Salta i links e vai al contenuto

Ho 21 anni e sono solo

Ciao a tutti!
Ho 21 anni, sono di Torino non credo di aver mai avuto un amico. Ora vi racconto la mia storia. Quando ero bambino ho vissuto un’infanzia piuttosto felice, anche se purtroppo mi sono sempre mancati i parenti, in quanto io ho una famiglia molto ampia, ma che purtroppo vive nel sud Italia. Crescendo, nonostante sia sempre stato una persona generosa e comprensiva con tutti, ho sempre trovato sulla mia strada persone che hanno approfittato della mia bontà e che mi hanno usato per raggiungere i propri obiettivi senza preoccuparsi minimamente di me. Qualche anno fa ho pensato anche al suicidio, ma il mio orgoglio e il rispetto che provo per me stesso mi hanno impedito di farlo. Ho provato a scrivere una lettera ad una parrocchia, chiedendo aiuto e illustrando il fatto che avevo bisogno di persone amiche… per tutta risposta ho ricevuto solo indifferenza… questo mi ha fatto malissimo. Così ho concluso le scuole superiori in attesa della nuova vita da adulto che mi aspettava dopo il Diploma e invece è andata via via peggio. Il lavoro non si riesce a trovare, lo studio Universitario (siccome io vorrei studiare e lavorare), in questo periodo non va, e inoltre ho scoperto di essere affetto da una leggera forma di epilessia, che tuttavia mi ha procurato crisi nelle quali sono riuscito a farmi male. A tutto ciò si aggiunge il fatto che mi sento preso in giro… si mi sento preso in giro dal mondo, dal fatto che sono sempre le persone più schifose ad ottenere quello che vogliono! Dal fatto che sono stanco di vivere così…

Inoltre non ho mai avuto una ragazza… sono riuscito a dare un bacio alla francese solo ad una ragazza conosciuta su Internet… e questo nonostante sia un bel ragazzo che attira parecchi sguardi femminili. In questi mesi mi sono sentito solo, solissimo, vorrei piangere… ma ormai non riesco a fare neanche più quello. Vorrei avere una vita normale come quella di tanti ragazzi di 20 anni che hanno le loro amicizie, le loro ragazze, le loro avventure amorose… eppure io non ci riesco e questo nonostante abbia cercato di mantenere una certa vita sociale… è vero sono timido, ma le persone a cui mi sono rivolto non mi hanno mai aiutato si sono sempre e solo riempiti la bocca di inutili parole… ora io sono stanco, sono diventato cattivo.. non ho più intenzione di sopportare cose del genere…. non credo di meritarmi questo trattamento… certe volte vorrei vedere quelle persone che mi hanno usato soffrire come sto soffrendo io e come ho sofferto durante quasi tutta la mia vita. Ho messo annunci, ma niente!

Volevo solo capire se qualcuno di voi ha vissuto situazioni simili alla mia… attendo commenti!

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

35 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    The Dreamer -

    Ciao principeoscuro,
    come mi ci ritovo!
    Il mio vissuto è molto simile al tuo, molto molto simile.
    Comprendo benissimo cosa significhi metterci l’anima per relazionarti minimamente, e sentirti ogni volta fallito. Avvertire quella schifosissima, fottutissima sensazione di essere stata usata. A volte ci ho creduto davvero, mi dicevo “questa persona mi sembra abbastanza profonda per andare oltre..”, batosta! Mi sento circondata da mera superficialità, opportunismo che tiene conto solo degli interessi senza una minima capacità immedesimativa, che io chiamo “umanità”.
    Ho sempre cercato, tentando un’autoanalisi, di mantenere una visione obiettiva di me stessa, equilibrando uno sforzo empatico verso il prossimo. La mia impressione è sempre la stessa: io che tento gli approcci con completo disinteresse, con la sola immensa voglia di CONOSCERE gli altri, cercando di essere me stessa pur venendo incontro ai bisogni/alle aspettative loro. E in cambio? INDIFFERENZA. Lo so cosa vuol dire, significa sentirsi un fantasma. In fondo, se prendi un bimbo piccolo e quando ti chiama fai finta di non sentirlo, lui si spaventa molto di più rispetto all’apparizione di un mostro: questo è l’esempio di quanto noi, fin da piccoli abbiamo BISOGNO di sentirci qualcosa per qualcuno. Il fatto che poi spesso noi ci identifichiamo con la visione che gli altri danno di noi stessi è un’altra questione. Rimane il fatto che l’aria, l’acqua e il cibo servono per farci sopravvivere, l’affetto, l’amore, la comprensione, la compassione, il rispetto, l’entusiasmo, la sincerità, la lealtà, la fedeltà, la profondità a farci vivere.
    Ci credo davvero in tutto questo, mi porto dentro un senso umano che non riesco ad esprime con qualche letterina incisa digitalmente.
    Credimi, però, quando dico che ti capisco, che mi dispiace tantissimo e che non auguro ad un animale la solitudine recidiva. Vorrei poterti essere di aiuto. Mi piacerebbe poterti dire ancora un sacco di cose belle, ma lo spazio è preimpostanto.

  2. 2
    celeste -

    mi spiace k tu t senta cosi,ma scusa se hai sempre vissuto a torino cm mai nn hai amici???xk nn esci??vedi anche io sono di torino e nn ho queste grandi amicizie pero’ la differenza é che io non sono di torino ci vivo da te anni ma non di piu’,cmq..esci,iscriviti in palestra,cerca di essere meno timido,fai conoscenze…insomma prova x quanto puoi a divertirti,trovati degli hobbies,questa é solo un mio consiglio.ciao

  3. 3
    Sofia -

    Ehi,
    io sono molto piu giovane di te, sicuramente.
    E’ brutto che tu passa la vita così in solitudine. Io non mi sono mai sentita così, sono solare e aperta, e gli amici non mi mancano. Se però mi trovassi nei tuoi panni farei solo qualcosa. Cambierei vita. Andrei a vivere altrove. L’università, se il capitale te lo permette, falla all’esetro, cambia modo di vivere, cerca di cambiare. Tutto quello che vuoi lo puoi ottenere, basta crederci.

  4. 4
    principeoscuro -

    Beh se c’è qualcuno di Torino si potrebbe anche fare amicizia…non vi preoccupate purtroppo ho i periodi in cui sono depresso e sembra che tutto il mondo mi vada addosso, ma in realtà sono una persona molto forte…però ho bisogno di qualcuno…sento di averne…

  5. 5
    Marina -

    Voglio rispondere al ragazzo che dice di sentirsi solo,perchè anche io ho 21 anni e mi sento davvero sola,ho avuto un infanzia difficile e proprio nei miei 15 anni ho avuto esperienze terribili per colpa di mio padre.. ho passato momenti di totale abbandono a me stessa e non sono mai riuscita a trovare una persona che mi capisse profondamente e sinceramente, ho degli amici ma non rispecchiano le mie aspettative a volte vorrei più comprensione. gli amici sono perlopiù deludenti perchè sono sempre stata una ragazza socievole e disponibile ma ho notato con il tempo che ero sempre io a dare conforto e mai nessuno che mi telefonasse anche per dirmi di uscire un pò(rivolto più alle donne ovviamente),anche io come te vorrei studiare ma sono molto povera perchè vivo sola e non si trova lavoro.Il problema del lavoro si è fatto davvero enorme per me non solo economicamente ma anche per una gratificazione personale.Tutto ciò mi rattrista molto e ho smesso di dedicarmi alle mie passioni(come la pittura)alle volte mi sembra di vivere per inerzia e non c è mai nulla che mi entusiasma più di tanto.Mi sento molto demotivata e se penso al futuro non riesco che ad avere una visione pessimistica, vorrei solo qualcuno che possa capirmi DAVVERO e una spalla su cui piangere, invece ho sempre trovato opportunismo gli amici veri non esistono siamo tutti soli perchè al momento buono tutti ci voltano le spalle.Spero che tutto andrà meglio!!certe volte mi sento come di affogare in un pozzo senza fondo.. mi fa rabbia pensare che cè gente che non merita tutto ciò che ha..mentre altre persone sono davvero sfortunate e non lo meritano secondo me oggi viviamo in una società troppo cattiva e senza scrupoli per niente e nessuno!!Alle volte mi domando se Dio si sia dimenticato di me e non faccio altro che pensare che la mia vita sia solo un dolore continuo.Cercherò comunque di non mollare perchè ho questa vita e farò di tutto per godermela nelle mie possibilità! Bisogna resistere a denti stretti….

  6. 6
    uri -

    principeoscuro fai du tutto per uscire da questa situazione nella quale ti assicuro vivono tante migliaia se non milioni di tuoi coetanei ma non diventare cattivo come stesso tu hai scritto nella lettera.

  7. 7
    mistica -

    Ciao principeoscuro,
    anche io come te e come moltissime altre persone ho vissuto la solitudine, quella vera, profonda, quella che pervade l’anima e ti fa pensare che a volte stare qui non abbia alcun senso.
    Adesso sono un po’ più grande di te ma quei momenti che ho vissuto non mi hanno abbandonata, non mi hanno fatto dimenticare il dolore che si prova quando ci si sente soli, completamente soli in un mondo così grande. Ho superato questo senso di solitudine aggrappandomi a me stessa e a nessun altro, ci sono riuscita perchè la forza che abbiamo dentro noi stessi è la più forte, è l’unica forza vera che ci può permettere di superare tutto, nessuno ti aiuterà, nessuno è in grado di farlo, nessuno ti potrà mai dare ciò che desideri, devi trovarlo dentro di te, tutto il resto poi verrà da se.
    Sii forte!

  8. 8
    Ariel -

    Ciao a tutti!
    Ho 21 anni anche io. Sono nato in Romania e venendo in Italia all’età di 13 anni ho perso tutti i miei amici. Ne ho passate di tante.
    Ora penso di aver capito quale sia la strada migliore da prendere.
    Ho capito che nessuno può entrare nella mia testa e mettere le cose a posto. Nessuno può starmi a fianco per aiutarmi ad ogni passo. La cosa importante è riuscire ad andare avanti da soli nella vita.
    E non odiare mai nessuno. Quando odi qualcuno in realtà odi parte di te stesso perché siamo tutti uguali.
    Se vuoi possiamo scambiare due parole. La mia e-mail è: liuton2005@yahoo.com

  9. 9
    MARCO -

    ANKE IO ERO UGUALE A TE PENSAVO DI ESSERE L UNICO A NN FARE UNA VITA “NORMALE” ma ci sono riuscito e fidati non serve a niente cambiare cità o allontanarti dalla tua zona… prendite un libro che parli sull autostima e senza renderti conto sarai un altro.. ricorda dovunque tu vada sarai sempre tu, quello che devi cambiare e attegiamento ed essere piu sicuro di te stesso…fai finta di essere felice per un messe e vedrai che farai tante conoscenze…

  10. 10
    terry -

    ciao pricipe oscuro sono una ragzza di 20 annidi palermo e come te sono sola..passo tutti i miei pomerigi e le mie serate a casa.. ho trovtao solo amicizie false che mi hanno voltato le spalle alla prima opportunità.
    passo intere mattinate a piangere facendo in modo che i miei non se ne accorgano, non voglio che soffrano nel vedermi stare male, così tengo tutto dentro. Ho avuto una grande amica ogni tanto la sento ma lei ora e fidanzata e non ha più tempo per me. Non ho mai avuto un ragazzo, non uscendo di casa è difficile trovare amici figurati un ragazzo. ho provato a iiscrivermi in palestra per conoscere nuova gente ma ovunque si va trovi persone che già hanno un gruppo e se ne fregano altamente degli altri. ora come ora passo il tempo con mio padre lo accompagno al bowling( sport che lui pratica) andiamo a vedere le partite di calcio( non so te ma io amo la juve), insomma cerco di fare con lui quello che non faccio con gli amici ( ah già dimenticavo non ho!)
    so che probabilmente avresti preferito parole di conforto..ma non so come aiutarti..come vedi non riesco d aiutare nemmeno me stessa.

    spero che per almeno uno di noi due la situazione cambi.
    mi piacerebbe tanto poterti conoscere

    un bacio terry

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili