Salta i links e vai al contenuto

Laurea in accademia di belle arti… il suo valore?

Lettere scritte dall'autore  gioda74
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

214 commenti

Pagine: 1 16 17 18 19 20 22

  1. 171
    Golem -

    È proprio la scarsa attenzione all’Arte che fa si che L’Italia abbia degli ignoranti che la governano e che hanno consentito che si sia seduti sul più grande giacimento di ricchezza che nessuna Cina, Germania Stati Uniti o qualunque altro paese al mondo potrà mai imitare, ma che nessuno è riuscito a valorizzare: la nostra Storia. Altro che chiudere o depurare le Accademie. Bisognerebbe chiudere o depurare tutta la sottocultura che ci viene propinata da certa TV e migliorare la qualità degli insegnanti e degli insegnamenti, invece di osservare politici come Razzi, Scilipoti che chiamano l’Afghanistan, “Affaghistan”, o che giudicano Pompei un cumulo di vecchi sassi come Zaia. Solo investendo nella vera cultura una nazione progredisce e sarà competitiva su tutti i fronti. In caso contrario si osserverà un inesorabile degrado, come quello che vediamo in Italia.

  2. 172
    sas -

    L’Italia vive di scalette sociali e discriminazioni di mancanza unità nazionale…. il problema delle accademie sta sullo stesso piano di altre problematiche sociali. Come ad esempio chi è nato a Napoli e a Caserta non viene considerato italiano, o come altri cittadini italiani…, così chi e diplomato in accademia non viene considerato laureato….

  3. 173
    DDD -

    Qualcuno, che ne capisce davvero, potrebbe quindi fare il punto della situazione e spiegare a noi tutti in poche righe che cosa sia possibile “fare” col diploma accademico (sia triennio che biennio) a livello lavorativo?

  4. 174
    666 -

    Qui in Italia un’emerita mazza, se vai all’estero ti leccano i piedi. Se ti vuoi buttare sull’insegnamento io lo sconsiglio ma non solo per questo tipo di laurea ma per tutte, la situazione al momento non è delle migliori, se vuoi farlo per passione, perché tanto fare altro che non ti piace ti fa solo perdere tempo e denaro, falla ma metti in conto che non ci lavori anche se è equiparata a tutti gli effetti come una laurea. In Italia con i titoli di studio non ci mangi, all’estero si.

  5. 175
    666 -

    Veramente di lavori qualsiasi ne puoi fare quanti ne vuoi, dato che sas non ci sta tanto con la testa non dargli retta.

  6. 176
    viluon -

    La riforma universitaria è stata un’ennesima presa in giro per le accademie, i conservatori e altri istituti, considerati di livello universitario, ma che continuano a rilasciare, alla fine degli studi, diplomi, invece di lauree. I diplomi ce l’abbiamo già, per iscriverci alla accademie e ai conservatori. Parificazioni, equiparazioni… servono solo a creare ulteriore confusione. Ci mancava solo la postilla della ministra Moratti (i diplomi conseguiti prima del 1994 sono equiparati alla laurea triennale, i diplomi conseguiti dopo il 1994 sono equiparati alla laurea magistrale). Vogliamo la laurea alla fine degli studi accademici, punto e basta. Il resto, sono solo chiacchiere, buffonate, furberie… Poi, cosa ci farai con la laurea, è un problema di capacità personale, individuale, ma la soddisfazione di avere conseguito una laurea e non un diploma, non ha prezzo.

  7. 177
    Mariacarmen -

    Salve, vorrei sapere maggiori informazioni sulla mia laurea quinquennale (3+2) in pittura se posso avere opportunità lavorative all’estero, tipo Londra!

  8. 178
    viluon -

    La tua non è un laurea quinquennale, ma sono due lauree, una di tre anni e l’altra di due anni.

  9. 179
    Mariacarmen -

    si ok… ma che aspettative di lavoro potrei avere in Italia e all’estero?

  10. 180
    Marta -

    la laurea in belle arti è riconosciuta equipollente
    quanto al discorso lavorativo dovrebbe essere scontato che chi si laurea in un’accademia di belle arti non aspiri a fare un lavoro da impiegato alle poste o l’operaio

Pagine: 1 16 17 18 19 20 22

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili