Salta i links e vai al contenuto

Lei (2)

Lettere scritte dall'autore  geko77
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

37 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 31
    giovanna -

    ciao liù è la prima conversazione quasi normale che faccio da sette mesi senza calcare sempre sul mio dolore,pure io amo il nero da quando mi ha lasciata sono fissata col grigio,ma come oggettistica mi piace il blu,e sono dannatamente metereopatica,per non aggiungere quanto sono lunatica,se mi alzo storta so già che finirà così la mia giornata….non ho mai amato prima di lui ho voluto bene però quando dall altro lato vedevo troppo sono sempre fuggita perché in qualche modo sapevo che avrei potuto ferire,ma purtroppo sempre persone sbagliate,ti dicono ti amo e tu ci rimani per non deludere continui dicendoti ‘magari col tempo mi innamoro’ma niente da fare e quando invece ho abbassato le mie difese ecco la botta della mia vita,era il mio sogno che si realizzava io avevo lui ed ero la donna più felice del mondo perché avevo lottato così tanto per averlo(quando invece nella vita mi son sempre cascati in mano)ma a distanza di tanti mesi so che stare lontani è la cosa migliore perché se solo ci trovassimo davanti scatterebbe sempre quella scintilla,e sarebbe sbagliato perché ci faremmo solo altro male,più io che lui questo sicuramente!è un cancro un dannatissimo uomo meraviglioso.e per me sarà sempre così,mi ha fatto tanto male,ma non so esser arrabbiata,perché il rispetto e la stima prevalgono sul mio dolore…è difficile da spiegare e comprendere….io ne ho 25 però mi han sempre detto che ho il ragionamento di una ‘vecchia’ma…confondere ideali valori e modo di viver sensato,con ‘vecchia’non so se prenderlo più come un complimento!

  2. 32
    LIU' -

    Il nostro problema è proprio questo, non possiamo odiarli, almeno per quanto mi riguarda è così, lui ha un sacco di difficoltà emotive che purtroppo è impossibile spiegare in questo testo, nella sua vita ha sempre lasciato dopo poco le persone con cui stava perchè non è in grado di affrontare un rapporto quotidiano e non è mai tornato indietro e non si è mai pentito, soffriva ma per se stesso non per gli altri,credo dipenda dal fatto che nella sua vita non gli sia mai mancato nulla, con dei genitori che lo hanno coccolato fino ad oggi, che è un uomo, non facendogli mai scoprire cosa significhi la parola difficoltà, sacrificio.. Mentre la sfortuna o fortuna, chiamala come vuoi, ha fatto sì invece che incontrasse me…così diversa da lui in tutto.. e che, nonostante queste sue crisi, non trovava la forza di lasciarmi andare, ma soprattutto di pensare altre persone vicino a me, è un problema che deve affrontare da solo, come ho fatto e sto facendo io…rischierebbe di diventare davvero un rapporto malato, anche perchè vicino a queste persone rischi davvero di ammalarti anche tu..
    So cosa intendi sai, abbassare le difese per noi, già è difficile perchè siamo sempre un pò diffidenti di natura, poi se le cose vanno pure male…anche io mi sono chiesta ogni tanto se col tempo sarei stata in grado d’innamorarmi di qualcuno che frequentavo, ma siccome, come già credo di averti scritto, non facciamo beneficienza..proprio non riusciamo a fingere…ed ecco che andiamo…
    Non so se succede anche a te, ma io nella mia vita non sono mai riuscita a provare interesse per una persona da subiot, anzi al contrario, le storie più emozionanti le ho vissute con persone che in un primo momento avevo addirittura scartato…capita anche a te?

  3. 33
    giovanna -

    ciao,oggi sono decisamente nervosa,io non ho avuto una famiglia perciò il mio grande obbiettivo nella vita era questo,non mi importava dei soldi la carriera il divertimento o altre cose fa ragazzina,avevo il mio grande scopo,ma come ti ho detto mi sono piombate davanti persone che a parole ti promettevano,ma in sostanza non mi davano nulla,persone che fino al giorno prima avevano mannina attaccata che ancora li svegliava perché incapaci di svegliarsi da soli,per me queste cose erano inconcepibili da accettare perché il mio uomo doveva esser superiore ho sempre desiderato esser protetta e non che io dovevo fare anche la parte dell uomo…è stato un fuggi di qua e di la,finché non ho sbattuto la faccia davanti a lui che all inizio non mi voleva mi diceva sempre che non saremmo mai stati nulla,ma ciò sbattuto la testa talmente tanto che mi sono pure ammalata,e il suo starmi lontano è stata la cosa migliore,ma se fosse stato coerente con se stesso,deciso,tutto questo ora non sarei costretta a passarlo…il suo esser limitato non gli ha dato la possibilità di concepire cosa vuol dire amare…ma ha capito benissimo cosa vuol disse essere amato!so che non tornerà mai proprio per questo perché non potrà mai darmi ciò che io desidero..e credimi,esser costretti ad arrendersi perché ti viene imposto da queste cose(che per come ho sofferto io nella vita mi sembra assurdo) e ammettere a me stessa tutto questo fa un male atroce

  4. 34
    LIU' -

    Le nostre personalità hanno bisogno di una figura dominante, perchè ci pensiamo già da sole a badare a noi stesse, tu non hai avuto una famiglia e io ne ho una che continua a scrollarmi addosso tutti i problemi del mondo e che mi ha costretto a crescere in fretta, forse troppa, e siamo incappate in persone deboli fondamentalmente, il nervosismo ci sta..passo tante giornate così, nonostante tante cose per me siano cambiate, o meglio le mie priorità sono cambiate..
    Nessuno ti capisce più di me..sarebbe più facile porre fine ad un amore se è proprio l’amore che manca.. non come è successo a noi..è quasi inaccettabile..ma siamo coerenti e ne prendiamo atto..però nessuno può dirci quanto dobbiamo soffrire,restiamo al nostro posto se vuoi, ma quanto stare male, quello lo decidiamo noi..

  5. 35
    giovanna -

    hai ragione,io ora che sono completamente sola non ho bisogno di nessuno non mi serve un tappa buchi,sono in grado di fare qualsiasi cosa da sola,si forse anche perché l esser diventata grande quando le altre giocavano ancora con le bambole,mi ha reso così,anzi un tappa buchi mi darebbe pure fastidio perché ho il mio ‘equilibrio’ (squilibrio)e visto che so come sto..non voglio che nessuno si affezzioni a me,mi viene anche il pensiero di comprarmi una fede,così la vedono e mi lasciano in pace,chiusa nel mio amore e dolore,perché nessuno all infuori di me può sanarlo!!certo ho un gran bisogno di affetto di attenzione ma quello che avevo da lui…con la coda dell occhio io sono sempre a pensarlo,anche se mi impegno per cercare di star bene anche se a volte mi arrabbio per quello che mi ha fatto,ma è una rabbia che non riesce a sovrastare quel che ho nel profondo dentro di me..

  6. 36
    LIU' -

    Bè Giovanna, che dire..è stata davvero inaspettata per me questa corrispondenza, oltretutto con una donna…solitamente sono più propensa a parlare con gli uomini..ma forse quelli di una volta…
    Spero davvero di sentirci ancora..magari con novità più serene..grazie per avermi ascoltato o letto come preferisci…

  7. 37
    giovanna -

    idem liù,avrei potuto scrivere io tutto ciò che tu hai scritto tu,quando vuoi sono qua in giro 🙂 un bacio ciao

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili