi e le esperienze. Ma c’è una cosa che so per certo, ed è che in tutta questa “nebbia” di emozioni e sentimenti, a volte contrastanti, riconosco nitidamente sempre te come la donna che vorrei per costruirlo quell’amore che si è interrotto. Costruirlo, sì, con impegno, rispetto e stima verso la persona che voglio amare, perchè è quel “volere” che mi fa sentire l’uomo che forse non sono ancora stato con te, vittima di quell’immaturità che non risparmia nessuno, >>>

  8. 8
    Golem -

    >>> fintanto la vita non ci mette di fronte alle verità più profonde e dolorose, come quella di aver capito quanto vali per me, mentre non sei più con me.
    Io ho dimenticato tutti i “no” della nostra storia e penso solo ai “sì”, ed è a quelli che dovremmo riferirci in certi momenti di crisi, a quello che ci ha unito, non alle sciocchezze che ci hanno diviso.
    Ora sono qui, ma non ti implorerò di tornare con me, ci tenevo solo a farti sapere quello che tante volte non sono stato in grado di dirti, e che semplicemente significa “ti amo”. Se mai avrò un’altra possibilità con te, forse ti accorgerai che non capivo che solo crescendo insieme si costruisce un amore, ma era solo per colpa della mia inesperienza e non del sentimento verso di te. Quello c’è stato sempre. È solo ora che so quanto vale. Come quando mi sveglio al mattino, e girandomi di lato mi aspetto di vedere il tuo volto sull’altro cuscino all’inizio del giorno, ogni giorno.

    Ti abbraccio. Ciao.
    Andrea.”

    C’è un po’ di languore sentimentale per i miei gusti personali ma le ragazze ne vanno pazze, e anche tu mi sembra. Ma c’è anche virile accettazione della realtà, cosa di cui NON dovrai mai fare a meno nella vita. Vedi tu e fanne l’uso che vuoi. Ciavo.

  9. 9
    Yog -

    La Silvia tiene banco dai tempi di Leopardi. È ora di Rossè, basta con la Silvia, ha già dato. O meglio: già data.

  10. 10
    Whites -

    Golem…grazie…ne farò buon uso….

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili