Salta i links e vai al contenuto

Forse è vero, la sinistra può fare solo opposizione

Non poteva mancare il Vice Presidente del Consiglio e Ministro Degli Esteri D’Alema che affermando di non voler ricattare i lavoratori di fatto convalida. Questo governo o parte di essa forse non ricorda d’aver espressamente dichiarato nel loro programma e non nel programma d’altri: elimineremo lo scalone. Ora Almunia introduttore d’ inquietudini talvolta smentite in maniera palese s’è mutato nell’ angoscia del governo.
Forse è vera una cosa: la sinistra può fare solo opposizione. Quanto al governare un Paese sono fuori dagli schemi.

L'autore ha scritto 140 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

6 commenti

  1. 1
    albert -

    Carlalberto,
    in Europa si va in pensione a 65 anni, altro che storie, e questo vale anche in Paesi che hanno un ottimo welfare, come i Paesi nordici.

    Condivido con te l’idea che questa sinistra attuale, schiava di pregiudizi idologici che altrove non ci sono, si è rivelata incapace di governare veramente e, a me che l’avevo votata, questo dà un enorme fastidio, perchè regalerà a Berlusconi il prossimo governo.

    Tuttavia le cose stanno così: Prodi non ha saputo far altro che tassare a più non posso, tra l’altro mettendo in mezzo un personaggio detestato da tutti come Visco, poi si sono accorti che avevano tassato troppo (tesoretto), e allo stesso tempo hanno aumentato la spesa pubblica, quindi alla fine saranno necessarie altre tasse.

    Hanno buttato via i soldi con spese inutili come 10 miliardi di euro in portaerei, caccia, incrociatori, non riescono nemmeno a incassare i proventi fiscali dalle macchinette videopoker, che hanno evaso 100 miliardi di euro negli ultimi anni!!!

    Quindi come possono pretendere che la gente, soprattutto al nord, dove si produce, non ne possa più di loro, se spremono sempre i soliti (dipendenti e autonomi) che già pagano le tasse?

    C’è una cosa che la sinistra italiana non capisce proprio, al contrario della sinistra riformista europea: NON SI SPRECANO I SOLDI PUBBLICI!!
    Invece per la sinistra italiana è normale, anzi doveroso, tassare e sprecare, tassare e sprecare.

  2. 2
    Carlalberto Iacobucci -

    Caro Albert, sono d’accordo con te praticamente in tutto tranne:
    Non comprendo quale grazia hanno ricevuto quelli che in pensione ci sono già e non si lasciano sfuggire nulla del quanto noi e in nessun caso vedremo neppure l’essenza.
    Per i 65 anni d’accordo. Tuttavia, dopo 40 anni di stressante lavoro vieni spedito in una casa di cura che potrai pagare con il vitalizio…forse. Che la vita sia prolungata ho forti dubbi, in quanto la realtà credo valga per le generazioni passate e ahimè non per le nuove. Se riordino le idee e penso agli anni 80-90 posso certamente affermare che l’andamento sfibrante d’oggi non è per nulla come il precedente. Comprendo le difficile scelte, ma che siano sempre i lavoratori a pagare dazio da chi vengono compresi ?

  3. 3
    albert -

    Caro Carlalberto,

    ovviamente chi svolge lavori usuranti o altamente stressanti (minatori, poliziotti di pattuglia, saldatori, fuochisti, manovali, ecc.) ha diritto di andare in pensione prima (oppure di essere adibito a lavori sempre meno stressanti col procedere dell’età).

    Però il fatto è matematico: se tra pochi anni ci saranno più anziani che persone attive e che pagano i contributi, allora il sistema salterà, si dovranno tagliare le pensioni attuali, o mettere chissà quante tasse da far chiudere moltissime aziende e deprimere al massimo l’economia.

    Se si passa in pensione a 65 anni (tra l’altro, tra un paio di decenni si prevede vi sarà il 2% di centenari, vuol dire oltre un milione di persone in Italia che avranno 100 anni e più!) oltre tutto questo significa che lo Stato avrebbe più soldi per dare pensioni decorose a chi le ha basse oggi.

    Che senso ha insistere per andare presto in pensione, quando poi si andrebbe con due soldi?

    Condivido quello che hai scritto sulle auto blu, 500.000 auto blu in due anni significa 10 miliardi di euro buttati in sprechi per i politici.

    Tra l’altro, leggo sul “Corriere” di oggi un’altra vergogna. Siccome avevano denunciato un anno fa che 630 deputati su 683 avevano assunto IN NERO dei portaborse, tra l’altro con stipendi da fame, oggi si legge che stanno facendo una leggina per “regolarizzare” la situazione, ma manca un regolamento attuativo, quindi la solita ipocrisia di questi politici schifosi, che continueranno a fare come prima.

    Loro fanno le prediche sulla correttezza ai cittadini, ma sono i primi a fare i furbi, come Visco, che si era costruita la casa abusiva al mare, ed era anche stato condannato penalmente.

  4. 4
    Carlalberto Iacobucci -

    Comprendo il concetto e ci troviamo ad unisono. E’ forse il sapere degli abnormi e ingiustificabili sprechi che ti lascia perlomeno adirato.
    Ciao Carlalberto

  5. 5
    filippo -

    la Sinistra può fare solo in modo di scomparire dalla scena politica il più presto possibile, insieme alla Destra e al Centro e a tutto questo Stato di ladri mafiosi ché abbiamo bisogno di respirare aria, non metano.

  6. 6
    Carlalberto Iacobucci -

    Caro Filippo,
    presumo, anzi sono certo di un concetto fondamentale. Sia il centro destra come il centro sinistra ed i vari affini appartenenti alle parti sunnominate debbono celermante abbandonare il Parlalmento e dare senza distinzione alcuna, per cui tutti, le loro auspicabili rapide dimissioni. Se viceversa tornano in essere, avremo appreso due cose:
    1° Il paese tracollerà su se stesso
    2° Forse si meritano i politici che abbiamo.
    Carlalbero

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili