Salta i links e vai al contenuto

Ho perso l’amore della mia vita per colpa mia

Lettere scritte dall'autore  Stefano12

Ho 28 anni e da 3 mesi a questa parte non faccio altro che pensarla ogni minuto della giornata, qualsiasi cosa io faccia ho lei in testa ed è davvero dura.
Sono stato con lei per 2 anni, ne ha 25 ed era davvero la ragazza perfetta sotto tutti i punti di vista. All’inizio è stata subito molto presa, innamorata pazza oserei dire ed io avevo paura a lasciarmi andare ma a lei non importava più di tanto stavamo molto bene insieme, mi lasciava i miei spazi che per me sono fondamentali e me la passavo proprio bene vi dirò. Con il passar del tempo però preferivo sempre di più passare momenti con i miei amici che con lei, ero arrivato al punto che non mi andava proprio di vederla perché me la spassavo alla grande in viaggi e feste senza di lei.
È stata la ad aspettarmi amorevole come il primo giorno senza dirmi niente per paura di perdermi, io pensandoci bene vista anche la situazione ho deciso di lasciarla perché sentivo di non provare più niente per lei.
Ci sentivamo lo stesso però ed una volta a settimana ci vedevamo, per fare l’amore la maggior parte delle volte e sperava sempre in un mio ritorno.
Alla fine un bel giorno è venuto fuori che nel frattempo mi sentivo con altre ragazze e lei non ce l’ha fatta più. Ho provato sin da subito a riavvicinarmi anche perché nessuna valeva neanche la metà di lei ma dopo un paio di settimane si frequentava già con un altro e di me non ne voleva proprio più sapere nulla. Le ho detto tutto quello che non le avevo mai detto per cercare di rimediare ma non c’è stato verso, adesso sta con lui e da quello che mi dicono è innamorata e felice. Mi sento davvero vuoto senza di lei e il dolore è davvero insopportabile, i sensi di colpa mi affliggono e non so proprio come uscirne. L’ho data per scontata ad un certo punto ed è probabilmente l’errore più grande che abbia fatto.
Qualsiasi consiglio è ben accetto, un saluto e grazie per l’attenzione

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Ho perso l’amore della mia vita per colpa mia

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

24 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Angwhy -

    Ma quale amore della vita,volevi forse metter su famiglia? credo di no, e allora spassatela come hai fatto finora e lascia stare i sensi di colpa, che oggi non van piu nemmeno di moda

  2. 2
    Rossella -

    Sono tempi difficili. Lasciala perdere. E’ segno che non ti ama, altrimenti avrebbe rifiutato l’idea della morte sottesa alla storia e non sarebbe rientrata nella casa passando dal portone di un altro uomo che ha approvato la legge del taglione per coprire lo scandalo. Un altro al posto suo si sarebbe fatto qualche scrupolo. Non dico che il tuo comportamento sia da giustificare, ma per amore la gente commette delle tali sciocchezze. Per amore, non per sentirsi eterni. Soprattutto quando si viene condotti in un luogo perché vi si abiti in eterno e si ha il coraggio di guardare gli altri dall’alto. Come se non bastasse ti avvicini. Mi guardi dall’alto e ti avvicini? Fino a prova contraria sono io che mi devo avvicinare a te per consentirti di guardarmi dall’alto. Mi abbasso, certamente. E ci mancherebbe altro.

  3. 3
    Yog -

    Ma che famiglia volevi metter su a 28 anni? Spassetala, strafatti di narda finché ne hai le capacità epatiche e tromba le tue amiche. Che vuoi da noi, il bollino blu Chiquita?

  4. 4
    Mister T -

    Non facciamo i soliti misogini nei commenti…questa ragazza da quanto ci scrive il nostro amico era veramente innamorata…Per ricompensa lui l’ ha trattata di merda, l’ ha data per scontata e lei giustamente dopo aver sopportato e aver sperato che cambiasse registro nei sui confronti, a lungo andare si é rotta e ha trovato un nuovo amore… Non puoi far altro che accettare la cosa, voltare pagina e imparare dagli errori commessi

  5. 5
    white knight -

    Mister T dice bene… cose crude ma vere e giuste. Allontanati da lei, sia per rispetto nei suoi confronti (ritengo che il rincorrere a posteriori ciò che si è perso e che si dava per scontato è un atteggiamento irrispettoso (volontariamente o meno) verso chi/cosa si è perso). Sia per te stesso: così hai l’opportunità di crescere come uomo, capire che sei responsabile dei tuoi sbagli e, comunque, capire che forse non eravate al di là di tutto (stando al tuo racconto) destinati a stare assieme. Può capitare a chiunque, (anche al sottoscritto e per giunta più di una volta) fa male, ma non si muore. Fanne tesoro per la prossima volta.

  6. 6
    Bottex -

    Amore della tua vita, a 28 anni? Mi sembra ancora un pochino affrettata come cosa. Ad ogni modo, tu parli di lei come la ragazza perfetta (per te almeno, poi è ovvio che la perfezione non è di questo mondo). Ma da quanto hai scritto, si vede che poi così perfetta non era. Preferivi sempre di più gli amici, i viaggi e i divertimenti che stare con lei. Questo mi fa supporre che invece ti mancava qualcosa che lei non era in grado di darti.
    Intendiamoci: non trascurare mai gli amici e i divertimenti è un’ottima cosa, anche quando si è impegnati, sennò si “soffoca”. Però se si vuole una relazione seria, come nel tuo caso, è ovvio che la tua donna vuole attenzioni e che devi pensare in primis a lei. Se non hai saputo fare questo sacrificio, secondo me è perchè in fondo non ti interessava abbastanza e hai fatto la tua scelta.
    Questo non toglie che l’esperienza che hai avuto possa averti fatto maturare e potrai far tesoro di eventuali errori commessi, come hanno scritto altri. Sei ancora giovane, non deprimerti.
    Un vero errore che hai commesso è invece stato quello di vederla ancora dopo che l’hai lasciata. Una volta chiusa la relazione non si torna indietro, ognuno per la sua strada. Ecco perchè prima bisogna pensarci bene.

  7. 7
    Stefano12 -

    Avete ragione devo mettermi l’anima in pace ed andare avanti anche se oggi come oggi la vedo davvero dura, credetemi quando vi dico che era davvero speciale in tutto e per tutto e persone così non credo che ricapitano nella vita, mi sento di aver buttato via una grande occasione ed è causa della mia immaturità.. Detto da un ventottenne è un po’ preoccupante, ho fatto esperienze in lungo e in largo in questi anni e non so proprio cosa avrei voluto di più.
    Il fatto che si sia già innamorata di lui mi ha fatto sospettare che si sentissero già da un po’ ma come biasimarla d’altronde, io ero dappertutto tranne che con lei e quel sentimento forte per me probabilmente non c’era più. Non riesco ancora a crederci ragazzi, accorgersi di queste cose solo dopo averla persa,
    Sensi di colpa, gelosia e consapevolezza di aver perso qualcosa di speciale che non tornerà più. Mi sento davvero male.
    Grazie ancora dell’aiuto

  8. 8
    Passante -

    Ma per carità di Dio. Conosco milioni di uomini e donne lasciati e lasciate senza alcuna colpa, solo per il semplice fatto che “l’amore era finito”
    Non diciamo eresie per cortesia …le donne (finalmente libere) e gli uomini si “innamorano” continuamente , anche e soprattutto di chi li tratta persino a pesci in faccia
    Semplicemente dopo un po’ sopraggiunge la noia e la voglia di provare qualcosa di nuovo. Quando capita difficilmente ci si lascia scappare L occasione, sedicenti “preti e suore” comprese.
    Oggi è possibile cambiare partner continuamente , i tempi sono cambiati, la famiglia per sempre non esiste più.
    Infatti una volta si rimaneva insieme per reciproco interesse e mutuo soccorso in vecchiaia, per mancanza di alternative possibili e per buona pace delle convenzioni sociali…ma ci si tradiva di nascosto . Panta rei= tutto scorre, tutto cambia, tutto nasce e muore
    Rassegnatevi a questa realtà e smettetela di rimproverarvi (e promettervi) frottole romantiche , alimentando il senso di colpa nelle persone con frasi fatte ormai fuori dal tempo
    Poi ovvio che trattare male il prossimo e’ più che altro segno di gran maleducazione e probabilmente sintomo un di profondo disagio personale preesistente.

  9. 9
    beetlejuice -

    Caro Stefano, ci mancava fossi andato a letto con la sorella e/o con la madre e poi le avevi fatte proprio tutte.
    È un classico errore da inesperienza e la tua reazione attuale, mi spiace dirlo, è quella del bambino che ha perso il giocattolo.
    Comunque ormai non la recuperi più, volta pagina.

  10. 10
    Golem -

    Mio caro 12, tu parli impropriamente di “amore della tua vita”, ignorando che l’amore della tua vita NON TI AVREBBE MAI LASCIATO, nè tu avresti mai gigionezzato con altre puledre della tua vita, se “Amore” fosse stato. Chiamala illusione di amore della tua vita, perché quando, e se mai, proverai (anzi, proverete, perchè si fa in due l’amore della vita) il vero significato di quell’abusato termine, ti farai un sorriso di compatimento per quanto quello stato ormonale che ti strugge, con l’amore c’entra come i famosi cavoli a merenda.
    ciao a merenda.
    P.S. Curioso che l’etimologia del tuo nickname significa “corona” o, per estensione semantica, colui che è stato “incoronato”. Come triviale allegoria sembra mandata dal destino no?

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili