Salta i links e vai al contenuto

È giusto nel mio caso confessare il tradimento?

  

Sono una ragazza di 21 anni, da 2 anni vivo a 400 km da casa per l’università e fino qualche settimana fa portavo avanti una storia di 3 anni e mezzo…in realtà da piu di una mese mi sento con un ragazzo della città dove vivo ora. è iniziato tutto per caso, era un semplice rapporto di amicizia che però col tempo si è consolidato fino a che un giorno sono arrivata a tradire il mio ragazzo con lui.
È stata una cosa accaduta senza troppo pensarci, sentivo di seguire i miei sentimenti…ma il giorno seguente mi sentivo uno schifo, avevo un vuoto dentro indescrivibile che mi sono portata senza confidarlo a nessuno per un pò di giorni. E nonostante il dolore che portavo, quei giorni sono stati spunto per riflettere su me stessa, sul rapporto con il mio ragazzo. Ho capito che non l’amavo più. Ho capito che la quotidianità, l’abitudine e il semplice affetto avevano preso il posto dell’amore vero, quello passionale, quello che ti fa vibrare il cuore.
E da quel giorno ho letteralmente cambiato modo di pensare. Ho capito che in realtà di lui non sopportavo tante cose, non concepivo il suo stile di vita e mi irritava quando lo sentivo parlare di cose che per me sono futili. Ho capito di aver bisogno di una persona più responsabile, che abbia degli obiettivi per il futuro, che investa in se stessa. Ho bisogno di una persona che comprenda la mia scelta di andare via di casa per studiare, una persona che sia un pò più simile a me nello stile di vita. É forse stato il mio inconscio a farmi avvicinare a questa persona che riflette tutte queste caratteristiche e con cui ho tradito il mio ragazzo.
Come ho detto prima, ho lasciato il mio ragazzo. L’ho lasciato dicendogli tutto ciò che non mi piace di lui, tutto ciò che prima comprendevo ma che ad oggi non sopporto più. Il fatto di non sopportare più alcuni suoi atteggiamenti mi fa capire di essere cambiata(in meglio o in peggio non lo so); è un cambiamento nel modo di vedere le cose e che non mi fa più amare quella persona che prima era tutta la mia vita.
Il punto è che non gli ho minimamente accennato al tradimento. In realtà all’inizio ero partita con il proposito di dirgli tutta la verità perchè penso sia un suo diritto sapere. Poi però ho pensato a quanto avrebbe sofferto per un qualcosa che non è stata in realtà causa del nostro addio. Il tradimento è stato per me un modo per aprire gli occhi e capire che non lo amo più. Ma di sicuro non crederebbe mai a questa mia giustificzione e quindi finirebbe per soffrire e addirittura odiarmi. E nonostante non lo ami più io non voglio perderlo perchè rimane una persona importante della mia vita.
D’altro canto io continuo a sentirmi spesso con quest’altro ragazzo che mi piace sempre di più e con cui sto costruendo qualcosa di importante. In lui ho trovato quello che mi è sempre mancato con il mio ex ma di cui, non so perchè, prima non ne sentivo mai il bisogno.
La mia domanda è: cosa ne pensate di questo mio atteggiamento?secondo voi devo dire tutta la verità al mio ragazzo? É giusto che lui sappia?
Più passano i giorni e più la mia coscienza sente il macigno della menzogna. Se davvero voglio rimanere in buoni rapporti con lui non è forse giusto dirgli tutta la verità?
Lui continua a cercarmi,pensa di poter cambiare e recuperare il rapporto. Premettendo che io non penso che le persone cambino così, in ogni caso più passa il tempo e più questo ragazzo mi entra nella testa.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

47 commenti a

È giusto nel mio caso confessare il tradimento?

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    ale -

    Lo hai tradito. Lo hai lasciato dicendogli delle balle, questo perché gli sei inferiore. Ah….inoltre…alla tua coscienza, anche se dovessi confessare, non scamperai. La ruota gira e pagherai dazio.

  2. 2
    Colam's -

    Innanzi tutto grazie e complimenti per la chiarezza della lettera, che descrive in modo limpido le varie fasi che hai attraversato.

    Non saprei consigliarti bene, non ho esperienze di questo tipo. Penso pero’ che se gli dici che lo hai tradito lo perderai perché lui penserà che gli hai mentito due volte: tradendolo, e riprendendolo per i fondelli con le motivazioni che gli hai dato. Tu dici che il tradimento ti ha fatto aprire gli occhi su di lui e può essere. Lui probabilmente , se lo verra’ a sapere, dirà : “e io che ci stavo male per te… Semplicemente c’e un Altro, io ti aspettavo fedele a distanza e tu invece non ne sei stata capace” . Facilmente passerai dalla parte del torto e lui sara’ la vittima.

    In ogni caso, secondo me hai fatto benissimo a lasciare una persona non compatibile con te ( io ho perso 10 anni per non averlo saputo fare) ma l’ideale sarebbe stato di non tradire. Anche perché rimane sempre il rischio che il tuo attuale ragazzo non si fidi completamente di te: se per mettervi insieme hai tradito il tu

  3. 3
    Giuliano -

    Pensa a questo,lo hai lasciato spadellandogli in faccia i suoi “comportamenti” che ti irritavano che poi è la tipica situazione in cui ragazze che trovano un nuovo amore utilizzano per sbarazzarsi dell’ex che improvvisamente diventa immaturo,seccante,pieno di difetti ecc…
    Immagino poi,altro tipico atteggiamento,che quando il vostro rapporto ha cominciato a scricchiolare alla sua domanda,che sicuramente avrà fatto,di “c’è qualcun’altro?” gli avrai anche risposto di NO!…..

    Per cui in teoria ne sei uscita pulita lasciando a lui la parte del fallimento di questo rapporto.

    E’ un bene che nonostante questo senti un rimorso e la voglia di confessare,molte altre si sarebbero semplicemente abbandonate alla loro nuova storia tolte il peso dell’ex e ci avrebbero messo una pietra sopra,per altro nel tuo caso c’è anche la distanza che separa le due storie..per cui ancora più semplice lasciar perdere. questo mi fa pensare che non sei una cattiva persona e non prendi alla leggera i tuoi sentimenti nonostante l’abbaglio del tradimento.

    Prenditi la tua parte di responsabilità. Per quanto doppiamente potrà essere dolorosa per lui.

  4. 4
    Miky90 -

    per ale: Io sto già pagando dazio perchè il non poter essere del tutto sincera con lui mi fa stare male. Ma non voglio farlo soffrire ulteriormente e quindi mi tengo tutto dentro, non ti sembra già questa una punizione?
    per colam’s: ho pensato anche io al rischio che il mio attuale ragazzo non si fidi completamente di me. Ma poi riflettendo su ciò che mi è accaduto ho pensato: se lui è consapevole di rendermi felice non deve temere un mio tradimento. Il tradimento è stato frutto di una mancanza. Non sono il tipo da tradimenti solo di sesso. Secondo me il problema di molte coppie è che spesso ci si preoccupa più dei propri sentimenti anzichè di quelli dell’altro…non si cerca conferma del proprio amore nell’altro…e questo porta a situazioni come la mia…

  5. 5
    Colam's -

    Mmmh va beh … Il problema e’ secondo me che le coppie vivono alti e bassi, perciò quando avrete dei bassi lui deve aver paura che lo tradisci ? Quando la coppia vive un momento “no” sara’ difficile per lui “essere consapevole di renderti felice e quindi non temere un tradimento” , giusto ?

    Perciò , fermo restando che secondo me hai fatto benissimo a lasciare una storia con uno inadatto a te, rimAne pero’ il problema che la fedeltà va dimostratA proprio quando le cose vanno temporaneamente male, sono bravi/e tutti/e ad essere fedeli ad una persona che li rende felici !

  6. 6
    ale -

    Miky90: no. E sai perché? O hai una conoscenza assolouta, profondissima e dinamica dei segnali dei tuoi sentimenti tale da consentirti di stabilire esattamente le maisura, oppure te la stai raccontando per farla franca. Dato che scrivi qui, la seconda opzione è quella che ti anima. Preparati, perché già il fatto che il tipo che ti sta facendo sbrodolare adesso si sta pigliando una che ha tradito da le dimensioni di quel che vivrai, e oltretutto:
    -una che anche se non avesse tradito, se n’è pur sempre andata da una storia dove nessuna la maltrattava.
    – una che anche se non avesse tradito, se n’è pur sempre andata da una storia perché invaghita di un altro (la dice lunga sul fatto che non sai amare).
    – una che anche se non avesse tradito, se n’è pur sempre andata da una storia senza sapere un perché.

    Da questi piccoli dettagli la tua nuova avventura è scritta, tanto fra due mesi il giocattolo ti da una pedata o lo molli tu e, nuovamente confusa, torni a molestare quel poveraccio che hai mollato con una bugia. Hai lasciato con delle menzogne una persona che hai tradito.

  7. 7
    ufon -

    poverina….. si si, tutta colpa del tuo ex ragazzo….
    farebbe bene ad odiarti, no ti meriti nulla di piú da parte sua.
    Col nuovo ragazzo,spero che ti stia solamente usando per farsi una bell sc…ta! Dnne vi meritate solamente di essere usate!

  8. 8
    Max -

    Come ci si fa a fidare delle persone, se poi queste storie sono all’ordine del giorno. Che schifo. Come si fa a fidarsi ancora dell’amore. Doppio schifo. E la cosa più grave, oltre il tradimento, è che per “giustificare” a te stessa questo orribile gesto, ti sei messa in mente di non fartelo più piacere cosi da un momento all’altro, quasi come per trovare una scusa. Scommetto che se questo tradimento non ci fosse stato, eri ancora innamorata pazzamente di lui. Sono altamente schifato da queste storie, e io, dopo aver ricevuto un tradimento 2 anni fa e dopo che continuamente sento storie di questo tipo tutti i giorni, mi chiedo a 24anni suonati: forse è meglio restare soli, si evitano tanti rischi. E lo dice uno che ha sofferto da morire fin troppo in amore tra tradimenti, due di picche e rifiuti vari. Non ne vale la pena. Per lo meno, l’unica persona di cui mi sento sicuro che non mi tradisca sono io, me stesso e medesimo. Ma la colpa è nostra e mia in primis: se imparassimo a non aspettarci nulla da nessuno non rimarremmo delusi!!!

  9. 9
    Miky90 -

    per Giuliano: i motivi che ho detto al mio ragazzo non sono scuse.Sono i veri motivi per cui l’ho voluto lasciare. Il tradimento è stata una conseguenza del mancato amore mio nei suoi confronti. Avrei dovuto dirglielo prima lo so ma il problema è che prima del tradimento io non avevo ancora capito che non lo amavo più, era ormai subentrato l’affetto e l’abitudine…purtroppo.

  10. 10
    wild steel -

    tutto sto panegirico che ha scritto la femmina si traduce in pochissime parole: sono un’opportunista, ho sfruttato il mio fidanzato finchè mi ha fatto comodo, e appena ho trovato un altro che mi piaceva davvero…beh calcio in culo al mio ex e conseguenti discorsi allucinanti salva-coscienza che non convincerebbero manco un decerebrato.
    uomini svegliatevi: ecco chi sono le femmine moderne.

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili