Salta i links e vai al contenuto

Io vorrei capire

Che cosa vuole dire diventare adulti?
io so di non esserlo e di non comportarmi da tale
continuo a soffrire perché tutti i miei punti di riferimento continuano a sparire
non riesco ad essere come vorrei essere
e non riesco ad essere certo di niente
non riesco ad essere punto di riferimento per nessuno
scrivo pensieri, li annoto
so di essere una cosa unica e irripetibile
so che il mondo è una cosa pubblica
so che il mondo è ripetizione
so che il mondo non finisce quando finisco io
eppure
so che sono un egocentrico
so che cerco attenzione
che non ho mai imparato a rendermi parte della comunicazione
mi sento impenitente
annoiato (da solo non so creare niente)
pigro (da solo e sempre un salto nel vuoto)
vedo solo me stesso
pregi e difetti
ma non gli altri
vorrei legare
vorrei che qualcuno mi cerchi
vorrei che qualcuno mi guidi (dove io voglia andare)
pero odio confessare di essere questo
sono passivo a dove e con chi mi trovo
non ho alcun senso di identità
sento che mi manca qualcosa
allora analizzo la vita
(circostanze di spazio che scorrono su binari di tempo)
ma non cambia
affronto tutto con un sorriso
ma tutti noi ogni giorno affrontiamo in qualche modo
non riesco a relazionarmi
non riesco a vedervi
sono chiuso nel mio mondo
sono incapace di uscirne
questo non era per fare il drammatico
e non è un fake
era per parlare
ciao a tutti : )

L'autore ha scritto 27 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    Clara -

    Bellissima… sembra descrivere il carattere di un mio amico… magari sei lui e io non lo so.

    Forse si sente cosi e non lo riesce a dire… il problema è che io non riesco a stargli vicino.

    Ciao

    Clara

  2. 2
    Clara -

    L’ho copiata e messa sul mio profilo fb (è troppo bella!)

    Spero non ti dispiaccia, in tal caso dimmelo che la elimino.

    Clara

  3. 3
    silvana_1980 -

    non lo so cosa voglia dire crescere, ma so che le circostanze della vita per forza di cose ti fanno crescere
    se tu sei riuscito a vivere finora bene senza comportarti da persona adulta vuol dire che ti è andata sempre bene, che non hai mai veramente sbattuto la testa tanto tanto forte dopo esserti comportato in maniera non esemplare
    vuol dire forse che sei stato sempre viziato e coccolato dalle persone che hai intorno, anche se ti dovevano invece dare una bella strigliata per il tuo bene
    Beato te
    Io che ho dovuto crescere anche più della mia età posso dirti che forse è successo perchè quando ho sbagliato ho sempre pagato, e a volte ho pagato per gli altri anche se non era colpa mia.
    E non c’era modo di scampare alla cosa. Bisognava affrontarla, lì, ora.
    Cosa vuol dire crescere? essere buttati in mezzo all’oceano e continuare a nuotare alla ricerca di una riva che forse non c’è perchè non la vedi. Ma ti può salvare quella riva.
    Capire e prendere atto che le cose non vanno sempre come vuoi tu, e prenderla come una lezione per migliorarti e per non sbagliare in futuro. A denti stretti, ma con gli occhi bene aperti.
    Non come una scusante per lasciarti andare alla deriva.
    Crescere vuol dire farsi la corazza, diventare forti, anche per qualcun altro a cui vuoi bene.
    Senza pretendere un ricambio, perchè al 90% non c’è. La gente attorno a te vive, lavora, si incazza, vuole starsene per conto suo, ha i suoi problemi, ride, piange, ama e si: può anche non renderti partecipe di questo.
    Non perchè non ti vuole bene ma perchè tu sei solo una parte della sua vita. Ed è giusto che sia così.
    E questo devi comprenderlo e metterlo in preventivo. Crescere non è una festa, è una prova d’esame ed è meglio farla a gradi che in un colpo solo.
    In bocca al lupo quindi, vedrai che l’occasione buona per crescere arriverà, è fisiologico

  4. 4
    scruciola -

    sono stata lasciata da una persona così lunedì scorso, un uomo che è entrato come un fulmine a ciel sereno nella mia vita, un uomo complicato, ma con dei principi, un uomo però con tanta paura di riaprirsi alla vita stessa, forse legato ancora alla sua vita precedente, a quella donna che non ha potuto renderlo felice, non lo so…so solo che a voi che credete che nessuno vi capisca, a voi esseri così rari, così speciali possiate accorgervi e fidarvi un giorno di chi almeno provi ad avere il vostro cuore.
    p.s.
    Andrea mi manchi

  5. 5
    silentry -

    @ clara non mi dispiace essere copiato e incollato clara
    anzi lo prendo per un complimento guardati i miei post sono tutti simili (e spesso mi ripeto)

    @ silvana1980
    “Perchè tu sei solo una parte della sua vita. Ed è giusto che sia così.
    E questo devi comprenderlo e metterlo in preventivo.
    Crescere non è una festa, è una prova d’esame”
    mi piace, tanto 🙂

    @ scruciola
    essere lasciati da una persona simile a me…
    be ci ha rimesso lui
    forse aveva bisogno di solitudine
    ma non mitizzarlo

    @ silentry
    perche la faccio tanto lunga?
    non lo so ma continuero finche non avro piu di che sfogarmi allora saro quello che volevo essere e non ci sara piu di che parlare
    …mmm o forse ci sara altro di cui parlare…
    e sara un piacere 🙂

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili