Salta i links e vai al contenuto

Lasciati, ci ritroviamo a condividere lo stesso letto…

Lettere scritte dall'autore  

Buongiorno a tutti!! La mia storia è questa: dopo qualche anno insieme io e il mio ragazzo ci siamo lasciati, è stata una scelta condivisa da entrambi, ma lo abbiamo fatto più per volere suo che mio perché io, urlato anche a gran voce, nonostante piccoli e grandi problemi una possibilità in più ce la sarei data!

Ma lacrime, rimpianti e tristezza a parte.. è giusto che le cose siano andate così!

Una settimana dopo la rottura, per cause di forza maggiore, ci ritroviamo a condividere lo stesso letto per una notte.

Gli do’ la buonanotte, mi giro dall’altra parte. Ed è proprio allora che entra in azione…comincia a provarci: mi sfiora, mi tocca, mi vuole. Non voglio cedere, ma poi rifletto “ potrebbe essere la nostra ultima sco… perche no !? ” A quel punto cedo.

Ma d’un tratto lui si blocca. COSA???? Risposta: “Non me la sento. Se abbiamo preso una decisione bisogna rispettarla! Scusa! ”. Eh ?? Cosa?? La cosa bella è che ha fatto tutto lui..

Quando poi subito dopo mi ha proposto di addormentarci abbracciati è gia tanto se mi sono trattenuta dal non buttarlo fuori dalla finestra! Non ci si finisce mai di sorprendere delle persone!!

Opinioni ?  

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    Rossella -

    Alla mia età comincio ad essere contraria alla convivenza perché nell’immaginario collettivo si sono fatti strada tanti miti che ridimensionano la considerazione dell’uomo che ti sta accanto e ti fanno sentire poca cosa. Quando l’incontro avviene in tenera età il discorso è diverso. Le illusioni giovanili portano sulla strada fittizia del piacere e insieme si riesce a trasformare quella realtà fittizia in un amore maturo e consapevole. Quindi per me è importante manifestare tutto il piacere di dividere la vita con un uomo che con tutti i suoi difetti riesce a farmi sentire libera di esprimere la mia femminilità anche se per il mondo è un uomo “tranquillo”. Dopo una certa età la mancanza di toni grotteschi viene interpretata come una forma di vergogna o comunque di disinteresse aristocratico nei confronti della donna. Invece a me preme sottolineare che altri sono i valori che stanno alla base della nostra unione, e che la sessualità non rappresenta un aspetto secondario, tant’è che da non ho problemi ad affrontare la “gogna” medievale. Anzi, mi sembra di essere stata fin troppo esplicita, nonostante la distanza e la natura platonica della conoscenza.

  2. 2
    rosa11 -

    è stata solo una botta di ego, voleva capire….e farti capire….che ha ancora potere su di te,questo rafforza la mia opinione, quando un rapporto è finito…è finito

  3. 3
    nevealsole1993 -

    Non è normale dormire insieme all’ex per “cause di forza maggiore”. Probabilmente entrambi speravate in una scopata dell’addio, avete proprio creato l’occasione ad hoc. Solo che lui, in extremis, ha avuto un lampo di buon senso (e per fortuna). Il fatto di dormire abbracciati è un po’ una cagata… Volersi bene dopo anni insieme è normale, ma non significa farsi le coccole. Meglio separarsi subito, una volta presa la decisione.

  4. 4
    Yog -

    Già.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili