Salta i links e vai al contenuto

Incompresa

Lettere scritte dall'autore  angelica

Sono una ragazza di 24 anni sposata, fra un mese, da 1 anno. Non so se dire sposata felicemente o meno. A volte non riesco davvero a distinguere questa cosa, credetemi! Lavoriamo in due io e mio marito, non abbiamo ancora figli e, avendo acquistato casa, stiamo cercando di sistemarci meglio in modo che quando Dio ci manderà un bimbo, se vorrà, potremmo dargli quel poco che basta per farlo crescere bene. Avendo investito tutti i nostri risparmi nell’acquisto della casa,s olo dopo qualche mese di matrimonio con grande sacrificio e aiutati anche un pò dai nostri genitori siamo riusciti ad acquistare la stanza da letto dove dormire e il piano cottura dove mangiare. Solo un mese fa abbiamo comprato un piccolo contromobile dove conservare le nostre dispense. Niente viaggio di nozze. I miei orari di lavoro sono diversi dai suoi. Io lavoro dalle 9 alle 13 la mattina e il pomeriggio dalle 16 alle 20; lui dalle 6.30 alle 18,00. Non ho molto tempo per stare in casa e durante la pausa per pranzare riesco a fare ben poco tipo stendo, spolvero ecc… piccoli lavoretti che mi facilitano poi il sabato, giornata di riposo lavorativo a cui dedico per le faccende vere e proprie di casa. Insomma…faccio tutto quello che non riesco a fare in settimana.Il problema dove sta allora?
Mio marito non è contento della vita che facciamo. I soldi ci servono per tirare avanti. Abbiamo anche un mutuo per 20 anni di € 550,00 e le nostre entrate complessive sono di € 1.400,00 mensili. Spesso si lamenta perchè ceniamo intorno alle 21,00 di sera e lui vorrebbe farlo prima dato che resta a casa ad aspettarmi dalle 18,00. Ma io che posso fare? Non è colpa mia se siamo costretti a vivere così. Abitiamo nello stesso palazzo di sua madre e spesso dice che sarebbe meglio se cena su da lei. A me non sembra giusto però che poi io la sera quando torno devo farlo da sola. Forse mi sbaglierò ma mi sembra una cattivissima forma di rispetto nei miei confronti che torno la sera da lavoro e non da “shopping”. Così sono più le volte che litighiamo che quelle poche che stiamo bene insieme. Litighiamo anche perchè secondo lui io non sono brava come sua madre che gli preparava tanti cibi sott’olio, tante cose al forno. Ma senz’ombra di dubbio se anche io, come sua madre, sarei stata a casa da mattina a sera, avrei dedicato anche io tutto il mio tempo in casa e cucina. A volte penso che dovrei essere più attenta io ad organizzarmi meglio per poter vivere bene insieme. Anche perchè ci vogliamo bene ed è davvero molto stupido litigare per queste cose. Vi prego consigliatemi!
Ringrazio tutti in anticipo e saluto.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Incompresa

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

29 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    ChiaraMente -

    Mandalo affanculo

  2. 2
    scalamir -

    CORAGGIO SONO SOLO STUPIDAGGINI! L’IMPORTANTE E’ AMARSI RISOLVERET TUTTO! MIRKO

  3. 3
    Leilaluna -

    Mi dispiace molto per quello che ti sta accadendo.. purtroppo questo malessere di sopravvivere si riversa sul tuo matrimonio.. e certo tuo marito non ce l’ha con te.. ma con tutta la situazione che si è creata.
    Credo che dovrebbe comprendere di più il tuo sacrificio, potrebbe per esempio provare a fare lui la cena 🙂 così quando tu arrivi è già tutto pronto e potete passare una serata bellissima senza pensare al lavoro e ai problemi, ma solo a voi.. non dico sempre.. ma ogni tanto 😉
    Brutto sbaglio quello di andare ad abitare sotto mammina.. meglio lontano dai genitori, ma non troppo.
    Se comprate una casa un pò più piccola?? questa la vendete, estinguete il mutuo e se resta qualche soldo potete comprarvi anche qualche altro mobile.. per i figli c’è sempre tempo..

  4. 4
    Rox -

    Ciao Angelica,
    intanto auguri,anke se in anticipo visto ke festeggerete il mese prossimo,ma ormai giugno è alle porte!
    Da quello ke ci racconti,appare abbastanza chiaro che la più matura ed equilibrata nella coppia sia tu!Quindi,forse,devi armarti di un pò di pazienza per spiegare a tuo marito cose di cui tu probabilmente sei già consapevole,mentre lui ancora no.E’ indicativo il titolo che hai scelto x la tua lettera;Incompresa.E’ proprio quello che nn devi fare!Nn devi restare mai incompresa e per fare qst devi dialogare sempre con tuo marito,tranquillamente,apertamente,senza orgoglio o inutili pregiudizi.Probabilmente dietro quelle frasi che ti dice si nasconde il desiderio di trascorrere del tempo con te,di stare con la persona che ama.Non ti chiudere e nn avere paura di parlargli con dolcezza e fermezza nello stesso tempo.Il tuo punto di vista lo devi esprimere,senza vacillare!In bocca al lupo per tutti i vostri progetti!

  5. 5
    guerriero -

    diaologo dialogo dialogo,senza litigare

  6. 6
    Fire -

    Quoto Leilaluna…ed aggiungo che a volte “mammina” è la causa di certi mali, perchè vizia troppo il figlio maschio e magari gli sussurra all’orecchio che la sua sposa è una fannullona e non sa fare nulla, riuscendo a convincerlo che sia vero…se si parla in certi termini delle suocere, qualche fondo di verità c’è no?

  7. 7
    Mayte -

    nessuno da diritto a nessuno di mancare di Rispetto …Mai …ricordalo….ma l’idea di leilaluna mi sembra ottima..che cucini lui per te….cominci a venirti incontro…criticare e lamentarsi peggiora le cose …..e vista la situazione….bisogna essere forti entrambe…ma se ti manca di rispetto…non porti molte domande…a volte da un problema che riputiamo piccolo arrivano grandi mancanze….anche se non te lo auguro…ma si reale…e cerca soluzioni…ci saranno altri lvori=? sei in grado di fare che cosa? in che modo posso risolvere questi intoppi? ma le domande deve porserle snche lui…..sicuro…

  8. 8
    lipsia -

    Mi fa troppo arrabbiare leggere che ancora oggi ci siano questi problemi all’ interno di una coppia giovane.
    Problemi derivanti dal maschio “troglodita”.
    Suppongo che se hai un lavoro con quegli orari, non è perchè tu avessi altre alternative (che comunque mi sembra una flebile ragione). Non dico a te, ma a lui di cercare di essere più collaborativo e meno viziato (ti fa da mangiare almeno per la sera?) e soprattutto di crescere. Se no cara, al posto di un bambino Dio te ne avrà dati due

  9. 9
    riccado -

    cara ragazza….. vuoi aumentare le tue entrate e migliorare la tua condizione di vita?!?! DIVORZIA!!! tuo marito e’ veramente un co......! mi sembri veramente sperduta in questa “selva oscura”, gli uomini che fanno i paragoni con le loro madri sono PATETICI e l’unica cosa che ti posso augurare e’ che finisca il vostro rapporto, data anche la tua giovane età, e che tu possa rifarti una vita con una persona migliore !! aiiiii!

  10. 10
    luce -

    Cara Angelica,lui rientrando prima di te potrebbe fare tanto in casa piuttosto ke lamentarsi si rimbocchi le maniche.L’unico momento ke potete passare insieme(la cena)lui vorrebbe cenare cn la madre?Stai pur tranquilla ke quelle 2 ore ke passa ad aspettarti trascorrerebbero in un attimo se facesse qualcosa d utile nella vostra casa.Deve crescere,nn c sono altre soluzioni se i sacrifici gli pesano ke se ne torni dalla mammina!!!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili