Salta i links e vai al contenuto

L’ho lasciata io due anni fa, ma ora mi manca

Lettere scritte dall'autore  io69

Ciao
Io oramai sono 2 anni che ho lasciato la mia ex, e stranamente all’inizio non mi pesava, nonostante sia stato assieme solo un anno.
Ultimamente, non so perché ha cominciato a mancarmi, non dico che non ci pensassi ma il pensare a lei, non mi creava nessun problema.
Adesso ci sono giorni che mi rendo conto che proprio mi diventa pesante la cosa, ma proprio da lacrima e la cosa non la capisco.
A qualcuno di voi è capitato qualcosa del genere.
Non credo sia una cosa venale, perché lei stava bene economicamente e a dire il vero mi ha fatto fare un vita al di sopra delle mie possibilità, anzi a volte mi arrabbiavo perché voleva sempre pagare tutto lei.
Ecco sto cercando di capire come mai dopo un periodo che oramai, era solo un ricordo la persona è tornata alla ribalta dentro di me in maniera forte.
Adesso so che ha un fidanzato quindi per correttezza non la chiamo per via traverse so che sta bene e chi sono io per rovinare tutto ciò, in fondo sono stato io lasciarla.. però non capisco appunto perché adesso questa cosa mi fa soffrire.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: L’ho lasciata io due anni fa, ma ora mi manca

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    Stefano 83 -

    Sinceramente,quella tua supposizione del “non credo sia una cosa veniale”,la trovo decisamente fuori dal contesto della tua lettera.E da cio che dal titolo si presta ad essere…

    In teoria, quando si hanno rimpianti del tuo tipo, è perché si presuppone che ti possa mancare una persona dal punto di vista affettivo, empatico, e comunque a livello emozionale.

    Fermo restando che tu sia una persona emotiva e quindi non iperlogica.
    Ma onestamente, da quel concetto fuori luogo di cui prima, ho i miei dubbi.

  2. 2
    Bohemien82 -

    L’essere umano immerso in una situazione di benessere (sentimentale, economico ecc.) tende a svalutarlo quando ciò diventa scontato e quindi abitudinario. Si convince che non è poi molto e che si potrebbe stare meglio o avere di più. Si lascia la strada vecchia per la nuova, il tempo passa e ci si accorge che in giro invece abbonda la merda. Sarebbe meglio pensarci prima ed accontentarsi delle piccole cose. Figuriamoci se non ci si dovrebbe accontentare delle grandi. Per quanto tu possa starci male ora, lei merita di meglio.

  3. 3
    io69 -

    Credo che ognuno di voi abbia ragione il commento non credo sia venale perché non mi nascondo che apprezzato anche questo e indubbio.
    Ma non credo che la mancanza che sento sia x questo. Perché quello che mi fa stare male e pensare a lei non nelle situazioni di benestare economico ma in quelle piccole cose baci carezze risate.
    Adesso non voglio rimangiare quello che ho detto ma quello che nn riesco a capire se le 2 cose sono collegate..

  4. 4
    io69 -

    Cmq Stefano no ti assicuro che non sono iperlogico altrimenti non sare i qui che ne parlo.
    Anche xche come saprai meglio di me l iperlogico tende a schiacciare i sentimenti e le emozioni..
    Cmq devo dare atto che brutta sta cosa che ho scritto della venalita ma anche sentita..

  5. 5
    Bottex -

    Per avere un parere completo dovresti spiegare quali sono i motivi che ti avevano spinto a lasciarla 2 anni fa, che sono fondamentali per capire la situazione. Può capitare infatti di pentirsi a posteriori di aver lasciato la/il partner, ma non dopo 2 anni!
    Quel che posso dirti adesso è che se all’epoca avevi capito che non eravate compatibili e che non c’era futuro per voi non hai niente da rimproverarti e hai fatto la cosa giusta, anche se c’è stato da soffrire. Se invece è stato il frutto di una decisione affrettata e non ben ponderata, allora hai fatto una cazzata, anche se mi sembra parecchio strano che ti ci siano voluti 2 anni per capirlo. Poi, bisognerebbe sapere quanti anni avevate all’epoca, se eravate quindi molto giovani ed era magari una storia poco seria o se eravate già adulti e pensavate in modo serio al vostro futuro. Concludo con una domanda bruttissima, ma che devo purtroppo fare. Non è che per caso, più che lei, ti mancano i suoi soldi? Saluti.

  6. 6
    Esther -

    Il commento n.2 va letto e riletto. Tuttavia, io credo che non dovresti dipendere da nessuno, e che quindi, devi crescere piano piano, un po di qua e un po di là, e dipendere sentimentalmente ed economicamente solo da te stesso. E sceglierti sentimentalmente le persone che ti fanno stare bene, senza creare una dipendenza distruttiva. Io lo so che potrebbe non essere facile ed immediato, ma ci vuole coraggio e soprattutto crederci!

  7. 7
    Stefano 83 -

    Mi fa piacere che, forse, la sua mancanza non sia attribuibile al benessere materiale. Anche se perché così fosse, oltretutto a distanza di due anni, ci sarebbe un qualcosina di mentalmente malaticcio in te.

    Concordo con chi ti ha scritto di essere più esaustivo nei dettagli della vostra storia e della rottura. E si, come mai dopo due anni ti salta in mente.
    Hai avuto donne che te l hanno fatta rimpiangere?
    Non sei più riuscito a trovare un altra donna dopo lei?
    Non hai avuto più potere seduttivo su altre donne e quindi lei, che ti amava, adesso ti manca?

  8. 8
    Riccardo -

    A mio parere non è lei a mancarti ma il fatto di essere coinvolto in una relazione sentimentale, di avere una ragazza. La sensazione di solitudine provocata dalla lunga quarantena e dalle incertezze quotidiane, può averti innescato la nostalgia di una storia conclusa già da tempo e soprattutto di tua stessa iniziativa – due anni sono tanti, e se sei stato tu a volerla interrompere significa che avevi le tue buone ragioni. Quello che devi fare, come scrivi tu stesso, è cercare di affrontare la cosa con spirito razionale, e ovviamente aprirti a nuovi incontri.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili