Salta i links e vai al contenuto

Una legge che faccia pagare qualcosa anche alle amanti

Lettere scritte dall'autore  luce2010
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

145 commenti

Pagine: 1 2 3 4 15

  1. 11
    lucia -

    x luce
    noto che subito mi hai condannata senza sapere i fatti..cara io non volevo lasciasse la moglie… quell’uomo mi ha sempre detto di essere separato. io lo telefonavo anche a casa…casa presso la quale sono stata piu’ volte…ha saputo fingere bene con la complicità della moglie…i soldi se li fece dare proprio con la scusa che lei lo ricattava per i figli….
    delusa dici il giusto…

  2. 12
    Marina -

    Luce,

    Dal mio punto di vista, gli uomini (in genere) sono dei str… che ritengono noi donne p….e. E le p….e vanno derubate. Il post di Lucia sta confermando quello che penso su di loro. Ho saputo che mio marito ha proposto alla sua amante di aprire un libretto in comune, e a me di pagare TUTTE le spese x la casa.. Il risultato? Ora quando faccio sesso con lui, come se io fossi l uomo e lui e una p….a. Un oggetto da una botta e via! COsi devono essere trattati questi str…i SPUT.

  3. 13
    Ombra -

    Luce…le tue parole avrei potuto scriverle io, incredibile! E’ ora di finirla…non ci si può e non ci si deve più parare dietro questa falsa scusa per cui gli uomini sono i soli colpevoli e le donne sono quelle che poverine vengono prese in giro…parliamoci chiaro…gli uomini sono e saranno sempre dei bamboccioni…coccolati e cresciuti da noi donne (ahimè)…per tutta la vita cercano una donna che sia mamma e poi cercano la compagnia di altre donne (in fondo anche loro mamme con la tutona felpata dentro l’armadio) che per accalappiarseli fanno le “femmine”. La cosa che più mi disturba è che anche le sposate che si professano religiosissime tradiscono i mariti con uomini sposati…bigotte, false e perverse che poi tentano con ogni mezzo di far passare per psicopatica la moglie del tradito pur di difendere la loro “famigliola perfetta”…anche loro sanno dire una sporta di bugie…si dicono innamorate dell’amante dopo 2 o 3 orgasmi ma proprio per non passare per poco di buono…tutto quanto condito con lo scintillio della fede al dito…che brilla e “sussulta” spasmodicamente al chiaro di luna in una notte d’estate dentro ad una macchina sulla quale è apposto un adesivo “bebè a bordo”…si potrebbero denunciare per appropriazione indebita e coercizione di incapace…ci ho pensato parecchio…perchè del resto gli uomini sono incapaci di intendere e comprendere ed anche di volere…perchè “se vuoi tieni” e “ci tieni”. Appartengono a due universi davvero paralleli uomini e donne…due universi che in fondo in fondo non si incontraranno mai per davvero…ciao Luce.

  4. 14
    alba43 -

    L’ adulterio, da molti anni non è più un reato penale e ciò è giusto, anche se una sanzione amministrativa diverrebbe un efficace disincentivo.
    Attualmente tutto si risolve nella separazione con colpa, difficile da dimostrare, e nel regime economico che ne consegue; pertanto è necessario arrivare al disfacimento di una famiglia con tutte le complicazioni che ne derivano.
    Nella vita tutti gli essere umani sono soggetti ad errori ma è giusto che paghino pegno; se si parcheggia in divieto di sosta si è soggetti ad una multa, se si tradisce il coniuge no!
    Non sono una bigotta nè un’ integralista, credo solo nella famiglia come primo nucleo di una società sana e nell’ onestà come valore.

  5. 15
    colam's -

    perché è giusto che l’adulterio non è più un reato penale, visto che contribuisce allo sfacelo delle famiglie (come si può facilmente vedere oggi intorno a noi) ?

  6. 16
    alba43 -

    E’ verissimo, l’ adulterio non è più un reato penale e, addirittura, non è sufficiente motivo di addebito in separazione giudiziale; la legge sul divorzio ha 40 anni ed uniche modifiche apportate sono quelle relative ai tempi di separazione ed all’ affido condiviso dei figli.
    Ciò non toglie che, quotidianamente, i Giudici danno interpretazioni più realistiche ed adeguate ai tempi rispetto all’ impianto originale.
    Cosa impensabile sino a pochi anni fa, il riconoscimento del danno morale nella separazione con addebito ( Corte di Cassazione); è necessario, inoltre, ricordare che il danno può essere esogeno ma pure endogeno.
    Basta saper attendere! Perciò intenzionati adulteri allertatevi, un breve atttimo di piacere può costare molto caro, anche economica mente, soprattutto se, come riportano alcune statistiche,l’80% delle infedeltà vengono scoperte.

  7. 17
    calza -

    mi sono innamorata di un collega piu’ giovane di me di ben anni e per 7 anni ho subito, io una delle tante, lui fidanzato con una di un altra regione, separata con due bimbi, tutto questo per dire che non mi sento ne’ p..na ne’ una che voleva rubare l’uomo alla separata, qui c’e’ solo una persona schifosa ..LUI. e un anno fa mi ha ricercata..che squallida persona

  8. 18
    colam's -

    Luce concordo con te. E la legge semplicemente c’era. Grosso modo fino agli anni 70 l’adulterio era punibile per legge. Poi e’ stato depenalizzato, una delle tante svolte di quel periodo apparentemente giuste ma che hanno portato invece a lungo andare allo sfacelo.

    Infatti oggi la sensazione e’ che ci sono corna ovunque, con relativi sfaceli di famiglie con figli che pagano per le tempeste ormonali del genitore.

    Tanto per citarne altre di quelle svolte famose:
    – l’abolizione delle case chiuse: invece di controllare le mignotte in strutture con controlli sanitari e tasse da pagare, chiudiamo tuTto. Risultato: sfruttamento di ragazzine straniere buttate per strada costrette a prostituirsi, come oggi.
    – il divorzio: “chi ama davvero non teme la possibilita’ del divorzio”. Invece oggi penso meta’ dei matrimoni va in malora, per averlo vissuto basta che uno dei due passi un brutto periodo per mandare tutto in briciole. Contenti gli avvocati, peccato per i figli.
    – l’aborto: 120.000 aborti l’anno da 30 anni a questa parte. Il pretesto era “e se la donna e’ stuprata che fa ? E’ costretta a tenerselo?”. Peccato che per esperienze dirette gli aborti di oggi sono semplicemente tante belle trom.ate a cuor leggero senza precauzioni, l’aborto e’ diventato un anticoncezionale a posteriori.

    Ma purtroppo per ora e’ cosi. Percio’ ad oggi chi crede nel matrimonio deve stare molto attento a non essere l’unico a crederci nella sua coppia, in caso contrario rischia la fine del cornuto e mazziato: oggi il tradimento non e’ nemmeno valido come addebito per una separazione , ovvero “si’ lei ti ha tradito, ma le colpe del divorzio sono TUE !!”

  9. 19
    Sandra -

    Eh si ormai va tutto al contrario! Chissà perchè quello che è corretto e giusto e bello come l’onestà la verità la sincerità il rispetto x tutti e tutto, il sacrificio e l’amore puro e vero x tutti e tutto sono cose sorpassate ! Adesso le persone bugiarde disoneste come anche le amanti vigliacche, di nascosto urlano che sono loro la normalità! Si, oggi è giusto tradire, raccontare e raccontarsi di soffrire x amore mentre non si parla che di spinta sessuale, colpire alle spalle altre persone quasi sempre ignare e avere anche la sfacciataggine di sentirsi nel giusto credendo di meritare la felicità! Complimenti ! Che brutta gente! Lupi travestiti d’agnellini che si guardano allo specchio mentendo anche a se stessi!

  10. 20
    alessandra -

    ma vaffanculo

Pagine: 1 2 3 4 15

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili