Salta i links e vai al contenuto

Il grande amore oggi… è il dio denaro

Lettere scritte dall'autore  frattinima
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

32 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 11
    rosadeibanchi -

    Per il resto faccio vita da single, visto che mio marito un po’ di tempo fa ha deciso di rompere la nostra lunghissima relazione, non ti spiego i dettagli. Mi sto ricostruendo la quotidianità, prima con molta rabbia e senso di tradimento, umiliazione, adesso a testa alta, sto ricuperando la mia autostima. Vedi, anche questo, in altro modo, è un lutto, e mi ci vorrà del tempo per uscirne, l’importante è saperlo, esserne consapevoli e non aver fretta. Mi sono detta che in fondo questa separazione è una grande occasione anche per me, e sotto sotto so quanto valgo e che ce la posso fare, costi quel che costi.
    Insomma, nella vita ce n’è per tutti, è illusorio pensare di non soffrire mai e di non dover affrontare prove severe, mi piacerebbe che tutti i “cuori infranti” che scrivono su questo sito se ne rendessero consapevoli, invece di lagnarsi o chiedere consigli sul genere “talk show”. Ma la dignità di serbare per sé il proprio dolore come una perla rara, dov’è finita? Qui si butta invece tutto ai porci, offendendo da se stessi la preziosità dei propri sentimenti, come si vivesse un fotoromanzo e non la vita vera.

  2. 12
    frattinima -

    Benvenuta Isis! Forse ce la facciamo ad allargare il cerchio,in questa lettera ho descritto il mio pensiero, sono tosto, non mi arrendo,come avrai notato, chi mi ha definito lunatico si è eclissato. Sono queste le cose che si possono fare su questo sito, e sono certo che siamo in tanti ad averne abbastanza di argomenti che riguardano la sfera degli amori finiti. Con tutto il rispetto per gli interessati sinceri. Perchè ho letto qualche lettera di qualcuno veramente scioccato dal distacco della persona amata, a loro dedico l’esperienze maturate nella mia gioventù. Se hai qualcuno che ami e sei ricambiato allo stesso livello,tienitelo stretto,se poi lui o lei prende un’altra via, chiudi il libro, e mettendoci l’orgoglio di te come persona,cambia aria,non era amore.
    Isis leggi quello che ho scritto a rosa dei banchi, cerca sul sito, La mia lettera “dall’alto si vede meglio” che si è esaurita troppo presto. spero che questa abbia una vita più lunga,io spero che il cerchio si allarghi, e credo che ci siano molte persone che hanno da raccontare le loro esperienze di volontariato,d’impegno civile,cerchiamo di scovarle, diamo un altro indirizzo al sito,invitiamo chi ha un problema a comunicarlo,è così bello poter condividere le doti di tante persone che non si rendono conto neppure di possedere. L’ho scoperto dialogando sull’altra lettera. Invito tutti quelli che leggeranno questo post a sbilanciarsi, siccome sono ottimista, penso che altri se avranno la possibilità o la pazienza di cercare sul sito qualcosa di diverso,il cerchio si allargherà.
    Non perchè voglio essere il fautore di cooptare adepti perchè questa è una mia lettera,sono solo animato dall’amore nascosto dentro tutte le persone, e l’Amore che possiamo mettere nei nostri intenti. Io ci credo! Isis risentiamoci. A rosa dei banchi, chiedo di farmi capire meglio quando afferma di curare la spiritualità pur non essendo credente, non ho capito bene il concetto.a presto Mario

  3. 13
    Anonymous -

    X Rosa dei bianchi: complimenti x il tuo coraggio e per la forza che dimostri nel voler vivere appieno la tu avita giorno per giorno. Non è da tutti avere una tale forza. Io sono tra quelli che sembrano forti fuori, ma dentro sono spenti vuoti, stanchi. Si so che questo non è l’atteggiamento giusto per affrontare la vita, ma purtroppo è così che in questo momento mi sento. Non voglio piangermi addosso, non sono il tipo, ma mi sembra che io stia sprecando la mia vita, procedo per inerzia, amareggiata e stanca dei tanti problemi che devo affrontare. Vorrei cambiare questo mio atteggiamento, ma non so come fare. Tu dove hai trovato la forza per fare così tanto?

  4. 14
    rosadeibanchi -

    Ti riscrivo anche se forse non hai ancora letto il mio ultimo post di stamattina, visto che mi chiedi un chiarimento.
    Dunque, intanto dico subito che ho profondo rispetto per i credenti, ma non per i bigotti, sono due cose diverse.
    Mio padre era ateo, scelta maturata perché i preti non vollero celebrare il funerale di suo padre (ferroviere socialista) per via della cravatta rossa che mio nonno volle nella bara. Gli fecero un funerale civile nel ’57 e da allora mio padre non frequentò mai più la chiesa e i preti, e diede a noi figlie un’educazione laica, pur permettendo a mia madre di farci fare la prima comunione. Devo dire, col senno di poi, che il catechismo per me non è stato proficuo, ma questo è un altro discorso.
    Ho abbandonato le messe, la comunione e la confessione all’età di dieci anni, ma non ho mai disprezzato i credenti e i praticanti. Ma non apprezzo la fede cieca e bigotta, quella che ostacola la conoscenza.
    Per spiritualità intendo il coltivare la propria anima liberamente, il non scartare i percorsi spirituali di ogni religione, i percorsi che fanno crescere la nostra etica personale, l’ascoltare il percorso di crescita altrui, quello fatto di riflessione, meditazione ecc., sia esso religioso o laico, il confrontarsi.
    Non sopporto i proselitismo di nessun genere, da Lotta Comunista alle parrocchie, ai buddisti, ai seguaci di Osho e santoni vari. Ognuno deve pensare con la propria testa e raccogliere dall’esterno ciò che ritiene utile e proficuo al proprio percorso, non abbracciare ciecamente una qualsivoglia fede.
    Da anni desidero andare in India, a Benares, e quest’anno finalmente lo farò, perché voglio immergermi nella spiritualità che per me è “altra”, voglio entrarci dentro. Sarà la prima volta, ma non escludo di, un giorno, prendermi un po’ di aspettativa e stare là di più. Fa parte della mia personale ricerca di moralità e spiritualità. Io non so se c’è un dio e, francamente, non mi pongo il problema; ma so che attorno ci sono tanti uomini, e anche animali (la parola è anima-le), e tanta ricerca.

  5. 15
    frattinima -

    E’ notte, mi sono svegliato da poco,faccio degli orari strani,per completare delle musiche a cui stò lavorando.E mi sono svegliato con la voglia di parlare di religione.Questa la mia esperienza.Ho detto in un precedente post, che ho lavorato per 10 anni per la parrocchia del mio paese, questo fino a 17 anni fa. Per Pasqua rappresentavamo la Via Crucis,in costume, altoparlanti per tutto il paese e io sul campanile a mettere le musiche adatte alla drammaticità della cosa.Leggevo passi della bibbia e riflessioni scritte dai fedeli.Mi preparavo per questo, rileggevo per capire il senso di certe cose che non mi quadravano.E’ stato l’inizio di un lungo cammino di studio e riflessioni.Sui Vangeli,non si parla che Gesù abbia portato la croce,non l’ha proprio sfiorata, era troppo debole.Chiedo al sacerdote, ma da dove è nata tutta questa sceneggiata, 1°caduta, 2°caduta, la veronica insomma mi sembra una sceneggiata alla Mario Merola. Mi rispose: Bò, forse dai vangeli apocrifi…Naturalmente quella risposta non mi bastava,non ho mai sopportato di essere usato. Ho parlato con teologi, gesuiti fino ad arrivare ad un vescovo.Ma perchè vai ad indagare su queste cose? Perchè è scritto proprio nei vangeli;scrutate le letture, indagate nei vostri cuori,tenete il sacro, il buono e buttate via tutto il resto,sono parole dette da Gesù di persona.Incuriosito dalla cosa ho scavato, e pare che sia nata questa tradizione un pò come il presepe. Ho letto i vangeli apocrifi=non attendibili, hanno scelto quelli che hanno manomesso e gli hanno dato l’imprimatur della chiesa cattolica.Costantino quando si convertì e fece del cristianesimo la religione ufficiale di Roma,per molti studiosi storici,non di parte, lo fece perchè questo faceva di lui un inviato da Dio,e teneva buono il popolo, i buoni la vita eterna, i cattivi, i tormenti dell’inferno. Poi aggiungiamoci il terrore della fine del mondo, che doveva avvenire “prima che questa generazione sia passata” parole messe in bocca a Gesù. Abbrevio per non diventare pesante. Hanno fatto tutto per il Potere, come si dice in Sicilia “Cummannari è meglie de futtire” comandare è meglio che fare l’amore. Ho smesso di andare in Chiesa,mi son tenuto tutto dentro, non Aderirò mai più ad una religione. Ma Credo in un Creatore, amo Gesù, perchè é l’Amore allo stato pure.Amo Francesco d’Assisi, che fece una scelta di vita coraggiosa, Ho letto tutto quello che c’è da leggere su di lui, lo storico Gardini ha scritto un libro illuminante, in conclusione, Francesco voleva vivere libero e povero, lo fece, ma il Potere, la Chiesa cattolica si impadronì di questa figura,insomma prima hanno tradito Gesù poi Francesco. Mi definisco cristiano non per nostalgia, ma perchè Gesù è stato il più grande rivoluzionario di tutti tempi.Ultimamente, frugando alla Feltrinelli mi capitò tra le mani un libro di BRIAN WEISS, alla fine li ho letti tutti, l’ultimo e MESSAGGI DAI MAESTRI è uno psichiatra a cui capitò una paziente particolare,sotto ipnosi -CONTINUA

  6. 16
    frattinima -

    parlava di cose strane, di altri tempi, insomma di una vita precedente.WEISS rimase sbalordito,lui era un razionalista,analizzava i pazienti e poi a seconda del caso dava la cura farmacologica appropriata.Nelle sedute con questa paziente,che tirava fuori,sempre sotto ipnosi,altre vite…lui pensava che si trattasse di una persona particolare, sperimentò con altri pazienti la regressione,cioè sotto ipnosi,faceva andare indietro nel tempo il soggetto. Era sconcertato, questa tecnica funzionava con tutti i pazienti. Non trovava il coraggio di parlare della cosa ai suoi colleghi,lui per primo era stato scettico,andò avanti per più di un anno, poi dato che arrivava con tutti i pazienti agli stessi risultati,cominciò a parlarne e pubblicò il primo libro sull’argomento.Ha tenuto molte conferenze sull’argomento e in una per confermare la sua esperienza chiese se tra il pubblico c’era qualcuno disposto a sottoporsi ad una regressione. lo fece con tutti quelli che si erano offerti, nel suo studio con giornalisti e scienziati.Tutti parlarono di vite precedenti. C’è di più, alcuni parlavano improvvisamente e lui capì che c’era qualche altra presenza, che lui in seguito ha definito Maestri e molti lasciavano dei messaggi per bocca dei pazienti, insomma non voglio descrivere tutto,perchè in queste materie aleggia sempre un’aria di scettiscismo,voglio solo testimoniare che ora tiene dei corsi e sono molti i psichiatri che usano la regressione con successo, nel senso della guarigione dei pazienti.Ha pubblicato 5 o 6 libri, li ho letti tutti e sono convinto che è tutto vero, l’ho sperimentato, perchè in uno dei suoi libri spiega come è possibile arrivare alla regressione. non ricordo tutti i titoli dei libri ma uno dei più interessanti è “MOLTE VITE UN SOLO AMORE” chi è incuriosito consiglio di cominciare proprio da questo, costa 8 euro e non è molto grande.
    Cambio argomento e parlo di me e del mio futuro,
    mia moglie mori di Tumore alle vie biliari il 25 novembre dell’85. Oggi anche se è notte, è quasi il terzo anniversario. Io la sento sempre accanto anche se avrei preferito andarmene io, perchè sono fatalista e dato che lei aveva 7 anni meno di me,sarebbe stato più giusto,lo so che ho un modo strano di pensare, ma fra noi c’è un amore che non finirà mai,si è fatto avanti una mia ex di gioventù,sposata e con figli, ma io non sarei capace di tradirla, si anche se ufficialmente non sarebbe un tradimento, per me il sesso non è mai stato fine a se stesso, non sarei capace, anzi non mi sento capace di provare un surrogato, Lei è ancora qui nel mio cuore e nella musica che scrivo assieme a lei.Penso alle nostre due figlie, che non si sono ancora riprese dalla botta. Una lavora a Milano ed è un bene, la più piccola ha 20 anni e con mia gioia quest’anno s’i è iscritta all’università. Ha perso un anno, lei che era bravissima nello studio l’anno scorso disse che non se la sentiva di andare ancora per 5 anni a scuola.Io gli dissi che poteva fare come meglio credeva.fine

  7. 17
    rosadeibanchi -

    Per Anonymous.
    Guarda, non so nemmeno io da dove tiro fuori la mia forza. Certo ho lavorato molto su me stessa con tanti anni di analisi, e questo mi ha dato la forza della consapevolezza, anche se l’analisi non finisce mai. Non credere che io sia una roccia, anzi, spesso ho delle crisi di sconforto e di depressione, ma so che passeranno e poi riparto.
    Sapessi tu cosa ho affrontato in questo ultimo anno, grandi fatiche fisiche e morali, ma ne sto venendo fuori, sia pur piano piano. Il problema è perdonare i propri errori, tutti si sbaglia; io sono troppo rigorosa con me stessa, ma pensare di perdonarmi mi aiuta, di perdonare i miei errori, che mi hanno dato dolore e anche hanno dato dolore ad altri.
    Anch’io mi sento sola, sapessi quanto, da quando che il mio ex mi costringe anche a vedere i miei adorati cani col contagocce e non avendo nessuno di famiglia (perché proprio non ci sono) con cui sentirmi amata per quella che sono. Ma siamo soli comunque, bisogna prendere quel che arriva di bello e positivo e tenerselo stretto come un tesoro. Per me, che sono così rigorosa e selettiva, è facile cadere in solitudine, perché, mi spiace, non riesco a passare sopra le leggerezze relazionali, ma questo mi fa sentire forte e soprattutto consapevole.
    Scriviamoci ancora.

  8. 18
    rosadeibanchi -

    Per Mario.
    Scusami, ma nei tuoi ultimi interventi ti sento autoreferenziale, probabilmente hai bisogno di parlare molto di te. Ma io ti ho scritto un paio di lunghe lettere a cui non vedo alcuna risposta o considerazione da parte tua.
    Non potevo non dirtelo, ciao

  9. 19
    frattinima -

    per rosa dei banchi.
    forse hai ragione, ma ho voluto farmi conoscere meglio,non amo mettermi in mostra, lo faccio solo con le persone che ritengo degne di stima. tu mi hai dato molto raccontando le tue esperienze,io non voglio apparire invadente,uso questo blog anche per sfogarmi di certe situazioni stressanti, quali stò vivendo adesso.Ma se non dico cosa e chi sono, come posso guadagnarmi il disprezzo o l’amicizia di personaggi virtuali? Ho dato per scontato e ho voluto sottolineare particolarmente con te il concetto della spiritualità. Cosa che ci coinvolge anche se in maniere diverse quasi tutti quanti. Poi mi piacerebbe molto allargare il cerchio, tu hai una personalità simile alla mia,volevo far sì che questo risaltasse nello scrivere l’ultimo post. Se non ci conosciamo a fondo, cosa possiamo comunicarci? non sono il tipo di “cazzegiare”, prendo in prestito una tua citazione, voglio aggiungere che avevo dato per scontato la tua stima, e sono certo di averla ancora,e prendo atto del richiamo che mi hai fatto,non cadrò più nell’errore di divulgare,certe mie esperienze. tu vai in India, io se riesco a sistemare le cose con le figle, andrò ad Assisi, precisamente alla chiesa di S. Damiano, e un luogo che mi ha dato tanto, ho sentito nell’88,l’ultima volta che ci sono stato, una pace profonda scendere in me e poi devo mantenere una promessa fatta a mia moglie.Metti poi che non prendo l’aereo, non posso permettermi viaggi che vorrei fare, forse con la nave si, ma in aereo…mai!
    Non farmi mancare le tue esperienze, parliamoci ancora. a presto mario

  10. 20
    frattinima -

    Dico addio a questo blog, a tutti quelli che hanno capito qualcosa di me, e a quelli che usano il blog per secondi fini, quello che realmente sono, potrò dimostrarlo in un sito tutto mio, qua ho capito di sprecare energie e tutto quello di buono che c’è in me. può solo nuocermi, non faccio nomi perchè non mi sento all’altezza di giudicare, ma per me che aspiro ad un modo di comunicare diverso la realtà del mondo che viviamo, delle umiliazioni che dobbiamo subire noi meridionali, delle persone che giocano a fare di internet una loro appendice, dico addio, non ritengo opportuno di spiegare oltre quello che ho cercato di dare, anche perchè tanti hanno cercato di approfittare della mia sincerità, il MALE è questo, le persone coerenti e disinteressate a voler divulgare pensieri Alti, Sentimenti Veri, non vogliono convivere con questo blog. ADDIO direttore, nullafacente, se ami crogiolarti nella mediocrità, fai pure, io sono stufo, solo ti chiedo un favore, dato che non leggi le trappole preparate ad arte da certi personaggi meschini che affollano questo sito, pubblica questa mia lettera d’addio, ho cercato, ho tentato, ma penso che quello che io desidero lo potrò fare solo sopra ad un sito mio. ADDIO A TUTTI.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili