Salta i links e vai al contenuto

Io ho tradito

  

Ciao a tutti, ho letto molte lettere riguardanti persone che sono state tradite e che cercano conforto, gente nella stessa situazione e aiuto morale per superare o meno la loro situazione… bhe, io invece non sono stato tradito, ma sono una persona che ha tradito!
Perché scrivo? Semplicemente per cercare e capire come o cosa posso fare per essere perdonato! le cose tra me e mia moglie non andavano molto bene, alti e bassi continui e spesso insulti da parte sua fino addirittura alla sua voglia di separarsi… tante minacce, ma mai arrivata ai fatti… voleva che cambiassi certi comportamenti e invece di migliorarmi ho fatto la cosa più orribile che ci possa essere.. ho tradito mia moglie!
Sono andato via di casa un mese per motivi di lavoro e li tra vecchi amici e serate divertenti sono caduto come uno stupido in una infatuazione verso una persona che non vale l’unghia del mignolo di mia moglie… comunque sia mi cercava e mi apprezzava, una cosa che mi mancava da tempo, abbiamo riso di cose più o meno stupide, poi un pomeriggio è accaduto il fatto! ammetto che sono perdutamente innamorato di mia moglie, con l’altra donna è stata una infatuazione, una sbandata, il piacere di sentirmi interessante, ricercato, apprezzato…
Tanti motivi idioti, stupidi e ignoranti che mi hanno fatto cadere nell’errore! non cerco di essere compreso, non mi interessa e non voglio perché non ci sono scuse che tengano per quello che ho fatto! comunque mia moglie l’ha scoperto e ovviamente adesso sta passando un periodo orribile… io mi sento stupido, colpevole e soprattutto sporco! mia moglie dice che mi ama, che non vuole il divorzio, che vede il mio dolore e che sto facendo di tutto per rimediare, ma non serve, dovevo pensarci prima… avevo 1000 occasioni per dire di no!
Ed è vero, nemmeno io riesco a trovare una motivazione valida per quello che ho fatto, figuriamoci se posso darne una plausibile a lei… mi ritrovo a combattere con il rimorso, con una persona che se non mi cercava prima e con i suoi alti e bassi figuriamoci, però una cosa è certa, invece di dirmi che non mi ama più e che non prova più niente, e che ho il semaforo verde, che posso rifarmi un’altra vita come faceva in precedenza a desso dice che mi ama!!!
Lo avesse detto per telefono 5secondi prima che andassi con l’altra avrei ripreso immediatamente la strada e sarei tornato a casa!
Sono distrutto, ho rovinato la mia vita e quella della donna che amo, ho probabilmente distrutto un rapporto che era già in bilico, vedo una donna attiva, sorridente, che ama divertirsi restare chiusa in camera per ore a piangere…
Che devo fare? cosa posso fare per avere il perdono? non so più nemmeno cosa dirle! di qualsiasi cosa parliamo gira e rigira si va sempre a finire di parlare del tradimento… voglio veramente farmi perdonare, voglio veramente vivere il resto della mia vita con lei e voglio davvero farla sentire bene…
se qualcuno può aiutarmi è ben accetto.. se dovete solo criticare o insultare.. lasciate perdere, mi insulto già da solo tutti i giorni, cerco veramente aiuto, non conforto… se qualcuno ci è passato vi chiedo consiglio.
Aiutatemi a salvare la mia piccola famiglia

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

31 commenti a

Io ho tradito

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Noway -

    Mi piace moltissimo quello che hai scritto, non perchè sono d’accordo che hai tradito o perchè state soffrendo, ma perchè avete ritrovato l’amore l’uno per l’altra..certe volte dopo anni di matrimonio, di incomprensioni, di frasi rinfacciate e silenzi, si diventa freddi, distanti, non sempre è facile ritornare sui propri passi e rispolverare l’amore di un tempo.
    Sicuramente hai sbagliato, ma non mi va di giudicarti perchè capisco quanto possa essere pesante un matrimonio alle spalle e tutti quei problemi che si creano..la donna con cui l’hai tradita ti faceva sentire desiderato, amato come non ti capitava da tempo ma tu quelle cose le volevi da tua moglie non da lei! Ed è bello quando dici che lei non valeva un mignolo dell’unghia della tua compagna..
    Ora la frittata è fatta: se ha capito il tuo dolore e vede la tua sofferenza è un buon segno, devi però capire che anche lei, come te, avrebbe avuto voglia di sentire un uomo che la stringeva tra le braccia e le donasse un po’ di amore, che le mancava come a te, però non l’ha fatto ed è dura da accettare ora il tuo tradimento..
    Penso ci saranno giorni terribili, forse lei si allontanerà un po’ ma credo che ritornerà, devi solo darle tempo, tu continua ad essere presente, a farle sentire che le sei vicino, rinuncia a tutto per lei,
    ha capito che ti ama ancora, falle leggere questa lettera, dille ogni giorno quello che provi, fino allo sfinimento, non ti arrendere continua a combattere per la vostra storia.

  2. 2
    colam's -

    Non essendoci passato non so darti consigli, altri lo sapranno fare. Trovo comunque lodevole che cerchi di ricostruire.

    Per il futuro, è semplice anche se a dirlo oggi sembra ridicolo: bisogna fare “il prete”, nel senso di fedeltà e di astinenza dalle occasioni di tradimento.

  3. 3
    maya354 -

    Ciao Triaco,
    A volte nella vita si inciampa, capita! Se poi ci sentiamo trasparenti davanti la persona che amiamo è più facile cadere tra le braccia di chi invece ci vede, ci desidera e ci fa sentire importanti, stimati, apprezzati.
    Lo so, hai fatto male a tua moglie, ma forse il problema tra voi non sta nel tradimento, mi pare di capire che già da un po le cose non vanno per il meglio.
    E’ difficile per la nostra cultura accettare un tradimento, per andare avanti ci vuole tanto amore e tanta capacità di buttarsi dietro il fatto, parlarne di continuo e tirarlo fuori ogni volta non fa che aumentare la distanza tra voi.
    La storia è la tua, quindi meglio di te nessuno può capire, sapere.
    Vuoi essere perdonato? è lei che deve farlo, tu purtroppo potrai anche diventare il “marito perfetto”, ma se lei non si chiude la porta del tradimento alla spalle, temo sia difficile.
    HAI SCRITTO CHE le cose tra me e mia moglie non andavano molto bene, alti e bassi continui e spesso insulti da parte sua fino addirittura alla sua voglia di separarsi… tante minacce, ma mai arrivata ai fatti… voleva che cambiassi certi comportamenti …
    Ora dopo il tuo tradiemnto ti ama e non ti vuole perdere …occhio Triaco a volte il senso del possesso è tremendo, forse ti ama veramente, o forse una sana gelosia le fa dire cose che magari non pensa più veramente, le mie sono ipotesi chiaramente, ma se i fatti sono quelli che contano…non mi pare ci sia voglia da parte sua di chiudere la porta.
    Ti auguro veramente un in bocca al lupo, e ricorda, nella vita può capitare a tutti di scivolare. Io la vedo così.

  4. 4
    lloll -

    beh, che dire, io sono uno che è stato “quasi” tradito, cioè ho la
    certezza che lei non ha scopato con un altro ma questo per un caso:
    mancava un luogo per farlo. Comunque per me è un tradimento. dopo
    questa premessa ti dico cosa mi sarebbe piaciuto lei facesse e ahimé
    non ha fatto. Stiamo ancora assieme, ma la nostra situazione è legata
    alle contingenze: lavoro e casa. In soldoni, se avesse un altro posto
    dove andare sarebbe andata già via.
    Mentre io mi sono fatto una cultura sulle ragioni “legittime” per cui
    una/uno tradisce, lei ha fatto finta di niente.
    Ti dico cosa si prova ad essere traditi:: inizialmente è un dolore
    molto forte, uno shock, una ferita, quando lo si scopre manca il fiato
    e si sente qualcosa di gelido nel ventre. Poi inizia la rabbia, il
    desiderio di vendetta, poi dopo ancora ci si sente delle nullità, poi,
    ed è questa la fase che sto vivendo io, si inizia a ragionare.
    Non si è sereni, ma si inizia a vedere le cose con più distacco: alla
    sera mentre guardiamo la tv, perchè se non ci fosse si dovrebbe
    parlare, la guardo e la osservo come se non fosse “Lei”, ma
    semplicemente un tipa che è li nello stesso appartamento. La guardo
    con occhio scientifico e cerco di capirla, è diventata una estranea.
    Non so chi è. Vuole farsi perdonare, si da delle premure, cucina molto
    più di prima, ma è lontana, per me non è più “Lei”.
    Essere tradito significa avere subito una bassezza dalla persona a cui
    hai concesso il tuo cuore. Se tradisci perdi un sacco di diritti:
    perdi la tua privacy, io dopo che umiliato e offeso me ne sono andato,
    poi una volta tornato, ho iniziato a fare lo sbirro e controllarla.Poi
    mi sono stufato, non voglio fare lo sbirro!
    Chi tradisce degrada un rapporto e degrada se stesso. Non solo, ma un
    tradimento costituisce un precedente ed il tradito ovviamente pensa
    che ce ne sarà un altro: una volta violato un tabù, perché non
    continuare? Perchè non prendersi tutto quello che la vita ci ofrre,
    perché non godere quando si può?
    PRENDERE PRENDERE. tu vuoi “provare piacere di sentirmi interessante,
    ricercato, apprezzato”, vuoi AVERE, PRENDERE
    VUOI UN AIUTO?
    Sei sei sincero e davvero la ami e non vuoi solo ritornare alla comoda
    quiete e alle buone lasagne della domenica, armati di UMILTA’ ragiona
    sulla tua debolezza e sul tuo egoismo.
    INIZIA A DARE QUALCOSA, INIZIA A PENSARE CHE chi ti sta attorno non è
    li solo per farti godere, ma che ha una sua esistenza e che ha bisogno
    di RICEVERE qualcosa.
    Ora scopri che sei incapace e non sai come f

  5. 5
    lloll -

    Prova in tutti i modi che conosci e falle capire che tu puoi e vuoi
    darle qualcosa.
    Tutti vogliono, sognano di avere di avere e prendere, ma chi è che da?
    chi fa girare la giostra? Chi ci mette energie e risorse nel rapporto?
    Sbattiti, muoviti come un cane braccato ma dalle dei segnali che vuoi
    essere uno che da e non solo un vile che prende e quando quello che ha
    preso non basta
    va altrove.
    E soprattutto chiediti questo, cosa è più grande il dispiacere per il
    dolore che lei hai procurato o il dispiacere di trovarti in una
    situazione indifendibile dove sei 100% in torto?
    Soffri perchè ti sei cacciato in un casino da dove puoi uscire solo se
    mostri di avere risorse che non sai se possiedi oppure sei disposto ad
    accollarti una consistente parte della sofferenza che le hai
    procurato?
    io la vedo così: tu hai bisogno di qualcuno che ti dica che sei un
    figo, ne trovi una, te la fai, poi tua moglie ti scopre, nonostante
    tutto ti dice che ti ama(ti dice la cosa più impotante, cioè che è
    disposta a soffrire per te, cioè a continuare a darti qualcosa
    nonostante la tua vigliaccheria e la tua vanità) e tu comunque rimani
    concentrato sul TUO dolore: il TUO rimorso, il TUO senso di colpa,
    Lei ti sta dando una possibilità concreta di continuare. Ribadisco il
    mio consiglio inizia a dimenticarti di te stesso e preoccupati di lei.
    soffrirai, ma sempre meno di lei. Alzati presto alla mattina, vai a
    camminare, rifletti, smetti di guardare la tv, fa pulizia nella tua
    testa e dedicati a lei e non solo a te stesso. io vivo con una che ha
    in testa solo se stessa. una che è stata beccata e la cui unica
    preoccupazione è quella di avere fatto una brutta figura.
    Dovrai combattere contro il tuo egoismo e ti auguro di cuore di
    farcela.
    Perdonare veramente è difficile, molto difficile . Perdonare significa
    evolversi verso un nuovo tipo di personalità, dominare, contenere e
    trasformare la voglia di vendetta e di violenza. Rinunciare alla
    voglia naturale di fare male perché si è stati feriti. Rinunciare alla
    concreta e liberatoria possibilità di fare male ad uno che ti ha
    pugnalato alle spalle. Quanto si picchia duro quando si ha ragione,
    quanto sono ben vibbrati i colpi quando si è nel giusto.
    Vedi, vedi, lei sta rinunciando a tutto questo, sta rinunciando al
    legittimo diritto di farti male. Lei sta facendo tutto questo, lei si
    sta contenendo e non solo, ti dice che ti ama.

    Allora fossi in te mi dimenticherei delle mie sofferenze e come un
    buon inceneritore, e con elegante discrezion

  6. 6
    elisabetta -

    Invece io la frase “le cose tra me e mia moglie non andavano molto
    bene, alti e bassi continui e spesso insulti da parte sua fino
    addirittura alla sua voglia di separarsi… tante minacce, ma mai
    arrivata ai fatti… voleva che cambiassi certi comportamenti …” la
    interpreto in un altro modo e cioè che lei sicuramente ti ci ha messo
    nelle condizioni di tradirla.
    Ora non so in che cosa tu secondo lei sbagliassi, ma una cosa è certa
    e cioè che quando la comunicazione viene sostituita dagli insulti è
    deleteria.
    Quindi dì alla tua cara mogliettina di farsi un esame di coscienza
    anche lei, invece di fare la vittima.

    Te lodice una che quest’anno è stata tradita e lasciata per un’altra
    donna… Ora siamo tornati insieme, ma non prima che io avessi fatto un
    enorme MEA CULPA!!!
    La colpa è di entrambi!

    Sì, sono piuttosto drastica in questo.. Certe donne credo proprio che
    portino all’esasperazione!!

  7. 7
    rhasya -

    per me non capita di inciampare,se accade è perchè lo si fa accadere.abbiamo la
    ragione e siamo sempre in grado di scegliere,anche nelle peggiori situazioni.
    matrimonio monotono,senza apprezzamenti,litigi,disagi..non so come dirlo,ma il
    dialogo e l’attenzione sono le uniche soluzioni. se si arriva al punto di star male è
    perchè da una o entrambi le parti non c’è la disponibilità di comprendere e
    ascoltare.ora,hai tradito,ne sei diciamo consapevole,ma è tardi,comodo sbagliare
    per poi chiedere perdono,non ci si assumono le responsabilità in questo modo,al
    contrario,si cerca sempre la giustificazione..è ma è lei che mi ha detto che avevo via
    libera,eh ma non c’era più un bel rapporto..allora ,si fa il punto della situazione o si
    termina il rapporto.allora,visto che si parla di matrimonio,sarebbe bene essere
    sempre leali e aperti,anche se è difficile e si sta male,perchè solo in due si possono
    vedere le soluzioni del malessere della coppia.. ora,se tutto torna come prima,ben
    per voi,ma non annulla la mancanza di rispetto nei confronti della persona che si è
    tradita e a questo punto sta nella grandezza di tua moglie nel voler accettare il
    tradimento e andare avanti,anche se i rischi futuri di gelosie,scenate e mancanza di
    fiducia saranno probabili..

  8. 8
    sisley-68 -

    x Triaco. nn tutti riescono perdonare il tradimento. mio marito un giorno mi confisso’ di avermi tradita sola una volta. nn so, ma io nn sono sentita male, ne offesa. ma allibita. la mia prima domanda e’ satata: avevamo dei problemi fosse? la domanda succesiva e’ stata: perche’ nn mi hai detto subito? e la terza domanda: sei riuscito almeno a godersi la nuova f…a? premetto che io amao mio marito e ho sempre amato. nn so come avrei reagito se mi dicesse prima ma nel momento quando mi aveva confessato ormai tempo passato. ci vuole del tempo! tua moglie sta vivendo un momento di accetazione. puo’ darsi che ti rinfacera’ per il resto della tua vita. se sei disposto a soportare allora imparerai a vivere. se vuoi un consiglio, col passar del tempo se vedi che la tua lei continua a ricordartelo del tuo tradimento devi fermare. se anche ti senti in colpa. ma nn lasciarlo che trova occasione di dirti che l’hai tradito!

  9. 9
    PolvereDiStelle -

    Sono d’accordo con Rhasya e mi dispiace, ma non condivido assolutamente il punto di vista di Elisabetta. Non ci sono scuse per il tradimento. E’ chiaro che in un rapporto di anni possono esserci periodi in cui si dà un po’ per scontato l’altro e ci si può sentire meno apprezzati dal compagno, ma questo non è un buon motivo per buttare tutto all’aria. A chiunque piace sentirsi adulato, ma bisogna anche assumersi le proprie responsabilità. Se si crede di stare male con una persona, se si ritiene di non essere valorizzati abbastanza si lascia, ma non si tradisce.
    Mi dispiace Triaco per la tua situazione, sembri sinceramente pentito, però purtroppo il tradimento crea una ferita nell’anima, che non si rimargina mai del tutto. E’ difficile tornare a fidarsi completamente di chi tradisce. Se tua moglie ti dà questa possibilità sei molto fortunato, tienitela stretta, ma non pensare che la cosa verrà sotterrata per sempre…prima o poi riemergerà. E’ probabile che ogni volta che dovrai partire lei ripenserà a quello che è successo. Non ci sono consigli specifici da dare secondo me. Dipende dalle persone, da quello che c’è in ballo e così via. In bocca al lupo!

  10. 10
    elisabetta -

    Polveredistelle,
    mi dispiace ma non hai afferrato niente di quello che ho detto.
    Io non giustifico il tradimento,
    ma dico solo che SE SUCCEDE, bisogna un attimo
    farsi un esamino di coscienza e chiedersi
    se non si è fatto qualcosa per
    spingere quella persona a fare quel che ha fatto.
    Non lo giustifico,io non ho mai tradito
    perchè non è nel mio stile,
    ma dico pure che siamo tutti esseri umani
    e da tali possiamo anche SBAGLIARE, non credi??
    E se sbagliare è umano
    perdonare è da signori.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili