Salta i links e vai al contenuto

La mia vita è in fase di stallo totale

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti! Vi scrivo per sfogarmi  un po’ riguardo quello che mi sta accadendo in questo esatto momento della mia vita. Circa 6 mesi fa, mi sono lasciata con il mio ragazzo, senza mai però esserci incontrati ed aver affrontato a 4 occhi la cosa: mi spiego meglio. Dopo essere partito per lavoro per circa 1 mese è tornato diecendomi che lui era confuso, che secondo lui la relazione doveva prendere una piega diversa riguardo alcuni aspetti. Siamo stati insieme quasi 3 anni (io ho 24 anni, lui 28), e in questo arco temporale non abbiamo mai avuto un rapporto intimo completo, un po’ perchè per me era la prima esperienza seria ed ero bloccata, non sapevo come comportarmi in merito, e un po’ anche per i miei dubbi riguardo ad avere rapporti prima del matrimonio (non prendetemi per matta). Lui però d’altra parte, non ha mai tentato di “risolvere” insieme a me la questione, ma anzi, mi rassicurava dicendomi che non c’era fretta e sembrava ignorare la questione. Siamo andati quindi avanti per tuttto questo tempo, pensando che l’altro facesse prima o poi il primo passo. Io non mi nascondo nel dire che forse mi sono un po’ cullata su questa cosa, a causa della mia paura nel “buttarmi”, ma nemmeno lui non ha mai smosso la situazione. Con questo non dico che non abbiamo avuto mai i nostri piccoli momenti di intimità, però lui mi ha imputato la colpa di non aver mai avuto una evoluzione su questo aspetto, pur avendomi però in tutto questo tempo sempre rassicurato a riguardo.

Circa 6 mesi fa, mi manda un messaggio in cui dice di volersi far da parte, che secondo lui non ha senso aspettare, che io ho una visione totalmente diversa da lui. Premetto che la stessa discussione si era avuto qualche mese prima (sempre quando lui tornava da un viaggio di lavoro con colleghi), e in quella occasione si era deciso di organizzare cose diverse e di frequentarci un po’ più assiduamente godendoci dei momenti nostri. Queste due crisi, sono avvenute a seguito della prematura morte del padre, e io credo che lui non abbia attutito bene il colpo e che anzi, sia entrato in una depressione totale. Dopo quel messaggio ci siamo rivisti per ben due volte, la seconda sembrava essere tornato tutto a posto, baci, abbracci, carezze e quel ti amo tanto che ancora mi risuona in testa. Dopo di che, sparisce, del tutto…io lo chiamo, lo cerco, ma lui si nega in continuazione, al che, io gli faccio una telefonata brusca dicendogli che non ci si comporta in questo modo e che le persone non sono burattini. Gli auguro buona fortuna e attacco il telefono…giorni dopo lo ricerco, gli chiedo ulteriori confronti, lo chiamo e niente. Mollo la presa, sperando che lui faccia un passo, ma niente. Da quei momenti sono passati 6 mesi, non ci siamo più rivisti o sentiti. Io cerco di andare avanti, ma il non aver mai risolto del tutto la situazione con lui non mi permette di essere spensierata e tranquilla. Vedo che lui controlla i miei stati, che si interessa, però vedo anche che su facebook ( dove entro molto poco per paura di vedere cose che non mi piacciono) mette mi piace a molte foto di altre ragazze e io muoio dentro. Ogni volta è un tonfo al cuore. Io credo di amarlo ancora, anche se questo suo atteggiamento non mi è piaciuto per niente, ma lo giustifico dicendo che probabilmente la morte del padre (la madre gli è morta da piccolo), lo ha sconvolto. Ultimamente ha incontrato una persona che abbiamo in comune e si è messo a piangere dicendo che la situazione gli dispiace molto (non so se il dispiacere è nei miei confronti e solo per come si è comportato o per l’interesse che ancora prova per me), che non doveva comportarsi così e che un domani vorrebbe prendersi un caffè con me per parlarne. Io ho paura, vivo giorno per giorno sperando che almeno mi scriva un messaggio di scuse per come è sparito, ma non succede mai. Non so assolutamente come gestire la situazione, il pensiero è sempre li, lo sogno anche molto spesso la notte, sono come distratta da tutto e mi manca, da morire. Nello stesso tempo ,però, riconosco che la persona che ho conosciuto io è diversa da quella di oggi, però non riesco comunque ad andare avanti o a farmene una ragione. Non ho però assolutamente intenzione di ricontattarlo o di stargli dietro come ho fatto in precedenza e credo che se avesse avuto un minimo di interesse mi avrebbe già chiamata. Vi chiedo aiuto disperatamente.

Aggiungo che io e lui ci trovavamo benissimo insieme, eravamo una coppia perfetta, ridevamo, scherzavamo, ci completavamo in tutto, eravamo entrambi molto passionali. Non abbiamo mai avuto grandi discussioni, e ultimamente lui stesso, mi parlava spesso di matrimonio, di casa, di famiglia insieme. Io l’ho sempre amato, non ho mai avuto dubbi, anzi mi piaceva da sempre, da quando ancora stava con la sua ex. 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    Bilionaire -

    Dopo 6 mesi, forse è ora di voltare pagina, se lui non ti vuole più.

  2. 2
    Yog -

    Mmmmh. Viaggi di lavoro con i colleghi, dici. Ma tu lavori?

  3. 3
    Ila198 -

    Fosse semplice. E’ quello che ho cercato e cerco di fare ogni giorno…

  4. 4
    Ila198 -

    No, io studio. Lui invece sta nel campo militare, è nella polizia. Io credo che lui sia stato consigliato da qualcuno e si sia confrontato con i suoi colleghi e nello sbandamento generale, la situazione gli sia sfuggita di mano.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili