Salta i links e vai al contenuto

Lascio il mio ragazzo dopo 6 anni

Buonasera a tutti.
Ieri sera ho preso una decisione che, credo, mi cambierà la vita : ho lasciato il mio fidanzato.
Non è la prima volta, circa 2 anni fa lo lasciai stanca della sua pigrizia e del suo non fare più di tanto per conquistarmi ogni giorno. Lui però, dopo essere stato lasciato, si dava da fare. Veniva ad aspettarmi fuori dal liceo, parlava con mia nonna, mi telefonava a casa e insomma non mi lasciava avere una vita mia. In quel periodo incontrai anche un ragazzo che in tre mesi si dimostrò pieno di iniziativa, fantasia e capacità di sorprendermi. Stavo bene con lui ma poi il mio storico fidanzato con una scenata davvero incredibile mi disse che il nuovo ragazzo mi tradiva e che nessuno mi avrebbe mai amato come lui. Mi fece un tale lavaggio del cervello che ci rimettemmo insieme. Non senza problemi, infatti litigate e scenate erano all’ordine del giorno. L’idea di lasciarlo mi balenava sempre nella testa ma una stretta vicinanza dei suoi nonni e di tutto il parentato mi faceva cambiare idea. Loro mi chiedevano di aiutarlo a prendere il diploma e in generale. Così feci. Preso il diploma mi sentii quasi assolta dal mio compito e lo rilasciai ma ancora i suoi problemi non erano finiti : arrivavano gli esami dell’università, i problemi di lavoro, quelli in famiglia che io mi sarei dovuta accollare per lui. Insomma restammo insieme ancora per arrivare a ieri (6 anni e mezzo) . Io gli voglio un gran bene e so che davvero lui mi è fedele e che, come dice, mi ama.
Però io gliel’ho spiegato che del suo “amore”, così come lo intende lui non me ne faccio davvero nulla. Per mesi l’ho avvertito che mi stava trascurando, gli ho detto di studiare arrivando a volte a studiare all’ultimo con lui 2 giorni interi prima di un esame, gli ho detto di frequentare i suoi amici ma lui niente. Passava dal divano al letto e ci vedevamo praticamente solo per andare allo stadio insieme. Finito infatti il campionato non ci siamo visti per due settimane e della sua mancanza neanche l’ombra.
Ora io mi sento convinta della mia decisione perché mi trovavo davvero senza forze: lui mi succhiava davvero il sangue e viveva delle mie energie. Il mio problema però è che lui (che al momento si trova d’accordo con me per le motivazioni che gli ho dato) poi faccia come ha sempre fatto e cioè che torni alla carica. Oggi infatti mi ha intasato il cellulare di sms (prima manco mi scriveva più! ) e telefonandomi a casa mi ha detto “ora cambia tutto. mi prendo la moto e quest’estate vado in vacanza a Napoli. per te posto c’è. “. Seccata per la sua telefonata gli ho risposto “Grazie “e ho attaccato il telefono. Era da due anni che gli suggerivo di prendersi una moto ma tirava fuori mille scuse. Per non parlare della vacanza. E ora improvvisamente era così facile. Io lo sto davvero odiando. La mia paura è di ricaderci e di rimettermi con lui tra un mese magari. Vi giuro ne ho il terrore. Ho paura che venga sotto casa, che riparli con mia nonna che gli è molto affezionato. Ho paura che i miei genitori mi dicano che ho fatto una stupidata. Aiutatemi a non ricascarci. Aiutatemi a capire che a 21 anni posso trovare un altro ragazzo e non, come dice lui, nessuno mi amerà mai come ha fatto lui.
Scusate lo sfogo ma io tremo alla sola idea che lui ostacoli la strada che voglio intraprendere.
Buonanotte e grazie per avermi ascoltato.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    fat -

    cara charlotte89, mi fa molto strano leggere questa tua lettera.
    Sento da come scrivi che sei molto presa da questo ragazzo ma anche dubbiosa. Dubbiosa di ricadere negli errori commessi e nell’apatia di un rapporto portato avanti per volontà degli altri.
    Per l’età che hai (io ne ho 36) ti dò un gran consiglio: divertiti.
    La vita alla tua età ti dà emozioni in tutto quello che fai che difficilmente si ripeteranno, non permettere a nessuno di negartele o limitarle.
    Non esistono consigli utili in un rapporto di coppia perchè la realta delle cose la conoscete solo voi due, ma una cosa la puoi fare: se ci sarà un’altro tentativo stabilisci delle regole ferree, premetti che non ci saranno altre scusanti. Se non altro metti le mano avanti per un altro ipotetico insuccesso.
    Alla base di tutto però ricordati che la vita è la tua e devi sempre fare (nel rispetto delle persone) quello che ti va di fare.
    Questa estate passala con le tue amiche da single, dai retta a me, che è divertentissimo.
    Fammi sapere.
    Ciao.

  2. 2
    MahSeQuestoE'ilFuturo -

    Mah, non saprei chi dei due è più immaturo.

    Lui: senza personalità. Uno che si trova a studiare gli ultimi 2 giorni su esortazione della sua ragazza sembra il bambinetto che fa i capricci, i suoi genitori lo sgridano, si mette a piangere e loro, sentendosi in colpa, per rimediare gli dicono “su su, dai, non piangere, adesso troviamo una soluzione”. Va bene una volta, due, ogni tanto..sempre è davvero sinonimo di “IMMIDOLAMENTO”.

    TU: lo molli, lo riprendi, lo vuoi mollare, ma “talmente condizionabile” da aspettare di fare “la martire”, vittima sensibile delle sue “piazzate”. Tu, quella che “lo deve aiutare”, cosa normalissima all’interno di una coppia, ma RECIPROCAMENTE. Chi sei? La sua baby sitter? Io tra le tue righe, scusa tanto, ma leggo innanzitutto una sotterranea intenzione di sentirti “commiserare” perchè tu “poverina gli sei sempre stata vicino e lui no”. E poi la storia della moto? Una moto è un costo, se volevi che lui se la prendesse per portarti a spasso, dimostri di essere pure viziatella e scarica barili (immagino che le spese per “il mezzo fighetto” se le sarebbe dovute accollare lui) così come dimostra di essere senza carattere lui, che adesso vuole andare in vacanza, con la moto. Ah ah, non so se fa ridere o se fa piangere. Spero solo che non tutti i giovani ragionino così, “Povera Italia, povero avvenire” direbbero i miei nonni.

  3. 3
    andy -

    Piccole femmine travestite da vittime pseudo-ingenue e caritatevoli crescono.

    Uomini sveglia!

  4. 4
    glosstar -

    Ma che grande storia d’amore la vostra. Tu che fai la balia asciutta a un mediocre privo di
    spina dorsale, e lui che ti dice che nessuno ti amera’ quanto lui perche’ in fondo vali proprio
    poco e non troverai nessun altro.

    Complimenti a entrambi…e alla scintillante e roboante motocicletta.

    G.

  5. 5
    Charlotte89 -

    Immaginavo che sarei stata criticata per le cose che gli ho chiesto. Ma potevo andare su un forum frequentato da miei coetanei e sentirmi dire quello che volevo che mi dicessero. Vengo qui e mi ridono in faccia. Va bene ci sta. Capirai però tu che riporti ipotetici pensieri dei tuoi nonni che ho parlato di 6 anni e mezzo della mia vita per farmi aiutare da persone più mature di me. Capisco di avere un problema e di non avere vissuto al meglio la mia vita e ora voglio reagire. Mi aiutano le parole di fat ma non le tue che mi butti giù e non mi aiuti a migliorarmi. Invece io è questo ciò che cerco di fare: accettare critiche da persone (voi) che probabilmente potrete saperne più di me e lavorare sui miei difetti. Ma da come tu parli di me sembra che sia un caso irrecuperabile. Spiegarti chi sono è difficile così come era difficile spiegare i miei ultimi 6 anni di vita (cosa che infatti non ho reso al meglio ma servirebbe, come per ogni storia, un libro). E poi che hai detto di più che io già non avessi scritto? Io per prima ho parlato di scenate, lavaggi del cervello e sì, mi sento debole.
    Ma questo perchè mi sento condizionata. Ogni volta che davanti a me si aprivano più strade c’era chi faceva la scelta per me. Ora lo dico:avrei dovuto impormi. Ma come si fa se ogni secondo della vita senti che stai deludendo qualcuno? Ho bisogno che qualcuno mi faccia chiarezza perchè io ho come l’impressione di non sapere più come ci si comporta. per me han sempre deciso gli altri. >Ora che faccio qualcosa io mi sento tremare le gambe e la mia lettera di ieri non era per essere compatita (mi ci manca!) ma per lasciare un segno indelebile di quel che ho provato qualora mi venisse la malaugurata idea di rimettermici.
    @fat grazie di cuore per avermi cercato di capire,Ho però seriamente paura di compiere l’errore di tornarci insieme perchè è vero gli voglio bene anche se ora mi verrebbe da strozzarlo, e ho paura che l’abitudine di averlo con me mi spinga a cercarlo nuovamente.

  6. 6
    Credo -

    Charlotte,
    da come descrivi la tua storia, sembra che ne hai la nausea, cmq, anche se adesso fai sembrare lui una vittima e tu ti descrivi come Tomb Raider dei poveri, in quasi sei anni, ne hai avuti momenti belli co stò ragazzo o no? ne sei stata innamorata? e allora, prima di partire con tutte ste cretinate che dici (moto, vacanze, ecc..) pensa che c’è un ragazzo che soffre e soffrirà, con questo non ti dico di tornarci insieme, hai preso una decisione, ora portala a termine e lascialo in pace, ma soprattutto, rispettalo per quello che c’è stato tra di voi, siete cresciuti insieme, avete affrontato cose piccole e grandi, e anche se ora lo vorresti strozzare, farà sempre parte della tua vita.
    Tu vuoi consigli, ma la decisione l’hai già presa.. come ti ho scritto prima, lascialo stare, se non c’è più amore, è inutile continuare lo prenderesti solo in giro…

  7. 7
    fat -

    Ciao Charlotte89.
    La prima cosa di cui non ti devi preoccupare è del tasso di bastardagine che circola all’interno di questo ambiente, ma secondo me fa anche bene.
    Se ti senti rispondere sempre quello che vorresti ti si dicesse non avresti mai modo di riflettere su quello che è giusto o sbagliato.
    Personalmente mi aspetto da tutti questi signori parole amichevoli e calci nel culo.
    Pure vero che dopo una prima lettera che è un insieme di cose tutte messe lì per darci un’idea del tuo problema, non si è in grado di analizzare la situazione: ma c’è tempo!
    A TUTTI quei signori pronti a sparare dico attenzione all’eta della persona alla quale vi rivolgete.
    A TE, però, dico che hai usato un termine vero qunanto pericoloso che è l’abitudine.
    L’abitudine di avere una persona accanto dopo sei anni è una cosa normalissima e di questo non ti devi preoccupare; certo che deve essere uno dei motivi e non l’unico altrimenti ti conviene prendere un cane per abitudine…
    Ma è anche vero che è proprio l’abitudine che ti impedisce di ragionare e prendere una decisione serena. Devi riuscire a staccare la spina per un pò in modo da essere più obbiettiva. Io ci sono passato, dopo 7 anni abbiamo smesso ma per un’ anno intero e non due o tre mesetti; a quel punto abbiamo capito di voler continuare e poi si vedrà. Ti consiglio la stessa cosa, un break lungo.
    Non deve servire per darti alla pazza gioia con gli altri maschi ma a capire se il tuo ragazzo ti manca per sentimento, abitudine o non ti manca affatto…
    è tardi e devo andare al lavoro.
    Ci sentiamo.
    Un saluto a tutti (buoni e bastardi)

  8. 8
    Andrea1983 -

    Cara Charlotte1989,
    sono pienamente d’accordo con quanto detto da fat.
    Forse qui e la’ non sei stata proprio straordinaria nella gestione della situazione, se vista con occhi esterni ma… tu non sei un’esterna. Tu la vivevi, questa situazione. E non e’ mai facile fare la cosa giusta, a vent’anni come a quaranta, se in ballo ci sono i sentimenti. Sei giovanissima, ci sta che tu abbia delle incertezze, dei dubbi… E’ stata comunuqe una valida esperienza che ti sara’ utile per i tuo prossimo rapporto. Devi essere convinta di te stessa e non accettare che il tuo partner possa “dimenticarti” per due settimane quando finisce il campionato o che ti trascuri finche’ non lo molli. Non parliamo del “nessuno puo’ amarti come me”, grande classico degli uomini senza argomenti (e poi, da quanto scrivi, sinceramente tutto questo grande amore non c’era. pur essendoci stati sicuramente momenti belli in 6 anni che hai tralasciato di riportare oerche’ non inerenti al discorso). Cio’ posto, io credo che tu debba chiudere definitivamente questa storia. Senza voler giudicare qualcuno che non conosco, ma mi sembra che tu abbia espresso una maggiore maturita’ del tuo ragazzo. Tu vuoi una relazione di coppia ‘adulta’, lui mi sembrava piu’ interessato ad una compagna di giochi e di studi. Lascia stare e vai oltre.
    Infine, posto che anche i commenti piu’ duri hanno il loro fondo di ragionevolezza… ragazzi, stiamo parlando di una ragazza di 21 anni! Massima ammirazione da parte mia per l’impegno che questa ragazza ha profuso verso il proprio ragazzo, mostrandosi molto piu’ donna di tante altre che, ben piu’ grandi, non alzerebbero un dito per il proprio uomo. Trovarne!
    I migliori auguri.

  9. 9
    Charlotte89 -

    Grazie davvero per i vostri commenti.
    Si assolutamente devo evitare di vederlo. Ma sto già sbagliando.
    Sabato scorso ho pianto come non mai dal nervoso mentre gli dicevo di lasciarlo e poi tornando a casa mi sentivo leggera. Ora però lui mi scrive più che mai e mi sento una merda. Non dovrei neanche rispondergli? Rileggo quello che ho scritto di getto e mi dico di si. Non per cavolate tipo moto o non moto (ci siamo soffermati lì, eh vabbè) ma per “succhiava il sangue”. Si serve il breack come mi dice fat. E dovrei guardare un pò da esterna la mia storia ora che posso. Vedo una ragazzina di 14 anni che si perde per la prima volta negli occhi di un ragazzo, ma poi anche tanta gelosia (ho sbagliato anche qui, andrea) che ha teso un pò il rapporto. Comunque Luca, si chiama così, è stato il mio primo ragazzo, il mio migliore amico, quello che mi ha fatto apprezzare per quello che sono e questo glielo riconoscerò per sempre. E poi (Prepararsi al carico da 10 tonnellate) vorrà pur dire qualcosa se non volevo più fare l’amore con lui?
    Troppe scuse ho trovato e quando le scuse non bastavano lo sentivo gli dicevo che non eravamo sposati e che non ne avevo l’obbligo. Avevo scritto un’altra miriade di cose ma forse per oggi questo è già tanto. Io però ho davvero mille dubbi e mi serve qualcuno di diverso dalle due mie amiche (una odia Luca l’altra di ragazzi non ne ha mai avuti) e di mia madre (…)per capirci qualcosa. Fatemi luce.
    Io comunque ancora non l’ho detto a nessuno che mi sono lasciata a parte mia sorella che ho dovuto consolare per una notte intera perchè piangeva come una disperata. Ditemi voi..

  10. 10
    FedericaC. -

    Charlotte io ho chiuso una storia di 7 anni per moti quasi simili ai tuoi. Se senti il bisogno di confrontarti e di sfogarti puoi contattarmi in privato. Buona serata.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili