Salta i links e vai al contenuto

Gettare la maschera

  

Stasera sto particolarmente male e non riesco a pensare a niente al di fuori di lui e di noi e a chiedermi: perchè?

Allora vorrei buttare una delle mie tante maschere e dirvi qualcosa di me, perchè sia libertatorio, catartico.

Dentro di me sempre più spesso sento l’imperativo categorico di stare bene, di essere forte, sorridente, sempre spiritosa. Gli altri possono stare male, soffrire, disperarsi, appoggiarsi agli altri. Io no. Io devo essere sempre all’altezza della situazione. Mangio tanto e non ingrasso. Laureata brillantemente. Ruolo di responsabilità in ufficio. Adorata dai colleghi. Sempre al centro dell’attenzione. Sempre la più brava nel corso di danza. Sempre quella che organizza l’uscita con le amiche. Faccio le 7 di mattina, ma il giorno dopo abbino scarpe e vestiti e vado in ufficio pronta per la riunione. Non posso crollare, non posso stare male. Non posso permettermi di stare sola, di non avere un uomo.
Devo essere sempre corteggiata, desiderata avere gli aneddoti da raccontare. Io la trascinatrice, euforica, entusiasta.
Nessuno capisce che io non sono perfetta e sto male come un cane. Ho cercato di ingannare me stessa e gli altri in questi mesi, facendo la disinvolta, abbronzata, tacchi alti, battuta pronta. Sto male. Mi fa schifo tutto. Qualsiasi cosa mi dà la nausea, ma non mi permetto di fermarmi, imbruttirmi, deprimermi. Io non lo concedo a me stessa.
Tutti si aspettano da me il massimo, mi ammirano e mi stimano per queso e io recito il mio copione. Sto male, sento il cuore frantumarsi, ma chi può davvero capirlo? Rispondere alle aspettative, rispondere alle aspettative e per questo motivo non urlo la mia rabbia e la mia sofferenza.
Fare finta di nulla. Come stai? Bene. Masi? Acqua passata, ravamo incompatibili. Cazzate, cazzate, cazzate. Io lo amo!!!!
Mi sembra che sia successo ieri. Percorso interiore? Non serve a niente? Tempo? Tutto uguale a prima. Ogni mattina mi sveglio e penso a lui. Vado a letto e penso a lui.
Mi manca come l’aria. E’ come se sentissi un organo in più, oltre al cuore, il cervello, il fegato…etc. c’è lui. Non lo vedo, non lo sento, non lo tocco. M alui c’è e senza non posso vivere.
Amore mio, perchè mi hai abbandonato?? Io darei la mia vita per te.

Lo volevo dire a voi, che ormai sento addosso come la mia seconda pelle.
Spero che capiate lo sfogo. Mi sembra che senza di lui la mia vita non abbia senso. Il mio amore, che voglio soffocare ad ogni costo, si alimenta ogni giorno.
Vi prego, aiutatemi a capire cosa posso fare.
Grazie a tutti.

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

29 commenti a

Gettare la maschera

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    asia82 -

    ti capisco perchè anche io sono un pò come te…sempre allegra divertente forte mi è successo di tutto ultimamente ma “non perdi mai il sorriso” mi dicono e poi piango ogni sera e se manifesto a volte le mie sofferenze vedo gli altri disarmati quasi in imbarazzo perchè nons anno cosa fare…purtroppo non so dirti cosa fare…il tempo ti aiuterà anche se ora forse ti sembra impossibile

  2. 2
    afra -

    Cavolo..la tua lettera e quella di yan solo stasera mi hanno messa k.o.
    meno male che sto per uscire…
    Stessa situazione per me (incredibile quanta gente abbia trovato qua dentro che prova le mie stesse cose!!!)…
    Pensa che non sei la sola…pensa che, forse, tutti hanno dentro qualcuno che non dimenticheranno facilmente…o forse mai. Ma pensa che, comunque, si continua a vivere e che, in ogni caso, può sempre succedere che prima o poi passi tutto…non é certo, ma non é neanche impossibile.
    Perché dovremmo pensare che non é possibile?
    Io ormai, l’unica illusione che mi concedo, é questa: passerà…forse.
    Qualcuno mi disse che un sentimento non corrisposto é destinato, prima o poi, a morire…perché non é nutrito, perché, nel caso dei rapporti di coppia, vuoi o non vuoi, l’amore non può essere a senso unico (e, Luc, non é Commercio questo!!!)…é un’ipocrisia dire che l’amore non chiede niente in cambio…questo discorso va bene per i missionari, ma per noi comuni mortali, non essere corrisposti é motivo di sofferenza, frustrazione e desolazione.
    E’ così, e la prova la dà questo forum. Tutti stiamo male perché lasciati.
    Elecina…se sei consapevole che non c’è soluzione alla tua storia, continua a fare come fai, magari grida un pò di più, lasciati andare, perché se tieni tutto dentro…tutto dentro rimane.

  3. 3
    leilaluna -

    Mi dispiace tanto Elecina.. mi dispiace per come ti senti.. non sei perfetta.. ma sarebbe bello essere sempre brillante.. ma non siamo macchine, siamo esseri umani e abbiamo dei sentimenti, anche noi avvolte ci stanchiamo, ci sentiamo male.
    Mi sei piaciuta perchè nel tuo correre ti sei fermata e ti sei messa a pensare.. forse quando stavi con lui eri talmente impegnata che non vedevi delle cose.. forse sono solo alibi i miei o scuse.. ma non mi capacito del perchè ti ha lasciato.
    Sei una bella persona Elecina, so che è scontato dirlo, ma meriti molto.. è un periodo schifoso.. ma passerà.
    Ele.. piangi se devi piangere.. ti fa solo bene.

  4. 4
    Maxim_Max -

    Ciao Elecina,

    riporto una tua frase:

    “Amore mio perchè mi hai abbandonato?? Io darei la mia vita per tè”

    Adesso te la giro subito così:

    Ma lui darebbe la sua di vita per te?

    Penso proprio di nò, perchè non te l’ha data proprio durante la vostra relazione, sennò non saresti qui a scrivere e a disperarti, per una relazione che “tirava” solo da una parte ovvero la tua!

    Quello che tu stai passando adesso, l’ho passato anch’io, però poi, sempre con il senno del poi, le cose le riesco a vedere nitide, perchè prima lasciavo che il cuore offuscasse per bene la mia mente, in quanto la sua forza era maggiore, ripetevo le stesse cose a me stesso.

    Però da un pò di tempo, per non parlare poi dell’incontro sceneggiata, avuto con l’ex moglie, del suo voler rientrare convinta di questo, che tu hai seguito in quel mio post inerente al fatto stesso, ha dato maggior conferma a tutto quello che mi diceva la razionalità dentro di me, quindi in difetto non siamo noi, dal punto di vista comportamentale, sentimentale, ma lo sono stati loro e per causa loro si sono create le situazioni che stiamo vivendo noi ora.

    Ma questa è una liberazione da un incubo!!!
    Da un fardello che ci prendeva tutte le nostre energie positive, perchè intanto erano belle pronte, lì a disposizione, per un loro uso e consumo a piacimento, pensando noi che dall’altra parte ci fosse la stessa cosa corrisposta.

    Inutile dire che abbiamo vissuto delle relazioni dove l’opportunismo sentimentale ha fatto da padrone!

    Perchè se così non fosse stato allora varrebbe quest’altro discorso, ovvero quando due persone sconosciute si incontrano e diventano, come si dice, anime gemelle mai nessun evento le potrà staccare fra loro, in quanto in questi casi una frase diverrà il loro comandamento della vita stessa:

    “Ho una senzazione strana che sento, mi sembra di conoscerti da sempre e di aver sempre vissuto con te”

    In questo caso, sempre che questa senzazione sia vera da entrambe le parti, qualunque screzio che possa accadere, in quell’unione, mai porterà ad una rottura e se per caso ci fosse pure un evento tale grave, il ricongiungimento ci sarebbe e diverrebbe più forte di prima, perchè dato dall’impossibilità di vivere altre realtà, in assenza di quella che è l’anima gemella.

    Spesso ognuno di noi pensa di aver trovato la sua anima gemella, ma invece si incontrano persone, negative, che portano una maschera la quale, dopo un lasso di tempo, cadendo fà vedere chi realmente sono in tutti gli aspetti, di lì da parte nostra deve esserci l’avulsione totale, da noi stessi, di questi esseri, perchè sono solo usufruitori della nostra energia che deve essere usata, da noi, in modo utile, per trovare una dimensione giusta fatta di reciprocità sentimentale non opportunistica.

    Tu hai ancora il cuore che ti offusca la mente, affermi di amarlo, perchè il cuore ti stà dettando quello, ma non è così, mi potrai chiedere pure che cosa cavolo ne possa sapere io dei tuoi sentimenti che hai nei confronti del tuo ex, ma quello che colgo non è null’altro che questa realtà.

    Sì il tempo sarà giudice e smorzerà tutto, in un ricordo che però analizzato non avrà nessun senso credimi che sarà così, però ora più che mai non cedere assolutamente ad un suo eventuale rientro, perchè incomberai di nuovo in un di bel nuovo pasticcio, che troverà l’unica persona che soffre solo in te stessa, perchè ti ribadisco che ci sono mille modi di dare la propria vita alla persona che si ama, ma nel tuo caso era solamente da una parte, come pure nel mio.

    Maxim.

  5. 5
    micione72 -

    Elecina, non piangere!
    La tua lettera mi mette una rabbia addosso che non puoi immaginare!
    Non sopporto di saperti cosi angosciata e non sopporto di sapere che tu, proprio tu, stai piangendo per un uomo che non ti merita!
    Elecina, se potessi, ti stringerei forte a me e ti lascerei piangere sulla mia spalla!
    Sappi che CHI AMA VINCE SEMPRE! Non arrenderti, non cedere alla disperazione!
    LA TUA VITA NON E’ SUA!
    LA TUA VITA NON E’ LUI!
    Forza, tirati su, sfogati quanto vuoi, ma non permettere a nessuno mai, specie ancora al ricordo di qualcuno, di farti cadere in un tale stato di disperazione!
    Ti abbraccio con affetto.
    Gerardo

  6. 6
    kapanna -

    e’ vero si sta’ male si soffre, ma non ci possiamo fare nulla, purtroppo le cose belle prima o poi sono destinate a finire ed anche se e’ difficile da accettare.. bisogna farsi forza e continuare a vivere perche’ per come vuoi la vita continua… anche se e’ duro andare avanti senza la persona che ami. e come se ti venisse a mancare una parte del tuo corpo… ti capisco perfettamente, sono stato lasciato piu’ di 7 mesi fa’ dopo una storia di 10 anni di cui 7 di convivenza, da una ragazza che fino a qualche giorno prima mi diceva che ero l uomo della sua vita e che piangeva al pensiero che ci saremmo sposati di li a breve… ed invece nel momento piu’ brutto della sua vita(sua mamma di soli 46anni colpita da ictus gravissimo con conseguenze disastrose come paralisi ed afasia totale.. il resto della vita sulla sedia a rotelle … ) ha pensato bene di lasciarmi e di mettersi con niente popo’di meno che….
    con l infermiere 22enne ( lei ne ha 27 io 39)conosciuto nei mesi di sofferenza….
    se ne’ andata in 2-3 giorni da casa mia e si e’ buttata tra le braccia del altro. fidanzata a casa in una settimana… cosi’.. come se nulla fosse..! ed allora ti rendi conto che nella vita niente e’ certo oltre alla morte..! ma poi con il tempo tutto “passa” e ti rendi conto che certe persone( nel mio caso.. non conosco la tua storia..)e’ meglio averle perse per sempre….
    fatti forza.
    ti sono vicino..

  7. 7
    Christopher -

    Ciao elecina. Posso chiederti da quanto tempo è finita ? e sopratutto, posso chiederti da quanto tempo c’è il no-contact ?

    Io sono stato lasciato 2 settimane fa. L’Amavo in tutto e per tutto.
    Adesso ti sembra tutto insuperabile. Ma vedrai…elabora il dolore…soffri, soffri e soffri. Le risposte per uscire da quell’inferno, arriveranno 🙂
    Ricordati una cosa molto importante: quando arriverai a toccare il fondo il tuo organismo ti proteggerà e pian piano ti rialzerai. Vedrai se non mi darai ragione 🙂
    E’ la natura.

    Sorridi 🙂

  8. 8
    dafne -

    ciao cara…non pensi che magari anche tu sei fatta di carne..troppo severa con te stessa.. stai male ,piangi ,urla di dolore al mondo intero.. a cosa serve apparire per quella che non sei così inganni te stessa prima di tutti..è inutile sopprimere il dolore perchè tanto ti verrà fuori prima o poi diventerà una bomba che prima o poi scoppierà..perchè vuoi apparire forte quando in questo momento non lo sei..non aver paura del giudizio della gente anzi cerca conforto..questo è il mio modestissimo parere..un abbraccio dafne

  9. 9
    guerriero -

    perchè devi sentirti a disagio?? Tu sei così,nn hai maschere, sei una persona evidentemente abitutata ad assumersi nella vita le proprie responsabilità. Ma ti assicuro che la sofferenza in amore, rende momentaneamente deboli anche le persone più forti (io ne so qualcosa).Dico momentaneamente perchè il tempo aiuta tutti, ma ciò che puoi fare tu è guardare avanti e soprattuto nn evitare il dolore, quello va vissuto, bisogna farsi trapassare da esso seza restistergli.Il dolore è terapeutico e serve a rafforzare. Tu devi solo buttare fuori tutto quello che hai dentro,lacrima dopo lacrima, e vedrai che presto o tardi ti alzerai la mattina senza pensare + a lui, lo sentirai lontano,anche perchè sarai arcistufa di tutto ciò e desidererai il nuovo. L’organismo umano, così come per le malattie, reagisce sempre, ed è così anche in questi casi.
    Volontà e tempo; binomio vincente.
    Te lo dico nn per fare la solita retorica, ma perchè prima ci sono passato io, forse subendo anche di peggio,ed il resto credo che tu lo sappia.
    Vedrai che succederà esattamente quello che ho scritto, e tu me lo confermerai. Adesso però, mollare gli ormeggi, barra al centro ed avanti tutta!!! :-))

    Alterius non sit qui suus esse potest = Non appartenga a un altro chi può appartenere a se stesso

  10. 10
    alfred84 -

    Ciao elecina,
    chi ti scrive e’ un ragazzo di 24 anni e quando ho letto la tua lettera mi e’ sembrato di vedere me, anche io come te lavoro in ufficio e sono a contatto con molte donne, che mi ripetono spesso quanto sono bello, brillante, che uno come me dovrebbe cambiarne una al giorno,che non e’ possibile che non ho una donna…ho tutto quello che un ragazzo della mia eta’ desidera,un ottimo posto lavoro,una bella macchina,sono benestante,ho una famiglia unita che mi adora,eppure e’ solo apparenza,perche’ ormai anche io proprio come te faccio finta di essere felice davanti ai colleghi,famigliari,amici,perche’ chi avrebbe il coraggio di dire che dopo un anno e quasi e mezzo sto male come un cane per lei??anche a me manca come l’ aria e il tempo non e’ stato amico anzi…sto sempre peggio anche perche’ ho continuato a farmi del male da solo, fino a qualche settimana fa era da piu’ di un mese che ci rifrequentavamo, facevamo l’ amore, siamo stati anche al mare insieme un paio di giorni, ero ritornato felice, ero finalmente reale e spontaneo, ma erano solo bellissime illusioni perche’ lei non aveva intenzione di tornare con me,voleva vedermi solo perche’ sostiene che con me sta bene,ma lei non capisce quanto mi stava facendo del male…tanto male!!!
    ti capisco quando dici che daresti la vita per lui nonostante ti abbia fatto del male,perche’ anche io la darei per lei e sto da cani,la amo tanto e mi vergogno a dirlo a qualcuno ma su questo forum ho trovato il coraggio di gettare la maschera,proprio come lo stai facendo tu ora.
    Ora non ci sentiamo da due settimane perche’ stavo capendo che mi stavo facendo del male da solo,ho deciso di provare a dare una svolta alla mia vita anche se sto troppo male perche’ mi sono reso conto ed e’ bruttissimo ammetterlo,che la mia felicita’ dipende da lei.
    Con questo non volevo scrivere la mia storia perche’ immagino non te ne freghi nulla, ma volevo dirti che ti capisco tanto e ti sono vicino e che non sei anormale anzi..al momento non ho nessun consiglio in merito da darti,perche’ avrei bisogno di essere aiutato pure io,ma voglio solo che tu sappia che sei una bella persona che e’ in grado di amare con la ‘A’ e fidati che a questo mondo non sono qualita’ facili da reperire in una persona,quando capiremo questo veramente, saremo pronti a donare il nostro grande amore a un’ altra persona che lo apprezzera’ e ci stimera’ per quello che siamo…ma questo giorno sara’ un giorno ancora troppo lontano….
    Con Affetto…
    ti auguro tanta felicita’ di cuore!!!!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili