Salta i links e vai al contenuto

Quando io la raggiungo (500 km) lei non sempre vuole vedermi

Buongiorno a tutti. Vi illustro brevemente la mia storia. Vivo una relazione a distanza (500 km, lei abita nella città dove prima vivevo anch’io, prima di trasferirmi per lavoro) con una ragazza di 36 anni. Io ne ho uno in più. Ci sentiamo quotidianamente, anche per più ore al giorno. E’ un rapporto fatto di stima, sincerità, rispetto. Qualche volta facciamo viaggi, anche all’estero. Nei due anni in cui siamo insieme, abbiamo litigato pochissime volte. Il problema però è che, quando io la raggiungo, nella città in cui vive, lei non sempre vuole vedermi, dicendo che preferisce sentirmi (anche quando siamo vicini). Quando io le faccio notare (con modi garbati e gentili, è chiaro) che mi sento un pò trascurato, lei si allontana ulteriormente e mi riduce anche quel pochino che abbiamo, cioè la telefonata. Pensate che sono tornato da lei (quando ci torno, dormo a casa dei miei genitori) venerdì scorso e siamo riusciti a vederci solo domenica pomeriggio!Non so se questo è normale, faccio 500 km per lei e poi…..
Ieri mattina le chiesi se voleva fare una passeggiata e lei mi rispose che non sarebbe scesa, perchè non aveva nessuna commissione da sbrigare.
Dice che con il cuore si sente vicina a me ma la testa spesso la frena.
Non so che decisione prendere, avevo pensato anche di troncare il tutto. Vi prego, se potete aiutarmi con un consiglio. Grazie a tutti.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    Andrea -

    Sicuramente la reazione della tua “fidanzata” è alquanto sospetta, non è normale un comportamento del genere. A me viene da pensare o che abbia un altro con il quale si frequenta, oppure che tu dal vivo non le piaccia, cioè che non sia attratta da te. Quest’ultimo caso potrebbe anche essere, poichè da quello che dici è come se da te volesse prendere solo il lato platico mentre quello fisico non le interessasse.
    Secondo me devi assolutamente mettere le cose in chiaro, lascerei anche stare i modi garbati e passerei ad un tono deciso, anche perchè non stai interagendo con il capo ufficio, ma con la donna che dovrebbe essere la tua fidanzata, per cui meglio essere diretti.
    Tra l’altro mi farei anche spiegare il senso di questa frase: “Dice che con il cuore si sente vicina a me ma la testa spesso la frena”, perchè in una coppia non ha molto senso.

  2. 2
    Pseudovertisa -

    Io ho 24 anni e ti racconto la mia attuale esperienza. Io e la mia ragazza abitiamo nella stessa città e non vivendo insieme per motivi di lavoro riusciamo a vederci massimo un paio di volte alla settimana. Ci sentiamo al telefono sì, ma quando ci vediamo siamo incollati con l’attack e ci ammazziamo letteralmente di sesso tutta la notte e anche la mattina appena svegli. E quando è ora di salutarsi la tiriamo sempre molto per le lunghe. E stiamo insieme da 3 anni, per dirti che non è la classica passione “dell’inizio”.

    Detto ciò ogni relazione è una storia a sè, non c’è un modo “giusto” di viverla. Ti dico solo che se non si accende questa passione dovuta alla lontananza e il tempo che non vi vedete….prova ad immaginare come potrebbe essere se vi vedeste quasi tutti i giorni. Te lo dico io: un cimitero.

    Non ti ama. Se uno ama la testa può frenare agli inizi. Ma dopo non è amore è qualcos’altro buono o cattivo che sia.
    Non chiederle più di vedervi e non farti tutta quella strada per una persona che non ti merita. Da qui allo zerbinaggio la strada è breve. E sapendoti sempre disponibile come un cagnolino non si porrà mai il problema di chiederti di vederti o se le manchi.

    Una frase che aiuta sempre in queste circostanze (e che ha aiutato anche me in passato):

    “Lasciala andare, gentilmente. Se ti ama tornerà e sarà tua per sempre. Altrimenti non lo è mai stata.”

  3. 3
    Rustico -

    Ha un altro

  4. 4
    unadonna -

    sarò breve: non ci tiene a te veramente. magari sei più un amico per lei, e basta, nient’altro che questo. ciao

  5. 5
    Emax -

    Jacksarah,

    tronca tutto e salvati finché sei in tempo. La vita a volte è già complicata di suo, quindi dobbiamo almeno cercare di evitare di infilarci in casini vari.
    Molla tutto e volta pagina.

  6. 6
    jacksarah -

    Innanzitutto voglio ringraziarvi per i vostri commenti. Secondo me, sono possibili tutte le spiegazioni che avete dato. Dal canto mio, non riesco a capire perchè, ogni qualvolta le faccio notare qualcosa del nostro rapporto che, a mio avviso, non va, lei finisce per allontanarsi ulteriormente, arrabbiandosi. Possibile anche che mi consideri solo un amico e non ha il coraggio di “lasciarmi”. Se si continua così, dovrò farlo io. Mi sento molto trascurato, poi però mi chiedo:”sarò forse io a pretendere troppo”?Grazie per i consigli.

  7. 7
    camilla -

    si arrabbia perchè le fai notare, con ciò che dici, che lei sta sbagliando, cosa che anche lei sa. lo sa, non ti preoccupare, che da te non è molto attratta, e che sei solo un amico ma non te lo dice, perchè le fa comodo, perchè non vuole perdere le tue attenzioni e l’amico che sei per lei. se lei ti dicesse la verità tu ti allontaneresti perchè appunto la ami e non puoi essere solo un amico. e questo lei lo sa. quindi ti tiene “buono”, non ti dice niente, e se tu le fai notare che giustamente non va bene la situazione (non chiedi troppo, ci mancherebbe!) lei si secca perchè le dà fastidio ammettere che ti sta “usando” per il suo bisogno personale, di averti come amico e basta. cioè è tutto per un’autodifesa, per non uscire allo scoperto nel suo comportamento poco bello verso te.
    non so se mi sono spiegata, sono parecchio stanca, nel caso riprenderò il discorso.

  8. 8
    romantica07 -

    Lasciala di stucco: lasciala! Al telefono come piace a lei! Scusa la brevità.
    Ma che storia è mai questa? Nemmeno gli anziani sono così glaciali nei loro rapporti!

  9. 9
    jacksarah -

    Un grazie particolare a Camilla e Romantica07, per i vostri ultimi commenti. In effetti, Camilla, è molto probabile che sia vero ciò che Tu scrivi. Stamattina le ho telefonato non mi ha risposto. Successivamente mi ha inviato un sms, nel quale afferma di voler stare un pò sola, che la sua vita e le sue giornate non le piacciono, che si sente una fallita (perchè a 36 anni non si è ancora laureata e vive con i genitori). Io, cosa posso fare? Lei non vuol capire che, non riuscirò ad esserle amica poichè, come sosteneva Kafka:”C’è un punto raggiunto il quale, indietro non si può tornare”….io non me la sentirei di tornare a fare l’amico. Se finisce, finisce tutto. Grazie ancora e buona giornata.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili