Salta i links e vai al contenuto

Litighiamo, la lascio, mi pento… ma lei niente

Lettere scritte dall'autore  cody

Caro direttore le scrivo, come molti altri, poiché sento la necessità di “buttar fuori”tutto ciò che ho dentro visto che non mi va di tartassare troppo amici e famiglia; ciò detto le narrerò brevemente la mia storia d’amore terminata da ormai un mese. Ci siamo conosciuti circa tre anni fa, in un campus universitario, io avevo 26 anni, lei 24. Dopo esserci trascurati per mesi ci siamo avvicinati, io le ho chiesto di uscire e da lì è cominciata la storia che ci ha coinvolti sempre più. Lei ha voluto subito mettere in chiaro che la storia avrebbe dovuto essere “seria” e così è stato. Noi molto diversi sia per orientamento politico sia per interessi nonostante tutto molto legati, sopratutto lei da un amore quasi ossessivo ed arricchito da parecchia gelosia nei riguardi di una mia amica che, preciso, frequenta lo stesso corso di laurea ed è solo una mia amica. La mia ragazza mi ha fatto sempre notare come io dessi più attenzioni all’amica che non a lei, per me cosa non vera o traviata da questa sua gelosia ed ho sempre cercato di farglielo capire ma forse lei non lo capirà mai. Un mese fa dopo un periodo in cui lei ha sofferto tantissimo per questa cosa e mi ha letteralmente asfissiato non ce l’ho fatta più e con calma le ho parlato dicendole che se lei soffriva così forse era meglio che trovasse un’altra persona con cui stare più serena, magari meglio di me e tutti i miei difetti ma niente lei disse di amarmi e di voler stare con me e solo con me (in lacrime) . Arrivo al punto saliente e dolorosissimo; il giorno dopo mi arriva una mezza scenata, in aula in mezzo ad altre persone, di lei che mi disse di non aver dormito tutta notte. A questo punto su tutte le furie l’ho portata in un posto isolato dove le ho detto in tono parecchio arrabbiato che ero stufo, lei non mi meritava e non volevo più vederla: ma dopo due settimane di silenzio l’ho ricontattata, le ho chiesto scusa per il mio comportamento forse eccessivo e la sera siamo usciti; in lacrime mi ha detto che se le volevo bene non dovevo lasciarla andar via così ed io l’ho rassicurata che quell’episodio era stato solo un errore. Lei però mi ha detto che le serviva tempo per smaltire tutta la sua rabbia e voleva aspettare a tornare con me. E sono alla fine: da quella sera non ha più voluto saperne di me, so che frequenta gente nuova, ed all’ultimo mio tentativo di riconciliazione con delle rose lei mi ha annunciato che eravamo troppo diversi e incompatibili, ma perché così su due piedi? In tre settimane è passata dal dirmi che ero l’unico uomo per lei a dirmi che siamo incompatibili e che non voleva stare con me? Forse è entrato un altro uomo nella sua vita, forse no, forse si è fatta alleviare le sofferenze da queste sue nuove amicizie? Non so, ma mi sento preso in giro e a pezzi e vedo solo nero. Da un mese non la chiamo più e questa è l’unica via per uscirne al più presto forse ma se mi amava veramente come ha detto fino a poco fa potrebbe pentirsi e volere solo farmi soffrire un po’? Mi scusi per il mio essere stato prolisso, la saluto, attendo solo una risposta che mi ridia un po’ di speranza di vivere, grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Litighiamo, la lascio, mi pento… ma lei niente

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

6 commenti

  1. 1
    Cody -

    Caro Cody,

    probabilmente la tua ragazza si sentiva insicura del tuo amore e questo la portava ad essere cosi’ gelosa ed ossessiva per l’amicizia tua con l’altra ragazza.
    Immagino che durante il periodo di distacco da te si sia resa conto che di doversi concentrare maggiormante su sè stessa e di stare con persone che la facciano sentire apprezzata.
    Non sentirti preso in giro, lei ha semplicemente ripreso in mano la sua vita, questo non toglie che ti abbia amato e probabilmente ti ami ancora, semplicemente si è accorta di non aver avuto da te quelle certezze che una ragazza desidera da proprio compagno.
    Ti suggerirei di farle sapere,in modo discreto, che tu ci sei ancora per lei ma non ossessionarla e lasciale i suoi spazi, in amore non si deve mai “pretendere” ma solo accorgliere ciò che l’altro è disposto a darci.

  2. 2
    cody -

    Grazie per l’attenzione,veramente,ma forse contattandola di nuovo,anche solo per farle sapere che io ci sono,la allontanerei ancor più da me,sempre che il danno ormai non sia già definitivo;ho paura di opprimerla e soffocarla anche se questo non l’ho mai fatto,semmai il contrario,non sarebbe forse meglio continuare a non contattarla facendole sentire veramente la mia mancanza per vedere la sua reazione?Inoltre c’è la paura di subire un’altra batosta sentendomi ripetere il solito “basta”.

  3. 3
    Babi -

    Ciao Cody,
    pur essendo una sostenitrice del “non contatto”, in questo caso direi che dato che sei stato tu in qualche modo a ferirla, dovresti farle capire che tu ci sei nel caso lei abbia bisogno di te.
    Direi che potresti madarle una mail (o una lettera vera e propria) e poi farti da parte, starà poi a lei decidere se vuole o meno darti fiducia.
    In bocca al lupo

  4. 4
    cody -

    Grazie babi,ma io già dopo le prime 2 settimane di non contatto ho cercato di farle capire che c’ero ancora per lei e le ho apertamente espresso il mio amore.Ora ho saputo che pensa di non voler più tornar con me e che se in qualche modo tutto è finito è stato a causa mia poichè non ho voluto aspettarla nel suo periodo di “riflessione”,beh,secondo me se ami veramente qualcuno non devi pensarci 2 mesi ma nemmeno una settimana,se c’è amore si discute e si risolvono i problemi in due,non si prende il primo treno che arriva per dimenticare,in questo caso probabilmente quando diceva di amarmi non era sincera ed io ero solo un appiglio per farsi sostenere nei momenti di burrasca…buon per me,nonostante le voglia e le vorrò sempre bene,grazie per l’attenzione.p.s. non la richiamerò mai più

  5. 5
    Giorgia -

    “La mia ragazza mi ha fatto sempre notare come io dessi più attenzioni all’amica che non a lei, per me cosa non vera o traviata da questa sua gelosia ed ho sempre cercato di farglielo capire ma forse lei non lo capirà mai”.
    E’ evidente che tu non possa capire lei perche’ nn vivi la stessa situazione.Magari parlavi di questa tua amica con lei molto spesso,
    facendola sentire meno importante…se e’ accaduto questo, io la capisco perfettamente ,adesso credo che lei nn ti cerchera’ piu’ perche’ senza volerlo tu l’hai demotivata…l’amore si puo’ ridurre quando nn si viene apprezzati dal partner.

    Auguri!!

  6. 6
    Amy -

    MA vai a quel paese! Se davvero ci tenevi evitavi di frequentare a quella! Sarà anche amica ma se ci stava tanto male un motivo ci sarà stato NO? Cavoli tuoi sono contenta ti abbia mollato…Merita uno che le faccia avere fiducia e ti assicuro che se una donna non ha fiducia un motivo c’è SEMPRE!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili