Salta i links e vai al contenuto

Fusione campana da dedicare alle vittime del Covid 19

Lettere scritte dall'autore  renato baldussi

Mi chiamo don Renato Baldussi e sono parroco della Parrocchia di Cristo Re in Brescia.
Stiamo portando avanti una iniziativa in concerto con il Comitato di Quartiere per ricordare le vittime del coronavirus.
La nostra parrocchia sta progettando la fusione di otto campane da apporre sulla torre campanaria e vorremmo dedicare queste campane alla memoria di tutti coloro che, a causa dell’emergenza coronavirus, non hanno avuto una degna sepoltura e non si sono quindi celebrate le esequie.
Queste campane suoneranno tutte le sere alle ore 17 per richiamare alla memoria le vittime dell’epidemia di tutta Italia, sullo stile della campana “Maria Dolens” di Rovereto che suona per ricordare i caduti della Prima Guerra Mondiale. Naturalmente sulle campane saranno evidenziati con incisioni a sbalzo frasi e immagini relative alla epidemia che purtroppo è ancora in corso.
Dal punto di vista progettuale tutto è pronto. Servono però i finanziamenti: circa 250.000 euro è la previsione di spesa. Le campane verranno fuse dalla ditta Gressmayr di Innsbruck.
Conto sull’aiuto di tante persone che vogliono ricordare i propri cari o che sono sensibili a questa iniziativa.
Chi volesse aderire alla proposta potrebbe inviare il proprio contributo all’Iban della Parrocchia di Cristo Re oppure telefonare al sottoscritto.
L’iban della Parrocchia è: IT74K 01030 11200 000000777105 (Banca MPS).
Il mio numero di telefono: 3348000209.
Un grazie a tutti coloro che aderiranno a questa iniziativa.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi: Fusione campana da dedicare alle vittime del Covid 19

Altre sul tema

Altre nella categoria: società

11 commenti a "Fusione campana da dedicare alle vittime del Covid 19"

Pagine: 1 2

  1. 1
    Paolo -

    Lei è l’esempio di come l’essere umano sia praticamente morto. Spendere 250.000 eur per un pezzo di metallo che ricorderebbe solo la vergogna di questo pseudo virus creato ad arte per uccidere i più deboli è una cosa che fa schifo. Con 250.000 lei potrebbe aiutare almeno 10 persone a riemergere dal baratro in cui sono sprofondate, loro malgrado, magari perchè lavoratori autonomi o precari già da prima dello schifo del virus. Persone oneste che per dignità non chiedono e per rispetto sono invisibili. Si vergogni, non ho nemmeno la decenza di telefonarle per dirle quanto fa pena, lei e la sua religione di casta, lei che probabilmente vive e dorme da solo in una canonica di 500 mq o più, con la “patente” di salvatore delle anime. Lei rappresenta solo la feccia dell’umanità, la parte di umanità che andrebbe cancellata!

  2. 2
    Yog -

    Splendida idea, quella di rivolgersi alla Gressmayr. Per fondere le campane più grandi vengono colate nell’antico forno fino a 10 tonnellate di bronzo con legno secco di abete rosso, chiaro che la faccenda ha un costo.
    Mi pare però un tantino tirato il parallelo con il campanone di Rovereto, anche perché prima di erigere memoriali è buona prudenza aspettare la fine della guerra.
    Io con 250.000 € prenderei 12.500 bottiglie con etichetta dedicatoria, che confortano più delle campane, ma è solo una questione di preferenze personali.

  3. 3
    Bottex -

    Sottoscrivo il commento precedente.

  4. 4
    Angwhy -

    Questa mi era sfuggita bravo Don, in caso, quando verrà fuori la verità rifaremo fondere le campane, tanto riciclare è di moda

  5. 5
    Antonio -

    @Paolo, già ma sai ormai dopo il Concilio Vaticano secondo abbiamo la maggioranza di curati Piddini.
    Scrivimi che ti racconto un po’ di cose sul tema e sul Covid.

  6. 6
    Don Renato Baldussi -

    I lettori della mia richiesta purtroppo non hanno capito nulla o non mi sono spiegato a sufficienza.La spesa complessiva della ristrutturazione del campanile e delle 5 campane con l’incastellatura costa 250.000 euro. La singola campana da dedicare alle vittime del covid non supera gli 8.000 euro

  7. 7
    Antonio -

    Apprezzo molto la sua iniziativa, simbolo importante in un mondo che non attribuisce alcuna importanza a simboli, preghiere e pensieri. Tutto teso al significato tecnico del esistenza, che la si pensi in modo lineare, od alternativo come il nostro Paolo complottista. Buon lavoro Don.

  8. 8
    Garatti Flavio -

    Lei ha sbagliato proprio mestiere, le consiglierei di fare l’imprenditore o l’architetto oppure il boscaiolo, visto che vuole tagliare tutte le piante che circondano la chiesa. Il mestiere del parroco non le si addice

  9. 9
    Renato -

    Signor Garatti, visto che abita a fianco della chiesa potrebbe fare la manutenzione del verde che le sta di fronte e non solo lamentarsi per il fatto che voglio semplicemente sostituire le piante esistenti e completamente antiestetiche e non adatte all’ambiente cittadino con 2 belle piante di ulivo togliendo anche tutta la sporcizia che ci sta intorno che è diventata la latrina di tutti gli animali che vi possano. Cordiali saluti.

  10. 10
    Sara -

    Trovo vergognoso da parte di chi professa carità e rispetto del prossimo investire 250.000 euro per il restauro di un campanile nel mezzo di una tragica crisi umanitaria. Le persone che abitano il borgo, tra l’altro, hanno firmato perché le campane smettessero di disturbare la quiete che contraddistingue il quartiere.Mi chiedo chi desideri che le 8(!!)campane tornino a rintoccare e come mai questa scelta non sia stata adottata con il vaglio di chi il quartiere lo abita da sempre, soprattutto da chi abita a pochi metri dal campanile.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili