Salta i links e vai al contenuto

Lasciare o restare

Lettere scritte dall'autore  

Buongiorno,
incappata per caso in questo sito, approfitto per chiedere consiglio.
Dopo 3 anni di convivenza, mi trovo a dover affrontare la realtà…
Da sempre conosco i punti deboli del mio uomo, ma da sempre ho ingoiato rospi per amore.
Chiarisco, da sempre so che ama le chat, specie erotiche, ma ho sempre sperato si limitasse a quelle, purtroppo ho scoperto che ha anche contatti telefonici con le sue interlocutrici, e mi è crollato il mondo, ma ho chiesto spiegazioni, ho sempre affrontato i problemi, mai tenuta dentro niente, pure delle chat ero a conoscenza e lui sapeva che io sapevo, ma gli avevo detto: ” a malincuore, accetto anche se sappi, mi dai un dispiacere, ma giurami che non andrai oltre le chat” e lui aveva giurato e io gli avevo creduto.
Non è andata così, ho scoperto messaggi, ascoltato chiamate, ho taciuto questa volta ancora per amore, e al momento opportuno ne ho riparlato con lui il quale ancora ha giurato che non ci siano contatti personali, solo virtual telefonici….
Non reggo più a questa situazione, ogni volta che si assenta penso che vada ad incontrarsi con qualcuna, lo amo da morire e non è facile prendere una decisione, la paura di restare di nuovo da sola, a 52 anni è grande.. c’è mia figlia anche lei lo aveva accolto come un padre ed ora….
Ho il cuore a pezzi e non ho più fiducia in lui… ma testardamente continuo ad amarlo… che fare?
Stefania

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    maty7 -

    Finchè l’amore per questo uomo sarà più grande del rispetto che hai di te stessa, c’è poco da fare.

  2. 2
    sarah -

    o ti tieni le corna o lo lasci uno così non ti è fedele,non so quanti anni hai tu ma lui vuole fare porcate a destra e a manca e anche se non andasse con nessuna come fai a sapere che prima o poi non lo faccia?anche io avevo accettato che il mio ex vedesse la sua ex perchè non sono il tipo da imporre qualcosa,è l’altro semmai che deve capire che fa soffrire il partner ma ahimè dire ciò che hai detto tu non funziona perchè lui si è sentito sicuro di poter fare ciò che vuole,io ti consiglerei di essere più dura e di fargli capire che la cosa ti fa davvero male,se non mola o almeno non allenta la cosa beh o resti così o lo molli.

  3. 3
    alessandra -

    ma è un vergognoso quest’uomo qua!!!! fai una cosa, fidati…parlagli apertamente e digli tutto ma tutto quello che pensi di quello che fa e che hai scoperto in tutto il tempo che state insieme compreso che lo scarichi se non cambia!!! vedi la sua reazione e se fa la persona pentita veramente cominci a controllarlo giornalmente così che si senta sotto torchio, se invece si ribella prendi il computer e lo lanci dalla finestra!!!!

  4. 4
    pucioladoro -

    “Finché l’amore per quest’uomo sarà più grande del rispetto che hai di te stessa, c’è poco da fare.”

    Maty7 ha colto in pieno: fin a quando tu amerai questa persona a tal punto da essere disposta a farti calpestare il tuo amor proprio, non c’è niente che possiamo consigliarti di fare. Perché alla fine, siamo sinceri, nessuno di noi ti dirà di restare accanto ad una persona che ti tradisce, pur sapendo che tu lo sai e ci soffri! Una persona così ha bisogno di beccarsi una bella batosta. Fin a quando resterai con lui, non solo ti farai del male perché lo vedrai divertirsi a fare porcate simili, ma non avrai neanche modo d’incontrare la persona giusta, quella che ti mette su piedistallo, che ti fa sentire unica, speciale, introvabile! Che ti riempirà di attenzioni, affetto, coccole…

    Lo so che ti è difficile pensarlo perché sei attaccata a quest’uomo, ma pensaci: quest’uomo non ti ama come vorresti essere amata tu, non ti tratta da donna quale sei, anzi! Ti sta facendo del male e non è giusto, ma assolutamente! Il problema è che tutto questo lo dovresti assimilare tu nella tua testa ed anche nel tuo cuore perché è la realtà, è una cosa che hai constatato anche tu a fatti reali.

    Fin a quando non te ne accorgerai tu, nessuno di noi può convincerti che questa non è la vita che ti spetta, ma che ti meriti l’amore VERO. Solo tu puoi salvarti, prendendo decisioni che comporteranno determinate conseguenze.

  5. 5
    brend@ -

    Ma come fai ad aver accettato una cosa del genere?Ma è il tipo di uomo che augureresti a tua figlia di incontrare? Non si cambia,chi nasce quadrato non può morire rotondo,e poi accettando questa cosa è come se l’avessi fatta passare per normale….tu parli di fiducia e delusione per ciò che hai scoperto ma nn ti rendi conto che non c’è nulla di nuovo!!!hai accettato la sua perversione ma questa rimane sempre tale o virtuale o reale.
    Tronca e recupera un pò di dignità,lui ha gettato un rapporto per la sua natura viziosa e per le altre,tu non puoi farlo per te stessa ???

  6. 6
    Aria85 -

    Stafania,perdonami,ma credo che l’errore sia a monte!
    Certe cose non possono e non devono essere accettate,a meno che tu stessa non le condivida!
    Se hai sempre saputo e sempre taciuto,in un certo senso te la sei cercata!
    Questa forma di eros virtuale non è più pulita di qualsiasi altra forma di tradimento…anzi,a parer mio,non è prorpio una cosa san in generale…ma tant’è…
    Mi viene spontanea una domanda: ma possibile che la necessità di un compagno sia tanto forte da farci dimanticare di noi stessi?
    Perchè il solo fatto di avere cinquant’anni deve indurti a pensare che devi accontentarti a tal punto da barattare una felicità (magari solitaria) con una infelicità in compagnia?
    Un conto è venirsi incontro accettando e comprendendo i difetti e le necessità dell’altro,un conto è farsi passare sopra anche cose inaccettabili pur di non restare soli.
    Non è giusto…non lo è per te!
    E non lo è neppure per tua figlia…pensaci.
    Se lei sapesse cosa potrebbe pensare?Come potrebbe sentirsi?
    Lascialo andare,per quanto dura possa essere non credo ci siano altre strade.
    Seppur giurasse e spergiurasse…mentirebbe.E tu lo sai.L’ha già fatto…
    Meglio soli,credimi,molto meglio soli!
    Che poi mai si può dire nella vita…ogni tantoquando meno te lo aspetti,magari arriva un bel dono dalla vita e tutto torna a prendere colore.
    Anche alla tua età!

  7. 7
    key -

    Ciao Stefania, la risposta che tu cerchi non la troverai tra i commenti di un forum.
    Si può essere consapevoli del fatto che il proprio “uomo” ci tradisca ma, per ragioni di comodità, o di un retaggio culturale secondo cui l’amore di una donna è un sentimento così forte da poter sopportare un’eventuale scappatella, si continui a fingere di non sapere, o non accorgersi che il partner “tradisca”.
    A parole, in chat, o con i fatti, giustificando ad oltranza e continuando a credere che, tutto ciò che c’è fuori la coppia, resterà al margine di essa, o sperando che le promesse di cambiamento, una volta scoperto il volto di chi amiamo, siano veritiere.
    Sono scelte, più o meno condivisibili.
    La paura della solitudine, può essere una delle cause che, fintamente, aiuta a sopportare un fardello così grande, come sapere che la persona che si ama trama alle nostre spalle.
    Ma ritengo che la solitudine sia nel cuore di ciascuno di noi Stefania, quando il mancato rispetto della persona amata si riflette nel rispetto che abbiamo di noi stessi.
    Più si continua a credere e giustificare qualcosa che ci addolora, più questo rispetto vacilla da entrambe le parti. Chi ci sta accanto pensa di poterla fare sempre franca, e noi scivoliamo via, incapaci di guardarci allo specchio per paura di ciò che potremmo vedere.
    La solitudine è una rogna. Restare soli quando si è in due è una cascata senza fine.
    Tua figlia crescerà egregiamente con l’esempio che le darai e con la serenità che assorbirà da te.
    Un caro saluto.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili