Salta i links e vai al contenuto

Giorni contati: 10 giorni e mai più tra me e lui

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti, lo so bene che il titolo è un po’ insolito, ma era l’unico più adatto a questa situazione.
Inizio con il dirvi che sono una ragazza di 17anni, quasi 18, e fidanzata con un ragazzo di 20anni. Stiamo assieme da 11 mesi. Tutto è sempre andato a gonfie vele, con alti e bassi, crisi e poi sempre fatto pace. Mai traditi, alla base abbiamo una fiducia e sincerità reciproca davvero intensa. Gli dico qualsiasi cosa e lui pure. Insomma, tutto perfetto sembrerebbe. Il problema sono io (credo) . Non è per essere vanitosa, ma io mi ritengo una ragazza piacente e con gran carattere (con varie situazioni che me lo confermano) , e quindi ho diversi corteggiatori che ci hanno sempre provato con me anche nonostante fossi fidanzata, ma io ho sempre rifiutato e non ho mai cornificato un mio fidanzato. Quando sono in coppia, sono fedele e con la testa sulle spalle, anche con i miei difetti ho sempre cercato di tenerli a bada.
Ammetto di essere una ragazza ”leggerà’ quando non sono fidanzata (ma con questo non significa che vado a letto oppure bacio il primo che capita) , nel senso che non mi ci butto a pesce in una storia e quando vedo che ho più ”scelte’ di ragazzi, rifletto un sacco e cerco di capire le loro intenzioni, uscendo con più ragazzi, non soffermandomi solo su uno. Lo faccio per capire che cosa voglio e cosa cercano loro, ma mica ci finisco a letto, ecc, perché non è nel mio carattere.
Perdonatemi se scrivo lungo, però è perché ho bisogno di un aiuto/consiglio e quindi ogni dettaglio potrebbe essere importante e darvi una mano in più.
Fatto sta che io nella mia vita non mi ero mai innamorata sul serio, ho solo preso cottarelle oppure provato attrazioni che terminavano nel giro di pochi mesi. Manco sapevo che cosa significasse l’amore.
Bè quando sono entrata nella 1a liceo, ho conosciuto un ragazzo che attualmente è diventato un mio amico: A.
Ci conosciamo da 4 anni, e siamo legatissimi. Lui era innamorato di me e lo è stato per un anno e mezzo, ma io mai me ne sono accorta e mai ci ho fatto caso, anche se lo trovavo un bel ragazzo ho sempre pensato che lui sceglieva un altro genere di ragazze, anche se qualche sospetto c’è lo avevo che lui provasse qualcosa per me, ma probabilmente non me ne volevo accorgere.
Dopo un anno e mezzo, ho visto che ha iniziato a cambiare atteggiamento nei miei confronti, nel senso che non mi scriveva nemmeno più, e a scuola scherzavamo di rado (eravamo in classe insieme e compagni di banco) , cominciava a fare quello che facevo un po’ io, cioè che dopo alcune storie finite male, non mi andava più di avere relazioni e quindi stavo un po’ appressa ai maschi della classe e il mio amico lo vedeva e faceva la stessa cosa con un paio di ragazze della mia classe (mie amiche per di più) . La cosa iniziava a infastidirmi e stavo iniziando a provare gelosia. Perché quando io smettevo di appiccicarmi agli altri, lui veniva e stava attaccato a me e da qui avevo iniziato a provare qualcosa per lui di una semplice amicizia. Mi faceva ridere, stare bene ecc. Dai suoi atteggiamenti mi faceva capire che lui mi ricambiava, così un bel giorno gli ho confessato tutto ciò che provavo e lui come risposta è rimasto scioccato e mi ha rivelato che è stato innamorato di me per un anno e mezzo e che adesso le cose erano cambiate e che avremmo dovuto aspettare come si sarebbe evoluta questa faccenda. Una risposta del cazzo ho pensato.
Così lo mandato a cagare e per mesi non gli ho più rivolto la parola, lo trattavo di merda ogni volta che si avvicinava e sapevo tramite altri miei e suoi amici che lui non ne poteva più di stare così lontano da me e che stava male, io in quel periodo piangevo e poi mi sono messa con un altro per dimenticare A.
Passa un estate intera e all’inizio della scuola ritorniamo amici e io convinta che per lui non provo più nulla, mi riavvicino e torniamo uniti come una volta. Mi scatta di nuovo qualcosa nel cervello che mi fa pensare solo a lui e a non volere nessun’altro.
Gli confesso per una seconda volta tutto ciò che provo e lui come risposta mi dice che è confuso, ma stavolta mi incazzo di brutto e gli urlo addosso, lo tratto di merda peggio dell’anno precedente perché mi sento presa per il culo. Da qui sparisco per un anno quasi, a scuola non lo guardo nemmeno in faccia, ma sempre dei suoi e miei amici vengono a riferirmi che a lui fa male vedermi con un altro che mi bacio, abbraccio ecc, che lo fa mandare in bestia ecc. Passa di nuovo un altra estate e ci ritroviamo a quest’anno, settembre 2011, 4 liceo.
Ho capito con il tempo i miei errori con lui, e quindi decido di essere più forte, orgogliosa, e furba.
Lui quest’anno sembra cambiato in meglio, più sincero nel farmi i complimenti, mi accarezza con discrezione, e non litighiamo nemmeno una volta se non per stupidaggini perché avevo capito che facendo la cattiva peggioravo le cose. Quindi mi facevo tutto scivolare addosso e notavo che le cose miglioravano. Avevo adottato alcuni trucchetti per capire che cosa provava per me, ecc. Quest’anno in parecchi ci scambiavano per una coppia e lui mai negava, ma io si. Mai ci siamo baciati, fidanzati, ecc. Lui è fidanzato adesso e io pure da 11 mesi. Quest’anno però lui si confida più intimamente con me, ci scambiamo sguardi e sorrisi profondi, che mi fanno capire che lui ancora qualcosa per me lo prova. Ma non voglio rischiare, perché sono fidanzata. Una mia amica gli dice che sono io la ragazza perfetta per lui, e lui non nega e mi guarda solo in modo imbarazzato. Quest’anno sono io la preda e lui il cacciatore. Mi dice spesso che senza di me non c’è la fa, che sono la sua metà che lo completa e quando me lo dice arrossisco ma lo nascondo facendo qualche battutina orgogliosa.
Ok, il brutto arriva adesso. Io quest’anno sono bocciata, non ripeterò la 4a perché mi ritiro. Ho già trovato un lavoro e di studiare non ne ho più voglia. E oggi quando A la scoperto ci è rimasto male. Mi stava più vicino del solito, mi ha fatto una foto, la mia prima foto sul suo cellulare, credo l’abbia fatto per avere un mio ricordo, non so. Mi guardava con un’aria malinconica, non so come spiegare. Mentre tutti in classe cercavano di consolarmi, lui era tutto silenzioso nel suo banco, che non diceva una parola e non alzava la testa. Oggi mi ha chiesto se l’ultimo giorno di scuola volevo andare con lui ad un area verde che si faceva una festa degli studenti, ma non so se andarci.
Ah, sabato scorso c’è stata una festa a scuola dove si dormiva tutti lì, eravamo in 13. Non c’era nessuno, avevamo una libertà assurda di fare ciò che volevamo. Il mio amico A, quella sera sembrava che mi voleva baciare, perché mi aveva chiesto se andavo in camera sua a dormire, a guardare la TV ecc. Ma solo a me lo chiedeva. Io appena ero entrata solo per vedere che camera aveva, era imbarazzato e mi guardava con un’aria di un bimbo indifeso e dolce. Quella sera avrei voluto abbracciarlo forte e dirgli quanto lo amavo, anche se non potevamo stare insieme.
Io per lui non ho mai smesso di provare qualcosa. Io lo amo, e lo sempre amato. E una vita senza lui non c’è la faccio.
Ditemi che cosa potrei fare. Tra 10 giorni finirò la scuola, e sono sicura che non lo rivedrò mai più.
So che è da egoisti, però non so se andare alla festa con lui.
Non voglio soffrire per lui di nuovo, e non voglio buttare la mia storia solo per una cosa che magari non ha senso fare con A.
Datemi la vostra opinione e grazie per avermi letta tutta.

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Scuola

2 commenti

  1. 1
    marco9504 -

    Scusami tanto, ma non saresti mai dovuta andare col tuo attuale ragazzo ! Ci sei andata solo per dimenticare A ! Ma hai idea di come si sentirà il tuo ragazzo ? Bah, sinceramente penso che come tu lo hai amato per ripiego un giorno verrai trattata alla stessa maniera, inizia col mollare il tuo ragazzo.
    Perché mi sembra di aver capito che tu hai più paura di restare sola che altro, infatti col tuo ragazzo non resteresti perché lo ami, ma solo perché A non ci sta…se ti sembra normale dopo 11 mesi di relazione, bah. Ad A dì ciò che provi, e per l’amor di dio lascia quel povero ragazzo che magari per l’estate si libera e riesce a trovare qualcuna che lo ami per davvero.
    In ogni caso ti auguro buona fortuna ! 😀

  2. 2
    Writes. -

    Ciao Marco.
    Bè direi che io non sono una che sta con un ragazzo per così tanto solo perchè non vuole rimanere da sola… Ma perchè lo amato e lo amo ancora.
    Lo so, può sembrare strano, ma io ne ho parlato con una mia amica di tutto questo, e ho capito che penso ad A solo perchè non lo posso avere.
    Ma dentro di me , sento che il mio ragazzo non lo voglio per nulla al mondo tradire ! e tanto meno con A!!!
    Riflettendo bene, amo il mio ragazzo davvero tanto, e mai penso ad A quando sono con il mio moroso!
    Mi succede questo, solo perchè so di non poterlo avere, ma se dovessi tradire il mio ragazzo, so che me ne pentirei. Credo che questi dubbi mi siano sorti solo perchè io sono in una fase in cui so di non poter rivedere mai più A.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili