Salta i links e vai al contenuto

Gazebo nel comune di Roma

Buonasera, vi scrivo per avere delle delucitazioni in merito. Nel febbraio del 1990 abbiamo costruito un gazebo fuori in giardino delle misure 3×4, composto da 6 pilastri in ferro piantati in terra e una copertura di eternit (non di amianto). Faccio la premessa che sono affittuario dal ’66 e prima di costruire il gazebo è stato chiesto il permesso sia al proprietario dell’immobile, sia al vicino. Oggi 2011 mi è stato notificato un esposto per abuso edilizio. Il vicino non è più d’accordo sul gazebo.
Purtroppo 20 anni fa non è stato messo nero su bianco la sua decisione e negli anni non è mai stato condonato. L’ambiente è privo di ogni tipo di chiusura su tutti e quattro i lati ma solo del tetto.
Contestualmente è stato pavimentato per una questione di pulizia ma nel corso di questi 21 anni è stato utilizzato solo come “residenza” estiva.
Non è nostro interesse chiuderlo per costruire una camera ma solo per godercelo nelle calde estati di Roma.
Come devo muovermi? Posso condonarlo ora? Aspetto il verbale? Ci sarà una multa o un procedimento penale?

Resto in attesa.
Per ora grazie

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Controversie

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili