Salta i links e vai al contenuto

Gerit Equitalia… una vittima

  

Al direttore,
mi chiamo tramontano antonio, sono stato vittima di un abuso da parte della gerit equitalia s.p.a.
Dopo che mi è stato bloccato il conto per un errore, detto da loro telematico, e dopo che ho dimostrato che si sbagliavano perché non dovevo dare quello che chiedevano in quanto avevo già pagato, anziché sbloccarmi i soldi si sono fatti un bonifico di 500 euro senza che il direttore della banca mi avesse informato e senza la mia autorizzazione.
Intanto oltre a essersi presi i soldi ho dovuto pagare anche delle spese di scoperto e sono più di dieci giorni che mi promettono che mi ridaranno i soldi ma a oggi nemmeno l’ombra.
Chiedo se tutto questo è possibile e cosa fa l’associazione dei consumatori.
Grazie per avermi dato la possibilità di esporre il mio problema.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

18 commenti a

Gerit Equitalia… una vittima

Pagine: 1 2

  1. 1
    Paolo -

    …non sei il solo ad essere vittima di autentici abusi di potere di questa gente…dovremmo fare una bella Class Action con un’associazine di consumatori e fargli pagare tutti i danni e i soprusi che fanno quotidianamente…penso che poi ci penseranno due volte prima di fare guai alla gente!!!

  2. 2
    Roberta -

    Equitalia è un regalo del governo Prodi che poi è stato ulteriormente infiocchettato da questa attuale classe politica,infatti Equitalia ha pieno potere esecutivo senza nemmeno chiedere l’autorizzazione al giudice figuriamoci la tua…tutto quello che puoi fare è andare dall’avvocato per farti riavere il maltolto facendoci aggiungere i danni morali…Equitalia stà perdendo molte cause,specialmente su ipoteche selvagge e soprusi vari,non ti arrendere !!!!

  3. 3
    Paolo -

    ..è vero, Equitalia è stato un regalo del governo Prodi….

    le perde sì le cause con tutti i soprusi che fa!!!!!

    Spero tanto in una bella Class Action con risarcimenti miliardari!!!! Dobbiamo toligere il vizio a questi signori di fare il bello e il cattivo tempo!

  4. 4
    Lucio -

    Sono dei delinquenti. Questo carrozzone va immediatamente eliminato, ed i dipendenti messi in strada. Caffoni ed arroganti

  5. 5
    stacy -

    Ve ne indico una fresca fresca, a marzo dell’anno scorso ricevo una racc dell’equitalia che mi invitava a pagare l’inps dipendenti entro tre mesi, ovvero almeno la quota a carico loro per evitare il penale. Scoprò quattro giorni fa di essere stata indagata ed evere un decreto penale nei miei confronti. Ora io la ricevuta ce l’ho, pagare ho pagato eppure mi devo ancora pagare un avvocato penalista per difendermi perchè qualcuno non ha fatto quello per cui è stipendiato? Ma complimenti….domani andiamo tutti a mangiare a casa loro

  6. 6
    daniele -

    io la gerit invece la vorrei ringraziare, da anni avevo un sogno, andare a vivere in brasile, vendere la casa, lavoro, insomma vita nuova!
    un anno fa mi è arrivata una cartella di “appena 5000 euro” Tentando di venirne a capo ho perso giorni, forse qualche settimana di lavoro per i vari giri comune, prefetture ecc. invano cercando di dimostrare quello che gia avevo pagato e non dovevo pagare… Bhe alla fine invece di pagare la gerit, con i soldi che dovevo pagare per la cartella mi ci sono fatto 2 bei biglietti aerei per me e mia moglie, destinazione florianopolis, brasile e ora vivo felicemente qui. Grazie di nuovo gerit sei stata davvero la goccia che ha fatto trabboccare il vaso…cioè la mia pazienza! Spero che la class action li faccia fallire seriamente!

  7. 7
    Daniele -

    Non falliscono: è una società pubblica.

    Confidavo nell’attuale governo, che ho sostenuto e votato: un grave errore.

    Di certo ho realizzato una cosa: lavorare in propio è diventata cosa pericolosa.

    Mi rivolgo in particolare ai ragazzi giovani: non fate l’errore di mettervi in propio.

  8. 8
    Alex -

    Salve, ieri 1 maggio 2010 mi reco presso l’ACI per pagare la tassa di possesso, con mio stupore apprendo che c’è un fermo amministrativo, mi reco presso l’Equitalia della mia città e scopro che il fermo amministrativo si riferisce a conti già pagati tre anni fa, dove c’era da pagare un residuo di € 0,48 centesimi.
    ASSOLUTAMENTE ASSURDO, ecco cosa fanno i governi , avevano detto che eliminavano il 40 % delle spese inutili della burocrazia , controllavano i prezzi per evitare spese esagerate.
    Essere italiano in questi anni è molto umiliante.

  9. 9
    Stefano Cavese -

    Mi arriva la cartella per pagare la rateizzazione di fine maggio. Per troppa premura vado a pagare ad inizio maggio. Dopo 1 ora di fila mi dicono che non sono pronti a ricevere i miei soldi! Ma come? Se mi hanno inviato la cartella con il numero di protocollo che significa “non siamo pronti?” immaginate che un vostro cliente vi viene a pagare e voi gli dite non sono pronto! Allora se non sei pronto non vedrai più i miei soldi. Se non sei pronto dipende dalla tua amministrazione, se non sei pronto sono problemi tuoi e quindi pagherai i tuoi sbagli…questo e’ quello che direbbe un vostro cliente! Loro stanno sempre li nessuno li licenzia e nessuno controlla e nessuno paga.
    Altro assurdo: mi accettano la rateizzazione ma continua ad arrivare cartelle matte, cioè solleciti di pagamento di cifre delle quali sto pagando la rateizzazione confermavamo da Equitalia, grazie alla mia consulente abbiamo trovato l’inganno. Sono pronto per partecipare ad una class action! Questi devono sparire e lasciare posto a strutture efficienti. Buon lavoro a tutti e un augurio di implosione di Equitalia e un augurio di pagare l’inefficienze di Equitalia ai politici che l’hanno ideata, come al solito non pagano mai, nemmeno se sbagliano…

  10. 10
    Alfredo -

    Settembre 2009 arriva a nome della società intestata a mia moglie l’iscrizione ipotecaria sulla casa di sua proprietà per un debito (inps, Ici) di € 4.000 circa. La circostanza ha portato a chiudere le due attività (gennaio 2010). Una settimana dopo mia moglie, a seguito dolori, è ricoverata per una settimana ma non le trovano niente di fisico e la dimettono. A febbraio nuovo ricovero, diagnosi psichiatrica. In cura presso un centro di salute mentale da allora. Da gennaio 2011 si è allettata e a tutt’oggi vegeta a letto. Ho un rimpianto: non aver denunciato penalmente il funzionario responsabile dell’iscrizione ipotecaria (peraltro tolta in quanto contestata dal commercialista e pagato il debito). Dopo il ricevimento della lettera dalla Gerit ha iniziato ad avere disturbi del sonno e visioni notturne seguiti da urla. Io ho ancora qualche mese di autonomia psichica, prima di diventare pazzo anchio so chi cercare, manicomio per manicomio una soddisfazione me la voglio togliere.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili