Salta i links e vai al contenuto

La fine improvvisa di un amore

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

14.061 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 1.407

  1. 21
    Yoel -

    Nella coppia c’è uno cambio di piacere, e si arriva alla fine di pretendere di farsi amare. Nelle storie d’amore prima c’è un’aspettativa poi un’esigenza. Più si esige più si rovina la relazione e arrivano le frustrazioni, e tutto questo a causa della memoria. Se dimenticassimo ciò che si dava l’altro non avremmo la nostalgia del presente passato, che ci manca.
    In una copia che si ama veramente non si domanda mai all’altro :”Mi ami?”. Quando abbiamo bisogno di una conferma è perché noi non ci amiamo e viviamo dipendendo dall’amore dell’altro.
    Per ciò una vera copia non ha bisogno di parole come il ti amo o mi ami, perché tutto parla da se.
    L’abitudine distrugge l’amore e porta al non rispetto. Le tappe dell’amore sono : ti amo, mi ami, dimmi che mi ami. Chi non ama se stesso costringe un’altra persona a colmare il proprio vuoto. Si cerca di dare all’altro per creare attaccamento e subentra la dipendenza.
    Ricordatevi che l’amore è una reazione chimica, nell’organismo si produce una droga naturale, l’endorfina, che porta all’euforia.
    Non necessariamente si trova il partner “ideale” al primo colpo. E’ invece conservando la propria libertà che abbiamo delle possibilità di trovarlo in Seguito. E nulla prova che un partner “ideale” lo sia per tutta la durata della nostra vita. Noi cambiamo in permanenza e possiamo avere dei partner ideali corrispondenti alle diverse età di una vita che si allunga sempre più grazie alla scienza, visto che il nostro cervello necessita di un continuo rinnovamento di stimoli.
    Molte copie non si capiscono perché non si vedono cambiare!!!!

    X Mosè… è evidente che non credo nell’esistenza dell’anima, per ciò il tuo paragono non è rilevante per me!

  2. 22
    Antonio -

    Purtroppo per me essere arrivato a questo punto e dover reiniziare una nuova vita mi spaventa un po ho bisogno di reimpostare tutto il mio ambiente operativo incluso il lavoro e comunque non posso dire di aver tagliato completamente i ponti con il mio passato perchè ci sono le mie figlie e questo fatto sarà bloccante perchè in ogni decisione che dovrò prendere devo tener conto che loro esistono e qualsiasi azione azzardata, nell’intento di migliorare la situazione anche per loro, dovrà essere attentamente vagliata, quindi l’effetto di tale azione verrà attenuata e questo non fà che allungare i tempi, molto probabilmente le mie figlie avranno dei contrasti con la mia ex partner e quindi si rivolgeranno al mio indirizzo affinchè interceda, quindi non ne caverò più piedi e morirò cosi senza aver potuto realizzare tutti quei sogni che avevo quando ero un ragazzo…

  3. 23
    Loredana -

    Yoel la tua lettera mi lascia perplessa…emerge e traspira cinismo e disillusione..mi spiace deve essere frutto di tanto tanto dolore!
    Tu perdi secondo me di vista un punto..le persone che hanno scritto qui, come me, sono quelle che si trovano dall’altra parte, quelle che soffrono e il dolore è cieco a ogni cura ed a ogni pensiero razionale, come l’amore che è stato infranto, come la fiducia che è stata tradita.
    L’abitudine ed il ricordo fanno parte costantemente della nostra vita, ci dannos icurezza e stabilità.
    Anche se l’amore finisce l’affetto e il rispetto permangono e quando ci si vede privati anche di quello si cade in un baratro senza fondo.
    Ora è passato un pò il tempo e dentro di me si è sedimentata la rabbia, ora vedo le cose in modo diverso ma il solco nel mio cuor eè profondo e incancellabile. La passione non è tutto ed è una base di argilla per la vita.

  4. 24
    giuseppeclaudio -

    Ragazzi,come vedo qui le disquisizioni sull’argomento non mancano, ma il fatto è che qui qualcuno dovrebbe spiegarmi il come fare a superare bene la cosa. Fortunatamente non ero sposato ne avevo figli, ma lavoravo duro tutto il giorno proprio per cercare di costruire questo. Ora come ora il disagio si riflette negativamente anche sul lavoro e, come si sa,quando arriva un problema, se ne sommano altri.
    Sto veramente soffrendo molto, mi piacerebbe parlare con qualcuno che non sia nessuno dei miei amici o conoscenti, non so perchè, ma è cosi.
    Come può finire un amore meraviglioso come quello che avevo io? Non so darmi pace.

  5. 25
    Yoel -

    Cara Loredana,
    Posso fare ben poco per la tua perplessità, ti assicuro che il mio commento non aveva l’intenzione di essere cinico…non capisco dove vedi e/o senti questo …”tanto tanto dolore”… io non lo vedo ne ovviamente lo sento… Vorrei dire a te e a tutti quanti…mettete subito una pietra sopra…e fattelo in fretta è talmente corta la nostra vita e forse domani non ci saremmo più. E’ per questo che bisogna gioire sempre.
    I cimiteri sono pieni di gente depressa che aveva dei progetti per domani, ma che non hanno saputo cogliere l’istante.Cogliete l’istante prima di avere progetti. La felicità è subito, dopo si può continuare. Non cercate ragione…la ragione ha sempre torto, solo la coscienza è la più grande sua manifestazione, l’amore, hanno ragione.
    Ricordatevi che si può essere più felice per quello che si da che per quello che si riceve, purtroppo la maggioranza delle persone preferisce aver ragione piuttosto di essere felice. Questo potrebbe spiegare la vostra frustrazione…ma questo è sbagliato così si rischia di divenire aggressivi, pieni di rancore e magari anche violenti.
    Siate felici senza ragione, perché se lo siete a causa di una ragione, rischiate, quando perderete questa ragione, di perdere anche la felicità, e forse quello che successo ad alcuni di voi.
    La nostra coscienza ci guida alla felicità, se lo decidiamo.
    Cari Saluti

  6. 26
    mosè -

    io non mi darò mai più pace perchè lei era la mia pace

  7. 27
    annalisa -

    giuseppe-claudio è capitato lo stesso anche a me…almeno inizialmente ho rifiutato l’idea di parlarne con le persone care…forse nn accettavo l’idea e nn volevo che lo sapessero…forse era la speranza che le cose si aggiustassero e niente di ciò che era al di fuori venisse intaccato! ma dopo sono state proprio quelle persone a darmi la forza ed il supporto…lo sono ancora xkè anche io nn ne sono uscita da questo dolore lacerante, inspiegabile che ha influito sul lavoro (ma per fortuna ho colleghi e capi fantastici) e sulla salute…sono diventata uno scheletro vagante…io che dicevo che l’appetito nn mi sarebbe mai mancato, che mai avrei potuto sfociare in una malattia alimentare…per fortuna nn ci sono dentro e mi sforzo xkè l’istinto di sopravvivere è +forte ma la mia vita è completamente sconvolta…e lui ne è completamente ignaro e disinteressato…è sparito ed io nn capisco, nn lo riconosco…ma forse, paradossalmente, questo suo atteggiamento mi sta aiutando…

  8. 28
    annalisa -

    yoel…studi filosofia o psicologia?
    credo che tu dica delle cose interessanti e profonde e che il tuo punto di vista sia uno spunto interessante per chi come me (ma anche noi tutti che scriviamo qui) deve lavorare su se stesso e ricostruire in “meglio” la propria vita..partendo dall’amore e dalla cura per la propria persona…xkè, e questo adesso lo sto capendo, è ciò che non ho fatto legando la mia esistenza a quella di un’altra persona…

  9. 29
    stefania -

    vorrei tanto scrivere in questo momento,ma mio padre rompe…che gli serve il computer….cmq è troppo dura essere lasciati cosi dall’oggi al domani senza perchè….

  10. 30
    giuseppeclaudio -

    vi saluto nuovamente…è tardi e domattina mi devo alzare presto, ma non ho sonno. La mia ex dopo un mese ha mandato un sms a mia madre scrivendo che le vuole bene augurando il meglio dalla vita anche per me (definito come un ottima persona).
    Per gli innamorati,aprite gli occhi, vi scrivo un sms ricevuto pochi giorni prima che lei mi lasciasse: “SAI CHE TI AMO CON TUTTO IL MIO CUORE?…CHE OGNI GIORNO CHE PASSA TI AMO DI PIU E CHE ANCORA QUANDO TI VEDO…QUANDO TI ABBRACCIO, SENTO QUEL BRIVIDO ALLO STOMACO DELLA PRIMA VOLTA? AMORE MIO, SAI CHE TI AMO? BUONA GIORNATA PICCOLO MIO”.
    Ma perchè secondo voi (e mi piacerebbe di più il parere di una donna), una persona innamorata scrive queste cose e poi ti getta come una cartaccia? A me è capitato di essere fidanzato e non innamorato e non ho mai scritto o detto cose del genere, non mi sarebbe parso giusto e corretto.
    Buona notte a tutti, in quanto a joel, amico, tu la fai facile, che vuoi che ti dica…forse sei più forte di me, o, semplicemente hai passato il periodo peggiore ed ora parli cosi. Guarda che lo sappiamo tutti che sarebbe meglio stare bene e che il domani è incerto, ma mica siamo di ferro ela nostra condizione di “depressi” è assolutamente normale come è normale secondo l’autoconservazione alzare la testa e combattere, solo che ci sono momenti in cui è davvero difficile.

Pagine: 1 2 3 4 5 1.407

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili