Salta i links e vai al contenuto

Una storia sbagliata? Lascio perdere o no?

  

Salve a tutti. Sto cercando dei pareri per uscire da una situazione che mi sta facendo impazzire. Sintetizzando cerco di raccontare brevemente la mia storia.
Da quasi 5 anni stavo con F, ma era una storia che… non so. Non gli ho mai detto che lo amavo e nemmeno lui, e mi ha piantata circa 6 mesi fa. Non sono stata male perché era una storia che si stava trascinando. Mi è rimasta solo tanta rabbia perché ho solo perso tempo con lui. Non ho mai avuto il coraggio di lasciarlo. Ma ho passato comunque dei brutti mesi perché a gennaio di quest’anno ho anche perso mia madre e mi ero un po’ troppo appoggiata a lui.

A maggio conosco un altro F. ed è stato come un “colpo di fulmine”, o una forte infatuazione, non so. DI sicuro non era un chiodo scaccia chiodo perché avevo definitivamente archiviato la storia di prima.
Ad ogni modo, con lui mi prende una cosa mai vista prima e ci mettiamo assieme. Ora mi ritrovo, dopo 4 mesi, con un ragazzo molto innamorato. Io gli ho specificato i miei sentimenti, cioè che mi piace, che ci sto bene assieme, che è veramente un ragazzo stupendo, ma non gli ho detto che lo amo. Cosa importante: il sesso va veramente molto bene, come non è mai successo con nessuno. Col passare del tempo, proprio perché ci stavo bene, mi dicevo “mi innamorerò, vediamo come vanno le cose”. Di sicuro abbiamo bruciato le tappe, soprattutto lui che forse, dopo 8 anni da single, si è fatto prendere dall’entusiasmo. Col passare delle settimane vivevo con questo tarlo, chissà forse se gliene parlavo qlc si risolveva….
Non voglio illuderlo su niente e non credo sia giusto farlo aspettare con l’angoscia. Sebbene questo ragazzo mi piaccia molto, mi sono ritrovata a pensare che forse non potrò mai innamorarmi di lui, non potrò mai ricambiarlo come mi ricambia lui. E mi fa malissimo. Forse sto anche prendendo la cosa troppo seriamente perché sto avendo attacchi di ansia, penso ossessivamente a cosa devo fare, penso che devo chiudere tutto perché lui non si merita una ragazza che lo ama a metà o comunque non lo ricambia, non mangio, si sta aprendo una voragine dentro di me a furia di pensare. Penso a lui che mi aspetta, che mi sopporta, che mi aiuta, che mi dice che supereremo questo problema. Ma è giusto per lui? No proprio.
Certe volte penso che sia lui il ragazzo giusto per me, e penso che prima di tutto dovrei prendermi del tempo per me in cui stare da sola e cercare di ricostruire me stessa, superando le mie paure. Ma poi, lui ci sarà?
Io ho sempre pensato che quando si ama non si hanno dubbi, esattamente come lui.
La cosa giusta sarebbe prendersi questo tempo, per vedere quanto mi manca e se mi manca lui oppure la presenza “di qualcuno”. Ma prima di dargli di nuovo questa mazzata, sto aspettando. Ovviamente lui sa tutto, e abbiamo deciso di ripartire da zero, vedendoci meno e lasciando spazio ai rispettivi amici. Ma, a me sembra più che altro un’agonia. Quando siamo insieme sono bloccata ora, analizzo ogni minima sensazione, poi mi viene da piangere e penso che lui non lo merita. Sono stata bene solo dopo che abbiamo fatto l’amore.

Ho molta paura ad affrontare di nuovo un periodo del genere. Sarò da sola, di nuovo, con tutti i miei fantasmi. Ma è necessario. Devo farlo per lui, e anche per me.
Oppure mi sto semplicemente fissando troppo? I miei parenti, e molte persone vicino a me mi dicono che lui è il ragazzo giusto per me, che ci vedono bene insieme, che prima di lasciarsi scappare un’occasione del genere devo valutare bene, almeno provare.
Ho come il sentore che mi stia letteralmente rifiutando di accettare che le cose in amore, possano anche andare male. Mentre credo di stare per infilarmi in un tunnel nero, in cui mi mancherà, in cui affronterò mesi terribili, senza sapere se è amore o no. Ma in amore, si agisce o si pensa solo? Ho sempre sentito dire che quando è la persona giusta si “sente”. Si è da subito innamorati. Io non sono mai stata veramente innamorata. Mi sa che ci farò un esaurimento per sta storia.
Ho anche prenotato un appuntamento con la psicologa, perché devo vederci chiaro. Troppe paure e ansie. Ho paura di cadere in depressione.
Più elementi mi convincono che sia come un “regalo” di mia madre.
Penso alla mia paura di stare sola (ora più che mai, dato che anche nella mia famiglia sono sola) e mi chiedo cosa fare con lui. Le mie amiche mi dicono di aspettare, di vedere come vanno le cose… però io mi sento un mostro.
grazie a tutti quelli che vorranno darmi un consiglio.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento a

Una storia sbagliata? Lascio perdere o no?

  1. 1
    Nathan -

    Cerca di pensare meno e viverti piú le cose. Chi puó stabilire con certezza cosa sia e cosa non sia amore ? E anche se fosse una storia destinata a durare “solo” alcuni anni si cresce anche con le storie che finiscono. L’importante é essere sempre leali e sinceri.
    Hai trovato una persona che ti piace, ti da emozioni, vivitela, non lasciarla scappare. Idealizzare i sentimenti é solo un modo per cercare di proteggerci dalla sofferenza ma la perfezione non é di questo mondo. Accetta i tuoi limiti e quelli di questa persona e lasciati andare. Forse alla fine non si rivelerá l’amore perfetto ma meglio rimpiangere una storia finita che una mai nata.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili