Salta i links e vai al contenuto

Interviste-tappetino per Monti, Fini e altri sinistrati. Un sospetto!

Egregio Direttore Giordano, al pari di tantissimi altri amici di facebook, noto come da qualche giorno il Suo programma giornaliero, soprattutto nella parte relativa ai commenti e alle inerviste, stia dedicando una particolare attenzione e ampissimo spazio, con evidenti acquiescenza, disponibilità, partecipazione e simpatia, a quasi tutti i politici di sinistra-centro. Esattamente al contrario di quanto avviene per quelli di centro destra. Cito, solo fra quei pochi cui ho assistito da ieri pomeriggio fino alle 16,30 di oggi, i casi Sechi, Concia, Monti e Fini. Osservare oggi la giornalista bionda (ne ignoro il nome) fare da tappetino a quel nulla politico di nome Fini, con le sue indegne e offensive parole anti Cav, e, ieri sera, il portatore di occhiali sulla fronte Banfi fare l’intervista più lunga della storia Tv, in posizione genuflessa, al contemporaneamente ex Premier 2012 e anche candidato Premier 2013, mi ha provocato grande rabbia, ma anche profonda delusione. Vedere uno splendido e moderno programma voluto da Piersilvio e guidato da Lei, antesignano della trasparenza, dell’obbiettività, della ‘schiena diritta’ nel giornalismo, cominciare a pendere in modo evidente da un lato (quello politically correct, va da se’…), mi dà tristezza e malinconia. Mi creda!
Che i vari Sechi, già sdraiato col Governo Berlusconi in ogni trasmissione Tv, in primis Porta a Porta, e l’inutile Banfi, new entry di Rete 4 di Fediana memoria, correre sul carro del Professor Mister Hide ci sta.. Sono chiari ancorchè tristi fenomeni di voltagabbanismo dei nostri tempi. Ma, e spero proprio di dovermi ricredere, constatare che anche Lei possa bruciare anni di sano e attento giornalismo di denuncia, per accomodarsi in qualche sala d’attesa di chi oggi, purtoppo per noi, sembra, dico sembra.., vada alla vittoria elettorale, mi farebbe un po’ schifo.

E non perchè, mangiando nel piatto Mediaset, si sia tenuti a leccarlo, quel piatto. Ma solo perchè, mangiandoci dentro, in quel piatto non ci si può anche sputare.

Magari non è così.. Ma il dubbio viene.
Cordiali saluti

Arch. Vittorio Giovine

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Politica

2 commenti

  1. 1
    V.Giovine -

    Egregio Direttore Giordano, ieri Le ho inviato una lettera dal titolo: INTERVISTE-TAPPETINO PER MONTI,FINI E ALTRI SINISTRATI. UN SOSPETTO!, che concludevo così: ‘Che i vari Sechi, già sdraiato col Governo Berlusconi in ogni trasmissione Tv, in primis Porta a Porta, e l’inutile Banfi, new entry di Rete 4 di Fediana memoria, corrano sul carro del Professor Mister Hide ci sta.. Sono chiari ancorchè tristi fenomeni di voltagabbanismo dei nostri tempi. Ma, e spero proprio di dovermi ricredere, constatare che anche Lei possa bruciare anni di sano e attento giornalismo di denuncia, per accomodarsi in qualche sala d’attesa di chi oggi, purtoppo per noi, sembra, dico sembra.., vada alla vittoria elettorale, mi farebbe un po’ schifo’.
    E non perchè, mangiando nel piatto Mediaset, si sia tenuti a leccarlo, quel piatto. Ma solo perchè, mangiandoci dentro, in quel piatto non ci si può anche sputare.
    Magari non è così.. Ma il dubbio viene.’

    – Oggi, nello stesso programma del pomeriggio TGcom24, dalle 14,40 alle 15,58, ho assistito ad una analoga rappresentazione tutta sbilanciata verso il centro sinistra. La solita signora bionda, di cui continuo a ignorare il nome, si è ancora esibita in una serie di interviste che definire sdolcinate è usare un aggettivo molto cortese..
    A godere della ‘benevolenza’ della signora, e di TGcom24, ovviamente, sono stati, nell’ordine, i sinistri Finocchiaro, Scarfiotto, e Mineo, e i centrini Casini, Vezzali, Minetti. Poi, nuovo argomento: la cronaca. Le pare normale, Direttore? Le pare serio?
    E allora, quel ‘UN DUBBIO!’ del titolo, non Le pare giusto che io lo trasformi in: UNA VERGOGNA! ?. Credo che una Sua risposta, oltre che gradita, potrebbe essere utile a noi utenti pidiellini per capire cosa succede nelle reti Mediaset. Se cioè chi ci mangia dentro, in quel piatto, non solo non lo lecchi, giustamente, ma non ci sputi anche dentro, vergognosamente!
    Ci faccia sapere se siamo cattivissimi malpensanti, Direttore!
    Noi aspettiamo.

    Distinti saluti

    Arch. Vittorio Giovine

  2. 2
    Vittorio Giovine -

    Egregio direttore Giordano, il 9 gennaio, con riferimento alle vs recenti posizioni, con interviste e commenti palesemente sbilanciati a sinistra, Le scrivevo: “INTERVISTE-TAPPETINO PER MONTI,FINI E ALTRI SINISTRATI. UN SOSPETTO!..Vedere uno splendido e moderno programma voluto da Piersilvio e guidato da Lei, antesignano della trasparenza, dell’obbiettività, della ‘schiena diritta’ nel giornalismo, cominciare a pendere in modo evidente da un lato (quello politically correct, va da se’…), mi dà tristezza e malinconia. Mi creda!”, concludendo con: “Constatare che anche Lei possa bruciare anni di sano e attento giornalismo di denuncia, per accomodarsi in qualche sala d’attesa di chi oggi, purtoppo per noi, sembra, dico sembra.., vada alla vittoria elettorale, mi farebbe un po’ schifo.
    E non perchè, mangiando nel piatto Mediaset, si sia tenuti a leccarlo, quel piatto. Ma solo perchè, mangiandoci dentro, in quel piatto non ci si può anche sputare.
    Magari non è così.. Ma UN SOSPETTO viene”.
    -Il 10 gennaio, dopo ulteriori e ripetute vs prese di posizione nella stessa direzione, non altre interviste-tappetino a gente come Finocchiaro, Scarfiotto, e Mineo, Casini, Vezzali, Minetti.., Le scrivevo:”Le pare normale, Direttore? Le pare serio?
    E allora, quel ‘UN SOSPETTO!’ del titolo, non Le pare giusto che io lo trasformi in: UNA CERTEZZA! ?. Credo che una Sua risposta, oltre che gradita, potrebbe essere utile a noi utenti pidiellini per capire cosa succede nelle reti Mediaset. Se cioè chi ci mangia dentro, in quel piatto, non solo non lo lecchi, giustamente, ma non ci sputi anche dentro, vergognosamente!
    Ci faccia sapere se siamo cattivissimi malpensanti, Direttore!”.
    -Oggi, 5 febbraio, dopo lo spettacolo indecoroso di un Dalla Vedova seduto accanto al vs giornalista (?) commentare (lui, un politico, oltre che un traditore..)le parole dell’intervistato Lupi.., e poi, ancora.., vedere quell’altro vs giornalista (?) un po’ effemminato, con occhioni truccati ammiccanti e posizione genuflessa, intervistare l’osceno Fini, e quindi, nel pomeriggio, interrompere la messa in onda della Conferenza stampa di Berlusconi, e addirittura rimandare in onda, provocatoriamente, .. cosa inedita, di una gravità assoluta.., la registrazione della intervista del traditore rubacase Fini, è stata cosa insopportabile.
    Allora, avendo visto superato ogni limite di decenza, e di ns sopportazione, Glie lo dico, papale papale.. “Non è più UN DUBBIO! Non è più UN SOSPETTO! Ora è UNA CERTEZZA! State mangiando a sbafo nel piatto Mediaset, come sempre, ma ora ci sputate anche dentro.
    Si vergogni, Direttore! Vergognatevi, magnaccioni!”.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili