Salta i links e vai al contenuto

Preferisco vivere nell’illusione che l’amore vero esista

È ormai da qualche mese che entro spesso in questo sito, anche se non ho mai avuto il coraggio di scrivere niente! Non so se sarei capace di darvi consigli, perché mi sento sempre inadeguata. E non ho mai scritto una lettera, perché ho capito quello che mi succedeva da poco, o meglio, l’avevo compreso ma non l’accettavo. Mi sono innamorata, ed è la cosa peggiore che potesse succedermi. Dico peggiore, non perché la reputi una cosa terribile, bensì perché lui lo sa e mi tiene nel suo pugno come un giocattolo. È da sette mesi che questo tira e molla continua, che vengo umiliata, che sono presa in giro. E io lo so, però lui non mi permette di andare avanti. O forse non riesco neanche a concedermelo da sola questo passo al futuro, come se fossi una masochista. Come mai ci ostiniamo tanto in amore? Ho letto tante vostre lettere, di ragazze meschine, di uomini approfittatori, di tradimenti… e spesso risulta evidente quale sia la cosa migliore da fare, ovvero di chiudere quella maledetta porta e di aspettare che se ne apra un’altra. Perché io allora non ci riesco? Ho diciotto anni, ho tutta la vita davanti. E io ci credo in quello amore puro, e non mi rassegno. Mi viene in mente la scommessa su dio di pascal: scommettere il finito per guadagnare l’infinito. Io preferisco vivere nell’illusione e scommettere l’amore vero esista davvero e rimanerne delusa, piuttosto che vivere nella delusione costantemente. Però, è facile dire e pensare queste cose, il problema e riuscirle ad applicarle sul mio cuore.
Non vi ho raccontato la mia storia, se non parzialmente, perché è simile a molte, e perché non c’è nessun tipo di consiglio che ora mi possa aiutare, se non quello di trovare la forza di andare avanti e cancellare. E mi sento così stupida, davanti a voi che soffrite essendo stati lasciati dopo relazioni che duravano anni, in confronto ai miei pochi mesi. Eppure, cercate di capire, avevo bisogno di queste poche righe che forse non hanno senso, ma sono pur sempre una bambina che sta tentando di crescere e che inizia forse a capire che le cose non vanno sempre come si vuole… buona serata a tutti..!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook Preferisco vivere nell’illusione che l’amore vero esista

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

6 commenti

  1. 1
    alisea -

    E invece le cose vanno come tu le vuoi fare andare. Pascal ha scelto di scommettere sul finito. Giusto o sbagliato, ha scelto. Impara a scegliere anche tu.

  2. 2
    bobo e cirinci -

    L’amore è una malattia mentale e voi donne ne siete colpite come
    ciocchi! Come ciocchi ardete al fuoco del vostro cervello malato, come
    per la religione voi credete e voi fate tutto e il contrario di tutto!
    Solo voi sempre e solo voi! Manda affan…. chi non ti serve e ti
    risolvi i problemi!
    Prima regola: nessuno serve a nessuno!
    seconda regola: per vivere servono solo tetto, letto e pranzetto!
    terza regola: ridi ridi ridi ridi!

  3. 3
    Cenere -

    Cara Parisatide,
    avrai pure 18 anni ma dalle tue parole proprio una bambina non sembri, anzi, mi pare che tu abbia già chiara la situazione, almeno emotiva, nella quale si ritroveranno persone di tutte le età, me compreso.
    Uomo, 33enne, uscente da una storia che mi ha suscitato gli stessi tuoi sentimenti. E a 33 anni continuo a tener fede alla scommessa di Pascal che feci anni fa, come dice Alisea: è una scelta.
    La forza di staccarsi da chi non ci fa star bene la si trova, eccome se la si trova. Sono stato 8 mesi in pugno di una persona che diceva di amarmi, che a modo suo me lo ha anche dimostrato, ma che non è mai stata in grado di farmi stare bene.. Dopo aver lottato fino alla morte in nome di un sentimento che non provavo da tempo, alla fine il mio amor proprio ha prevalso e mi sono arreso, ed è stata una dolce resa.
    Non ti nascondo che sia una cosa dura da mettere in pratica, bisogna tirar fuori un po’ di “cattiveria”, non è facile, soprattutto se provi sentimenti profondi e se dall’altra parte hai una persona che fa di tutto per tenerti legata, e non ti nascondo pure che alla fine resta un gran vuoto. Ma il vuoto se ne andrà, quello che non se ne andrà e farà parte del tuo bagaglio caratteriale PER SEMPRE sarà la consapevolezza di avere avuto la forza e il coraggio di fare la cosa giusta per te stessa, la soddisfazione di non essere scesi a patti con ciò che siamo nel profondo, di essersi rispettati. Tutto ciò non te lo leverà più nessuno.
    Bobo, io non credo che l’amore sia una malattia mentale destinata alle donne, mi sembra che nelle tue parole ci sia un “filino” di risentimento, e non penso che nemmeno questo faccia molto bene 🙂
    Parisatide, non è che “meritiamo di meglio”, meritiamo ciò che abbiamo la forza di conquistarci, di amore in queste storie malate c’è n’è ben poco, chi si ama lo si vuol far star bene, l’amore è rispetto, in primis verso se stessi.
    In bocca al lupo, tienici aggiornati. Un abbraccio.
    Cenere

  4. 4
    parisatide -

    Vi ringrazio tanto, adoro leggere i vostri commenti.
    Alisea, io conosco quale è è la scelta da fare, spero di riuscire a farla presto.

    Bobo, cinicamente parlando è vero che nessuno serve a nessuno. Tuttavia la solitudine è una delle cose che forse mi spaventa di più in assoluto. Per me l’uomo è un animale sociale, se da una parte è vero che esso possa sopravvivere meccanicamente, dall’altra avrà sempre bisogno degli altri per sentirsi veramente vivo.

    Cenere, non puoi capire come sono belle le tue parole per me. Quando il mio amor proprio avrà il sopravvento? Ciò che più mi ha stupito, in questa mia storia con lui, è l’aver scoperto parti di me che mi erano del tutto sconosciute. Pensavo di essere orgoglio, cinica, distaccata, e invece sono tutto il contrario. Spero anche di trovare quella dosa di rispetto che mi devo, e che merito da me stessa. Grazie di cuore!

  5. 5
    Licia -

    Letto & pranzetto……che pena!!! Bobo mi pare che tu sia convinto che l’essere umano sia un contenitore da riempire, svuotare e buttare su un letto affinché recuperi sufficiente energia per ricominciare il giro del riempire e svuotare l’ intestino. Se é cosi’ é veramente penoso. Inquietante e penoso. Che avrai da ridere lo sai solo tu……

  6. 6
    Cenere -

    “…Ciò che più mi ha stupito, in questa mia storia con lui, è l’aver scoperto parti di me che mi erano del tutto sconosciute…”
    Nella mia recente esperienza mi sono reso conto che quando una persona ci entra così dentro ha l’effetto del mezzo di contrasto che ci iniettano i dottori nelle vene e che mette in luce i più profondi e minuscoli capillari, certi sentimenti hanno la capacità di illuminare stanze e angoli nascosti dentro di noi che proprio non pensavamo di avere, o che avevamo dimenticato, a volte la loro forza è quella di un fiume in piena che spazza via tutto ciò che credevi di essere, quelle ragnatele che ti si erano formate nello stomaco. Certo quando la piena passa un po’ di macerie restano, ma, giusto il tempo di riordinare, e ti ritrovi più “pulito” 🙂 Io mi sono riscoperto quasi al doppio dei tuoi anni, e fidati, certe consapevolezze non se ne vanno più.

    Quando il tuo amor proprio prenderà il sopravvento?
    Quando penserai di averle provate tutte, di non aver più energie da spendere, quando realizzerai che è più facile spostare una montagna che cambiare una persona dall’esterno, quando penserai di aver pianto tutte le lacrime che potevi piangere… Mi sembri una persona intelligente, anche se resterai ancora in questa situazione cerca sempre di mantenere quel minimo di lucidità che ti servirà per tenere ben presente ciò che vuoi dalla tua vita, e se quello che stai vivendo non è ciò che vuoi prima o poi il “troppo” arriva, la forza anche, e ben venga pure l’orgoglio!
    Un rapporto può finire in mille modi, ma se si riesce a non subire passivamente una situazione che non ci soddisfa, è comunque una vittoria. Tu scrivendo qui hai già fatto tanto.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili