Salta i links e vai al contenuto

Il nostro Dolore

Perché ci meritiamo questo? questo è il prezzo per aver amato? questo è il peso di tutto quello che abbiamo sopportato? Non ne posso più, dovrei riprendere me stesso, rispolverare una parte di me. Quella più dura più forte, tornerò in palestra e ci darò dentro come anni fa… ogni ripetizione sarà una pugnalata al dolore stesso, voglio farmici male quando sono li, voglio pensare a cose dolorose!!!! voglio caricarmi come una bomba!!!! questa vita è un inferno, la situazione economica nazionale ci sta già rubando il futuro, con il lavoro precario ecc, se abbiamo uno stipendio è difficile prendere una casa, mettiamoci anche lo schifo dei rapporti sentimentali… ho 30 anni non 60 ma mi sento già superato e impossibilitato al successo, sempre queste maledette insicurezze. Ho voglia di ruggire, riprendere la parte sadica di me, quella aggressiva, la mia parte più folle e spensierata. Non fateci caso è solo il mio sfogo… avevo detto a qualcuno che sarei stato meglio… fuori calmo, dentro sono un inferno!!!! Vorrei farmi chiudere dentro una gabbia d’acciaio con lei e il tizio che magari ha conosciuto!!!! vorrei avere la possibilità di demolirli entrambi, farli soffrire con le mie mani!!!! vorrei essere un demonio dagli occhi di fuoco, sadico senza pietà, e godrei nel vederli chiedere pietà… invece devo stare qui seduto su questa cazzo di sedia con la mia mente fissa su lei che si fa sbattere da un altro!!!!! poi il silenzio………. è la natura, la sua legge così bastarda che si oppone al cuore umano! Devo stare zitto e gridare qui su un forum il mio dolore assieme a voi, non da solo ma con voi. Voi che come me soffrite che abbassate la testa in segno di sconfitta con il volto coperto dalle lacrime, Voi che siete tutto quello che ho ora. Entro qui e trovo la forza con voi, non sono solo, non lo sono e neanche voi lo siete… Vi adoro vi penso, penso a Cogito penso a Incaxato penso a Lovesad e a tutti gli altri, siete parte di me e io di voi, la mia rabbia è la vostra la vostra è la mia. Quello che dico potrebbe sembrare insensato ma è la mia più profonda confidenza mentale che io possa farvi, per far si che ognuno di voi si rispecchi in me, e che mi capisca. Non litighiamo tra noi, non ci pestiamo l’un l’altro, il dolore viene esposto anche con il disprezzo. Uniti possiamo farcela. Ognuno ha il suo dolore e grida a seconda della profondità della ferita. Soffro, , a vi sono accanto come voi lo siete con me, vi abbraccio in questa fredda notte, dove tutti noi siamo solitari nei nostri letti avvolti dai pensieri tristi e dalle calde lacrime di un amore ormai perso per sempre. Dedicato a tutti voi

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

14 commenti a

Il nostro Dolore

Pagine: 1 2

  1. 1
    serenella0immacolata -

    buongiorno, hai detto cose orribili; l’unica buona, è ke vuoi riprendere la palestra: bene, bravo!

  2. 2
    Samurai83 -

    Lo so…sono orribili…ma è come sto…non posso farci niente se sto male…

  3. 3
    Lovesad -

    A volte si dicono cose che non si pensano, a volte si dicono cose che alla fine non si farebbero nella realtà, a volte ci sentiamo come un fiume in piena, a volte la rabbia, il dolore ci portano a trasformare noi stessi e il nostro modo di essere..I pensieri ti attanagliano,sapere di non poter fare niente perché c’è chi ha scelto per te non lasciandoti voce in capitolo non porta a nulla di buono..Ognuno ha bisogno di sfogarsi come meglio crede..Samurai hai bisogno di gridare al mondo quanto stai soffrendo?Fallo. Hai bisogno di pensare a quanto sarebbe bello averli in gabbia e distruggerli? Fallo. Tu sai chi sei, sai quanto vali e capirai presto cosa davvero vuoi e cosa è meglio per te. E’ presto per riuscire ad alzarsi la mattina e addormentarsi la sera serenamente.. Continuerai, continueremo a stare male ancora perché quando si ama, un mese è niente per poter anche solo dire STO MEGLIO..poi l’atmosfera natalizia non aiuta ed è comprensibile il tuo stato d’animo..non reprimere quello che hai dentro, non preoccuparti di chi non sa capire, la maggior parte di noi è con te come d’altronde tu sei con noi!!

  4. 4
    serenella0immacolata -

    ora, ke viene natale, cerca di calmarti. Tanto, lei è con un altro, perciò fattene una ragione. Auguri.

  5. 5
    Mik2 -

    Ti capisco….stare male é fisiologico caro collega di sventura sentimentale…bisogna metabolizzare e rialzarsi. Anche io ero stra arrabbiato ma ora mi sta passando e anzi quando la vedo vicino al suo ex col quale é ritornato li guardo e sorrido, lei perché è scema tornando con chi l ha trattata come uno straccio senza contare che lui é pure un cesso. Son giunto ad una conclusio molto semplice…suggerita da cogito tra l altro, e cioè che non puoi dare tutto te stesso a una donna, tutte le sicurezze possibili, perché prima o poi si stanca… Le donne vogliono le situazioni difficili disperate, amano essere maltrattate, non parlo in senso fisico logicamente. Per cui da oggi non sarò solo bellino ma sarò stronzo all ennesima potenza, basta essere bravi ragazzi, non paga.

  6. 6
    Aton -

    Non perdere altro tempo, va in palestra. Comprati anche un paio di scarpe e datti al running che è anche meglio per scaricare certe tensioni pericolose.

  7. 7
    Gabriele -

    Ciao samurai

    Se scrivere ti aiuta ad alleggerire le tue sofferenze e le tue pene, fa pure.
    Se scrivere aiuta a cicatrizzare le tue ferite, fa pure.
    Una cosa, nel tuo caso, devi tenere conto, il tempo.
    Lui e solo lui ti aiuterà in questo difficile percorso e in questo frangente di tempo, dedicati a te stesso, come una persona normale farebbe, ovvero senza esagerare, perchè se tu lo facessi, ti faresti del male, che non ti allevia il dolore.
    Hai amato, hai avuto il coraggio di porre il tuo sentimento verso una persona, che non ha saputo apprezzarlo.
    In tutto ciò, non hai sbagliato.

    Ciao

  8. 8
    Joshua -

    Samurai, uscire dalla situazione, uguale e insieme diversa da quella degli altri, in cui ci troviamo è questione personale: ognuno di noi avrà il suo percorso, non sempre lineare, non sempre nella stessa direzione, non sempre coerente. L’importante è che in questo personalissimo modo non facciamo male agli altri e non limitiamo la loro libertà. Abbandonarti alla tua rabbia, al di fuori dell’incanalarla per te stesso come invece stai facendo giustamente con la palestra, è tempo ed energia persa. Io non provo rabbia nei confronti di lei, nei confronti di loro: sono due persone che non conosco, a che mi servirebbe preoccuparmi di quello che fanno? E’ della lei di ieri che al limite mi importerebbe: ma quella donna non esiste più; rimane in bei ricordi che mi emozionano ancora, ma lì sta bene: quegli stessi ricordi ne sarebbero inquinati se permettessi alla lei di adesso di entrarvi. Ricordati che sì, forse è vero, siamo sconfitti… ma non vinti. Ripeto: sconfitti, ma non vinti! Il tempo ci guarirà, dobbiamo solo lasciarlo lavorare nel modo che abbiamo scelto. Certo, come per tutte le ferite, rimarrà la cicatrice: nel mio caso saranno un cuore molto più duro, lo scetticismo nelle relazioni a lungo termine, anche un modo diverso di vedere le donne, molto meno generoso nei loro confronti.

  9. 9
    Lovesad -

    Cara Serenella non credo ci sia bisogno di girare il dito nella piaga ma soprattutto sono convinta del fatto che lei non abbia un altro, non ancora..non sempre le donne o gli uomini se lasciano lasciano per terze persone, capita spesso, questo si, ma torniamo sempre allo stesso discorso non si può generalizzare. In ogni caso, non durerebbe molto visto l’immaturità e i troppi problemi che ha dimostrato di avere. Una frase buttata lì così non credo abbia senso o cmq non credo possa essere di aiuto a chi scrive su un forum di questo tipo. E’ vero bisogna essere sinceri, bisogna cercare di aiutare le persone per quanto possibile a capire qual’è la realtà delle cose, bisogna anche essere duri con loro se è necessario a dargli una mano ma così mi sembra davvero un’esagerazione. E’ un forum pubblico, ognuno scrive ciò che vuole, non sono nella posizione per criticare ciò che tu fai e non ho intenzione di farlo, vorrei dirti però che un po’ di tatto nel dire quello che si pensa dovrebbe essere messo in conto, tanto più quando parliamo di persone al momento molto fragili. Ci sono tanti modi per dire la stessa cosa.

  10. 10
    Lovesad -

    @Mik2:non credo ci sia bisogno di maltrattarsi per volersi bene, bisognerebbe imparare a tenere vivo un rapporto piuttosto, bisognerebbe imparare che il rispetto reciproco è alla base di tutto! A volte ci si “accomoda” sulla stabilità di alcune storie e questo è l’inizio della fine..prima o poi la stanchezza, la noia, l’abitudine logorano qualunque tipo di sentimento, anche il più forte! Ovviamente mi riferisco a uomini e donne senza distinzioni!!Un saluto

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili