Salta i links e vai al contenuto

Io la amo, ma lei dubita pur avendoglielo confessato

Salve a tutti scrivo questa lettera per capire i miei errori. Aiutatemi e consigliatemi.

Arrivo da un periodo non facile per me, parlo di una leggera depressione in quanto sono un tipo abbastanza introverso con i sentimenti negativi.  Comunque sono molto religioso ed ho avuto dopo molto tempo e preghiere una mano dal Signore. Chiesi al Signore di aiutarmi nella amore e dopo un po’ di anni con la aiuto di un social ho conosciuto una donna anche lei come me molto religiosa. Dico grazie al Signore per quel giorno di ottobre mi sono sentito spingere verso questa donna, per me lei emanava una luce speciale.

Insomma, ci conosciamo e iniziamo a parlare del più e del meno. Lei veniva da una relazione col suo attuale ex marito che non voleva e che la trattava male, ma che comunque lei gli ha donato due bei bambini, di cui me ne sono pazzamente innamorato, ma che lui non vuole perché non si sente padre.

Andiamo avanti nel conoscerci e da lì a poco ,a novembre, abbiamo preso coraggio e  volevamo conoscerci. Ma come a volte le cose accadono lei è dovuta partire per andare con i famigliari dalla nonna.

Io purtroppo un po’ male ci sono rimasto avevo già preparato valigia e biglietto e l indomani dovevo partire ma lei la sera prima mi chiama e mi dice che non potevamo vederci per questa cosa sua. Ok allora io mi rimetto senza problemi sui miei passi tranquillo. Continuiamo a sentirci comunque è lei mi dice che voleva vedermi e che questa cosa non ci voleva. Ma andiamo avanti.

Passa una settimana è lei mi dice che è stufa di tutto e che vuole partire per un viaggio e sparire per un po’. Allorché io mi sono preoccupato e le ho chiesto di non fare sciocchezze e che io le sarei stata comunque vicino non l’ avrei mai mollata. Lei si tranquillizza e torna a casa.

Continuiamo a sentirci e ogni settimana nel fine settimana lei trova scuse stupide per litigare. Tipo: stasera dove vai con gli amici? Faccio una passeggiata parliamo del più e del meno e di lavoro. È lei: e di ragazze? – io le rispondo che non ne parliamo perché abbiamo già subito tanti errori che non ne vogliamo parlare. Lei non mi crede si arrabbia e non mi parla più. Ma dopo due giorni ritorna chiedendomi scusa e dicendomi che si era comportata come una stupida . 

Io questo lo tollerò perché quando uno rimane deluso da un\a  ex basta poco che possa il cervello farti pensare male. 

Cmq siamo arrivati che dovevamo vederci ad agosto è lei mi ha detto che fa troppo caldo e non potremmo goderci per il troppo calore. Il 4 dovevo andare da lei ho annullato ferie con gli amici, lavori , ho spostato tutti gli impegni è lei ha pronto questa scusa. Io ero pronto dovevo andarci anche in treno  e prendere due autobus per arrivare da lei perché non ho la macchina perché si è rotta e demolita. È ci sono rimasto male per la ennesima volta. Mi ferisce ma io le do sempre speranza è lei mi dà gioia perché la amo e anche lei. 

Adesso fino a pochi giorni fa eravamo al settimo cielo, le ho chiesto di darmi il suo indirizzo perché volevo mandarle un rosario a gioiello perché so che lo amerebbe tanto e lei di punto in bianco mi ha bloccato tutti i contatti. Non riesco a contattarla in nessun modo e poi mi dice che non è lei che mi ha bloccato . 

Sono innamorato di lei fino a darle la mia vita amo i suoi figli e vorrei prendermi cura di lei anche lei lo vorrebbe ma ogni tanto si comporta così e in più sembra che dia più importanza a Facebook eccetera che a me come persona. Sono triste, sono stanco e ho paura di cadere in quel buco .  Aiutatemi a darmi il coraggio di lasciarla andare senza farla soffrire .  Grazie a tutti. La storia è molto più lunga di episodi ma per questioni di sinteticità ho dovuto restringere a poco. 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    Rossella -

    Ciao,
    ti consiglio di non affannarti. Quando due persone non fanno in tempo a farsi una casa, in alcuni casi -non sempre- diventa difficile riallacciare il discorso. Infatti i cristiani hanno tante case e Gesù ha dimostrato di continuare ad abitare la nostra umanità rispettando la storia di tutte le chiese. Ovviamente nella nostra epoca non sorgeranno nuove chiese perché il quadro geopolitico mondiale è cambiato e anche perché il processo di secolarizzazione ci ha resi meno “dipendenti” dalle istituzioni ecclesiastiche. Ma l’idea di fondo è che la casa raccoglie i suoi abitanti. Io sono una persona che ha i suoi pudori. Probabilmente tendo ad apparire esagerata, ma si tratta della mia natura e superare l’imbarazzo per me sarebbe un po’ come vestirmi di complessi e paranoie che mi renderebbero la vita più pesante. Non impossibile. Ma più pesante. Come vedi non ci sarebbero problemi con la chiesa. Non sono una regina di epoca medioevale. Nessun problema. E’ importante ridimensionare le cose… anche se le cose tra di voi non dovessero funzionare, non avresti colpe. Alcuni lo chiamano destino. Domandare è lecito, rispondere è cortesia. Con grande serenità. Nella vita bisogna essere anche un po’ fatalisti. L’amore è sempre presente… bisogna crederci e andare avanti.
    Un abbraccio!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili