Salta i links e vai al contenuto

E’ incredibile, Cirino Pomicino e Vito in Commissione antimafia

Lettere scritte dall'autore  

Vogliono sconfiggere la mafia, camorra e quant’altro.. mettendo mafiosi al potere.
E secondo voi, chi sono i mafiosi autorizzati? Ma è semplice, i soliti ignoti politici, in particolare quelli di destra, che vistosi messi in cantina per altri 50 anni, passano dalle fogne per riemergere.. a voi il testo completo, grazie!

 
16 novembre 2006 alle 20:29 — Fonte: unita.it
Paolo Cirino Pomicino, Dc, e Alfredo Vito, Forza Italia, sono stati nominati nella Commissione antimafia. Entrambi hanno condanne definitive. «Quella del centro destra sembra una vera e propria sfida» dice Gaia Tronfio, degli studenti contro la camorra. Antimafia, Forgione neopresidente,
 

L'autore ha scritto 20 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Fabio47 -

    Caro Bruno, non ci sono parole … “Vergognoso” è quasi un termine senza senso, senza efficacia … Non si capisce se è una provocazione; potrebbe esserlo se chi ha avanzato tali candidature avesse la decenza di finalmente ascrivere alla mafia tutto il potenziale criminogeno e di condizionamento della normale dialettica politico/sociale di cui in realtà è detentrice, nonchè la anormalità e la gravità di vedere iscritti nei propri gruppi parlamentari personaggi condannati definitivi per numerosi episodi di corruzione o per finanziamenti illeciti. Due soggetti così !! All’Antimafia !!! Come mettere il lupo a guardia del pollaio … Ma siccome i gruppi di appartenenza di questi signori, che per le loro malefatte neanche dovrebbero sedere in Parlamento, ritengono tutto sommato cose da poco i reati per cui sono stati condannati (Cuffaro stasera da Santoro ha detto che l’eventuale accusa di favoreggiamento semplice – e non aggravato – a suo carico sarebbe insufficiente ad indurne le dimissioni), questa non è una provocazione, ma una cosa dannatamente reale; se qualcuno ha ancora dubbi sul livello di moralità di queste destre, è perchè non vuole vedere .. . Spero solo che esistano meccanismi di controllo efficaci che possano scongiurare il realizzarsi di una simile assurdità, se non ancora ratificata, ovvero che esista qualche norma che faccia decadere automaticamente da una carica così delicata personaggi pregiudicati per reati contigui a quelli che si dovrebbero contrastare. Resterò qui ad aspettare i soliti detrattori dell’attuale maggioranza parlamenta,re, che, per l’irritante qualunquismo che caratterizza molti di loro animati solo dal pregiudizio, quando verranno a criticare Prodi di qualche porcata in campo di antimafia, che sarà invece farina del sacco della destra, che, in qualità di opposizione, ha il potere di nominare propri membri negli organismi di controllo delle commissioni parlamentari, come in questo caso. Povera Italia … Fabio.

  2. 2
    publio -

    io vorrei ricordare che un delinquente nonchè deputato di rifondazione cioè il noglobal caruso risiede nella commissione giustizia quindi prima di parlare di moralità per la destra parlate pure di moralità per la sinistra.per quanto riguarda totò cuffaro lo apprezzo perchè è andato solo in una trasmissione altamente di sinistra nella fossa del leone con un conduttore che gli ha fatto campagna elettorale contro cioè santoro nonchè autore del dvd la mafia è bianca che doveva essere la bomba che doveva fare saltare cuffaro e fare vincere la borsellino e che per fortuna è fallita.cuffaro ha dimostrato ai siciliani che non centra niente e non teme confronto è infatti non si è nascosto è andato in una tv nazionale a farsi processare da santoro che ha preparato in una settimana una trasmissione contro la sicilia e i palermitani preparando dei servizi montati bene. per non parlare dei giornalisti che si vedeva che aveno preparato tutto bene per la presenza del governatore quindi volevano mettere in difficoltà cuffaro e non ci sono riusciti! mi dispiace per santoro e i sciuscià ma è fallito. ma nel frattempo hanno messo in risalto il fallimento del governo prodi per quanto rigualda l’indulto!

  3. 3
    Fabio47 -

    Caro Publio,
    mi vuoi sfruculiare, eh ? Anche tu con nome da antico romano, tipo Cesare …. E rifiata un po’, pare che hai scritto un telegramma …. Come ho fatto con il tuo gemello Cesare, ti risponderò solo per questa volta, perchè a me – personalmente – piace discutere di politica, slogan non me ne piacciono. Non impomgo a nessuno la mia opinione, semplicemente mi scelgo gli interlocutori … La trasmissione di Santoro sarebbe “altamente” di sinistra; non capisco cosa vuol dire, ma ti lascio il merito dell’invenzione del termine “altamente”, riferito ad una presunta appartenenza politica …. Non ho nemmeno capito la storia della bomba che avrebbe dovuto colpire Cuffaro e fare vincere la Borsellino (??); non so cosa significa, ma mi suona male, se fossi la Borsellino ti avrei già querelato … Come al solito la mafia (secondo te) non esiste e chi gli punta il dito contro, diffama la Sicilia ed i siciliani onesti … A te forse piace scherzare, ma la questione è maledettamente seria; Rita Borsellino, sulla quale infiori i tuoi discorsi senza senso, ha perso – lei sì, veramente – un fratello per la mano criminale della mafia (quella che secondo te non esiste) e merita rispetto, anche se il rispetto di gente come te non vale nulla, anzi … Quindi, se volevi solo farti rispondere, ci sei riuscito; per il resto, la prossima volta, ti conviene startene buono. Fabio.

  4. 4
    publio -

    caro fabio se non sai la storia siciliana non devi neanche scrivere quello che hai scritto prima scrivi della trasmissione annozero con la presenza di cuffaro e poi non sai perchè era li quindi ti conviene stare zitto tu. perchè non conosci i discorsi politici siciliani non sai chi è la borsellino (che io non insulto ma nomino soltanto perchè candidata alle regionali)e che appoggiata da santoro e dai giornalisti di annozero che erano presenti alla trasmissione. io ho espesso delle opinioni sull ‘argomento che conosco perchè sono siciliano ho partecipato alla campagna elettorale ho votato e quindi non capisco che trasmissione hai visto avrai sbagliato canale!! e cmq la “bomba” è praticamente il dvd fatto da santoro e i suoi giornalisti di sciuscià e ora ad annozero che è stato fatto in occasione delle elezioni regionali contro il presidente cuffaro. il dvd parlava della presunta collusione presidente cuffaro con la mafia.questo dvd venduto nelle edicole presentato in campagna elettorale della sicilia con il retro scritto vota rita borsellino quindi! più di una bomba cosa è? e caro fabio ti ho spiegato cosa ho scritto prima che ti ha scandalizzato tanto. che santoro è di sinistra lo sanno pure i cani basta ricordarsi che era deputato europeo della sinistra.
    io credo che la mafia esista e si deve combattere e che cuffaro centrio no lo vedrà la magistratura ma ha il diritto di difendersi da chi lo attacca publicamente quindi fabio riguarda la tua posizione

  5. 5
    Fabio47 -

    Caro Publio, come ho già detto a Cesare, gli argomenti di voialtri adoranti il Cavaliere sono sempre gli stessi, tutti uguali …. Dici che anche i cani sanno che Santoro “è di sinistra”, dimenticando di argomentare il motivo per cui il solo “essere di sinistra” debba essere un demerito .. Siamo in una repubblica parlamentare, dove c’è una destra ed una sinistra. La differenza è che Berlusconi & soci hanno fatto una bandiera l’insulto verso i non allineati, con l’appellativo “comunista” o “di sinistra”, come se questo fosse di per sè sufficiente a disprezzare qualcuno. La sinistra non ha mai praticato lo stesso sport; se fai caso, dire ad uno “sei di destra” non ha la stessa accezione negativa che è stata conferita a “sei di sinistra”. Eppure, nella destra parlamentare c’è chi si picca di essere addirittura fascista (Rauti, Tremaglia, per fare due esempi), anche se nella Costituzione c’è l’esplicito divieto di usare questi appellativi, di fare il saluto romano, ecc.; la Costituzione, dei comunisti, non ne parla proprio … Sarà un caso, ma la maggioranza dei parlamentari implicati in qualche casino giudiziario sono nelle file di destra; Caruso ha un passato di testa calda, ma è stato eletto democraticamente e merita rispetto come tutti gli altri parlamentari. E’ accusato di reati connessi più che altro alla sua appartenenza politica e per l’attività svolta nelle periferie più degradate di Napoli, la mia città d’origine e che quindi conosco bene, come dovresti sapere anche tu cosa vuol dire abitare allo ZEN o quartieri simili, senza offesa – stavolta è il caso di dirlo – per tutti gli onesti che vi risiedono. Vito e Cirino Pomicino – candidati dalle destre – sono stati condannati in VIA DEFINITIVA per gravi fatti di corruzione, l’uno e per finanziamenti illeciti, tangenti e corruzione, l’altro, ti sembra DECENTE candidarli all’Antimafia ?? Il segnale che viene mandato ti sembra di voglia di moralizzazione … ? Il fatto che tu abiti in Sicilia ed io altrove, poi, non vuol dire proprio niente, solo che non ho visto il DVD di cui parli; per il resto, la mafia è un fenomeno nazionale e transnazionale, come quando si dice che Napoli “è una questione nazionale”. E’ appena uscito, per la prima volta, un rapporto dei servizi segreti TEDESCHI che denuncia l’alto tasso di infiltrazione della ‘ndrangheta calabrese in Germania e mezz’Europa, oltre che, ovviamente, in Italia. Cuffaro fa invece la caricatura del mafioso con la coppola, come a dire che si esagera a parlare di mafia. Tu che abiti in Sicilia, in questo caso, puoi saperlo meglio di me, il fenomeno esiste o no ? Ti sembra credibile un politico come Cuffaro, indagato per reati connessi, alla guida della Regione Sicilia, per giunta affermare che la mafia in fondo è fenomeno marginale ?? Non so, non vivo in Sicilia, ma qualcosa stride, come la Iervolino che dice che a Napoli va tutto bene … Ma sono sicuro che i tantissimi siciliani onesti abbiano capito come vanno veramente le cose. Fabio.

  6. 6
    Bruno -

    Caro Fabio47, io sono di napoli e affermo e sottoscrivo che nella mia città esiste la camorra. Chi dice che a Napoli va tutto bene dimostra solo una cosa: vive su marte!

    Però devo anche informare che la camorra (quella pericolosa) non è quella che mostrano nei tg.. a Napoli l’80% delle forze dell’ordine è corrotta!

    Ricordo che negli anni ottanta molti agenti della guardia di finanza si vendevano per 50.000 £. Cosi, tanto per chiudere un occhio.
    Oggi capita la stessa cosa con la droga: si spaccia nelle vie principali della città ad una certa ora… tutti vedono, tutti sentono, ma nessuno ha il coraggio di parlare… perché dai balconi a quell’ora non passa una volante, un controllo, niente.. il nulla regna sovrano.

    Ora mi chiedo, se io sono a conoscenza di queste cose, come fa un sindaco o un corpo di polizia a non sapere? E perché non intervengono in una determinata ora?

    La camorra si è evoluta, una volta erano i camorristi a ricercare alleanze politiche, adesso sono i politici a chiedere voti alla camorra, in cambio danno immunità a pochi loschi individui che presi ad uno ad uno, valgono quanto un sputo.

  7. 7
    Infinite -

    Etica…questa strana parola…non mi sembra che ce ne sia rimasta tanta in giro, eh? Non mi sembra etico affidare un posto in una commissione antimafia, a chi è stato inquisito e condannato per tangenti e corruzioni varie. E non mi sembra etico che Cuffaro sia sempre il presidente della regione Sicilia, a prescindere da qualsiasi trasmissione pro o contro lui e il suo operato. Non ho bisogno di una trasmissione, per crearmi la mia personale opinione. Cuffaro è una vita che è circondato da una cappa di sospetti, di rapporti poco chiari con mafiosi, è da un pezzo che viene spontaneamente fatto il suo nome da pentiti. Lui ha certamente il diritto della presunzione di innocenza, ma tale presunzione, in questo paese, spesso sembra essere un qualcosa che autorizzi ad essere ARROGANTI. Un sacco di esponenti dell’UDC in Sicilia, sono o sono stati inquisiti per mafia…non per ubriachezza molesta ma per MAFIA ! La Mafia bianca è solo una bomba che doveva esplodere travolgendo Cuffaro, e far vincere la Borsellino? A me sembra già abbastanza disgustoso usare metaforicamente il termine “BOMBA”, perchè appunto il giudice Borsellino è morto per BOMBA VERA, non metaforica…..comunque!
    Io vivo in una città siciliana che per molto tempo è stata definita “la provincia babba”, dove “babba” sta per sciocca, stupida. In realtà, Messina, è stata un vero e proprio verminaio di mafia bianca, cioè di una serie di intricatissimi intrallazzi mafiosi (sanità,appalti pubblici,università…) portati avanti sotto il naso di tutti, camuffati proprio da quella definizione di “provincia babba”. Cuffaro ha il consenso del popolo della Sicilia? Bene, allora io me ne fotto di questo consenso. Io sono orgogliosamente, e senza moderazione alcuna, di sinistra, una rarità vivente, un bastian contrario convinto, in questa regione, ma a prescindere da questo, anche se fossi uno sfegatato di destra, diffiderei di Cuffaro e dei suoi tirapiedi, perchè per fregare l’etica basta anche il solo sospetto. E soprattutto, perchè le cose non cambiano…rimangono le stesse, cioè lo schifo, babbo o non babbo, resta sempre qui, davanti ai miei occhi.

  8. 8
    filippo -

    premesso che Caruso, pure se è un massimalista di sinistra, è ben lontano da cancheri mafiosi come Pomicino e Vito, premesso che un mio parente ha rischiato di finire in aria con la stessa bomba che fece fuori Borsellino e un altro con Pio la Torre, chiunque affermi che la mafia è teoria, che Cuffaro è un onesto uomo e che la Destra è mafia-esente è un siciliota, non un siciliano; spero che nessuno qui abbia in mente di fare questo genere di fantasociologia, perché oltre ad essere facilmente smentibile con cronistorie siciliane dai tempi di Genco Russo e dell’ERAS fino alle più moderne connessioni, farebbe anche la figura dell’alienato.
    i mafiosi avevano presenze in commissione antimafia dai tempi del potere democristiano, ossia del potere clericale e conservatore, come è ovvio, mentre ai comunisti ha sempre spettato un’altra forma di stronzaggine.
    a ognuno il suo e cerchiamo di rispettare la storia!

  9. 9
    Fabio47 -

    Caro Filippo,
    quando parli di “competenze” e dici che alla destra “tocca” la mafia ed alla sinistra un altro tipo di stronzaggine, capisco cosa vuoi dire e sono parzialmente d’accordo; tu ti riferisci ad episodi specifici per conoscenza diretta con soggetti singoli, come Bersani o i GGILini, che avevi citato in un tuo post. Io mi riferisco all’ideologia, intesa come idea politica astratta, senza riferimenti alle persone. Anche nella sinistra ci sono mele marce, ma, a prescindere da un dato puramente statistico che vede vincente – su 10 – la destra per 9 a 1, è proprio l’idea di fondo che dovrebbe fare la selezione. La solidarietà insita nelle teorie della sinistra, male si adatta all’arricchimento personale sfrenato, concetto ben radicato invece nella destra, arricchimento che vorrebbe sottrarre risorse ai più poveri per permettere ai già abbienti di esserlo sempre di più. Su questo humus si sviluppano poi fenomeni come corruzione, bustarelle, clientelismo. Il richiamare continuamente il concetto di “comunismo” conviene proprio a quelli che vogliono continuare a farsi gli affaracci loro, è un ottimo parafulmine per distogliere l’attenzione dalle porcherie perpetrate; è per questo che mi indigno tanto .. Chi lancia l’appellativo “comunista”, a mo’ di anatema, ha la coscienza sporca e questo mi fa incazzare di brutto, ecco perchè detesto quelli che ci fanno due palle così con ‘stà sinistra, sempre la sinistra, solo la sinistra, senza mai basare il ragionamento su eventuali colpe concrete di questa benedetta sinistra, piuttosto che su pregiudizi. E’ una strategia per zittire l’avversario politico senza ulteriori argomenti e lo trovo disonesto. Sentire un Cuffaro, che qualche scheletro nell’armadio ce l’ha, cercare di confutare qualche suo accusatore con “sei un comunista !!” è una cosa contraria ad ogni decenza ed ogni logica … Eh, ma quanto parli, quanto la fai lunga, qualcuno potrebbe dirmi; ma questi comportamenti hanno una loro applicazione pratica. Vedrete come Vito e Cirino Pomicino diranno che quelli che li avversano sono “comunisti”, alimentando polveroni ed un clima di sospetto che servirà a tenere lontano coloro che vorrebbero evitare queste nomine vergognose fino al momento in cui non sarà più possibile revocarle .. Ma i fatti restano, cerchiamo piuttosto di guardare quelli …

    x Bruno

    Anch’io sono di Napoli; abito a Bergamo, ma ho vissuto metà dei miei 47 anni a Napoli e ne conosco bene i problemi …

    x Infinite (e Filippo)

    TU – e non gente come Cuffaro & galoppinume vario – sei la riprova che i siciliani hanno capito e che non c’è bisogno di vivere nella vostra bellissima terra per formarsi un’opinione; come vedi, chi cerca di sviscerare argomenti scomodi come Santoro, viene immediatamente bollato come “di sinistra”. E’ la dimostrazione di quello che dicevo sopra …

    Ciao da Fabio.

  10. 10
    filippo -

    “.. La solidarietà insita nelle teorie della sinistra male si adatta all’arricchimento personale sfrenato, concetto ben radicato invece nella destra ..”

    realmente non è proprio solidarietà quella che caratterizza il Comunismo; trattasi di massimalismo storico, sia quello strettamente socialista sia quello genericamente usato per dire estremizzazione e generalizzazione dei concetti, di classismo insomma.
    la solidarietà vera è un’altra cosa; è quella che è definita dalle idee liberali come antitesi dello schiavismo, come composizione dei contrasti nell’interesse collettivo, come riconoscimento dei diritti civili, in special modo la libera espressione dello spirito, non come appiattimento sul livello qualitativamente più basso sotto un’oligarchia burocratica come è successo in Russia o in Cina e come è tipico del Comunismo italiano.
    la Destra è caratterizzata da massimalismo individualista anziché collettivista.
    entrambe, ahimé, trovano nella Costituzione di m***a di questo paese clericale, antidemocratico e antiliberale ampi spazi per sopravvivere, né più né meno come le Mafie regionali, infiltrate nello Stato in modo via via crescente dalla Pubblica Amministrazione Centrale alle Regioni, alle Province, ai Comuni e agli enti collaterali, un Network di “ommin’e mer*a” direbbero a Napoli.
    una Politica che lavorasse per il Paese si concentrerebbe anzitutto sulla reale – non illusoria -semplificazione e efficientizzazione di questo Stato gerarchico iperstrutturato di mer*a; i risultati sarebbero automaticamente visibili come diminuzione dei costi pubblici e trasparenza e non si sa che le Mafie siano mai state viste nuotare in acque trasparenti.
    qui invece i “presidenti” regionali li chiamano addirittura Governatori e li pagano come Senatori!
    né la Sinistra, troppo attaccata ai clientelismi e alle burocrazie di Partito, né le Destre, troppo attaccate ai personalismi e alle proprie clientele locali, hanno mai fatto niente per eliminare questo – chiunque si provi a dire che quella pagliacciata di federalismo leghista e di riforma costituzionale del CDestra aveva questo scopo è un disonesto mafioso come Cirino Pomicino!
    risultato: noi stiamo sempre con le vecchie lobby medioevali di potere, un parlamento che è doppio del Congresso americano, un popolo che non conta un ca**o, le Mafie che sguazzano e il paese che va in pezzi culturalmente, economicamente e socialmente.
    conclusione: se il Vaticano, i Fascisti, i Forzaitalioti, i Leghisti e gli UDC di quel subdolo bisex di Casini mi fanno schifo, ho le tasche piene dei Comunisti e delle loro tresche ideologiche cavernicole, che nulla hanno a che vedere con l’equilibrio sociale, che è la cosa che alla gente dovrebbe interessare di più, perché solo in quella può esservi Giustizia, salute e futuro, le 3 cose che più mancano in questo paese.
    se non troviamo il modo di buttare a mare questi spettri di un passato vergognoso con tutte le loro opere nefaste, siamo fottuti; su questo non c’è dubbio alcuno!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili