Salta i links e vai al contenuto

Isolata ed esclusa in questa triste estate

Lettere scritte dall'autore  

In tutti questi anni della mia esistenza, finora, non ho mai conosciuto la parola amicizia, anche se molte volte credevo di averlo fatto. Forse a causa dell’ambiente provinciale in cui mi trovo,forse a causa del fatto che trovo falsi amici con la lente di ingrandimento … non lo so … so solo che ora non so più cosa sia l’amicizia, anzi, penso che non esista. Almeno penso che non esista l’amico vero ed eterno di cui tutti parlano, quello che non ti abbandona mai e ti assiste nei momenti di disagio.
Questo inverno avevo detto a una persona che era il migliore amico che avessi mai avuto, eppure, adesso, sono terribilmente delusa da questi. In questo periodo, quando avevo bisogno, non c’è mai stato, anzi, ha pensato sempre e solo ai suoi interessi importandosene solo di quelli della gente che gli pareva. Poi è riuscito a tirare fuori la scusa più vecchia che aveva: quando una volta, l’unica volta che ci siamo parlati, io piangevo per preoccupazioni mie, lui era giù per una persona conosciuta pochi giorni prima ma che era un semplice colpo di fulmine. E pensa che io in, quel momento, non lo abbia consolato.
Questa è la delusione più grande che mi abbia potuto dare. Non può lamentarsi per questo quando io l’ho sempre aiutato in tutti i momenti, ad esempio, quando era triste perchè i suoi compagni delle medie lo hanno preso in giro dandogli dell’omosessuale, io l’ho rassicurato e reso di nuovo felice.Sono delusa dal fatto che abbia trovato persino una scusa per non considerarmi nemmeno a causa delle novità (come ad esempio la nuova compagnia sua e dei miei amici che però a me non piace) che ha trovato questa estate. Non mi farò avanti per scusarmi, non lo chiamerò per sapere come sta. Sono delusa.
Ma sono anche isolata perchè in questa estate appena cominciata, ma già da adesso molto deprimente, mi sento esclusa. I miei amici non mi chiamano più, non solo l’amico che mi ha deluso ma anche gli altri, non so per quale motivo e io sono sempre stata vicino a loro, li ho sempre aiutati in tutti i momenti e ora a loro non importa di me, se chiedo loro di uscire non mi rispondono, non so cosa sia successo.
Ma io non ho voglia di correre dietro alle persone come ho sempre fatto, mi sentirei una persona che elemosina le attenzioni della gente. Però non so cosa fare perchè quando il mio ragazzo non esce io non so con chi uscire e non ho niente da fare. Questo per quattro giorni alla settimana.
Inoltre sono molto triste perchè io, i miei amici, li ho sempre aiutati in tutti i momenti difficili; e se non in tutti i momenti in quasi tutti perchè tutti sbagliano! Sono umana anchio!
Riassumendo sono distrutta: molto triste perchè io ho sempre regalato attenzioni ai miei amici che ora se ne infischiano di me e non mi chiamano nemmeno; isolata e annoiata perchè non so come passare il tempo in questa triste estate.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso

8 commenti

  1. 1
    seastorm -

    Ma scusa hai anche il ragazzo, ma di che cosa ti lamenti? Fino a che non ho letto che hai il ragazzo, mi facevi compassione, ti pensavo assolutamente sola, ma hai un ragazzo che presumo ti voglia bene e tu lo voglia a lui, concentrati su di lui, sul vostro amore e trovati qualcosa da fare per tenerti impegnata quando non c’è, magari un lavoro, almeno unisci l’utile al dilettevole, per quanto riguarda le amicizie,di quelli che non ti cercano, infischiatene alla grande, ne troverai di nuove oppure saranno loro a cercarti quando ti vorranno.

    Ciao

  2. 2
    Holly -

    vorrei darti un po di speranza e luce,dicendoti che dopo la piu grande delusione in amore della mia vita
    i miei grandi AMICI mi hanno voltato le spalle ed ho passato un mese e piu ad uscre con gente che neanche mi piaceva,preferendo dormire che uscire il sabato sera
    ora grazie ad un mio amico di vecchia data,ho conosciuto la sua compa e nel giro di 4 uscite mi cercano e chiedono sempre di me
    questo per farti capire di tenere duro!
    se vuoi un po di compagnia,anche solo virtuale,contattami
    capisco il tuo momento ed è durissima lo so,ma c’è sempre la luce in fondo al tunnel,per tutti!

  3. 3
    lalletta -

    ciao. capisco cosa provi sai. Ma di gente in giro ce ne è tanta. Non fissarti con quella che non ti merita. Poi se hai un ragazzo non potete uscire insieme e digli di farti conoscere i suoi di amici? poi magari se trovi un lavoro conoscerai tanta nuova gente con cui nascerà una nuova amicizia. Ricorda quando si chiude una porta si apre un portone!
    baci!

  4. 4
    stella spenta -

    ciao, vorrei dirti che ti capisco benissimo ciò che provi però io a differenza tua non ho più il ragazzo ci siamo lasciati pochi giorni fa, ora l’unica amica che avevo mi ha voltato le spalle, e non so il motivo … io ti consiglio di stare con il tuo ragazzo perchè sicuramente ti vorrà bene a differenza dei “tuoi amici” oppure trova qualcosa da fare in modo da non pensare a loro, solo così potrai andare avanti buona fortuna. baci da stella spenta!

  5. 5
    Val -

    Nulla è eterno. Davvero: a meno che tu non creda in qualche dio, ti sarai resa conto che in natura non esiste alcuna cosa che rimanga inalterata nel tempo. Perché mai i legami umani, come amore ed amicizia, dovrebbero fare eccezione?
    A parte questa mia considerazione – condivisibile o meno – ti voglio dare un consiglio. Tutte le persone sono libere di fare quello che vogliono, e non si può pretendere che agiscano in un certo modo solo perché si è convinti che sia il modo giusto. Se il comportamento di un tuo conoscente non ti piace, non lo frequentare più. E’ inutile – e ingiusto – dare qualcosa (affetto, conforto, etc…) e aspettarsi qualcosa in cambio.

  6. 6
    pimpacherry -

    Ciao
    Mi fai davvero tenerezza, sai? (tenerezza, non pena, sia ben chiaro!) Anch’io ho passato la tua stessa situazione..
    Innanzitutto non rimpiangere quelle persone: tu sei una persona vera proprio perchè soffri del fatto che gli altri non lo siano, quindi meriti ditrovare amici sinceri. Non è facile: io non ho ancora trovato nessuno. L’amico per me è innanzitutto quello che ti guarda in silenzio, prova a mettersi nei tuoi panni ed è capace anche a SACRIFICI..è troppo facile ridurre questo concetto all’uscita in gruppo, 2 cocktails il compagnia e buonanotte. L’amicizia è cacacità di confronto sicero, diretto e tenero..è serietà e voglia di giocare insieme. Teoricamente è vero che bisgnerebbe dare affetto senza pretendere niente in cambio, condivido. Però non siamo ipocriti, chi è davvero capace a starsene sempre in disparte, dare tutto se stesso con il cuore in mano e ricevere sempre porte sbattute in faccia? L’amicizia, per essere chiamata così ha bisogno di reciprocità. L’amore è un’altra storia..sentimenti e relazioni reali poche volte coincidono: amori non corrisposti o, viceversa, fidanzamenti solo per interesse.
    Io credo che di amico vero nella vita ne puoi trovare solo uno,…credo che tutti abbiamo un’ anima affine, che ci sia qualcuno molto simile: il problema è trovarlo. Io non so darti nessun consiglio..posso solo dirti che QUALCHE VOLTA le sorprese della vita riescono se non a cambiarla, a renderla più dolce..come una spolveratina di zucchero a velo..
    Se non hai niente da fare ti consiglio di fare le cose che “la gente normale” non è capace di fare: es. prendi un libro che ti piace tanto, scrivici una dedica, un pensiero e lascialo in un treno con la tua mail..prima o poi qualcuno con il cuore libero e aperto ti risponderà..non voglio pensare che “sia pericoloso” come direbbero in molti…
    Ciao Ciao
    Se vuoi risp, sarò tanto felice
    Ti saluto con affetto,
    Pimpacherry Stefy

  7. 7
    i_s_y -

    Grazie a tutti per i vostri commenti e aiuti,mi hanno dato forza.
    Quella sera che ho scritto questa lettera mi sentivo davvero distrutta. Avete ragione,devo voltare pagina;infatti ho il ragazzo e mi ha dato anche lui consigli su questo fatto. Ho anche un gruppo di amiche con cui uscivo qualche anno fa,amiche che avevo abbandonato sempre per alcuni disguidi e che adesso ho ritrovato.Non sono sola!Ci sono persone che stanno peggio di me.Rimane solo la tristezza che è portata dai ricordi di un gruppo di amici che ora non esiste più.Poi una volta loro erano diversi,mi sostenevano in ogni momento e mi ascoltavano,sembravano i veri amici,loro c’erano sempre e adesso non ci sono mai.Questa è la delusione e la delusione fa sentire soli.Ora loro sono presi da una compagnia orribile in cui c’è una sola persona al centro dell’attenzione,un ragazzo egocentrico che pensa solo a sè stesso,che parla di sè mentre gli altri sono tutti li ad ascoltarlo,e una volta che sono andata a trovare i miei amici e me ne sono andata perchè mi annoiavo mi ha dato della pazza.Eppure sono tutti attirati da quella persona orribile,non sono più loro.Penso inoltre che con quella nuova compagnia si rovinino perchè,a parte che non sono veri amici,penso che come modi di vivere,gusti non sia un gruppo molto raccomandabile;ma io ho fatto il possibile e ora se non mi vogliono ascoltare sono affari loro.Voi mi avete convinto!Dirò addio a quelle persone,volterò pagina,è vero che quando si chiude una porta si apre un portone.Pimpacherry ti rispondo:grazie del bellissimo commento,le tue idee mi piacciono molto e quella del treno è molto carina e originale,grazie!Ma grazie anche a tutti gli altri dei commenti!Sono stati molto utili!Comunque chi legge questa lettera può lasciare altri commenti!Li accetto molto volentieri,adoro sentire tanti punti di vista!Grazie di nuovo!

  8. 8
    Francesca Maria -

    Cara Isy, sono contenta di sapere che stai meglio. Per quanto mi riguarda condivido in pieno quanto afferma Val, che sarà anche poco popolare ma è molto vero e per nulla ipocrita. Aspettarsi cose in cambio dalle persone è umano ma vivere ci serve proprio per impararea prendere quello che la vita ci da e a trarne insegnamento. Perchè le persone ci deludono? Perchè non si comportano come NOI ci aspettavamo…..Ma questo è fuorviante, egoistico e egocentrico. Ognuno ha un proprio modo di vivere le cose e anche di manifestare i propri sentimenti. Accettare quello che ci arriva non significa vivere passivamente, ma ci aiuta a diventare più unmili a non pretendere a tutti i costi di indirizzare la nostra vita secondo il nostro pensiero.
    Per parte mia cerco di seguire il mio cuore e la mia coscienza, certamente sbaglio e magari qualche amico si è perso lungo la strada, ma i sentimenti veri (amicizia, amore etc) ritornano, quando meno ce lo aspettiamo, fanno di nuovo capolino nella nostra vita e se noi siamo pronti ad accoglierli nuovamente con entusiasmo e sincerità, saranno ancora più vivi di prima.
    ……Non so se ho aggiunto qualcosa a quanto già scritto, spero di averti trasmesso qualcosa.
    Un saluto

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili