Salta i links e vai al contenuto

Io, lui e la migliore amica..

Lettere scritte dall'autore  Marti

Ciao a tutti,
so che probabilmente ci saranno già state lettere simili a quella che sto scrivendo io, ma come dire, ogni caso è a sé.. e quindi vorrei il vostro parere sull’argomento Triangolo.. ovvero “Io, lui e la sua migliore amica”.
Qualche settimana fa ho cominciato a frequentare questo ragazzo. Mi piace molto, fisicamente e caratterialmente, le cose vanno bene, mi invita il weekend da lui in campagna, stiamo bene insieme e ci divertiamo.
Le cose proseguono, durante la settimana a volte ci vediamo a cena io e lui soli, a volte con dei suoi amici.
Tra i suoi amici c’è anche la Migliore amica, che conosce da 15 anni (andavano al liceo insieme).
Lei è una ragazza molto solare, espansiva (a volte un po’ troppo), e non si sa perché ma mi prende subito in simpatia, dice che dovremmo uscire insieme io e lei. Questa cosa mi mette un po’ di ansia dato che è poco tempo che frequento il suo amico e quello che vorrei è conoscere lui, non lei. Poi se con il tempo ci sarà qualcosa di serio allora ben venga di essere amiche.
Una sera in cui fisso un appuntamento con il mio lui per cena, capita che mi venga chiesto se ho voglia di fare un aperitivo con lei da sola prima (il mio Lui era al lavoro). All’inizio mi sembra una cosa carina; voglio dire il fatto che lei voglia conoscermi meglio significa che per lui sono qualcosa di importante, no? Ovviamente succede che dopo l’aperitivo lui ci raggiunge e vuole andare a cena.. Risultato? Anche lei ha fame e quindi cena in tre.
Dopo cena ci raggiunge anche un altro loro amico e stiamo tutti insieme.
Dopo un paio di giorni invito lui a raggiungermi in un locale dove sono a bere con dei miei amici (così per farlo conoscere) e mi raggiunge.. con lei! Nonostante la sua presenza a volte un po’ pressante lui mi dedica attenzioni, chiacchieriamo, ci baciamo tranquillamente davanti a lei, finché decidiamo di accompagnarla a casa e stare insieme solo io e lui.
Il giorno dopo lei mi manda un messaggio per ringraziarmi della serata (???).
Oggi dopo altri due giorni chiedo a lui di vederci stasera per bere qualcosa e mi risponde che andrà probabilmente a cena con lei e che mi vede dopo volentieri, se ho voglia di raggiungerlo. A questo punto io decido di uscire con dei miei amici per cena (se lui non fosse a cena con lei avrei certamente preferito uscire sola con lui e paccare gli amici).
Tralasciando il fatto che non mi ha chiesto di uscire, ma si era organizzato con lei direttamente; io sarò a cena con altri amici e mi staccherei per raggiungere lui, ma mi domando.. quando lo raggiungo saremo io, lui e lei? Questa cosa comincia a darmi del fastidio.
Premetto che non sono gelosa, nel senso che credo che la loro sia solo amicizia, e vedo forte l’interesse di lui nei miei confronti, ma non mi sono mai trovata in una situazione simile.
Non mi va di instaurare un rapporto a tre soprattutto ora che non ho ancora instaurato qualcosa di solido con lui. Preferisco sinceramente che escano loro due insieme piuttosto che noi tre; o almeno essere in una compagnia di amici, ma ripeto, NON IN TRE.
Non so come affrontare la situazione.. se lei non capisce che in alcuni casi io e lui dovremmo restare soli, non dovrebbe essere lui a ritagliare la nostra intimità?
Non mi sento né in grado, né in diritto di intaccare la loro amicizia, ma ho paura che lasciare le cose così mi possa far soffrire o bloccare proprio durante l’inizio di questa bella storia. Consigli??

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Io, lui e la migliore amica..

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Phil95 -

    Mettete dei paletti….a lungo andare lei sarà sempre più presente….
    Parlane con lui di questa situazione.

  2. 2
    Andrea -

    Secondo me la questione è questa: lui ha un’amicizia profonda con questa ragazza, qualcosa non facile da trovare. Tu ad esempio, non ce l’hai, non a quei livelli.
    Ne è un esempio il modo in cui con grande facilità paccheresti gli amici. Nella mia comitiva ad esempio, sono capitate spesso queste “amiche” che ti paccavano all’ultimo o che magari a metà serata se ne andavano..ovviamente per andare a ciulare in giro.
    Bè ovvio che questo sono amicizie di comodo, tanto per far qualcosa fino a quando non trovano il fidanzato e noi non le abbiamo mai considerate Amiche, ma semplici conoscenti.
    Mentre lui ha questo bel rapporto, che al momento è in effetti un pò invadente. Dovresti parlarne tranquillamente a lui e poi rivedere anche il tuo concetto di amicizia/conoscenza.

  3. 3
    SoffiodiStella -

    Cara Marti,
    io fossi in te mi sarei già inviperita perché sono molto gelosa.
    Comunque, fidati del tuo istinto visto che dici che c’è solo amicizia tra loro ma io non dimentico mai quello che mi disse una volta la mia psicologa, e cioè che l’amicizia tra uomo e donna può esserci solo se c’è zero attrazione perché se anche solo uno dei due prova qualcosa allora non è già più un amicizia disinteressata. Questo solo per dire che fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio perché lei sarà pure ciò che sembra e magari ha davvero della simpatia genuina e sincera nei tuoi confronti ma le persone non si conoscono mai fino in fondo. Mantieni la calma e con dolcezza e tatto dì a lui che vuoi passare più tempo sola con lui, metti dei paletti o penserà che non c’è nessun problema se la sua amica esce con voi. Se ha un amicizia molto stretta con lei può benissimo tenerla fuori dal vostro rapporto e vedere lei quando non vede te. In più ascolta bene quello che ti dico, mai e dico mai confidare a lei i tuoi dubbi o pensieri su di lui o te e lui, più volte ho visto situazioni simili risolversi con una pugnalata alle spalle. Sii te stessa, sii serena ma occhi aperti, vedrai che con il consolidarsi del vostro rapporto lui vorrà passare sempre più tempo con te, te lo auguro!

  4. 4
    Marti -

    Ciao ragazzi,
    grazie per le vostre risposte.
    solo un paio di note:

    Andrea: Effettivamente non ho specificato bene.. io ho un pò di amici, pochi fidati.. nello specifico ho una migliore amica con cui ho un rapporto più stretto degli altri, ma non è comunque lo stesso tipo di rapporto che c’è tra di loro. Nel senso che ci vediamo anche solo una volta alla settimana e telefonicamente non per forza tutti i giorni se non ho nulla da raccontare. Sono una persona abbastanza riservata sulle mie cose intime.
    Non voglio giustificarmi di nulla, ma le persone con cui sono uscita ieri sono colleghi con cui ho un rapporto un pò più stretto, ma non amici. Non fosse stato così no mi sarei mai permessa di “paccare” così facilmente.

    Ieri ho comunque fatto capire che il fatto di vederci in tre non mi andava e lui mi ha detto che questo discorso non aveva senso di esistere.

    Per me non si tratta di gelosia, solo che quando si è in compagnia non si riesce ad affrontare discorsi, e ora che siamo ancora all’inizio sento che è meglio una frequentazione a due.

    Non mi sento ancora in diritto di poter dire cosa sia giusto e cosa sia sbagliato nella loro amicizia, vorrei solo che capissero entrambi qual è la mia posizione.

    Soffiodistella: non ho ancora capito se nei 15 anni della loro amicizia ci siano mai stati momenti in cui uno sia stato attratto dall’altro. L’unica cosa che so con certezza è che lei è morbosamente attaccata a lui perchè non ha amiche femmine.

    Per il tuo consiglio sul parlare a lei di noi.. mi trovi completamente d’accordo! Silenzio assoluto!

  5. 5
    Almost.Imperfect -

    Io non sono gelosa e trovo carino che l’amica di lui sia così entusiasta di te; meglio di quando ti remano contro e cercano di allontanare…
    Però penso che ci sia il momento per stare con gli amici e quello da passare soli con il proprio ragazzo, o ragazza è la stessa cosa. Il rapporto a tre non mi pare proprio il caso.
    Non mi imporrei con una scelta tipo o me o lei, magari la prossima volta che ti invita ad uscire e sai che sarete voi tre declina gentilmente, dicendo che preferisci vederti un’altra volta, magari da sola con lui perché hai voglia di un pò d’intimità.

  6. 6
    luna -

    @non ha senso di esistere?@ nel senso che il problema non si pone? – concordo sul non dire i fatti vostri. Io sono un’amica piu’ che da 15 anni di amici maschi e come lei francamente non mi sono mai comportata, capisco quando dici che state condolidando tra voi due, prima. E’ vero anche cio’ che dice Almost, meglio che l’atteggiamento contrario, pero’ anch’io sono un po’ ?!? se una persona ha un’atteggiamento “eccessivo” nei miei confronti come il suo (e anche se non fosse l’amica di lui). Non nel senso che non possano esserci spontanee simpatie immediate

  7. 7
    luna -

    E dipende anche dal carattere. Io capisco che a te sembri un po’ troppo anche perche’ per carattere la vera confidenza con le compagne dei miei amici (al di la’ delle possibili uscite in compagnia) si e’ creata spontaneamente nel tempo, senza forzature (anche all’inverso, tra il mio partner e i miei amici), come naturale e` stato visto il fatto di un vedersi io e gli amici da sola per un caffe’ e 4 chiacchiere (ci conosciamo da una vita). Il fatto di uscire in tre puo’ capitare perche’ abbiamo molta confidenza tutti per cui se capita lo possiamo vivere con naturalezza (e’ capitato anche l’inverso) ma non e’ una prassi e ancora oggi dopo anni la domanda spontanea

  8. 8
    luna -

    (pardon, un post diviso tre per motivi tecnici), dicevo la domanda spontanea anche se in chiave scherzosa e’: sicuri? non vengo a reggere il moccolo 🙂 – concludo: mi e’ successo l’inverso, all’inizio di una storia importante, l’invadenza prezzemolosa di amici/che di lui per gelosia e paura di perdita di “centralita’” e anche un pizzico di malcelata invidia o l’amico tornato single di lui che diviene improvvisamente troppo invadente perche’ non ha un cacc..io da fare, ha bisogno di compagnia e perde il filtro o semplicemente se ne frega. o poiche’ lui e’ frustrato che e’ single butta un po’ di m…da (o ci prova). Tutte cose che si risolvono con il tempo o mettendo sani e assertivi paletti. Magari la tipa nel tuo caso e’ solo un”entusiasta che fa cosi pensando anzi di dare una sua positiva… approvazione.

  9. 9
    Almost-Imperfect -

    @luna,
    tra le tante ipotesi ci sarebbe anche quella dell’amica innamorata, che adesso si sente un pò messa in disparte. Però, la lascerei per ultima, tanto per non darsi sempre contro.
    Dall’ultimo post di marti mi sembra di capire che lei abbia tentato di parlarne, ma in effetti il suo ragazzo sia un pò sordo a questo argomento.
    Anche a me è sono capitate le uscite a tre e se c’è confidenza ed amicizia non ci trovo niente di male, sia che rivesta il ruolo della fidanzata, sia che rivesta quello della terza incomoda; ovviamente non è la regola e soprattutto i primi tempi penso si abbia veramente bisogno di passare un pò di tempo da soli, per conoscersi e creare la giusta intimità

  10. 10
    MR X -

    Marti, effetivamente la cosa è un po’ strana, io se fossi al tuo posto avrei già parlato con lui e avrei chiarito la mia posizione, ok essere amici, ma qui la cosa è un po’ morbosa, non ti pare?….Parla con lui e metti in chiaro la situazione, alla lunga questa cosa potrebbe logorarti.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili