Salta i links e vai al contenuto

La gelosia retroattiva non è una malattia

Lettere scritte dall'autore  Itto Ogami
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 18 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

35 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 11
    Sofia -

    Itto..tu non sei a posto purtroppo.. Hai questa patologia..perché invece lo è eccome!
    Non ti vedi quanto sei ossessivo con questa cosa!?

    Per te la vita è tutta qui. .vedi solo questo e basta!

    Itto tu hai bisogno di curarti e vivere una vita vera!

    Hai bisogno di veri probblemi..di lottare per non riuscire a mangiare perché non hai i soldi. ..questo hai bisogno!

  2. 12
    Itto Ogami -

    Risposta a 10 Suzanne

    Cito: “Al di là della concezione di amore sottesa a questa posizione per me assolutamente inconcepibile, mi domando se un geloso retroattivo non lo sia anche nel post-relazione. Per ipotesi: se lasciato, proprio perché è stato il primo e unico amore di una donna, riuscirebbe ad accettare l’idea che l’oggetto del suo possedimento possa essere di qualcun altro?”

    Risp: Ti rispondo volentieri. Se si tratta di un geloso retroattivo DOC, allora assolutamente SI, perché il geloso retroattivo NON desidera avere una compagna che si da ad altri. In pratica il suo atteggiamento è di RIPUDIARE/RIFUGGIRE ciò che non gli piace. Diverso è il caso dei maniaci possessivi, i quali sono pericolosi a livello sociale, perché alcuni di essi compiono violenze inaudite (per capirci vanno messi in galera)

    Cito: Questo dovrebbe inquietare, considerando tutte le donne uccise o massacrate affinché nessuno potesse nuovamente “possederle”.

    Risp: Esatto. Infatti questo tipo di persone è malata, da ricovero o da galera, e nulla ha a che vedere con il vero geloso retroattivo, il quale sotto il profilo della violenza non fa male ad una mosca. Talvolta le persone (specialmente le donne) tendono a fare di tutta un’erba un fascio, probabilmente per la paura causata dai maniaci che mietono vittime…

  3. 13
    Itto Ogami -

    Cito 8 Angwhy

    Cito: “Ma che significa? perche dovrei essere geloso del passato di una quando me ne sono girate 50 prima di lei,io non lo capisco”

    Risp: Caro Angwhy, tu ne fai un problema di ordine “razionale”, e secondo quanto tu dici la tua posizione è assolutamente condivisibile. Il punto è che non si tratta di qualcosa di “logico”, ma istintivo. Se hai questa qualità non faresti la domanda. Se non hai questa qualità, è ovvio che per te risulti strano o incomprensibile quanto viene detto da un geloso retroattivo. Per un geloso retroattivo, conta esattamente quello che ha fatto il partner in precedenza, senza riguardo in merito a ciò che ha fatto lui. Chi è onesto con se stesso non fa nulla e si aspetta che anche il partner sia casto e puro. In altri casi ad ogni modo vi è la pretesa di base che comunque il proprio partner non abbia avuto nulla in precedenza. E questo non per ragioni della mente, anzi il piu’ delle volte il geloso retroattivo si scontra con se stesso, combattuto tra la razionalità e ciò che istintivamente prova.

  4. 14
    Golem -

    Questo è un classico esempio di lucida follia. Si decide a un certo punto che quella che è una visione nevrotica delle cose, sia in realtà una qualità, neppure una caratteristica, proprio una qualità. Distinguendola positivamente da chi non ce l’ha, e su questo giudizio paranoico ci si costruisce una morale. Il tutto per non affrontare le ragioni che hanno condotto a chiamare le cose col loro nome.

    Suzanne non ha sbagliato a immaginare che questo quadro sia il terreno di coltura di certi fenomeni. Questa situazione è agghiacciante. Mi chiedo cosa ha subito quest’uomo per ritrovarsi in queste condizioni. Perchè tutti siamo stati o siamo gelosi, attivi o retroattivi, ma qui la frase è: “Huston, have a problem”.

  5. 15
    maria grazia -

    Itto, dici solo un mare di fregnacce! Le statistiche e i FATTI di cronaca sostengono proprio l’ opposto delle cose che affermi tu, e cioè ci dicono che la maggior parte dei femminicidi e delle violenze in coppia e in famiglia sono generate proprio da un’ eccessiva gelosia dell’ uomo e da un senso del possesso che questi ha nei confronti della sua partner. OVVIO che il geloso retroattivo è il primo implicato in uno scenario di questo tipo, perchè le sue fobie patologiche e gli spettri che ha nella testa lo indurranno sempre a prevaricare sulla sua donna fino a privarla di qualsiasi libertà. Quindi, anche ammesso che uno come te trovi la partner giusta, non la lasceresti mai vivere serena, presto o tardi per lei il rapporto diventerebbe una galera insopportabile e al primo “grido” di libertà da parte sua tu avresti reazioni imprevedibili. Sono le dinamiche di TUTTE le storie di questo tipo, e che tu lo neghi non cambia nulla.
    Ha ragione chi dice che ti mancano PROBLEMI VERI.

    “Se hai questa qualità non faresti la domanda. Se non hai questa qualità, è ovvio che per te risulti strano o incomprensibile quanto viene detto da un geloso retroattivo.

    Essere gelosi retroattivi come lo sei tu non è una “qualità”. E’ una patologia.

  6. 16
    Itto Ogami -

    Risposta a 11 Sofia

    Cito: “Itto..tu non sei a posto purtroppo.. Hai questa patologia..perché invece lo è eccome!”

    Risp: Tu ne hai altre molto piu’ gravi.

    Cito: “Non ti vedi quanto sei ossessivo con questa cosa!?
    Per te la vita è tutta qui. .vedi solo questo e basta!”

    Risp: Non sono ossessivo. Sto analizzando un aspetto della realtà. Un giorno parlerò di frutta e verdura. Adesso di questo.

    Cito: “Itto tu hai bisogno di curarti e vivere una vita vera!”

    Risp: ti sei mai rivolta ad uno psicologo per i tuoi problemi di comunicazione?

    Cito: “Hai bisogno di veri probblemi..di lottare per non riuscire a mangiare perché non hai i soldi. ..questo hai bisogno!”

    Risp: Uhmmm, vallo a dire ad ingegneri, medici, professori ecc. Perché non vai in università a dire: “ma che cazzo studiate a fare, voi non conoscete i veri problemi della vita !”, oppure in un convengo di dottori: “idioti, voi non avete problemi come chi non mangia ecc.”. I tuoi ragionamenti dimostrano la totale follia. Ma non sarò io a curarti, quindi lasciami lavorare adesso.

  7. 17
    Itto Ogami -

    I maiali hanno grufolato… in un qualunque sondaggio scientifico esiste un errore “BIAS” di cui tenere conto nella formulazione di qualsiasi statistica. I maiali sono il BIAS, quindi basta non considera l’esistenza di questo rumore di fondo.

    Ci sono altri punti di vista innovativi ?

    PS: a gran richiesta sarà pubblicata la prossima lettera, ovvero “LA STANZA: il test infernale del geloso retroattivo”.

  8. 18
    Golem -

    Arriva lui coi Bias. Sono due anni che ne parlo. Ne è piena LaD di queste aberrazioni.
    Il tuo sulla gelosia retroattiva e corredato da quello classico “di conferma”. Ti vai cioè a cercare le ” indicazioni” giuste per confermarti le tue ragioni. E se non le trovi le fabbrichi
    Umberto Eco prima di morire aveva visto giusto, dicendo che Internet è un potente mezzo di diffusione della cultura, ma permetterà anche la diffusione di tanta ignoranza per bocca degli imbecilli. Che come al solito sono in sovrannumero.

  9. 19
    Itto Ogami -

    Risposta a 18 Golem

    Beh, che dire, grazie per averci dato prova delle parole di Umberto Eco con il tuo intervento.

  10. 20
    Sofia -

    Vedi itto…per me che ho passato l’inferno in terra tutte ste minchiate che dici sono cazzate capisci?,,,a parte che non me ne può fottere di meno di ciò che dici di me…per nulla…tutto mi scivola ma ti dico per il tuo bene devi IMPARARE A VIVERE…perché la tua vita ossessiva gira tutto intorno a vergine o non vergine e bla bla…

    Tanto non lo capisci OK..va bene così.. A me di te frega un cazzo potresti anche andare con una zebbra!

    Io le cose le ho dette per te!

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili