Salta i links e vai al contenuto

E’ sempre meglio confessare o in alcuni casi è meglio tacere?

Lettere scritte dall'autore  confusa83

Ciao,
Scrivo per avere un vostro consiglio su una questione che mi sta facendo molto soffrire e non capisco davvero cosa fare.
Sono sposata da più di un anno con un uomo meraviglioso, lo amo immensamente e non potrei desiderare niente di più.
Il problema è che più di 2 anni fa ho avuto uno sbandamento per un’altra persona, una cosa che ora non ha la minima importanza per me. Non so nemmeno perché io sia caduta in questa tentazione. Non ho mai tradito fisicamente, ci sono stati solo messaggi, ma sinceramente sempre molto più da parte sua che da parte mia. Ma ciò non toglie che io mi senta profondamente in colpa. Il fatto è che improvvisamente, dopo molti mesi è nato in me questo senso di colpa che non mi fa pensare ad altro durante tutto il giorno. Perché solo adesso e non prima mentre lo facevo? Io ho abbastanza interiorizzato la cosa, nel senso che credo sia umano avere una debolezza, perché come esseri umani possiamo errare. L’importante è capirlo e non commettere più l’errore. In più io non sono andata oltre, non l’avrei mai fatto. Era nato tutto per gioco e sono riuscita a fermare tutto prima che la cosa potesse andare oltre. Lo vedo come l’avermi messo alla prova dopo 10 anni di fidanzamento.
Il problema è che penso al fatto che lui non sappia niente, che c’è qualcosa di me che lui non sa e quindi non so cosa fare, questa cosa mi uccide! In realtà credo che la cosa migliore sia tenere per me questo peso perché la cosa per me non ha più la minima importanza ma penso anche che lui comunque non sa niente e mi chiedo se mi avrebbe sposata lo stesso se l’avesse saputo prima! La cosa assurda è che mesi fa la cosa non mi dava alcun problema, lo vedevo come uno sbandamento senza importanza mentre ora sono in completa crisi! Non voglio farlo soffrire, perché se gli dicessi qualcosa lui perderebbe la fiducia in me e rovinerei tutto, anche perché per me ripeto che quella storia non ha alcun senso e non so nemmeno perché c’è stata! Cosa devo fare? Potete darmi un consiglio? È corretto non rilevare qualcosa a fin di bene o la soluzione migliore è sempre la completa sincerità andando ad intaccare inevitabilmente un rapporto estremamente importante?
Grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: E’ sempre meglio confessare o in alcuni casi è meglio tacere?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

4 commenti

  1. 1
    punto -

    Tienitelo per te, e vedi di non tradire un’altra volta la fiducia dell’uomo che ti ama. Ormai quel che fatto è fatto .

  2. 2
    Stefano614 -

    Essere sposati non significa rinunciare alla propria individualità. Non vedo fatti così eclatanti da incrinare il tuo matrinonio. A meno che questo senso di colpa non nasconda una insicurezza dei tuoi sentimenti verso tuo marito per il futuro. Quindi cerca di fare chiarezza dentro te. Del resto scopri di essere fedele quando il tuo rapporto è messo in qualche modo alla prova. I matrimoni più longevi hanno tutti le loro piccole omissioni . Forza !!

  3. 3
    raffy -

    Il senso di colpa è solo distruttivo mettitelo in testa. Stai tranquilla non hai fatto nulla di grave! Ho letto di ina persona onesta e se dico questo qualcosa dovrà pur significare!

  4. 4
    Rossella -

    Mi sembra una cosa molto grave; sono abbastanza all’antica da questo punto di vista… non riuscirei a stare accanto ad un uomo che in qualche modo è stato defraudato della sua virilità. Si tratta di un confronto assolutamente impari… non è il tuo ex fidanzato! Si tratta di un uomo libero, sottolineo libero, che ti ha dato qualcosa che lui non ti potrà mai dare! Cosa? L’euforia di una vita senza regole!E’ il vincolo che evidentemente di stava stretto… non c’è niente di male a riconoscerlo! Le debolezze sono altre, mi rendo conto che oggi sotto la voce debolezze ci mettiamo praticamente “la qualunque”! Il punto è che è dura caricarsi la propria vita sulle spalle… fossi in te non esiterei a valutare l’ipotesi della separazione

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili