Salta i links e vai al contenuto

Il business non risparmia nessuno

“Tutto è cultura “dice Teo Mammuccari in uno dei suoi programmi su mediaset. E forse ha anche ragione dal suo punto di vista, il problema allarmante è che il significato della parola è ormai traslato, prima era inteso in senso letterale come complesso di conoscenze adesso, qualsiasi fenomeno anche volgare e poco educativo,  è cultura. Poi di recente la cultura è diventata anche un business, o meglio questo senso traslato che ha fatto del termine un paravento per tanti tipi di commercio. UN ESEMPIO? Le magliette con la scritta: “MAFIA” Made in italy. O dobbiamo pensare che anche questa è una forma di pubblicizzazione della cultura? E se è così, di quale?. Ovviamente poi Maria Falcone, sorella di chi ha dato la vita per combattere questo tipo di organizzazioni , giustamente tuona. Perchè la mafia è una moda che va indossata? Da quando?. Mi permetto di dire poi che chi la compra fa anche un pò la figura del “cretino”, perchè non si rende conto di dare un’apprvazione implicita alla cosa. Non è da andarne fieri ve lo assicuro. Eppure io ne ho visti tanti,  che acquistavano  l’indumento e soddisfatti lo guardavano orgogliosi e lo confesso , ho riso.

L'autore ha scritto 107 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili