Salta i links e vai al contenuto

I musulmani davvero invadono l’Europa?

Lettere scritte dall'autore  

L’AVANZATA DELL’ISLAM IN PASSATO…CON LA SPADA…
Alla morte di Maometto, nel 632, i califfi, che rivestivano sia funzioni religiose che politiche, assimilabili a quelle di papa ed imperatore contemporaneamente, iniziarono a diffondere l’islam fuori dell’Arabia. I califfi per diffondere l’islam decisero di usare la spada. Gli eserciti arabi intrapresero campagna militari contro i due grandi imperi confinanti: l’Impero Bizantino e l’Impero Persiano.

Nel 636 gli Arabi conquistarono Damasco, capitale della Siria, Nel 637 arrivarono a Ctesifonte, Nel 640 conquistarono Cesarea, capitale della Palestina, Nel 22/642 entrarono in Alessandria, capitale dell’Egitto, Nel 643 entrarono in Tripoli, capitale della Libia, Nel 649 presero Cipro, Nel 651 l’ultimo scià di Persia venne assassinato a Merv. I musulmani arrivarono nelle zone degli attuali Stati del Pakistan e dell’Afghanistan. L’Impero Persiano cessò di esistere, Nel 674 attaccarono Costantinopoli, ma l’imperatore Costantino IV riuscì a sconfiggere gli Arabi,Nel 698 i musulmani presero Cartagine, aprendosi la strada verso l’Africa del nord, Nel 709 occuparono parte della Cappadocia e della Cilicia nell’odierna Turchia,Nel 711 cadde Ceuta l’ultima roccaforte bizantina in Africa. I territori corrispondenti a Tunisia, Algeria e Marocco divennero preda degli Arabi,Nello stesso anno i musulmani superarono lo stretto di Gibilterra,Nel 712 la Spagna era sotto il dominio della mezzaluna,Nel 717 posero nuovamente l’assedio a Costantinopoli. Ma nel 718 l’imperatore Leone III l’Isuarico li costrinse a ritirarsi,Nel 718 i musulmani si installarono nella Francia meridionale occupando la Settimana, Nel 720 conquistarono Barbona, Nel 107/725 distrussero Autun, Nel 114/732 presero Bordeaux. Posero l’assedio a Tours, Nell’ottobre del 114/732 vennero sconfitti a Poitiers da Carlo Martello…etc. etc…

L’AVANZATA DELL’ISLAM NEL PRESENTE … CON LA DEMOCRAZIA…
Sono oltre 20 milioni i musulmani che vivono oggi nell’Unione Europea (su 730 milioni di abitanti). Erano soltanto 800.000 nel 1950, e 15 milioni nel 2003.
Secondo le stime, i musulmani presenti in Italia sono circa 1.500.000 (senza contare i clandestini)… Non ci sono dubbi che, se gli attuali trend demografici e culturali rimangono costanti per i prossimi cinquant’anni, la civiltà europea scomparirà dalla scena storica, schiacciata dal peso preponderante della sua immensa popolazione anziana e dalla spinta della giovane e aggressiva popolazione musulmana.

E bene sapere che…Gli islamici distinguono il mondo in due parti. La terra che è sotto controllo dei musulmani e la terra di conquista dove vivono gli infedeli, i mushrikun.

Dar al-Islam, dimora dell’islam, sono le aree controllate dagli Stati islamici
Dar al-Harb, dimora della guerra, sono le aree non controllate dagli Stati islamici.
al-Mawardi indica i tre modi di acquisizione della terra di Dar al-Harb da parte dei musulmani:
– acquisizione con la forza e la violenza, quando gli abitanti siano stati messi a morte, fatti prigionieri, o siano stati costretti alla emigrazione;
– acquisizione senza violenza, quando gli abitanti abbiano abbandonato la terra per timore;
– acquisizione mediante trattati.
Il Corano prescrive che nessuna pace sia fatta con gli infedeli fino a che i musulmani sono più forti. (35 Non siate dunque deboli e non proponete la pace mentre siete più forti. Allah è con voi e non diminuirà il valore delle vostre azioni. Corano, Sura 47, 35 ) senza dimenticare la Guerra santa – Jihad che ha lo scopo di convertire gli infedeli sottomettendoli militarmente. Il jihad, che letteralmente vuol dire “sforzo”, significa “guerra santa”. E’ l’obbligo religioso dei musulmani di combattere finché tutto il mondo non avrà adottato la fede musulmana o non sarà stato sottomesso alla dominazione musulmana.
Un allarme?
Un falso allarme?
Soltanto una raccolta di dati insignificanti?
O fatti molto preoccupanti?
Decidete voi…

L'autore ha scritto 34 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Mondo - Spiritualità

266 commenti

Pagine: 1 2 3 27

  1. 1
    Irina -

    Scusami, potresti togliermi la curiosita Yoel è un nome ebraico vero?

  2. 2
    Epson -

    A mio parere è qualcosa a cavallo tra la raccolta di dati insignificanti e il desiderio di vedere un nemico da combattere per poter finalmente giustificare i NOSTRI desideri di espansione e di potere.
    Tutto questo viene in genere condito in varie salse e reiterato dai media e dagli organi di potere finchè anche l’ultimo di noi, poveri europei crociati,non riusciamo veramente a convincerci che l’arabo è il nemico che vuole distruggerci.
    Potremmo trarre dal contesto biblico altrettante affermazioni aberranti.
    Frasi tratte da contesti storici che poco hanno a che fare con quello odierno,parole estrapolate per dare un senso a questa specie di antagonismo artificialmente indotto. E’ strano come abbiamo sempre bisogno di giustificare eruditamente e storicamente i nostri odi razziali.
    Vorrei ricordare che l’emigrazione è un fenomeno dovuto principalmente alla fuga di popolazioni a causa di guerre, povertà e disagio sociale, calamità naturali. E che molte delle guerre e della povertà che causano questo esodo è proprio causato da noi. Conosci per caso qualche immigrato arabo degli emirati? Immagino di no.
    Avendo il suo benessere nella sua terra, non ci pensa neanche a venirci ad invadere.

  3. 3
    Ombra -

    ragazzi voi scherzate…
    il futuro è quello… senza se e ma.. non ci sono nemici da combattere è semplicemente un dato di fatto…
    si stima, senza voler prendere i musulmani come unico esempio, che la razza italiana tra X decenni non esisterà più… per vari motivi natalità a zero… unioni tra italiani e stranieri che daranno vita a nuove razze miste e tutti gli stranieri che tra di loro si moltiplicheranno…
    beh allargando l’esempio italiano all’europa .. il gioco è fatto…
    ho visto una volta in televisione una manifestazione di musulmani in svezia, i quali indossavano una maglietta con scritto “ci vediamo tra 30 anni” perchè si stima che tra poco meo di 30 anni in svezia la maggioranza delle persone sarà musulmana…
    conosco un musulmano e mi ha detto che il loro obiettivo da buon musulmano è voler convertire tutto il mondo all’islam..
    qua non ci saranno guerre sante .. il tutto avverrà naturalmente.. basta pensare con quale facilità noi siamo disponibili e tolleranti verso tutto e con quanto forza loro proteggono i loro valori… oggi dai una mano.. domani il braccio… dopodomani non esisti più…

  4. 4
    Yoel -

    Epson…
    Il professor Bernard Lewis, sostiene che «entro la fine di questo secolo il continente Europeo diverrà islamico» ma io non sono così pessimista…potresti anche dire che questi dati sono insignificanti…ma non che è un …”desiderio di vedere un nemico da combattere per poter finalmente giustificare i NOSTRI desideri di espansione e di potere”… non dobbiamo vederlo in questo senso, dobbiamo soltanto PROTEGGERSI DAL RITORNO AL MEDIOEVO!

  5. 5
    Irina -

    Yoel,

    “”dobbiamo soltanto PROTEGGERSI DAL RITORNO AL MEDIOEVO””

    E come fai ? Non si sono difesi neanche i romani 2000 anni fa dai barbari, adesso sta succedendo la stessa cosa.
    Il governo di Prodi favorirà al massimo al degrado totale …

    Ombra,

    non so com’e in Svezia, ma di recente sono stata in Austria e tutto il tempo di permanenza 10g non ho visto ne un negro ne un arabo. Quando ho chiesto a mia amica ( vive là) come mai, mi ha detto che gli austriaci non gli fanno entrare perche dicono che ne hanno gia abbastanza di problemi con emmigrati di ex Yugoslavia – cmq non ho visto neanche quelle. Dice che se capita di vedere un negro per strada si fermano e gurdano tutti. 🙂

  6. 6
    Domenico -

    Interessante e bello il discorso storico. Perchè dovremmo preoccuparci? Quale dovrebbe essere il nostro timore? Per me musulmani, cattolici, ebrei, ecc sono tutti gli stessi. Sono la rovina del mondo. Dovremmo preoccuparci anche dei cristiani? Anche loro hanno diffuso la loro religione con il sangue nel mondo. Che differenzà c’è? Devi ricordarti che la religione più diffusa è quella cinese e visto il potere che sta assumendo…Io spero invece che questi musulmani vivendo accanto a noi possono cambiare il loro modo di vedere le cose….Sarebbe bello un mondo senza religione ma pieno d’amore..

  7. 7
    usul -

    cercando di sintetizzare al massimo, la metterò così:
    gli Europei hanno esportato l’Imperialismo militare, ben accompagnato dal Cattolicesimo (non Cristianesimo) e dall’Inquisizione in tutto il mondo per secoli, hanno attuato nello stesso tempo in tutto il mondo genocidi a confronto dei quali lo sterminio degli Ebrei, sempre di responsabilità europea ma di minore entità, colpisce di più solo per la meticolosità tipicamente germanica; gli Italiani in particolare hanno esportato la Mafia nelle Americhe e la ‘Ndrangheta in Australia; il sistema economico euro-statunitense ha depauperato il pianeta portandolo sull’orlo della catastrofe ambientale e uno stronzo come Bush ancora ostacola l’accordo di Kyoto per gli interessi suoi e dei suoi amici.
    ciò considerato, io dovrei sentirmi animato da odio razzial-religioso nei confronti dell’Islam solo perché, come una volta è accaduto per l’Europa, quando era il peggio che se ne andava in altri paesi, ora è il peggio dell’Islam che viene qui?!
    i problemi che abbiamo qui li abbiamo perché esistono utilitarismi politici che impediscono di arginare i flussi e controllare gli ingressi, sicché se io voglio andare in Australia o in Nuova Zelanda, prima mi fanno la TAC e la RM, poi mi dicono comunque di no perché non ho 80.000$ di rendita annua, mentre qui ci vengono cani e porci.
    non avendo altra religione da difendere che quella della ricerca della Verità, di che mi dovrei preoccupare maggiormente?! del musulmano deficiente e sottosviluppato che sa dell’Islam quanto un cattolico sa del Cristianesimo (cosa che non gli ha impedito di rompermi gli zebedei fino a ier l’altro), o dei disonesti di casa mia e degli Ultras come Yoel, che non è la prima volta che chiama alla Resistenza Santa, scomodando tutte le parti della Storia che gli fanno comodo e scartando il molto più voluminoso resto?!

  8. 8
    Yoel -

    Usul, x te PROTEGGERSI DAL RITORNO AL MEDIOEVO e da considerare un “Ultras”? in che mondo vivi?
    È indispensabile difendere i valori dei paesi moderni ed, in particolare, le libertà conquistate a caro prezzo. Soprattutto quando queste vengono attaccate da dei fanatici i cui libri religiosi insegnano il disprezzo, il crimine e la violenza contro coloro che non sono fedeli alla loro stessa religione.

  9. 9
    Ombra -

    io dico solo una cosa…
    è normale che qua uno dica la sua.. che il nostro Usul faccia proclami scontati e banali..
    anche perchè se poprio devo dirla… ai mafiosi in italia ci pensiamo noi.. ai mafiosi che emigrano ci pensano gli stati dove vanno.. quindi il tuo discorso è una cazzata.
    In Australia ti dicono quello, perchè sono più furbi di noi e non vogliono essere invasi da chiunque cerchi lidi migliori..
    e per finire…
    quando in un paese arabo vedrò costruire una chiesa e vedrò gente andare in giro liberamente dicendo di essere cristiana allora qua un musulmano potrà fare quello che vuole.. la realtà è che noi permettiamo tutto a tutti grazie alla mentalità del “poverino dobbiamo aiutarlo” mentre loro non ci permettono assolutamente nulla al paese loro.
    ragazzi questa non è fantasia .. questa è la realtà!
    ciao Irina,
    si hai ragione sono stato a vienna 5 giorni e devo dire che ne ho visti veramente pochi di stranieri… forse dovremmo imparare qualcosa da quel bel e piccolo paese che è l’austria.
    in ogni caso.. che tutti possano liberamente pensarla come meglio credono.. ma io a casa mia faccio come mi pare e mi tengo stretto la mia cultura e la mia libertà.

  10. 10
    Epson -

    Caro Yoel,la recente crociata lanciata dal presidente del Senato Marcello Pera in presunta difesa dei valori occidentali, che solca le acque mosse dalla provocazione del leghista Calderoli, si inquadra in una campagna islamofobica paneuropea che è stata messa a punto da Bernard Lewis, professore della Princeton University. Lewis, nato in Inghilterra è un prodotto dell’Arab Bureau ed è uno dei massimi controllori di Benjamin Nethanyahu, di cui è stato consigliere anche ufficialmente.
    Bernard Lewis negli anni Settanta mise a punto una strategia, “l’arco di crisi” che prevedeva di sobillare contro l’Unione Sovietica tutti gli stati islamici che si estendono dal Vicino Oriente fino all’India.
    Adottata da Zbigniew Brzezisnki negli anni di Carter, questa strategia comportò la creazione, da parte dei servizi anglo-americani, di frange estremistiche e terroristiche nel mondo islamico poi riciclate per orchestrare lo scontro di civiltà, a partire da Al Qaeda.
    Direi di fermarci qui, forse non conoscevi Lewis: in questo caso ora sai chi è.

Pagine: 1 2 3 27

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili