Salta i links e vai al contenuto

Preferisco morire…

Beh posso sembrare egoista, ma in realtà credo sia la cosa giusta! Ora vi racconto un po’ della mia vita. Ho 14 anni, i miei genitori sono divorziati da più di 5 anni… Siamo 4 fratelli, io vivo con mio padre, il resto con mia madre… Non vado molto d’accordo con lei (mia mamma), il nostro cosiddetto “rapporto” da madre e figlia e a dir poco sgradevole ed è per questo che mi ritrovo con mio padre… Mia madre mi ha sempre picchiata se solo sbagliavo una piccola cosa e se non l’aiutavo con le faccende di casa… Lei convive con un altro uomo che dopotutto è anche suo cugino… Mio padre invece è stato sempre tutta un’altra storia, sino a quando non ha conosciuto una ragazza bulgara (che adesso è la sua compagna)… E’ strano, pensa solo a lei… Non pensa che ha da badare ad altri 4 figli (che in realtà dovrebbero esserne 3, perché il penultimo sarebbe fino del cugino)… Io già mi faccio peso di tutto quello che mi circonda… Anche prima di questo divorzio ho sempre desiderato morire… Credo che la mia vita non abbia senso… Non interesso a nessuno… Tutti mi vogliono per le loro comodità, ma nessuno mi vuole bene realmente… Ho sempre pensato che l’unico fosse mio padre, ma da quanto ho visto anche lui è come gli altri… Ha detto che se non trova la casa entro tre mesi, si licenzia dal lavoro e se ne và a vivere in Bulgaria… Senza nemmeno pensare ad un mio futuro (se ne approfitta perché noi alloggiamo da mia nonna e per questo non ha preoccupazioni)… Con mia madre sto perdendo il contatto, lui se ne vuole andare per via di quella donna odiosa, e alla fine chi è che ci và sempre a finire per sotto? Noi! I figli! Gli altri tre stanno apposto, ma io no! Ed è per questo che preferisco morire… La mia vita non ha senso, e so anche di non essere così tanto egoista… Perché nessuno si importa di me… Quindi, se davvero morissi, non avrebbe tanto importanza… Mi ritrovo sempre a piangere e non trovo mai la persona giusta per sfogare, perché so che nessuno potrà capirmi e che poi possa fare pietà a qualcuno… Ecco perché mi ritrovo a scrivere qui ed a nascondermi… Mi vergogno della mia vita, mi vergogno di tutto… Voglio Morire… Non ce la faccio più… Anche quando ono felice, ho paura.; forse anche un po’ di più, perché è nel momento in cui sei felicissima che accadono cose brutte da farsi che sul viso ricompaiano le lacrime… Tempo fa avevo deciso di apprezzare un po’ questa vita di melma perché la gente che mi sta intorno mi dice che devo pensare ad andare avanti; ma come faccio? Questo pensiero mi ossessiona… Ho anche pensato di suicidarmi, ma ditemi chi ragazzina a soli 14 anni vuole questo? Beh, credo anche che ci siano casi peggiori di questo, ma io davvero non posso sopportarlo… Adesso basta fare troppo la depressa… Spero solo che qualcuno mi capisca… E scusate se sono stata ripetente o poco corretta grammaticalmente, ma è stata la fretta di scrivere senza nemmeno rileggere… Ciao a tutti… Mi chiamo Cira!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Me Stesso

7 commenti a

Preferisco morire…

  1. 1
    Cronico -

    E’ troppo presto,aspetta almeno un’altra decina d’anni.quando non inizierai a sentire niente potrai ritenerti morta

  2. 2
    raggio -

    mia cara cira purtroppo la vita nn e come vogliamo..pensa un’attimo..i tuoi si son sepparati..i miei no..sono rimasti insieme per littigare ogni giorno..insultarsi..ed io e la mia sorella assistere a tutto..sono molto piu grande di te..ne ho 40 pero mi ricordo,a dettaglio,tutto..volevo dirti..resisti..mancano 4anni e prenderai la tua vita nelle propri mani..vedrai che ce pure la parte bella..farai la tua strada..guardati nello specchio..gli occhi che brillano..li e una vita che pian,piano prendera sostanza..stringi i denti..e i pugni e vai avanti..oggi io ho perdonato i miei genitori..il mio papa nn ce piu.pero hanno lasciato segno..ho paura di formare una famiglia…anche se amo..e finchè sono passata ti volevo dire..quando arrivera il momento lascia stare le insicureze che hanno segnato su di te..un’altro consiglio..buttati nel studiare..scarica la tua rabbia li..e poi quando sarai prepparata perdonali..il rancore macina la vita..ma di piu l’anima..un abbraccio forte,forte

  3. 3
    Clarissa -

    Cara Cira, non so quasi cosa dirti… Davvero. Mi viene rabbia e mi scappa da dire che certi genitori proprio non dovrebbero fare figli, ecco. Io credo che tu potresti, è l’unica cosa che mi viene in mente, confidarti con qualche professore a scuola, che potrebbe a sua volta indirizzarti da qualche assistente sociale. Oppure, visto che è estate (e non penso comunque che tuo padre partirebbe così dall’oggi al domani, aspetta ad angosciarti…) telefonare alla ASL della tua città, cercando uno psicologo o un assistente sociale al quale parlare dei tuoi problemi. Qua non ci siamo proprio. Francamente, una madre da una parte che ti picchia alla minima cosa e pretende che tu faccia da sguattera (immagino da quando eri molto più piccola), un padre che non si rende conto dell’angoscia e il senso di abbandono che vive sua figlia, una quasi ancora bambina, dicendole che cambierà paese e chi s’è visto s’è visto… Non mi pare che i tuoi genitori stiano dimostrando di essere in grado di occuparsi in maniera adeguata di te: che sei una minorenne e hai bisogno di essere curata, amata, seguita. Altro che botte e menefreghismo. Per forza che ti vengono i pensieri, a 14 anni, di farla finita.
    Fammi sapere, piccolina.

  4. 4
    Hope -

    Ciao Cira io più o meno posso capirti mia madre non c’è più da un pò di tempo e mio padre ha praticamente perso la testa per un Ucraina e le sue due figlie, i miei fratelli sono sposati e l’unica che sta a casa con mio padre sono io e figurati lui non se ne cura altamente di me spesso dorme a casa di lei e i rimango completamente sola i questa casa enorme, ma non mi butto giù anzi io sto combattendo per difendere la mia casa in modo che queste persone estranee non entrino nel mio spazio, quello che voglio farti capire è loro non si curano di te e tu tanto meno dovresti fare con loro inizia a pensare cosa vorresti dal tuo futuro e se devi litigare con tuo padre o chiunque altro per arrivare ai tuoi scopi fallo è meglio guardare al proprio futuro lasciando pesi morti per la strada altrimenti per seguire i desideri degli altri colerai a picco… Hai l’età giusta per scegliere la tua strada e iniziarla a viverla a modo tuo fatti forza e fai del tuo meglio…

  5. 5
    Anonima97 -

    Vi ringrazio tanto, davvero! Ho parlato di questo con mia nonna e mio zio… Mi hanno detto che se mio padre avesse intenzioni serie ad andarsene, si prenderanno loro cura di me… Son felice per questo, anche se avrei preferito vivere una vita con il calore della famiglia, dei genitori… Poi i miei familiari credono che mio padre non se ne andrà, ma che sta facendo tutto questo perchè vuole la Bulgare quì e nessuno la vuole ospitare… Non immaginate quanto piacere mi ha fatto leggere i vostri commenti… All inizio credevo di fare fatica a non pensarci, perchè sono una ragazzina che si fà carico di tutti i problemi che mi circondano! Ma da oggi cercherò di non farlo più… Ho 14 anni e ancora una grossa Vita avanti… Penserò allo studio, che dopotutto amo un sacco studiare… Ancora Grazie! Un Bacio <3 !

  6. 6
    Clarissa -

    Ehi, ma che bella notizia, sono contentissima per te! E sono anche contentissima che ti piaccia studiare, brava! E avrai tutto il tempo di farlo. Ti meriti tanta felicità, un bacio.

  7. 7
    demon -

    Clarissa, mi daresti un contatto email? Vorrei parlarti.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili