Salta i links e vai al contenuto

I comunisti

Quando i comunisti sono al governo tartassano il popolo come sanno fare i bolscevichi fregandosene degli Italiani ma pensando solo a tenere la poltrona, e,quando sono fuori non sanno fare che sputtanare il governo magari trattandolo di cialtrone.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

6 commenti a

I comunisti

  1. 1
    Angwhy -

    Ammesso e non concesso che i comunisti esistano ancora non mi sembra cosi strano sentirli sbraitare qualsivoglia fesseria pur di difendere il proprio tornaconto,perchè di quello si tratta,con buona pace di chi ci ha (forse) anche creduto

  2. 2
    Attimo Ogi -

    Ci sono persone che hanno votato PD e che hanno votato Berlusconi che oggi sono in perfetto accordo su un punto: che sono stati troppo presi per i fondelli in passato e vogliono qualcosa di EFFETTIVO.

    Oggi la gente vede il panino e lo vuole mangiare, non gli basta sentire l’odore.
    Perché alla fine di questo si tratta: promesse non mantenute, e panino mangiato da altri…

    Oggi il sistema politico subisce una deflagrazione perché le persone del popolo (erroneamente chiamate sovranisti) misurano con precisione quello che ricevono e se un governo non da nulla, ci mettono poco a silurarlo. E non dimentichiamo l’inestimabile contributo della rete nel mettere in comunicazione le persone rispetto ai fake telegiornali e pseudo trasmissioni di informazione pilotate.

  3. 3
    Rossella -

    I comunisti credono nel partito. Il partito è come una famiglia e in genere nelle famiglie quando ci sono i genitori si cerca di conservare l’unità. Questo significa che, tralasciando la legge sul divorzio, che pure non mi sembra cosa di poco conto, si pensa a difendere la poltrona perché a livello inconscio si dipende dal consenso dei genitori e, per quanto è possibile, si cerca di non rattristarli. Per quanto è possibile. Ma la fratellanza, intesa come accordo tra fratelli, dipende da questa volontà oltre che dalla grazia dello spirito santo. Ma diciamo che la volontà gioca un ruolo di primo piano. Come dicevo è facile uscire dalla grazia. Quello di essere uomini di buona volontà è un impegno.Ad ogni modo, questa concezione che presuppone una certa concezione del diritto e che non tiene conto di tutte quelle istanze irrazionali che si riconducono ad una visione che non dipende dall’uomo ci consente di conservare i valori nel solco di una tradizione che ridimensiona certe…

  4. 4
    Rossella -

    … certe verità assolute che dipendono da pensieri innati. Ogni dottrina, quella comunista in special modo, dipende da una storia fatta di errori dai quali emendarsi. In questo caso la legge sul divorzio gioca un ruolo fondamentale perché, obbiettivamente, non esiste una ragione valida per non rattristare quello che sulle carte è tuo fratello, quella che sulle carte è tua sorella. Un conto è fare un investimento in maniera lucida e convenire insieme sul fatto che comportarsi bene è una cosa conveniente per entrambi, un conto vivere le conseguenze della repressione sessuale. Per il resto (ragionando in termini materialistici) posso dire che questo progetto sulla natura è il punto di partenza per consentire all’amore di espandersi. Le altre cose si possono discutere (economia, politiche sociali, ecc.) Dicutere alle urne.

  5. 5
    Elio -

    i piddini sono un cancro da estirpare per sempre

  6. 6
    Yog -

    Se occorre, chemio e radio la passa gratis l’ASL. Tuttavia la massa neomorfica è stata annientata già da qualche mese, non disperiamo.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili