Salta i links e vai al contenuto

L’ho lasciato, ma me ne pento…

L’ho lasciato ma non sono sicura di non amarlo… gli voglio un bene dell’anima è il mio punto di riferimento…vi siete mai trovate nella mia situazione? come è andata a finire?

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti a

L’ho lasciato, ma me ne pento…

  1. 1
    luigipa87 -

    Non so’ che dirti xkè io mi trovo dalla parte del lasciato, dopo 7 anni per lo stesso motivo, secondo dovresti cercare di capire cosa significa per te, ma pensaci seriamente perché nessuno aspetta in eterno.

  2. 2
    filipp -

    A me sta capitando ora. Io e la mia ragazza ci siamo lasciati da qualche mese… Ci siamo lasciati con quella che se stiamo troppo male ci riprendiamo. La decisione viene dopo una relazione lunga e un periodo molto lungo in cui il rapporto si era molto appiattito e il sentimento un po’ spento o semplicemente cambiato in un forte affetto il quale ti chiedi sia sufficiente per stare assieme. Lei resta una persona speciale per me per la mia vita, le voglio bene, con lei parlo di tutto. Abbiamo continuato a sentirci, ecco sentiamo anche se non quotidianamente ma lo facciamo molto spesso. Siamo in buoni rapporti. Anche io non so cosa fare… Alle volte penso che la rivorrei perché con lei sto bene anche se la fiamma si è spenta ma forse è normale dopo tanti anni. Alle volte penso che alla mia giovane età forse è sbagliato accontentarsi di un sentimento già sbiadito. Non lo so anche io sono nella più completa indecisione. La mia ex è comunque una persona che stimo tantissimo e che rimarrà sempre nel mio cuore.

  3. 3
    davidino1989 -

    Filipp l hai lasciata tu o lei?

  4. 4
    filipp -

    La cosa è partita da me. Anche se lei ha avuto l’onestà di ammettere che c’erano dei problemi tra noi e non mi ha addossato tutte le colpe sebbene la cosa l’abbia fatta soffrire molto e anche a me. Questo ha reso possibile il fatto di sentirsi tutt’ora ma ha reso altresì difficile il distacco e alimentato i dubbi se quella scelta fu giusta oppure no. Lei spesso mi da ad intendere che la porta è ancora aperta… Io prendo tempo ma non posso tirarla troppo per le lunghe per rispetto suo e per il benessere mio perché questa situazione di incertezza mi sta un po’ logorando. Penso tu possa capirmi… E io credo di capire quello che stai passando. Però ne io ne te abbiamo la soluzione… personalmente non so proprio dove sbattere la testa.

  5. 5
    rossana -

    filipp,
    posso chiederti, se non sono troppo indiscreta, come vi siete “trovati” e quanto tempo siete rimasti in coppia?

    è comunque MOLTO bello leggere cosa hai scritto sul vostro rapporto. davvero invidiabile!

  6. 6
    pensieroso -

    Non ho capito, l’autore di questa lettera in un’altra e un maschio, e qui una donna, in buona sostanza che hai fatto, hai rivolto al pubblico la domanda che avrebbe dovuto fare la tua ex perchè lei ti ha detto qualcosa del genere?

  7. 7
    davidino1989 -

    Esattemente pensieroso 😉

    Sto uno che cerca di capire l altro lato…vorri capire come cercare di “risolvere” la situazione mettendomi nei panni di chi lascia

  8. 8
    filipp -

    Ciao Rossana!! Ci siamo conosciuti l’ultimo anno del liceo, lei era amica di una mia amica. È stata la mia prima storia seria ed ha durato 7 anni. Abbiamo fatto tante cose assieme, ci siamo divertiti… Siamo cresciuti assieme perché dai 18 ai 25 anni cambiano molte cose. Ma io c’ero per lei e lei c’era per me. Forse una storia così bella ed importante è meglio che arrivi più in là con gli anni, forse a 18 era prematuro… Perché a 25 io mi sentivo ormai come una di quelle coppie sposate da 30 anni. Tanto rispetto, tanta stima, un legame forte e complice ma il desiderio sempre piú debole, un affetto che diviene quasi fraterno. Non so se ti sei mai trovata nella situazione…

  9. 9
    rossana -

    filipp,
    scusa il ritardo e grazie per la risposta.

    “a 25 io mi sentivo ormai come una di quelle coppie sposate da 30 anni. Tanto rispetto, tanta stima, un legame forte e complice ma il desiderio sempre piú debole, un affetto che diviene quasi fraterno.” – a mio avviso, avete avuto la gran fortuna di essere due persone ugualmente equilibrate e mature, e questo mi sembra oggi molto raro. bello per voi poter aver fatto un’esperienza di coppia positiva.

    altro dirti non saprei. non mi sono trovata in una situazione simile, forse anche perchè la mia relazione più importante è arrivata quando avevo più di trent’anni e non ha avuto modo di concluderla come avrei desiderato.

    un in bocca al lupo per te e per la giovane donna a cui hai accennato, di tutto cuore.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili