Salta i links e vai al contenuto

La timidezza spaventa le ragazze?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti,
sono uno studente universitario di 21 anni con una buona ma piuttosto abitudinaria vita sociale, una famiglia benestante alle spalle ma con molte problematiche di relazione (genitori separati, rapporti tesi perennemente) e una ragazza che mi sono accorto di non amare più dopo 3 anni insieme.
Ho sempre vissuto tra le incertezze affettive,sono molto timido, emotivo ed eccessivamente sensibile, sono estremamente razionale e scettico sulla reale natura dei sentimenti.
Ho avuto diversi flirt in passato,specialmente durante gli anni del liceo e sono state tutte esperienze fini a se stesse. Con la ragazza attuale nulla più mi emoziona e il rapporto, da parte mia, si è quasi ridotto a quello tra un fratello maggiore maturo e razionale e una sorellina capricciosa, fragile e senza la minima esperienza di vita vissuta (io sono per lei il primo ragazzo serio e lei ora ha 22 anni). Abbiamo passato momenti stupendi ma da alcuni mesi
mi sono accorto di desiderare altro, di desiderare emozioni, brividi e tuffi al cuore come per le prime cotte adolescenziali, di desiderare una ragazza diversa e con la quale io possa avere un rapporto paritario, una ragazza che non ragioni per partito preso, una ragazza che goda della propria giovinezza, una ragazza che goda la sessualità con piacere e felicità.
Molte volte, specialmente in università, vengo attratto da delle ragazze con le quali vorrei anche solo parlare, ridere, flirtare, bere qualcosa insieme, eppure qualcosa mi blocca e rimango sempre sulle mie.
Come ho già detto sono timidissimo e per nulla egocentrico, ma non avendo alcun senso di colpa verso la mia attuale ragazza non capisco cosa mi fermi… in fondo penso di essere, nella mia riservatezza, carino, educato e di compagnia.
Vi prego, non rispondetemi con frasi tipo “lascia la tua fidanzata e poi avrai le idee più chiare e ti butterai con le ragazze” perchè penso che la “conoscenza” di un’altra donzella sia l’unico modo per avere un termine di paragone che mi apra gli occhi e mi faccia riassaporare un pò di spensieratezza.
In conclusione… secondo voi la timidezza spaventa le ragazze o può essere motivo di interesse??

grazie a tutti, anche per eventuali insulti
Thinker

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Sectre -

    ok, non te lo dico.

    che domande è? boh. sì. no. forse. dipede chi hai di fronte. certo che se non parli nessuno saprà cosa pensi, chi sei, cosa fai. c’è chi con i timidi perde la pazienza e chi invece di sente a casa. dipende dai ritmi di chi hai di fronte.

  2. 2
    silvana_1980_tutto_ok_il_tuo_cervello_è_connesso_per_ora -

    Quella che tu chiami timidezza e che ti blocca, lo chiamerei buon senso: vedi di non perderlo.

  3. 3
    Melissa -

    Non ho capito cosa vuoi veramente…se non la ami che ci stai insieme a fare? Hai paura di restare da solo? O perchè fa comodo avere una donna a disposizione nei vari buchi liberi della giornata? Leggendo la lettera inizialmente stavo quasi pensando “caspita finalmente un ragazzo, uomo, che rappresenti la sua specie”. Invece, tac ci ricaschiamo sempre! Non è di certo la timidezza a frenare i rapporti e non mi sembra che le donne discriminino gli uomini per la loro timidezza altrimenti veramente ci ritroviamo in una società a dir poco demenziale..(allora perchè non discriminare i capelli rossi, o le mani piccole, i nasi a patata…ovviamente in senso ironico!ridicolo!)Buttati, nella vita solo chi rischia ama veramente…

  4. 4
    astarte -

    ma se non la ami e per lei non senti più niente cosa ci stai a fare? per paura di rimanere da solo e non trovarne un’altra?
    non credo che la timidezza non piaccia alle ragazze, dipende da chi hai di fronte, come in tutti i casi. non c’è una formula assoluta per piacere. ci sono due individui che si incontrano e incontrano i loro gusti e le loro aspettative e si innamorano.
    qualche ragazza la timidezza può trovarla anche sexy, se vogliamo.
    l’ambiguità di certo è difficile che piaccia. tu vorresti stare con una tipa che mentre sta con il suo ragazzo ne parla nei termini con cui tu parli della tua attuale ragazza?
    io, scusami se sono sincera, non ci penserei neanche. non vendi una buona immagine di te riferendoti a lei in questi termini e continuando a starci insieme.

  5. 5
    emily86 -

    sicuramente le donne apprezzano di più un ragazzo che le rispetti, quindi lascia la tua ragazza se pensi di non amarla più invece di prenderla in giro!!!!!!!!!!!!! Poi fai quello ch vuoi!!

  6. 6
    afra -

    Io te lo dico perché penso che a te non servano consigli su altre cose: lascia la tua donzella e cercatene un’altra. Appena ti renderai conto di essere rimasto solo, vedrai come ti passa questa pseudo timidezza.

  7. 7
    Chiaramente -

    Oltre che timido però sei anche molto opportunista. Prima fai i paragoni e poi e decidi? Cos’è, non sei mai uscito di casa prima, che devi fare paragoni? E poi è la tua ragazza la capricciosa..Valli a capire.

  8. 8
    Spectre -

    ma il nostro “Thinker” aveva chiesto di non dirgli di lasciarla! allora non siete capaci a leggere! 😀 😀 😀 !!!

    “la timidezza spaventa le ragazze?” no, sono molto più spaventate da loro stesse. ovviamente parlo da uomo e guardo le donne. le donne potranno dire sicuramente lo stesso sugli uomini.

  9. 9
    Stan -

    Thinker mi sembri molto confuso. Ti descrivi con aggettivi che secondo me non ne conosci abbastanza il significato. Secondo me, non sei nè così tanto sensibile come dici nè timido, anzi mi sa che sei un po’ tanto ipocrita, opportunista e debole, quindi il problema “se la timidezza spaventa le ragazze” non si pone. Hai altri problemi, tu. Rileggi bene tutto quello che hai scritto, parola per parola, e fatti un bell’esame di coscienza. Impara a essere più sincero verso te stesso..e magari anche verso la tua ragazza!

  10. 10
    Thinker -

    Non ho bisogno di alcuni commenti superficiali,scontati e gratuiti. Il sentimento non è un’equazione… non è semplice come appare affrontare la mia situazione. Non sono nè opportunista nè ipocrita dato che ho parlato on la mia ragazza di queste sensazioni che provo,senza contare che sono sempre stato fedele nei suoi confronti. Dovreste cercare di dare consigli o spunti validi di riflessione, non giudicando e accusando.
    Un saluto a tutti

    THINKER

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili