Salta i links e vai al contenuto

Giochino Maestra/Alunno

  

Volevo alcuni pareri su una situazione che mi sta capitando, da circa sei mesi vado a fare un corso di inglese e ovviamente l’insegnante (fidanzata, ha 10 anni più di me) è sempre la stessa. A volte penso che ho equivacato qualche suo segnale (da me percepito come) di interesse… il primo segnale fu chiedermi indirettamente se ero fidanzato ma vabè pensai fosse normale e che noi uomini spesso vediamo segnali di interesse dove non ci sono per pompare il nostro ego. E pensai: che coglione che sono! Passano i mesi e il rapporto diventa sempre più confidenziale (è lei a volerlo…) tipo oltre a raccontare sue cose, mi chiede se per me è grassa o meno e gli dico che la trovo bene e lei mi lancia scherzosamente una carta… come a dire “bugiardo” (non è grassa, diciamo che sarebbe abbordabile, brutta non è ma neanche una modella… e cmq ha 34 anni…). Arrivando al punto nelle ultime lezioni sta un po’ uscendo fuori dal seminato… 😀

Tipo mi fa all’ improvviso senza motivo: “Ma tu vieni?”, la domanda è senza senso, io capisco subito il doppio senso ma non lo faccio capire e dico: “cosa?” (era presente pure un’ altra ragazza) e lei fa: “no, niente”…, dopo questo episodio in un’altra lezione mi fissa per 5/6 secondi e gli chiedo perché e lei dice non niente…(erano presenti altre due ragazze a cui alla fine della lezione dice scherzosamente “vi odio entrambe”) poi mi ha toccato la gamba col piede chiedendomi scusa dopo pochi secondi e io non rispondo… alle ultime due lezioni invece strusciava la punta della scarpa sul mio piede… allora ho capito che lo fa apposta… io la lascio fare ma resto comunque perplesso… potrebbe volere solo attenzioni e sentirsi corteggiata ad una “certa età”… in fondo non mi costa nulla… xD

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Relazioni

5 commenti a

Giochino Maestra/Alunno

  1. 1
    Rossella -

    Ho sostenuto l’esame per la patente europea (PET) e ti posso confermare che la lezione d’inglese ha un carattere volutamente informale. Serve a preparare lo studente ad entrare nell’anima della lingua… l’esame si sostiene presso il proprio istituto o direttamente in sede (quella piu’ vicina). Per l’occasione si riunisce una commissione di docenti madrelingua provenienti da Cambridge… tu arrivi,abbastanza teso, e l’esame, in larga parte, consiste in una conversazione. Trovi davanti a te degli insegnanti che si presentano come dei londinesi… quindi si conversa anche se, in teoria, si potrebbe avere la sensazione di portare alla luce un pensiero. Per questa ragione ritengo che il vecchio inglese non andrebbe archiviato. Ci sono contesti in cui e’ necessario (quando semplicemente si prende nota)… resta comunque una questione di principio: lo considero il simbolo dell’oratoria. L’inglese all’inizio sembra molto vincolante … con il tempo realizzi che serve a creare legami, a facilitare gli scambi culturali e le amicizie. Che dire? Forse non vi siete capiti. Ti consiglio di aspettare ancora qualche lezione e di esercitarti con un compagno di banco. In questo modo potrete condividere tutti i momenti della lezione.

  2. 2
    Sofia -

    Bene!
    Detto ciò che volevi sapere ancora xleby?

    “” volevi sapere come funziona l’esame per la patente europea e l’hai saputo!””

    L’inglese è il simbolo dell’oratoria ! Ed è importante! Ricordati!

    E ha ragione Rossella!
    Perché non ti eserciti con un compagno di banco?
    Fai il piedino anche te a un tuo compagno!!
    Prova!
    “” sii felice!!!!!!!!””””

    …..no comment….

  3. 3
    Yog -

    Ma potrebbe benissimo essersi pulita la punta della scarpa sui tuoi pantaloni per pure esigenze igieniche. Quanto a chiedere “Ma tu vieni?”, non mi sembra una battuta acutissima. Comunque non archiviare il vecchio inglese, limitati a imparare quello nuovo, ed accetta l’informalità della lezione. Io, per esempio, frequento una school dove le lessons le tiene una tipa completamente nuda, ma sappiamo tutti che lei si presenta così per aiutarci a entrare nell’anima della lingua.

  4. 4
    Golem -

    Sono d’accordo con Rossella, che finalmente è stata chiara. Per me l’inglese è talmente vincolante che l’ho sposata.

    Quanto all’esame PET, meglio lasciar perdere. Ho saputo dalla mia di inglese, a sua volta insegnante, che ci sono stati diversi casi di individui che si presentavano dopo aver essere stati sottoposti alla cosiddetta “pet therapy”, ma ancora più assurdo, c’era chi arrivava dopo settimane di dieta a base di “baked beans” per sostenere con sufficiente sicurezza l’esame PET in inglese e non rischiare di fare scena muta.

  5. 5
    Sofia -

    E te…con la tua maestra maialina ….che fine hai fatto?
    Il tuo corso di inglese con il piedino come va?

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili